User Tag List

Pagina 1 di 13 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 127
  1. #1
    per il centro-sinistra
    Data Registrazione
    06 Aug 2009
    Messaggi
    2,065
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Incredibile: Giordano lancia tesseramento nuovo soggetto politico

    Dopo le primarie del Pd, bisogna accelerare la nascita del «soggetto di sinistra», avviando entro quest'anno una forma di tesseramento e «facendo uscire allo scoperto chi ha ancora delle resistenze da opporre». È questa la prospettiva sottolineata da Franco Giordano nel suo intervento alla direzione del Prc. Il segretario comunista ha indicato «due passaggi significativi: da un lato, la nascita del Partito democratico con il successo delle primarie di cui si deve prendere atto; dall'altro, la forza dei sindacati che rischiano di 'assorbirè il ruolo dei partiti politici nei confronti dei lavoratori». Secondo Giordano, il Prc e la sinistra radicale rischiano di rimanere «schiacciati» da queste importanti novità politiche ed è quindi necessario un'accelerazione, un cambio di fase per non rimanere indietro«. »La manifestazione di sabato - ha detto ancora - assume a questo punto la caratteristica della costruzione di una nuova soggettività di sinistra con precise identità non riscontrabili nei soggetti-partner: laicità e lotta al precariato in primo luogo«. Quanto al Pd, »questo nuovo soggetto rischia di essere autoreferenziale nel centrosinistra. È un'idea di partito tutto costruito sul modello americano. Ma non per questo - ha concluso Giordano - ridurrà i suoi consensi.


    Ansa lunedì 15 ottobre 2007

    Finalmente tutto è molto più chiaro.
    Ora nessuno può nascondersi dietro formulette vuote o giri di parole (e mi riferisco ai settori del partito che da mesi sminuiscono strumentalmente il pericolo dello scioglimento del partito, adagiandosi sulle posizioni della segreteria nazionale)

    Giordano ha lanciato una proposta incredibile: una campagna di tesseramento per un nuovo soggetto politico. Non è dato sapere dove sia stata discussa la costruzione del nuovo soggetto, quali siano le forze che lo compongono, quale la forma e l'identità...il simbolo ecc...

    un fatot clamoroso
    per carità compagni uniamoci in una sola mozione congressuale...

    sono disposto a tutto, a rinunciare anche ad istanze che reputo essenziali e che sono parte della mia cultura politica..sono disposto a tutto..facciamo una sola mozione contro quella della maggioranza che dica una cosa semplice semplice:

    1) rifondazione comunista non si tocca
    2) la cosa rossa, con il partito socialista europeo, non la vogliamo

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    dubito, ricerco, costruisco
    Data Registrazione
    09 Jun 2007
    Località
    valdelsa
    Messaggi
    2,126
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    del comunismo ce n'è ancora bisogno e ce ne sarà per ancrar del tempo!

    vogliamo il COMUNISMO!!!
    un solo grande partito comunista fuori da questi schemi
    no alla cosa "rosa"!!

  3. #3
    Colui che è.
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    They Live, We Sleep.
    Messaggi
    5,699
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se si chiamasse PCI, avesse come simbolo la falce e martello, si proponesse l'idea di unire i Comunisti E la Sinistra d'alternativa in ambito europeo (quindi escludesse categoricamente l'appartenenza al PSE) e, cosa più importante, dichiarasse che eventuali alleanze si faranno SOLO in base al programma di governo (e si manterranno SOLO se il programma sarà rispettato) e non per parte presa, quanti di voi sarebbero, oltre a me, favorevoli a questo progetto?

