User Tag List

Pagina 1 di 9 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 86
  1. #1
    per il centro-sinistra
    Data Registrazione
    06 Aug 2009
    Messaggi
    2,065
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito 20 ottobre: il giorno dei comunisti non della "cosa rossa"

    solo un perfetto cretino può evitare di constatare che la manifestazione del 20 ottobre è stata la più grande prova di forza dei comunisti di questo Paese (perchè c'erano solo 2 partiti comunisti e una marea di lavorator ie di giovani ) dallo scioglimento del pci. I tentativi di strumentalizzare una manifestazione in cui mancavano SD e verdi (e la cgil..almeno in larga parte) in funzione della costruzione della cosa rossa (di cui nessuno ieri sentiva la mancanza..) sono solo patetici. Sono la risposta di chi è rimasto totalmente sorpreso dalla prova di forza del popolo comunista.
    La maggioranza del prc avrebbe "letto" la manifestazione in chiave "cosa rossa" anche in presenza di un flop (in quel caso avrebbero detto: avete visto ..serve la cosa rossa per contare qualcosa..non le identità e la falce e il martello..)

    Chi scrive ieri ha parlato personalmente con Diliberto, il quale ha detto, conversando in privato con il sottoscritto, che il pdci tenterà di rilanciare l'unità dei comunisti, oltre la cosa rossa che dopo la giornata di ieri (ma non serviva la manifestazione imponente di sabato per capirlo) è ormai una cosa "morta" (più che rossa). I dirigenti di maggioranza del prc hanno visto ieri demolite tutte le tesi liquidazioniste propinate in questi mesi. I comunisti in italia hanno potenzialità di massa.

    Oggi poi, a Roma, l'attivo nazionale dell'Ernesto è stato sensazionale.
    C'erano 200 compagni. centinaia di quadri comunisti presenti in ogni federazione del prc del paese
    .
    Tanti militanti provenienti dalla maggioranza del partito, disposti ormai a fare una battaglia unitaria contro la liquidazione del partito al prossimo congresso..più forti dopo la manifestazione comunista di ieri..

    Ormai a fare da guardia del corpo a Giordano è rimasto solo Claudio Grassi..che brutta fine...

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    dubito, ricerco, costruisco
    Data Registrazione
    09 Jun 2007
    Località
    valdelsa
    Messaggi
    2,126
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Quoto tutto (quasi, poi preciso), Leninista,
    anch'io c'ero (cacchio, potevamo incontrarci) e anch'io ho visto solo COMUNISTI. SIamo già, ante facto, un partito di massa, sia nel bel mezzo del passaggio tra "potenza" e "atto", non dobbiamo distruggere questa possibilità..
    lasciatemi il paragone: sarebbe come un coito interrotto....

    non credo però che Grassi faccia da stampella di Giordano, anzi. Cerchiamo di unn'essere settari e di lavorare per questo grande nuovo PC.
    Leggi anche il mio post sul blog che gestisco con Lavrentij:

    club.giovani.it/viceversa/

    ho visto lì tutti i partiti e partitini comunisti d'italia. cosa brutta la frammentazione (senza considerare la/le cause, anche politiche), ma cosa bella la loro presenza. perchè è la riprova che ieri era la manifestazione dei COMUNISTI d'italia e migranti in italia.

    RIFACCIAMO GRANDE IL NOME DEI COMUNISTI, FACCIAMOLO RISUONARE IN TUTTA ITALIA, COMPIAMO AZIONI (E NON SOLO PAROLE) OGNI GIORNO, CHE DIMOSTRINO ALLE MASSE CHE, CADUTA L'URSS, IL COMUNISMO è RIMASTO E SI IMPONE, PER REALTà SOCIALE, SULLA CADUTA DEL CAPITALISMO

    augh

  3. #3
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    C'erano anche i compagni del PCL?

  4. #4
    dubito, ricerco, costruisco
    Data Registrazione
    09 Jun 2007
    Località
    valdelsa
    Messaggi
    2,126
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da are(a)zione Visualizza Messaggio
    C'erano anche i compagni del PCL?

    siiii...sembrerà strano, ma si!!!!
    ho visto almeno 3 bandiere!

