User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: Da Hegel a Marx

  1. #1
    uruguayo
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    7,474
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Da Hegel a Marx

    Prendendo spunto da un invito di areazione apro il dibattito pubblico: qual'è stata l'eredità di Hegel nel pensiero marxista?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 May 2007
    Località
    Tutto quanto un po' puntuto e che sapeva di estrema destra ma solo perche' in italia e' sempre difficile alzare la testa
    Messaggi
    1,108
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Questa discussione non me la lascio scappare....

  3. #3
    macht geht vor recht
    Data Registrazione
    24 Mar 2006
    Località
    Regno d'Italia > They challenge science to prove the existence of God. But must we really light a candle to see the sun?
    Messaggi
    7,101
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da teo scarpellini Visualizza Messaggio
    Prendendo spunto da un invito di areazione apro il dibattito pubblico: qual'è stata l'eredità di Hegel nel pensiero marxista?
    Si un pò più specifico, la questione riempie libri.
    Tanto per iniziare un primo approccio può essere Per la critica della filosofia del diritto di Hegel, poi potrai sviluppare meglio il discorso

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Messaggi
    3,935
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    oddio...tomi e tomi e tomi interi di filosofia...
    Innanzitutto Marx si laureò con una tesi su Hegel e poi penso che possa essere considerato uno dei più autorevoli rappresentanti della sinistra hegeliana, anche se poi negò un po' tutto.
    Per me Marx è la prosecuzione "naturale" di Hegel nel senso che Marx trova nella teoria hegeliana il suo metodo di lavoro e pensiero, soprattutto nell'idealismo (grossolanamente il concetto per cui la realtà è realizzazione di un "principio" ideale e, in quanto "realtà", è cosa eterogenea rispetto al principio) ma anche nel "modus operandi" di tesi-antitesi-sintesi...

    beh, devo uscire dall'ufficio, leggerò quanto prima le successive dissertazioni!

    Auf wiedersehen!

  5. #5
    Progressista
    Data Registrazione
    30 Sep 2007
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    3,763
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Personalmente ritengo che la dialettica hegeliana sia il principale lascito a Marx, inoltre credo che abbia anche influito al dicotomia servo-padrone

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    26 Jul 2004
    Località
    Roma
    Messaggi
    21,394
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da teo scarpellini Visualizza Messaggio
    Prendendo spunto da un invito di areazione apro il dibattito pubblico: qual'è stata l'eredità di Hegel nel pensiero marxista?
    Sono un convinto assertore della teoria secondo cui Marx è stato l'allievo migliore ed il più fedele - nei risultati - di Hegel. Ci sono vari libri che discutono l'argomento, ma credo che l'ultimo di Costanzo Preve per l'editrice Il Prato sia il migliore ed il più specifico: Una approssimazione al pensiero di Karl Marx.



    Lo trovi anche presso la nostra distribuzione libraria: http://www.politicaonline.net/forum/...d.php?t=311085

  7. #7
    uruguayo
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    7,474
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Grazie per i link. Aspetto di leggere cosa scrive in proposito are(a)zione.

