Comunicato stampa

Galan si dimetta assieme a tutta la casta veneta. Costruiamo il PNV.

Referendum dei comuni ladini è disfatta politica dell’intera classe politica veneta di destra e di sinistra.
C’è bisogno di aria nuova. Lanciamo un comitato di fondazione di un nuovo Partito Nazionale Veneto.


-----
download comunicato:
http://www.indipendensa.com/press/Galan-dimettiti.pdf
-----


Treviso, 30 ottobre 2007

Il voto dei comuni ladini è l’ennesima dimostrazione dell’inadeguatezza dell’attuale classe dirigente veneta. In particolare, i commenti del governatore Galan e di alcuni suoi collaboratori si dimostrano irrispettosi del pronunciamento popolare, sarcastici, fuori luogo e indegni di chi per ricoprire il proprio ruolo ha pure ben utilizzato il principio della legittimazione democratica. Ora però il pronunciamento democratico delle comunità montane e orientali venete dà molto fastidio a tutta la casta veneta.
La naturale conseguenza di una serie impressionante di referendum approvati a larghissima maggioranza da parte di comunità venete in difficoltà dovrebbe naturalmente sfociare nelle dimissioni dell’attuale giunta e consiglio regionale del Veneto, a cominciare proprio da quel Governatore che ostenta disprezzo per i propri cittadini.
D’altro canto, dato il decadimento etico che purtroppo attraversiamo nell’attuale fase storica, non abbiamo ahinoi alcuna speranza che i politici incapaci e spreconi al governo e all’opposizione in Veneto prendano atto del loro fallimento politico. Per tale ragione, la corrente PNV (Progeto Nasionałe Veneto / Progetto Nazionale Veneto) del Movimento “VENETI” lancia un appello per la costituzione di un comitato promotore per la fondazione di un nuovo Partito Nazionale Veneto, che unisca tutti i veneti al di là delle proprie ideologie e partiti. Esso dovrà trovare la propria linfa costituente in tutta la società civile veneta che tanto successo ha dimostrato nella scienza, nel volontariato, nella cultura, nello sport e nell’economia e che ora ha l’obbligo morale di impegnarsi anche politicamente in un momento di estrema difficoltà e di incertezza per il futuro dei veneti di adesso e delle prossime generazioni.
Il PNV sarà il soggetto catalizzatore e aggregatore di una coalizione nazionale veneta che si presenterà alle elezioni regionali del 2010. La coalizione si rifarà ai percorsi politici indipendentisti europei e mondiali che stanno avendo una grande accelerazione nell’anno in corso (ad esempio in Scozia, Quebec, Catalogna, Paesi Baschi, Fiandre). La coalizione nazionale veneta richiederà esplicitamente mandato ai veneti per l’indizione di un referendum sull’indipendenza del Veneto e individua un percorso concreto verso l’indipendenza attuabile in un arco di tempo di 5-8 anni da ora.

Gianluca Busato
Promotore Corrente PNV (del movimento “VENETI”)
[email protected]
mobile: 348.8827427