User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12
  1. #1
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs down ANSA: boom di immigrati in ita(G)lia

    http://www.ansa.it/opencms/export/si..._69659856.html

    2007-10-30 112

    IMMIGRATI, BOOM IN ITALIA

    ROMA - Sono 3 milioni 700 mila gli immigrati regolari in Italia. Un numero aumentato del 21,6% - pari al 6,2% sulla popolazione complessiva (nell'Ue è il 5,6%) - in un anno e tale da collocare l'Italia, per ritmo di crescita, al vertice europeo. Lo stima il 17/o rapporto sull'immigrazione redatto dalla Caritas Italiana e dalla Fondazione Migrantes. Nel 2006 il trend di crescita (700 mila in un anno) è stato tale che, se sarà confermato, farà arrivare fra 20-30 anni gli stranieri a 10 milioni ed oltre. Novità di quest'anno, la presenza paritaria delle donne rispetto agli uomini (49,9%) e tale da essere maggioranza. Le uniche ad avere una prevalenza maschile sono solo Lombardia e Puglia. I minori sfiorano le 700 mila unità (18,4% del totale). Ogni 10 immigrati, 5 sono europei (la metà comunitari); 4 suddivisi fra africani e asiatici, 1 americano. L'aumento di 700 mila unità in un anno (un sesto rispetto all'anno precedente) é il numero complessivo di stranieri contati appena 5 anni fa, nel 2002. I rumeni, col 15,1% di presenza, è la comunità più numerosa; segue i marocchini (10,5%), gli albanesi (10,3%), gli ucraini (5,3%). Sei immigrati su 10 si trovano al nord; al centro c'é il 26,7%, al sud il 10,2% e nelle isole il 3,6%. In sei anni, dal 2000 al 2006, gli immigrati dall'Est sono saliti di 14 punti mentre l'Africa ne ha persi 5 e l'America 2.

    GLI ORTODOSSI SUPERANO I CATTOLICI

    Gli immigrati di fede ortodossa hanno superato quelli di fede cattolica. E' una delle novità del rapporto 2007 della Caritas Italiana/Migrantes, in cui si conferma un'importante presenza di musulmani che sono oltre un milione 200 mila e costituiscono il secondo gruppo religioso del paese fra gli stranieri. Nell'ultimo anno, i cristiani sono rimasti stabili (circa 1.800.000) ma per effetto della crescita degli ortodossi (aumentati di 259.000 unità) che hanno così superato i cattolici (685 mila) ed arrivando a quota 918 mila. I musulmani invece sono aumentati di 103 mila unità, in gran parte a causa dei ricongiungimenti familiari e delle nuove nascite. Secondo le stime del rapporto, a scuola le fedi sono così suddivise: 236 mila cristiani (tra i quali 117 mila ortodossi e 99 mila cattolici), 185 mila musulmani, 16 mila fra induisti e buddisti. Chiudono la lista le religioni tradizionali africane (6 mila) e la religione ebraica (mille). Da rilevare, fra gli studenti la diminuzione di 1,3 punti percentuale per i cristiani e l'aumento di 4,5 per i musulmani.

    IRREGOLARI, SOLO UN TERZO E' STATO RIMPATRIATO

    Gli stranieri irregolari intercettati lo scorso dalle forze dell'ordine sono stati 124.383. Di questi solo il 36,5% è stato rimpatriato effettivamente, quasi la metà di quelli del 1999. Il 13% di questi irregolari sono giunti via mare, ossia 22.016 persone, quasi mille in meno rispetto al 2005. "Così il mare - afferma il rapporto - da fondamentale elemento per gli scambi, continua ad essere uno sconfinato cimitero". Ma le tragedie via terra non sono da meno: si viaggia e spesso si muore nascosti nei tir, sotto i treni ed addirittura nei carrelli degli aerei. Nel 2006, sono stati rimpatriati solo il 36,5% (45.5449) è stato effettivamente rimpatriato contro il 64,1% del 1999. Tuttavia, segnala la Caritas, se si tiene contro dell'ultimo allargamento della Ue e il numero degli intercettati in posizione irregolare scende dopo tanti anni al di sotto delle 100 mila unità, ossia a 84.245. Sugli irregolari, per il rapporto, "aiuta il ragionamento e non la paura". Servono norme più più agili e politiche di contenimento che insistano sulla virtualità dei rimpatri assistiti. Soprattutto se, per effetto dell'ampliamento dell'Ue, per la prima volta i cittadini stranieri intercettati in posizione irregolare sono scesi al di sotto delle 100 mila. Gli stranieri incidono per quasi un quarto sulle denunce penali ed altrettanto per presenze in carcere. I maggiori protagonisti a livello penale sono gli irregolari (4 casi su 5) per lo più per reati legati allo sfruttamento della prostituzione, all'estorsione, al contrabbando e alla ricettazione. L'acquisizione della cittadinanza nel 2005 ha avuto un vero e proprio boom (19.266 casi) se si considera gli 11.945 del 2004.Il 40% dei casi sono cittadini dell'est europeo. Nel periodo 1995-2005 sono state presentate 213.047 domande per ottenere la cittadinanza, delle quali 125.535 definite positivamente. Nella maggior parte si è trattato di matrimoni (80% da cittadini dell'est) mentre si sono ridotti i casi di naturalizzazione (20.731).