  5. #5
    sionismo = infamità
    Data Registrazione
    15 Oct 2007
    Località
    Combatti l'Impero! "Fare come in Grecia"
    Messaggi
    1,820
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da due_calzini Visualizza Messaggio
    siiii...sembrerà strano, ma si!!!!
    ho visto almeno 3 bandiere!
    Mi pare che Ferrando abbia detto che vi avrebebro partecipato "turandosi il naso".
    Evidentemente dopo le scissioni da Lazio (Monti, Fed. "Stefano Chiarini"), Umbria (Fabiani, "Casa Rossa"), Veneto ("Il Pane e le rose"), Campania (Izzo, "Unità Comunista") il PCL cerca di non scomparire cercando come interloquitori i militanti della sinistra radicale.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    21 May 2010
    Messaggi
    5,561
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Leninista Visualizza Messaggio
    Chi scrive ieri ha parlato personalmente con Diliberto, il quale ha detto, conversando in privato con il sottoscritto, che il pdci tenterà di rilanciare l'unità dei comunisti, oltre la cosa rossa che dopo la giornata di ieri (ma non serviva la manifestazione imponente di sabato per capirlo) è ormai una cosa "morta" (più che rossa). I dirigenti di maggioranza del prc hanno visto ieri demolite tutte le tesi liquidazioniste propinate in questi mesi. I comunisti in italia hanno potenzialità di massa.
    sperèm

  7. #7
    Meglio meno ma meglio
    Data Registrazione
    23 Feb 2007
    Messaggi
    1,090
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da due_calzini Visualizza Messaggio
    non credo però che Grassi faccia da stampella di Giordano, anzi. Cerchiamo di unn'essere settari e di lavorare per questo grande nuovo PC.
    Temo che Leninista abbia ragione anche su Grassi, e lo dico conoscendo abbastanza bene molti compagni di quell'area -ottimi compagni sia chiaro- e avendone seguito attentamente l'evoluzione. Un punto fermo dei grassiani per esempio è l'alleanza politica col partito democratico e la permanenza nell'attuale governo a qualsiasi costo. Su queste premesse non me la sentirei di considerarli miei alleati nella battaglia contro la deriva moderata, riformista o peggio liquidazionista del PRC. Credo che la scissione con l'ernesto sia avvenuta, al di là dei dissidi personali, proprio su questioni essenziali come il governismo esasperato e il profilo strategico del partito.
    Poi posso anche non essere aggiornato ovvero loro possono aver cambiato la linea in corso d'opera...ma mi sembra cosa certa che al congresso l'area Grassi si limiterà ad emendare il documento della maggioranza bertinottiana.

  8. #8
    per il centro-sinistra
    Data Registrazione
    06 Aug 2009
    Messaggi
    2,065
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    emo che Leninista abbia ragione anche su Grassi, e lo dico conoscendo abbastanza bene molti compagni di quell'area -ottimi compagni sia chiaro- e avendone seguito attentamente l'evoluzione. Un punto fermo dei grassiani per esempio è l'alleanza politica col partito democratico e la permanenza nell'attuale governo a qualsiasi costo. Su queste premesse non me la sentirei di considerarli miei alleati nella battaglia contro la deriva moderata, riformista o peggio liquidazionista del PRC. Credo che la scissione con l'ernesto sia avvenuta, al di là dei dissidi personali, proprio su questioni essenziali come il governismo esasperato e il profilo strategico del partito.
    Poi posso anche non essere aggiornato ovvero loro possono aver cambiato la linea in corso d'opera...ma mi sembra cosa certa che al congresso l'area Grassi si limiterà ad emendare il documento della maggioranza bertinottiana.
    analisi totalmente corretta...
    Grassi e Burgio hanno ormai un patto d'acciaio con la maggioranza..ma non ci vorrà molto prima che la base di "essere comunisti" capisca quale presa in giro si celava dietro le affermazioni di grassi ("vogliamo scomporre la maggioranza" "aprire le contraddizioni"..."giordano non vuole liquidare rifondazione..è solo gianni che vuole farlo"..ecc. ecc..)..
    per la verità neppure nell'ernesto abbiamo capito fino in fondo un cambiamento fin troppo radicale delel posiizoni di questi compagni..almeno stando a quanto sostenevano, a venezia, insieme a noi...
    probabilmente hanno un accordo segreto ma non si capisce bene...forse giordano ha promesso a grassi e burgio posti di rilievo nel nuovo partito (se riescono a farlo..noi proveremo a fermarli)


    le cose stanno così

  9. #9
    Progressista
    Data Registrazione
    30 Sep 2007
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    3,763
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non deludiamo il popolo comunista e di sinistra del 20 ottobre