  8. #8
    x il Socialismo Mondiale
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Pianeta Terra (Verona)
    Messaggi
    12,273
    Mentioned
    109 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Hegel, Georg Wilhelm Friedrich (1770-1831). Nato a Stoccarda, il figlio di un finanziere. Dal 1818 fino alla sua morte Hegel fu Professore di Filosofia all’Università di Berlino. Hegel fu un liberale che approvava la monarchia costituzionale e non fu l’adoratore dello stato che spesso era accusato di essere, però effettivamente alcuni dei suoi seguaci interpretarono la sua filosofia come una giustificazione per la monarchia autocratica prussiana. I suoi lavori scritti, come per esempio il suo principale lavoro sulla politica, La Filosofia del Diritto (1821), sono notoriamente oscuri. La filosofia di Hegel è una forma di idealismo, secondo cui tutto quello che realmente esiste sono idee. Egli interpretò la politica, la storia, la legge, la moralità, la religione e così via, in termini di sviluppo di idee; cercò l’idea originale di un particolare soggetto e poi esaminò come si era sviluppata logicamente (vale a dire, in modo dialettico) nel corso della storia.
    Come studente a Berlino dopo la morte di Hegel, Marx fece parte della sua influenza, specialmente quando fu coinvolto per un breve periodo con i Giovani Hegeliani, un gruppo di filosofi di sinistra che usavano una versione modificata della filosofia di Hegel come una critica radicale della politica e della religione. Marx ruppe pubblicamente con la filosofia hegeliana nella sua introduzione a Per la Critica della Filosofia del Diritto di Hegel, pubblicata nel 1844. Marx poi continuò a sostenere che la spiegazione dello sviluppo sociale si trova non nello sviluppo delle idee ma nello sviluppo delle condizioni materiali di vita. Nel 1845 Marx ed Engels collaborarono per produrre L’Ideologia Tedesca, che stabilì i principi di base di questa concezione materialista della storia.
    Ma nonostante il criticismo di Marx nei confronti della filosofia di Hegel molti commentatori di Marx insistono nell’enfatizzare il suo debito intellettuale con Hegel, al punto quasi da sostenere che la filosofia “capovolta” di Hegel sia una condizione necessaria e sufficiente per spiegare il metodo di Marx. Questa assurdità raggiunse il suo culmine nel reclamo di Lenin che non si può capire correttamente Il Capitale di Marx senza aver prima pienamente compreso gli argomenti della Scienza della Logica di Hegel. Inoltre, vi è una questione controversa della dialettica che è associata, troppo esaurientemente, a Hegel e Marx. Certamente Hegel ebbe dell’influenza su Marx, e una versione modificata della dialettica effettivamente svolse un ruolo nel metodo di Marx per investigare sullo sviluppo sociale (vedi l’Epilogo a Il Capitale del 1873). Visto nel contesto dell’intero corpo degli scritti di Marx, però, ciò può essere visto nell’opportuna prospettiva con tutte le altre influenze su Marx. È il caso per esempio di Aristotele che ebbe almeno altrettanta influenza su Marx, perché l’eredità di Aristotele a quei tempi dominava notevolmente la filosofia (compresa quella di Hegel). Complessivamente, quindi, può essere detto che molti commentatori sopravvalutano il debito intellettuale che Marx aveva con Hegel, e che il lavoro di Marx può essere capito e valutato preso da solo. Lo stesso può essere detto per Engels, anche se fu molto più influenzato da Hegel, dai suoi giorni come Giovane Hegeliano in poi.

    Preso da qui: http://worldsocialism.blog.excite.it/permalink/488025
    Bisogna urgentemente dichiarare le risorse naturali e artificiali del pianeta l’eredità comune di tutta l’Umanità per poterle impiegare democraticamente nell’interesse di tutti.
    http://socialismo-mondiale.blogspot.com/

  9. #9
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da teo scarpellini Visualizza Messaggio
    Grazie per i link. Aspetto di leggere cosa scrive in proposito are(a)zione.

    Oggi sono un po' impegnato col lavoro.
    Faccio ancora un giro veloce su Pol e stacco.

    Se hai pazienza, scrivo domani con più calma.

  10. #10
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    In modo molto veloce e sintetico, parto con questa prima considerazione di fondo, su cui credo chiunque possa convenire.

    Hegel propone una distinzione tra etica e morale: l'aspetto assoluto della condotta e l'aspetto soggettivo.
    L'introduzione di una suddivisione chiara tra sfera privata e sfera comunitaria rende la distinzione tra etica e morale ancora più netta.
    Mentre nel moralismo agostiniano questa distinzione non esiste, e quindi la morale coincide con l'etica, in Hegel questo non avviene.
    Bene.
    Tuttavia in Hegel esiste questa sorta di inversione logica degli eventi storici-politici: rende le realtà empiriche delle manifestazioni necessarie dello spirito.
    E questo si rispecchia su il suo concetto di etica.

    In Marx questo non avviene, perchè il misticismo logico di Hegel viene ribaltato in chiave dialettica-materialistica. Marx ri-capovolge quello che l'idealismo aveva capovolto, cioè l'oggetto con il soggetto.
    In Hegel si trova un giustificazionismo logico e politico, in Marx no. In Marx anche l'etica, che è oggetto sociale, diventa soggette alle stesse regole dinamiche della società, sia nella sfera priva che quella comunitaria (pubblica).
    L'etica quindi risulta non più fissa e delineata a priori, ma risulta inficiata a posteriori da ciò che gli eventi storici creano.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Hegel - Ratzinger : 10 - 0
    Di Giordi nel forum Laici e Laicità
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 25-01-13, 19:36
  2. Hegel
    Di legio_taurinensis nel forum Destra Radicale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 07-05-08, 13:08
  3. Hegel, Marx e la Cina
    Di Outis nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 01-05-08, 12:20
  4. [Libri] Bellofiore Riccardo (a cura di), Da Marx a Marx?
    Di Outis nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-03-07, 13:42
  5. Hegel velato dall'occhio di Marx - L. Cavallaro
    Di Outis nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-01-07, 10:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226