User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    I sa smentés mai...
    Data Registrazione
    26 Nov 2006
    Messaggi
    994
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rifiuti tossici da Napoli a Brescia: chiusi tre stabilimenti tra Bedizzole e Odolo

    Dal Giornale di Brescia del 04/10/07

    ------------------------------------------------

    Rifiuti tossici da Napoli: chiusi tre stabilimenti tra Bedizzole e Odolo

    Sigilli alla Ferriera Valsabbia e alla discarica Faeco.
    Per il pm: "Trattavano fluff e ferro contaminati"

    (...)

    Si tratta di un'inchiesta della Magistratura partenopea su un traffico di rifiuti pericolosi partiti dal 2004 a oggi da Frattaminore, smerciati come materia prima a norma e portati negli stabilimenti del Nord come rottame e fluff (la parte non ferrosa delle automobili) puliti.
    Di pulito, però, per il PM Maria Cristina Ribera non c'è nulla.
    Anzi, il rottame portava con sé elevate quantità di policloro bifenile (Pcb).
    Sporchi anche i documenti con i queli questo veniva veicolato.
    In sostanza la Comet, azienda di rottamazione di automobili con sede a Frattaminore, non provvedeva a ripulire le carcasse delle vetture da sfasciare giunte da tutto il mondo.
    Si limitava a cambiare i codici di accompagnamento: a ripulire la facciata, non la sostanza, per risparmiare così il denato necessario per trattare i rifiuti tossici, prima di rimetterli in circolazione.
    Ferro e fluff, contaminati da oli, carburanti e gomme, venivano caricati sui cassoni dei camion di Italia Trasporti, così come venivano accolti nell stabilimento di Frattaminore.
    Da qui raggiungevano prima il Friuli, poi la Lombardia senza perdere, durante il trasporto e le fasi di lavorazione, tutto il loro potenziale inquinante.
    Nel macinatore della Siderurgica di San Giorgio di Nogaro (...) le balle di lamiera venivano passate al frantoio, sminuzzate e selezionate.
    Ma, secondo l'accusa, non ripulite.
    La quota ferrosa raccolta veniva poi spedita a Odolo, dove veniva fusa; mentre il fluff era inviato per lo stoccaggio alla Faeco di Bedizzole.
    (...)

    ------------------------------------------------

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Lombardei mein Vaterland
    Data Registrazione
    30 Jul 2007
    Località
    Brèsa
    Messaggi
    1,421
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    è ovvio, i napuletani producono rifiuti tossici

    li spediscono qui e noi ne subiamo gli effetti.



    [TERRONI MALEDETTI]

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    17 Jan 2013
    Località
    glüglülåndiå
    Messaggi
    1,701
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    iovedì 4 Ottobre 2007

    L’OPERAZIONE. Grazie a false certificazioni, sull’asse Napoli-Brescia-Udine venivano smaltite tonnellate di scorie pericolose senza rispettare le regole di sicurezza
    Rifiuti, scoperto un traffico illecito
    I carabinieri sequestrano la Faeco e la Ferriera Valsabbia La procura indaga i vertici delle aziende di Bedizzole e Odolo



    Nello Scarpa
    I camion, carichi in media di 400 carcasse «compattate» di auto provenienti da ogni parte del mondo, partivano quasi ogni giorno dalla Campania per raggiungere le aree di stoccaggio del Friuli e i depositi di Bedizzole e Odolo. Qui, grazie a codici identificativi falsi, venivano trattate e smaltite come rifiuti ordinari aggirando le costose bonifiche previste per le scorie speciali-pericolose. Già, perchè i rottami al centro della presunta truffa scoperta dai carabinieri, contenevano rifiuti ecotossici come il Pcb e liquidi non biodegradabili che si accumulano nei tessuti di ogni essere vivente.
    La salute umana insomma, sacrificata all’altare di un business illegale che secondo gli inquirenti avrebbe movimentato in tre anni qualcosa come 10 milioni di euro. L’indagine, condotta dal pm di Napoli Maria Cristina Ribera si è conclusa ieri mattina con un blitz dei carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Udine e Brescia che hanno sequestrato cinque aziende. Si tratta dell’autodemolizione Commet di Frattaminore in provincia di Napoli, la Siderurgica di San Giorgio di Nogaro di Udine e la Italitrasporti di San Marcellino di Caserta. Nel Bresciano i sigilli sono stati apposti alla Faeco di Bedizzole che gestisce la discarica di fluff e alla Ferriera Valsabbia di Odolo. Il valore dei beni sequestrati ammonta a 50 milioni. Quindici le persone indagate per reati che vanno dalla gestione non autorizzata al traffico illecito di rifiuti, passando per il falso ideologico in atti privati, l'abuso d'ufficio e la truffa.
    Nella lista degli indagati del decreto di chiusura indagini, figurano anche il presidente della Faeco Giambattista Chiodi, la responsabile della qualità della società di Bedizzole Cristina Mazzucchelli e Giovanni Battista Brunori titolare della Ferriera Valsabbia. Il provvedimento giudiziario ha di fatto paralizzato l’attività nelle due imprese bresciane che occupano complessivamente 366 addetti.
    L'indagine denominata «Dirty pack», aveva preso avvio nel gennaio 2005 quando il Noe di Udine eseguì degli accertamenti sul ciclo produttivo della Siderurgica, interessandosi in particolar modo al trattamento dei rifiuti provenienti da produttori nazionali ed esteri.
    Dalle verifiche è emerso il sistema delle false certificazioni: i rottami venivano classificati come veicoli fuori uso non contenenti liquidi pericolosi. In realtà nelle carcasse destinate alla macinazione erano ancora presenti oli minerali, carburanti e gomme potenzialmente tossiche. L’escamotage consentiva di risparmiare 200 euro per ogni auto rottamata, ottantamila euro in media al giorno. Risalendo la filiera del traffico di scorie, i carabinieri hanno portato alla luce la complessa organizzazione che aveva appunto come destinazione finale dei materiali pericolosi Odolo e Bedizzole.


    Bresciaoggi online

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226