User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Mitteleuropa: 150 anni fa moriva il progettista della Vienna-Trieste

    150 anni fa moriva il progettista della Vienna-Trieste



    150 anni fa moriva il progettista della Vienna-Trieste » Austria vicina - Blog - Repubblica.it

    Il 1857 fu un anno importante per Vienna. Ma lo fu soprattutto per Trieste. Fu l’anno in cui Vienna venne collegata da una linea ferroviaria a Trieste, la “Südliche Staatseisenbahn” (la “Ferrovia meridionale”). Finiva un’epoca in cui un viaggio da Vienna all’Italia sfiorava l’avventura e ne incominciava un’altra in cui Trieste si veniva a trovare di colpo più vicina alla capitale dell’impero. Il viaggio era enormemente più veloce, ma soprattutto presentava tempi certi: per i viennesi diretti a Trieste e dintorni, ma anche per le merci dirette o provenienti dal porto triestino. Il nuovo tracciato – che allora ovviamente non seguiva la linea Pontebbana, ma toccava Graz, Maribor e Lubiana – fu determinante per lo sviluppo di Trieste e del suo porto e la città ne fu grata all’autore del progetto, il veneziano Carlo Ghega, cui concesse nello stesso anno la cittadinanza onoraria.

    La “Südliche Staatseisenbahn” è indissolubilmente legato al nome di Ghega, di cui domenica scorsa ricorreva il 150. anniversario della morte. L’ingegnere veneziano è un tipico cittadino dell’impero absburgico, in cui non si faceva distinzione tra nazionalità, ma tra competenze. Lui stesso amava definirsi “austriaco italiano”, locuzione che in tedesco consente di distinguere tra “austriaco”, sostantivo, e “italiano”, aggettivo.

    Nato a Venezia il 10 gennaio 1802, figlio di un ufficiale di marina, aveva manifestato fin da ragazzo talento per la matematica, tanto da abbandonare l’imperial-regio collegio militare cui il padre lo aveva iscritto, per frequentare l’università di Padova e laurearsi in rapida successione in ingegneria, architettura e matematica. Da quel momento si dedica alla progettazione di grandi infrastrutture viarie, dalla Treviso-Cortina d’Ampezzo-Dobbiaco, al prolungamento della Ferrovia settentrionale di Vienna fino a Praga.

    Negli stessi anni gira il mondo (Inghilterra, Belgio, Usa) per studiare i tracciati ferroviari, in particolare in zone di montagna. Quelle esperienze gli sono utili per partecipare nel 1842 alla progettazione della Ferrovia meridionale Vienna-Trieste, il cui punto critico, come è noto, è il superamento del gruppo montuoso del Semmering, tra Bassa Austria e Stiria, a 895 metri di quota.

    Molti esperti dell’epoca si erano dichiarati convinti dell’impossibilità per una locomotiva di salire su pendenze fino al 25%. Non però Carlo Ghega, che già nel 1844 aveva approntato un progetto per quel tracciato, considerato una follia da tutti, ma non dall’imperatore Francesco Giuseppe, che volle manifestargli la sua fiducia nominandolo capo della Direzione centrale delle costruzioni ferroviarie e concedendogli nel 1851 il titolo nobiliare di cavaliere.

    Carlo Ghega – da allora Karl von Ghega – diede il via ai lavori sul Semmering nel 1849. Fu l’inizio di un calvario, che nel corso degli anni registrò franamenti di rocce, improvvisi allagamenti di tunnel dovuti all’emergere di falde d’acqua, addirittura un’epidemia di colera che fece strage tra le maestranze. Ma dal punto di vista progettuale l’opera risultò perfetta: 16 viadotti (alcuni anche su doppie arcate), 15 gallerie (la più lunga di 1430 metri), pendenze da brivido, che stupirono allora il mondo intero e che continuano a stupire oggi, tanto che nel 1998 la ferrovia del Semmering è stata inserita nel patrimonio dell’Unesco.

    Nel 1854 i 41 chilometri del Semmering erano ultimati e nei tre anni successivi potevano essere completati i raccordi con il resto del tracciato. Nel 1857 l’intera Ferrovia meridionale era una realtà e il primo convoglio poteva finalmente percorrerla da Vienna a Trieste. Per Karl von Ghega fu un trionfo. Negli anni successivi le ferrovie austriache furono privatizzate e nel nuovo sistema dei trasporti probabilmente non vi sarebbe stato più spazio per un pioniere come Ghega. La sua scomparsa a 58 anni gli risparmiò il confronto con ostacoli che forse per lui sarebbero stati ben più difficili da superare del Semmering.