    Se però ci fosse l'occasione, anche io sarei favorevole ad una unione tra le forze di sinistra, anche non dichiaratamente comuniste, tanto che sarei anche disposto a malincuore a rinunciare ai simboli e al nome, accetterei un partito che si chiama Sinistra Unita SE questo servisse a rafforzare le nostre lotte, se la fusione fosse fatta su basi programmatiche; ma se questo deve nascere come copia di una sinistra che, in tutta Europa, ha molto di liberale e poco di socialista, se deve garantire appoggio a forze liberaldemocratiche e cattoliche a prescindere dal programma e dalla volontà di realizzazione di esso, se deve disdegnare le manifestazioni di piazza (come fa SD per il 20), e via dicendo questo progetto smette già in partenza di rappresentarmi, non solo simbolicamente, anche nei fatti. E se si inizia la discussione non su basi programmatiche, ma per mera emulazione, mi sa che finirà davvero così.

  4. #4
    per il centro-sinistra
    Data Registrazione
    06 Aug 2009
    Messaggi
    2,065
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito eccolo qui..Mussi rilancia

    PRIMA TAPPA ASSEMBLEA COSTITUENTE ENTRO FINE ANNO Torino, 15 ott. (Adnkronos) - «È essenziale che si formi accanto al Pd una sinistra unitaria, pesante, perchè questo significa mantenere aperta una prospettiva di centrosinistra. Altrimenti, il rischio di arrivare ad una stagione politica molto confusa diventa realtà». All'indomani delle primarie del Pd a rilanciare la necessità di un unico soggetto unitario della sinistra è il ministro dell'Università Fabio Mussi che traccia già alcune tappe, l'assemblea costituente entro la fine dell'anno e lista unitaria della sinistra già alle amministrative del 2008. «Il presidente Prodi commentando i dati ha auspicato che ora una operazione analoga avvenga anche a sinistra. Mi pare una riflessione intelligente -ha aggiunto Mussi- Per noi, è essenziale, ma lo è anche per il Pd se vuol mantenersi ancorato ad una prospettiva di centrosinistra ma anche se vuole coltivare la chance di battere, quando sarà, il centrodestra. È del tutto evidente infatti che per il Pd, qualunque sarà il livello del suo successo, avrà bisogno di coalizzarsi con noi che dobbiamo essere in grado di offrire l'ipotesi di sinistra al centrosinistra. Se alla fine della giostra, infatti, ci dovesse essere da un lato il Partito democratico e dall'altra la sinistra frammentata, la partita sarebbe persa per tutti e l'autostrada aperta per il centrodestra». «Ora dobbiamo accelerare il passo e passare ad un processo unitario della sinistra -ha concluso Mussi- presentandoci già alle amministrative del 2008 con una lista di sinistra e puntare alle due cifre abbondanti se vogliamo avere un peso. Io credo servirebbe un partito vero e proprio che mescoli le cose, per questo ritengo sia necessario edificare una casa ospitale per tutte le soggettività della società. Si può andare per tappe sapendo che sarebbe opportuna un'assemblea costituente entro la fine dell'anno».

    come previsto....
    Mussi ha rilanciato il partito unico..
    e la lista unitaria...

    da Via del Policlinico nessuna smentita....

    ho sentito alcuni compagni della Direzione nazionale...

    questa volta ragazzi fanno sul serio..
    non si scappa...

    difendiamo rifondazione !

  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    08 Nov 2012
    Messaggi
    4,746
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Quello che è incredibile è la velocità con cui i partititi si sfanno e rifanno. ,a poi tutto per i cittadini va come prima .

  6. #6
    Nessun vincitore crede al caso
    Data Registrazione
    12 Apr 2006
    Località
    Maiori forsan cum timore sententiam in me fertis quam ego accipiam
    Messaggi
    2,278
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Leninista Visualizza Messaggio
    Dopo le primarie del Pd, bisogna accelerare la nascita del «soggetto di sinistra», avviando entro quest'anno una forma di tesseramento e «facendo uscire allo scoperto chi ha ancora delle resistenze da opporre». È questa la prospettiva sottolineata da Franco Giordano nel suo intervento alla direzione del Prc. Il segretario comunista ha indicato «due passaggi significativi: da un lato, la nascita del Partito democratico con il successo delle primarie di cui si deve prendere atto; dall'altro, la forza dei sindacati che rischiano di 'assorbirè il ruolo dei partiti politici nei confronti dei lavoratori». Secondo Giordano, il Prc e la sinistra radicale rischiano di rimanere «schiacciati» da queste importanti novità politiche ed è quindi necessario un'accelerazione, un cambio di fase per non rimanere indietro«. »La manifestazione di sabato - ha detto ancora - assume a questo punto la caratteristica della costruzione di una nuova soggettività di sinistra con precise identità non riscontrabili nei soggetti-partner: laicità e lotta al precariato in primo luogo«. Quanto al Pd, »questo nuovo soggetto rischia di essere autoreferenziale nel centrosinistra. È un'idea di partito tutto costruito sul modello americano. Ma non per questo - ha concluso Giordano - ridurrà i suoi consensi.