    SEMPRE PIU' PROPRIETARI DI CASE
    Aumenta il numero degli immigrati proprietari di un'abitazione. Nel 2006 - come rileva il rapporto - sono stati un sesto tra quanti hanno acquistato una casa e tendenzialmente stanno diventando la metà di quanti hanno bisogno della prima casa. Gli immobili che preferiscono sono quelli da ristrutturare, vicino alle reti di trasporto ed alle scuole dei figli. Gli stranieri coprono tuttavia il segmento più basso del mercato: 117 mila euro per una casa di 50 metri quadrati, "che costringe al sovraffollamento", il volume di affari annuo complessivo è di 1,5 miliardi di euro.

    OGGI ALTRI SBARCHI DI CLANDESTINI
    PORTOPALO DI CAPO PASSERO (SIRACUSA) - Maxisbarco di clandestini nel Siracusano. In 255 sono arrivati stamattina: sono 194 uomini e 61 tra donne e bambini. Erano su un barcone di 26 metri intercettato, la notte scorsa, dalla Capitaneria di Porto di Catania a 15 miglia a sud est di Portopalo di Capo Passero. I clandestini sono di nazionalità eritrea. La segnalazione è arrivata dal comando delle Capitanerie di Porto di Roma. A causa del mare forza quattro i militari non hanno fatto trasbordare gli extracomunitari ma si sono fatti seguire dall'imbarcazione fino al porto di Portopalo di Capo Passero, dove i clandestini, tutti in buone condizioni di salute, sono giunti intorno alle 9 e sono stati presi in carico dalla polizia.

    E' in atto un nuovo sbarco di clandestini anche nella Locride. I carabinieri, la Guardia costiera e la capitaneria di porto di Roccella Ionica stanno soccorrendo decine di persone sbarcate sulla spiaggia di Camini, fra Monasterace e Locri, nella Locride. Si tratta del secondo sbarco in tre giorni nella zona, dopo quello tra sabato e domenica scorsi, in cui sono morte sette persone e una trentina sono disperse. I clandestini sbarcati dovrebbero essere una trentina. Tutti si dichiarano palestinesi ma non si esclude che fra di loro possano esservi anche degli egiziani. Sono tutti uomini e sono arrivati a bordo di due gommoni a motore. Carabinieri e capitaneria di porto stanno proseguendo le ricerche in tutto il litorale ionico.

    NAPOLITANO SENZA STRANIERI L'ITALIA SI BLOCCA
    "Senza immigrati il sistema Italia si bloccherebbe". Lo afferma il capo dello Stato Giorgio Napolitano in un messaggio rivolto alla Caritas italiana e alla Fondazione Migrantes che oggi presentano l'annuale dossier sull'immigrazione. Per il presidente della Repubblica il rapporto "conferma" nel nostro paese il "radicamento di una parte consistente dei nostri immigrati: più famiglie, più nascite, più studenti, più acquisti di abitazioni, più nuovi cittadini. Conferma inoltre il contributo decisivo del lavoro immigrato alla produzione di beni e servizi, al pagamento di contributi e imposte. Insomma, senza immigrati il sistema Italia si bloccherebbe".

    FERMATI 14 PRESUNTI SCAFISTI DELLE NAVI 'MADRE'
    Quattordici tunisini che si trovavano a bordo delle due navi "madre" bloccate ieri al largo delle coste agrigentine dalla Guardia costiera e dalla Guardia di Finanza, a conclusione di un lungo inseguimento, sono stati fermati dalla Guardia di finanza con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e di violenza contro navi militari da guerra. I fermati, secondo gli inquirenti, sarebbero i componenti degli equipaggi dei due grandi pescherecci a bordo dei quali sono stati trovati una sessantina di clandestini pronti allo sbarco. Il loro interrogatorio è previsto per oggi. Ad assisterli sarà l'avvocato Giacomo La Russa, che difende altri sette marinai tunisini sotto processo ad Agrigento con la stessa accusa, in seguito al salvataggio di 44 immigrati avvenuto l'8 agosto scorso nel canale di Sicilia.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    51,016
    Mentioned
    49 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito "Senza immigrati il sistema Italia si bloccherebbe". Lo afferma il capo dello Stato


  3. #3
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    Bellissima!