    di Claudio Grassi


    su redazione del 21/10/2007


    Rafforzare Rifondazione Comunista per dare più forza all'intera sinistra
    Ieri un milione di persone hanno attraversato le strade e le piazze di Roma. Un interminabile serpente di bandiere rosse che è stato costretto a muoversi già prima delle 14.30 perché piazza Esedra, luogo del ritrovo, non le conteneva tutte.
    Un milione di persone che sono l’immagine più eclatante della straordinaria capacità di mobilitazione ed organizzazione delle più grandi forze organizzate della sinistra italiana. Tanta Cgil - a dimostrazione che il sindacato è, prima che delle segreterie, dei propri iscritti e dei propri militanti -, tantissima Fiom, per sottolineare come il no al protocollo tra i metalmeccanici sia stato un voto politico e di classe, che ha parlato alla sinistra politica e chiesto un cambio di passo al governo.
    E poi, appunto, la sinistra politica, che è, nel nostro Paese, prevalentemente ed orgogliosamente comunista. La risposta che il nostro Partito ha dato è stata entusiasmante. Centinaia di pullman e di treni speciali al termine di una campagna di mobilitazione che, in tutta Italia, ha visto i nostri compagni organizzare banchetti ed iniziative, sottoscrizioni e volantinaggi. In una fase di crisi della politica, e a solo una settimana dalle primarie del partito democratico (perfetta rappresentazione di una concezione americanizzata e plebiscitaria della partecipazione), Rifondazione Comunista ha trovato la forza di caricarsi sulle spalle il peso di organizzare la più grande manifestazione di massa degli ultimi anni. Contro la precarietà del lavoro, per chiedere al governo Prodi una svolta netta ed immediatamente tangibile nella politica economica e sociale, tale da rispondere ai bisogni di quei milioni di lavoratori che non riescono ad arrivare alla fine del mese. Insomma: una manifestazione che, al contrario di quanto veniva paventato alla vigilia, non ha rappresentato un pericolo per il governo ma l’occasione per ridargli fiducia, nella misura in cui questi ne assumesse i bisogni e le proposte.
    Insieme a noi in piazza c’era il Pdci: tante anche le loro bandiere ed i loro striscioni, che da diverse realtà d’Italia hanno viaggiato nei nostri stessi pullman, nelle stesse carrozze dei nostri treni speciali. E poi tante altre compagne e compagni, a rappresentare miriadi di realtà di movimento, miriadi di vertenze territoriali, esperienze di lavoro e di lotta.
    Questo popolo comunista e di sinistra - composto da una inedita marea di giovani e giovanissimi - vuole l’unità: è vero, lo dicono tutti e non dobbiamo negarlo.
    La piazza di ieri ci dice però qualcosa di più di questa verità. E anche di diverso rispetto a quello che un certo “partito della liquidazione” vorrebbe farci credere.
    Ci dice, nella sostanza, due cose.
    In primo luogo che non esiste unità possibile della sinistra se non a partire dalla condivisione di alcuni contenuti qualificanti. E ieri è un dato di fatto che in piazza, a condividere questi contenuti qualificanti, ci fossero Rifondazione e Pdci e non (con poche significative eccezioni) Sinistra democratica e Verdi.
    In secondo luogo che qualsiasi processo di coordinamento a sinistra non può prescindere dal mantenimento della forza organizzata di un partito comunista.
    «Non deludiamoli», titola oggi Liberazione. Siamo d’accordo: non deludiamo questo immenso popolo comunista e di sinistra che ieri ha dimostrato quanto siano importanti le singole strutture organizzate (in primo luogo il nostro partito) nell’esprimere il dissenso diffuso verso i balbettamenti del governo Prodi. Essere Comunisti, non da ieri, lavora in questa direzione: rafforzare il Prc per costruire, nei contenuti, l’unità possibile della sinistra d’alternativa.
    Non si capisce tutta questa acredine nei confrnti di Grassi e di Essere Comunisti, a me sembra che gli ernestini abbiano MOLTA paura di arrivare soli al congresso e di dover presentare un documento da soli, opzione che non li vedrebbe favoriti...

  10. #10
    Progressista
    Data Registrazione
    30 Sep 2007
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    3,763
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Leninista Visualizza Messaggio
    analisi totalmente corretta...
    Grassi e Burgio hanno ormai un patto d'acciaio con la maggioranza..ma non ci vorrà molto prima che la base di "essere comunisti" capisca quale presa in giro si celava dietro le affermazioni di grassi ("vogliamo scomporre la maggioranza" "aprire le contraddizioni"..."giordano non vuole liquidare rifondazione..è solo gianni che vuole farlo"..ecc. ecc..)..
    per la verità neppure nell'ernesto abbiamo capito fino in fondo un cambiamento fin troppo radicale delel posiizoni di questi compagni..almeno stando a quanto sostenevano, a venezia, insieme a noi...
    probabilmente hanno un accordo segreto ma non si capisce bene...forse giordano ha promesso a grassi e burgio posti di rilievo nel nuovo partito (se riescono a farlo..noi proveremo a fermarli)


    le cose stanno così
    Ovviamente c'stato un trattato di non agressione con clausole segrete per spartirsi la Polonia fra Giordano e Grassi...

    Qua si sconfina nella fantascienza...

 

 
Pagina 1 di 9 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. I padrini dell'Italia rossa - "Chi vuole i comunisti al governo"
    Di Avamposto nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-08-10, 02:25
  2. La "cosa rossa" ha un nome: "Sinistra - l'Arcobaleno"
    Di lupo della sila nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 57
    Ultimo Messaggio: 06-12-07, 00:23
  3. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 28-11-07, 17:36
  4. Risposte: 57
    Ultimo Messaggio: 05-05-07, 15:25
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04-05-07, 14:22

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226