    Ansa lunedì 15 ottobre 2007


    La dichiarazione appare grave. Vediamo cosa accadrà nei prossimi mesi sul fronte unitario.

    Non per questo, però, ritirerò la mia adesione personale alla manifestazione del 20 Ottobre.
    Ricordo inoltre che lo stesso Giordano ha ripetuto più volte che il partito NON si scioglie, e ciò è stato ribadito anche a vari CPN.

    A questo punto potremmo parlare di cosa intendiamo per "unità a sinistra", di cosa intende la maggioranza, di quali sono le posizioni delle diverse aree del partito, del fatto che sia difficile trovare un'unità programmatica con chi nemmeno ci sarà sabato eccetera.
    Ma è un discorso affrontato su questo forum più e più volte fino alla nausea.

  7. #7
    Edge of a straight razor.
    Data Registrazione
    12 Sep 2004
    Località
    Unknown Pleasures by Joy Division
    Messaggi
    25,506
    Mentioned
    150 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    oh cazzo..altra candeggina in arrivo?

  8. #8
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    Leninista, dovresti citare il link Ansa.

    Grazie.

  9. #9
    Comunista democratico
    Data Registrazione
    02 Dec 2004
    Località
    Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l'attività della città futura che la mia parte sta costruendo (Gramsci)
    Messaggi
    5,720
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Cosa rossa, accelera Giordano: «Tessere entro l'anno»

    Cosa rossa, accelera Giordano: «Tessere entro l'anno»
    Rachele Gonnelli
    «Non è più tempo di attese. Qui è a rischio la sinistra, si rischia il declino». Il segretario di Rifondazione comunista Franco Giordano riunisce la direzione del partito a Roma all'indomani delle primarie del Pd e spinge l'acceleratore a tavoletta sulla nascita del nuovo soggetto politico a sinistra. La "nuova stagione" veltroniana impone una ridefinizione di tutto il quadro politico. Bisogna rompere gli indugi, andare verso «un tesseramento entro la fine dell'anno».

    E su questo si prefigura una resa dei conti interna. «Chi ha delle resistenze venga alla luce», dice infatti Giordano. Rivolto evidentemente non solo all'ala più dissenziente rispetto al progetto di partito della sinistra, quella della corrente "Essere comunisti" capitanata da Claudio Grassi. Ma anche a chi pur non facendo parte della minoranza interna non è convinto di questa strada. Resistenze che andrebbero superate nel confronto in tempi ravvicinati. Perché chi "rema contro", insomma, «rischia di mettere in difficoltà lo stesso progetto di mantenere in campo la sinistra», si schiera Giordano.

    A via Cavour la riunione dei dirigenti e parlamentari - una ventina i membri della direzione - aveva come tema il prossimo congresso della Sinistra europea in programma a Praga i primi di novembre. Ma è delle primarie che si parla, della nascita del Partito democratico e della sua collocazione sia in rapporto al governo sia alla possibilità di «alleanze di nuovo conio». E anche dell'esito del referendum dei lavoratori sul protocollo sul welfare. E della manifestazione in programma sabato 20 ottobre a Roma alla quale però non hanno annunciato la loro partecipazione il ministro Fabio Mussi e altri esponenti della Sinistra democratica.
    In particolare l'esito della consultazione che ha coinvolto 5 milioni di lavoratori e il voto dei 3 milioni e più per il Pd sono per Giordano sono «due passaggi significativi e importanti che ci impongono un cambio di fase». A questo punto l'accelerazione spetta anche al Prc e alla sinistra.

