User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
  1. #1
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito [Argentina] Ergastolo per il sacerdote genocida.


    Ergastolo per il sacerdote genocida
    10 ottobre - "Delitti di lesa umanità commessi nel quadro del genocidio che ebbe luogo in Argentina tra il 1976 e il 1983": dalla collaborazione in sequestri e torture all'omicidio di sette persone. Per questi reati il 9 ottobre l'ex cappellano della Policía Bonaerense Christian Von Wernich (nella foto) è stato condannato all'ergastolo, con una sentenza che sancisce le pesanti responsabilità della Chiesa nel periodo della dittatura. La decisione del tribunale de La Plata è stata accolta con applausi, abbracci, lacrime e commozione dai familiari dei desaparecidos e il presidente Kirchner l'ha definita "una sentenza esemplare". Dal canto suo l'Episcopato si è limitato a ripetere che se membri del clero hanno partecipato alla repressione lo hanno fatto sotto responsabilità personale. Elemento ancora più sconcertante, il genocida Von Wernich potrà continuare a dire messa e a esercitare il ministero sacerdotale: il suo superiore, il vescovo Martín de Elizalde, dopo aver chiesto a nome della Chiesa un generico perdono alle vittime, ha rinviato a data da destinarsi l'adozione di qualsiasi provvedimento in merito. segue
    Sull'argomento vi segnaliamo l'articolo del manifesto dell'11 ottobre: Sentenza storica in Argentina.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    Questo l'articolo del Manifesto

    Sentenza storica in Argentina, ergastolo al prete torturatore
    Condannato al carcere a vita l'ex cappellano della polizia Christian Von Wernich, che ha partecipato attivamente alle torture della giunta Videla. Un verdetto che indica le reponsabilità della gerarchia cattolica del regime militare, che negli anni '70 ha fatto scomparire circa 30mila persone
    Sebastian Lacunza
    Buenos Aires


    Sette omicidi, 31 casi di tortura e 42 privazioni di libertà. Con questi casi comprovati, il sacerdote cattolico argentino Christian Von Wenich è stato condannato all'ergastolo per «reato di lesa umanità durante il genocidio» perpetrato in Argentina durante l'ultima dittatura militare (1976-1983), secondo quanto ha deciso con un verdetto storico un tribunale della città di La Plata nella serata di martedì.
    Questa sentenza, considerata ieri «esemplare» dal presidente peronista di centro-sinistra Nestor Kirchner va al di là della brutalità del personaggio. Una parte della società argentina, in special modo gli organismi di tutela dei diritti umani, mette in causa ancora una volta la «complicità» della Chiesa cattolica con il regime militare che alla fine degli anni '70 ha fatto scomparire 30mila persone.
    La sentenza del Tribunale Federale I di La Plata, 80 chilometri a sud di Buenos Aires, presieduto dal giudice Carlos Rozanski, è probabilmente la macchia più oscura di tutta la storia della chiesa argentina. In circa tre mesi, sono stati sentiti più di 70 testimoni, 41 dei quali superstiti da un campo di concentramento, che hanno tutti indicato l'assoluta impunità con cui agiva Von Wernich, il quale arrivò a dire a un desaparecido «la tua vita dipende da dio e dalla tua collaborazione».
    «La condanna getta la colpa sulla chiesa nella sua interezza», afferma al manifesto Hebe de Bonafini, presidente delle Madri di Plaza de Mayo. «Lo hanno trasferito, lo hanno spostato in piccoli villaggi, gli hanno permesso di celebrare matrimoni e, in ogni luogo dove finiva, noi madri lo denunciavamo», ricorda Hebe. Che denuncia «l'ipocrisia di coloro che non lo scomunicano e gli permettono di celebrar messa in carcere».
    La chiesa, guidata dall'arcivescovo di Buenos Aires Jorge Bergoglio, indicato come «papabile» durante l'ultimo conclave, ha mantenuto il silenzio sul caso Von Wernich fino alla notte di martedì, quando ha condannato la «resposabilità personale» del sacerdote e si è detta «sconcertata» dai «reati gravissimi». Fedele al suo vocabolario, la Conferenza episcopale ha sottolineato in un comunicato che gli argentini devono fare ogni sforzo «per allontanarsi dall'impunità, ma anche dall'odio o dal rancore», mentre la diocesi di Nueve de Julio, a cui era appartenuto Von Wernich, ha chiesto «perdono».
    «La dichiarazione di Bergoglio è una vergogna. Perché non parlano chiaramente dei preti che dicevano che torturare sette ore non era peccato?», tuona Hebe de Bonafini.
    Il sacerdote torturatore sa qual è il suo ultimo rifugio. Von Wernich si è paragonato a Cristo e ha citato l'ultima omelia di Bergoglio. «Chi impedisce la riconciliazione, è un demonio», ha detto.
    Bisogna ricordare che anche alcuni membri della chiesa sono stati vittime della dittatura. Due vescovi sono stati assassinati in incidenti simulati, cinque religiosi sono stati massacrati in un quartiere di lusso di Buenos Aires, senza contare la scomparsa delle due suore francesi Léonie Duquet e Alice Domon. E poi, centinaia di cattolici del Movimiento del Tercer Mundo sono desaparecidos.
    Ma d'altra parte sono agghiaccianti le testimonianze e i fatti storici che parlano del silenzio e in molti casi dell'estrema complicità della chiesa con il regime capeggiato da Jorge Rafael Videla. Sono stati cattolici - come il fondatore del centro di studi legali e sociali Emilio Mignone - i più lucidi a denunciare la complicità della «nomenklatura» ecclesiatica.
    Il giornale Pagina 12 ricordava alcuni delle frasi celebri della gerarchia cattolica negli anni '70. A due mesi dal golpe, la Conferenza episcopale ha sostenuto che «sarebbe agire» contro il bene collettivo pretendere che «gli organismi di sicurezza lavorino con la purezza dei tempi di pace, mentre fuori scorre il sangue a fiumi».
    Il dibattito è ancora aperto sulla figura dell'italiano Pio Laghi, nunzio apostolico fino al 1980. Molti, come la stessa Hebe de Bonafini, lo considerano «il responsabile di un circo a cui tutti partecipavano, che non ci ha aiutato minimamente». Alcuni testimoni parlano almeno di negligenza, mentre Mignone, morto da qualche anno, ha messo in evidenza come Laghi abbia cercato di richiamare l'attenzione sulle atrocità della dittatura.
    Il sacerdote salesiano Rubén Capitanio ha dichiarato durante il processo a Von Wernich parole definitive: «La chiesa che avrebbe dovuto essere accanto alle vittime è stata accanto ai carnefici».