    Morì il 14 marzo 1860 di tubercolosi ai polmoni, malattia allora incurabile. Fu sepolto nel cimitero centrale di Vienna tra i personaggi illustri dell’impero. Nel corso degli anni, l’Austria lo onorò più volte, con una banconota, con un francobollo, con un ritratto scolpito sul più grande viadotto del Semmering, con una strada nel terzo distretto di Vienna. Anche Trieste gli dedicò una via. Soltanto il 150. anniversario della sua morte rischiava di passare inosservato.

    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Christianita
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Ελευσίνα
    Messaggi
    16,844
    Mentioned
    24 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Rif: Mitteleuropa: 150 anni fa moriva il progettista della Vienna-Trieste

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem Visualizza Messaggio
    Carlo Ghega – da allora Karl von Ghega –
    LOL
    sindrome da crucco mancato!!!

  3. #3
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    9,020
    Mentioned
    162 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Rif: Mitteleuropa: 150 anni fa moriva il progettista della Vienna-Trieste

    Onore a questo cittadino dell'Impero.
    Beato lui che è vissuto in quei bei tempi prima dell'avvento dell'Iddaglia.

  4. #4
    Forumista
    Data Registrazione
    13 Sep 2009
    Messaggi
    371
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Mitteleuropa: 150 anni fa moriva il progettista della Vienna-Trieste

    Quotando Wimpffen, dico onore e gloria a Ghega: fortunato a non aver visto com'e' stata ridotta Trieste.....

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 Apr 2009
    Messaggi
    8,434
    Mentioned
    20 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Mitteleuropa: 150 anni fa moriva il progettista della Vienna-Trieste

    Citazione Originariamente Scritto da Triestin Visualizza Messaggio
    Quotando Wimpffen, dico onore e gloria a Ghega: fortunato a non aver visto com'e' stata ridotta Trieste.....
    Forse il VENETO avrebbe dovuto rimanere austriaco,così la Lombardia.
    Oggi non esisterebbe la questione meridionale perchè tutta l'Italia,esclusa la longobardia medievale sarebbe stata Meridione.
    GLF

  6. #6
    phasing out
    Data Registrazione
    08 Nov 2009
    Messaggi
    1,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Mitteleuropa: 150 anni fa moriva il progettista della Vienna-Trieste

    Citazione Originariamente Scritto da joseph Visualizza Messaggio
    Forse il VENETO avrebbe dovuto rimanere austriaco,così la Lombardia.
    Oggi non esisterebbe la questione meridionale perchè tutta l'Italia,esclusa la longobardia medievale sarebbe stata Meridione.
    Sarebbe magnifico. Purtroppo gli Austriaci hanno contribuito a far finire tutto in vacca con il loro dispotismo. Altrimenti non si vede come una popolazione minuta di randelli per stendere la pasta sia stata costretta a fare le barricate contro 12000 soldati austriaci armati fino ai denti.

    Certo, a sapere come sarebbe andata a finire, c'era solo da portar pazienza e ingoiare rospi. Infatti non c'è di peggio al mondo che essere sudditi di roma puttana, ladra e bastarda.
    L'occasione fa l'uomo italiano

  7. #7
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,701
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Mitteleuropa: 150 anni fa moriva il progettista della Vienna-Trieste

    Citazione Originariamente Scritto da semipadano Visualizza Messaggio
    Certo, a sapere come sarebbe andata a finire, c'era solo da portar pazienza e ingoiare rospi. Infatti non c'è di peggio al mondo che essere sudditi di roma puttana, ladra e bastarda.

    concordo, purtroppo, sul fronte politico-istituzionale, i nostri antenati negli ultimi due secoli non ne hanno azzeccata una
    Ultima modifica di sciadurel; 20-03-10 alle 20:30

 

 

Discussioni Simili

  1. 150 anni fa moriva il progettista della Vienna-Trieste
    Di Bèrghem nel forum Friuli-Venezia Giulia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-03-10, 22:20
  2. 60 anni fa moriva Brasillach
    Di cristiano72 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 08-02-05, 18:10
  3. 81 anni fa moriva lenin
    Di ----- nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 26-01-05, 23:46
  4. 8 anni fa moriva Rabin
    Di Oasis nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-11-03, 17:19
  5. 50 anni fa moriva Stalin
    Di Herr Mann nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 09-03-03, 01:42

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226