    «La manifestazione del 20 ottobre - sottolinea Giordano - assume la caratteristica della costruzione della soggettività unitaria, non solo la risposta al governo. Dobbiamo rispondere alle primarie del Pd con un altro potente evento democratico».
    L'imperativo, spiega il segretario, è «rompere lo schema per cui l'asse riformista fa l'asso piglia tutto». E rispondendo alle critiche che gli venivano giorni fa dal segretario della Cgil Guglielmo Epifani di non voler rubare il ruolo al sindacato, con l'invito di sospendere la manifestazione del 20, Giordano insiste: «Non accetto questa ripartizione di ruoli in base alla quale la dialettica politica al Pd, la rappresentanza del lavoro al sindacato. Noi dobbiamo avere tutti e due i piedi nel lavoro e portarne le istanze sul piano politico».
    Dunque deve nascere il soggetto unitario per cui si batte accanitamente il direttore di Liberazione Piero Sansonetti. Un nuovo soggetto che «non può essere una ricostruzione del Pci»- dice il segretario -, come invece sembrerebbero prefigurare alcuni interventi sulla rivista dell'Ernesto nel solco del "ritorno alle origini" -o ricostruzione di un "partito comunista autonomo"(Fosco Giannini)-, un'idea che fa balenare una "fusione a freddo" con il solo Pdci. Ma neppure - la critica è duplice - può essere "la filiazione di un punto di vista sindacale che viene proiettato sic et simpliciter in politica". Ciò che cerca Giordano è «un punto di vista autonomo per sfidare il Pd».
    Qualcosa dunque che vada oltre la federazione in un ottica frontista dei vari partiti esistenti della sinistra dell'Unione. Il calendario a cui guarda Rifondazione prevede dunque «che gli stati generali della sinistra siano la costituente del nuovo soggetto». E che «entro l'anno, una volta definite forme di partecipazione le più larghe possibili, sul modello dei forum sociali, si vada anche ad un tesseramento vero e proprio».
    Ma è proprio il «superamento» della sigla "partito della Rifondazione comunista" per dare vita ad un raggruppamento più vasto che alcuni chiamano "la cosa rossa" che si innescano resistenze e perplessità sia nella base che nel vertice del Prc. E sono quelle che Giordano ora deve battere per evitare nuove scissioni a sinistra.

    http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=69722

    Il mio commento è questo: come può essere il 20 ottobre il punto di partenza del nuovo soggetto unitario, quando due dei quattro partiti che ad esso dovrebbero contribuire non hanno aderito? La fase politica diventa assai complicata, troppo complicata ... Il rischio che ad amerikanizzarsi non sia solo il PD ma anche noi, e questo non deve essere consentito. Occorre dentro il partito il più largo schieramento possibile, unitario e aperto al dialogo a sinistra, capace di difendere l'esistenza e le prerogative dei comunisti, e il progetto della rifondazione.
    Myrddin

  10. #10
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    09 Sep 2011
    Messaggi
    10,309
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    e quindi?? se non sbaglio per essere comunisti fino all'altro giorno dentro questo schieramento c'era pure giordano...chi è che ha cappellato??

 

 
Pagina 1 di 13 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. un nuovo soggetto politico
    Di pietroancona nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-04-08, 17:36
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-10-07, 20:29
  3. Giordano: «Adesso la sinistra ha bisogno di un nuovo soggetto»
    Di Myrddin-Merlino nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-04-07, 10:28
  4. 75 - Congresso del nuovo soggetto politico
    Di Celtic nel forum Monarchia
    Risposte: 57
    Ultimo Messaggio: 09-05-06, 19:35
  5. un nuovo soggetto politico?
    Di Ruggero d'Altavilla nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12-11-04, 13:00

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226