    http://www.ilmanifesto.it/Quotidiano...007/art46.html

  3. #3
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    Ottimo, la Chiesa deve pagare fino all'ultimo prelato per quello che ha commesso in quella terra lontana.

    Senza dimenticare cosa commise per evangelizzare le popolazioni indigene.

    Che il vostro Dio NON abbia pietà di voi.

  4. #4
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    Con il solito savoir-faire che mi contraddistingue, ho anche reso pubblica la notizia ai colleghi del forum "Cattolici Romani".

    Magari non ne erano a conoscenza ed ardivano di saperlo.

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Messaggi
    630
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    :d

  6. #6
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da are(a)zione Visualizza Messaggio
    Con il solito savoir-faire che mi contraddistingue, ho anche reso pubblica la notizia ai colleghi del forum "Cattolici Romani".

    Magari non ne erano a conoscenza ed ardivano di saperlo.

    Discussione che la gentilissima moderazione ha ben pensato non solo di chiudere, ma persino di cancellare.

    Penosi.

  7. #7
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    Non importa, l'importante che un altro prelato, reo di genocidio, vada a trascorrere il resto della sua indecente vita dietro le sbarre.

    Ora voglio vedere quale Dio lo salverà.

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Messaggi
    630
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    che bruci all'inferno così in cielo così in terra!

  9. #9
    uruguayo
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    7,474
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da are(a)zione Visualizza Messaggio
    Discussione che la gentilissima moderazione ha ben pensato non solo di chiudere, ma persino di cancellare.

    Penosi.
    Ma che strano. Hanno aperto un sondaggio in Termometro su chi è stato "messo all'Indice" dai cattolici romani, corri ad iscriverti.

  10. #10
    Nessun vincitore crede al caso
    Data Registrazione
    12 Apr 2006
    Località
    Maiori forsan cum timore sententiam in me fertis quam ego accipiam
    Messaggi
    2,278
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da are(a)zione Visualizza Messaggio

    Ergastolo per il sacerdote genocida
    10 ottobre - "Delitti di lesa umanità commessi nel quadro del genocidio che ebbe luogo in Argentina tra il 1976 e il 1983": dalla collaborazione in sequestri e torture all'omicidio di sette persone. Per questi reati il 9 ottobre l'ex cappellano della Policía Bonaerense Christian Von Wernich (nella foto) è stato condannato all'ergastolo, con una sentenza che sancisce le pesanti responsabilità della Chiesa nel periodo della dittatura. La decisione del tribunale de La Plata è stata accolta con applausi, abbracci, lacrime e commozione dai familiari dei desaparecidos e il presidente Kirchner l'ha definita "una sentenza esemplare". Dal canto suo l'Episcopato si è limitato a ripetere che se membri del clero hanno partecipato alla repressione lo hanno fatto sotto responsabilità personale. Elemento ancora più sconcertante, il genocida Von Wernich potrà continuare a dire messa e a esercitare il ministero sacerdotale: il suo superiore, il vescovo Martín de Elizalde, dopo aver chiesto a nome della Chiesa un generico perdono alle vittime, ha rinviato a data da destinarsi l'adozione di qualsiasi provvedimento in merito. segue
    Sull'argomento vi segnaliamo l'articolo del manifesto dell'11 ottobre: Sentenza storica in Argentina.
    Bene! Ma c'è ancora tanta verità sepolta dietro quella stagione orribile. Verità che, temo, resterà sempre celata.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Argentina] Ergastolo per il sacerdote genocida.
    Di are(a)zione nel forum Politica Estera
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 16-10-07, 16:10
  2. [Argentina] Ergastolo per il sacerdote genocida.
    Di are(a)zione nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 15-10-07, 14:24
  3. Argentina: Ergastolo Cappellano Militare
    Di Neva nel forum Salute e Medicina
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-10-07, 19:18
  4. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 23-05-07, 21:28
  5. Il genocida umanitario
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-05-06, 14:28

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226