  4. #4
    PADANIA NEL CUORE
    Data Registrazione
    07 Apr 2003
    Località
    dall'amata Padania
    Messaggi
    1,731
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' una notizia incredibile, nessuno si era accorto di niente.
    Magari domani la scrivono sul corriere e sulla repubblica.
    Date la verità agli assetati di verità dello stivale.
    TIOCH FAID AR LA'

  5. #5
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Sull'articolo non c'è scritto nulla, ma il decreto flussi per il 2006 prevedeva 170.000 ingressi. Poi qualcun altro al governo ora, ne ha fatto un secondo per altri 350.000 ingressi.

    Ma si sa, Roma Polo, Roma Ulivo stessa cosa...

  6. #6
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,717
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da JuvSP Visualizza Messaggio
    Sull'articolo non c'è scritto nulla, ma il decreto flussi per il 2006 prevedeva 170.000 ingressi. Poi qualcun altro al governo ora, ne ha fatto un secondo per altri 350.000 ingressi.

    Ma si sa, Roma Polo, Roma Ulivo stessa cosa...

    riduci le quote d'ingresso, ma se non sei in grado di respingere gli sbarchi (come fanno Spagna e Grecia), dopo due o tre anni devi fare la regolarizzazione (come è stata fatta con la bossi-fini)

  7. #7
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Gli sbarchi nel periodo 2002 - 2005 erano diminuiti.
    E in ogni caso, 50.000 clandestini all'anno (fatto slavo chi scappa davvero dalla guerra e dalle persecuzioni) possono essere rimpatriati in maniera ragionevole.

    Quei 350.000 rimarranno e si moltiplicheranno.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' successa una cosa curiosa. Ieri i TG hanno dedicato ampi spazi ai tragici fatti di Roma, dove la moglie di un ufficiale della MM è stata brutalmente aggredita da un rumeno. Sull'onda di questo avvenimento il governo ha convertito in decreto legge il DL sull'espulsione dei cittadini comunitari.

    La presa di posizione di Veltroni contro quest'immigrazione incontrollata è stata durissima. Addirittura è stata messa in discussione l'entità dei flussi. Cosa è accaduto? Perchè solo ora traspira indignazione? Perchè quando certi fatti accadono al Nord vengono liquidati come fenomeni fisiologici, minimizzati e svuotati di carica politica?

    Inizio a pensare che con l'invasione rumena Roma si stia assestando su numeri e percentuali simili a quelli di una provincia padana e che questo a molti ipocriti non piaccia. Sono stati diversi i VIP aggrediti o rapinati, e più in generale i livelli di sicurezza hanno registrato drastici abbassamenti di livello.

    A qualcuno tutto questo deve non piacere. E allora Prodi convoca in tutta fretta il consiglio dei ministri e vara un decreto anti-rumeni. Altro che abolizione della Bossi-Fini. Altro che chisura dei CPT. Cari immigrati, se volete scorrazzare in Padania fate pure, ma se vi viene in mente di fare i diavoli a Roma scatta la tagliola.

    E allora, di punto in bianco, la xenofobia viene sdoganata perchè nella stanza dei bottoni si gestiscono non solo soldi, ma anche parole, pensieri ed emozioni.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La risposta del governo al problema sicurezza: più poteri ai prefetti, a gente che - notoriamente - non viene eletta da nessuno e deve rispondere non al popolo sovrano ma al ministero dell'interno, odiosa macchina burocratica ubicata a Roma (dove sono notoriamente convinti che i ministeri siano cosa loro). E i sindaci sceriffi? Quale possibilità hanno i cittadini padani di far breccia in questi burocrati meridionali interessati unicamente a vivacchiare nella bambagia senza assumersi responsabilità politiche? Ancora: che cos'è l'immigrazione? Un problema tecnico o un nodo politico che deve ispirare la partecipazione democratica della società civile?
    Continuiamo a farci prendere in giro, a delegare ai prefetti, ai partiti, ai funzionari, agli sbirri e continuiamo a farci massacrare. Ma quanto dura la pazienza padana?

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    1,215
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Quoto, straquoto Zena. Quando fatti analoghi succedono a Milano o in altra città del Nord....glissano..notizia secondaria..se la danno..tanto da noi ne succedono ogni giorno. Vedete che se vogliono fare una legge in quattro e quattr'otto la fanno..Ma chì sono..ma come si permettono..il potere dell'informazione..dittatura. Vergogna. Bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226