User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    12,965
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Talking Persino nelle Fiction la Disinformazione del PCI

    Sulle reti di Berlusconi lo spot per il Pci

    Canale 5, cioè Mediaset, cioè le reti di Silvio Berlusconi. Lo sceneggiato a puntate (ora li chiamano fiction, fa più fino) è "Il capo dei capi", va in onda il giovedì in prima serata e racconta l'ascesa e la caduta di Totò Riina. Succede quello che non ti aspetti solo se credi davvero alla favoletta di Berlusconi che usa le sue televisioni per farsi i cavoli propri. Se invece sai come funziona quel mondo, e sai che Mediaset e le sue produzioni, come la Rai, sono imbottite di reduci sessantottini, che usano le reti di Berlusconi per farsi i cavoli loro, succede proprio quello che ti aspetti. E cioè che l'eroico sindacalista Placido Rizzotto, ucciso dalla mafia nel 1948, sia rappresentato come un compagnuccio del Pci, «con tanto di bandiere comuniste e di ritratto di Gramsci appeso in sezione». E invece Rizzotto era socialista, iscritto al Psi di Pietro Nenni e Rodolfo Morandi. Ma vuoi mettere la statura epica ed etica di un gramsciano con quella di un precursore di Bettino Craxi? Lo scippo è stato scoperto da Paolo Pillitteri, che ne scrive sull'Opinione. Qui il ritratto di Rizzotto su Wikipedia.

    http://aconservativemind.blogspot.com/

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    12,965
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Tv, recidivi nella manipolazione

    di Paolo Pillitteri

    La pretesa de “Il capo dei capi“ (Canale 5), storia tragica e sanguinaria di Totò Riina, è quella di raccontare la genesi e lo sviluppo della “corrente“ corleonese della mafia, da Liggio a Riina e seguenti, secondo lo schema della veridicità. Peraltro, la realizzazione di Canale 5 è, qualitativamente, di tutto rispetto, e, non a caso, ha battuto Raifiction col suo “Guerra e Pace“, anche perchè si giova dell’attualità, della contemporaneità e della specificità della vicenda rispetto cui il polpettone Rai bene illustrato, tratto dal romanzo di Tolstoi, non riesce a competere proprio a causa della perdita di profondità storica e, dunque, di attualizzazione che sono invece gli atout della fiction della Taodue. La quale, tuttavia, ha un tallone d’Achille, un dettaglio non insignificante e rivelatore. Di che cosa? Della manipolazione, più o meno voluta e comunque colpevole, di una vicenda nella vicenda complessiva di Totò U Curtu e del suo predecessore Liggio. Parliamo della tragica storia Placido Rizzotto, il sindacalista di Corleone, ucciso da Liggio perchè contestatore degli agrari e difensore dei contadini che anelavano alla terra. Già da questo episodio non irrilevante si capisce il cotée squisitamente politico della fiction, di fronte al quale gli autori, e sono davvero tanti dal libro alla sceneggiatura e cioè D’Avanzo e Bolzoni e quindi Bises, Fava, Starnone e Rulli, non possono essere neutrali, dovendo rispettare la realtà di ciò che si racconta.

    Così non è stato. Ed è la seconda volta. Placido Rizzotto viene di nuovo fatto passare come un sindacalista iscritto al Pci, con tanto di bandiere comuniste e di ritratto di Gramsci appeso in sezione. In realtà Placido Rizzotto era militante e iscritto al Psi di Nenni e Morandi, tant’è vero che non poche sezioni socialiste in Sicilia erano intitolate a questo coraggioso sindacalista, che fu anche partigiano. Cadde vittima della mafia agraria siciliana, come altri: Epifanio Li Puma, Calogero Cangelosi, Salvatore Carnevale, tutti socialisti. La manipolazione risponde ad un tentativo in atto da almeno tre lustri di rimuovere tutto quanto sa di socialista. Semmai, questa fiction Mediaset ha una colpa “storica“ in più, quella di avere replicato la stessa manipolazione/omissione compiuta nell’omonimo “Placido Rizzotto“ (2000) di Pasquale Scimeca, film peraltro realizzato con un cospicuo contributo governativo (Ministro Melandri). Proprio in occasione della proiezione ufficiale di “Placido Rizzotto“, presente l’allora Presidente Ciampi e il ministro (allora) Ottaviano Del Turco, costui si accorse della epurazione filmica subita dal sindacalista socialista Rizzotto, fatto passare come un eroe “comunista“. Ebbene, Del Turco fece notare l’errore al regista Scimeca il quale con una faccia di bronzo da premio Oscar gli rispose che non gli sembrava per nulla importante l’appartenenza di Rizzotto ad una sigla partitica. Purtroppo, però, non sappiamo cosa sarebbe successo se il regista si fosse sbagliato in senso contrario. Se cioè avesse descritto come socialista un militate comunista vittima del piombo mafioso. La recidiva, in storia, com’è considerata?

    http://www.opinione.it/pages.php?dir...t=7378&aa=2007

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    17 Jun 2007
    Località
    La terra di Giovannino Guareschi
    Messaggi
    2,465
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Cool

    Sentivo 'sta cosa ieri mattina presto a radio radicale. Devo dire che non è solo la crassa ignoranza di molti che lavorano in Mediaset, ma anche e soprattutto la storiografia marxista di regime che ha sempre presentato (almeno per ciò che ricordo io da parecchi anni) Placido Rizzotto come un aderente al PCI quando era invece socialista. Su Mediaset stendiamo un velo pietoso...Berlusconi aveva ragione a dire che il covo di comunisti più grosso si annida lì e non altrove

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    14,734
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    mediaset fa schifo

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    12,965
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sturmtruppen Visualizza Messaggio
    mediaset fa schifo
    Non è questo il Punto,comunque contento tu...

  6. #6
    sionismo = infamità
    Data Registrazione
    15 Oct 2007
    Località
    Combatti l'Impero! "Fare come in Grecia"
    Messaggi
    1,820
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sono vere due cose: all'epoca il PSI era alleato del PCI, ed era, almeno nella sua direzione, politicamente poco distinguibile dal PCI. Quello di confondere persone impegnate nel campo sociale da una prospettiva anticapitalista con i "comunisti" (perché, al di là che di Rizzotto e Morando ne parlino "A conservative Mind" e "Legnostorto", essi erano della corrente di sinistra, quella che darà vita o alla corrente lombardiana, o al Psiup) è in secondo luogo abbastanza comune alla gente di destra, che per fare un esempio, magari pensa che io appartenga all'area politica della sinistra radicale, quando ciò non è affatto vero.

  7. #7
    Colui che è.
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    They Live, We Sleep.
    Messaggi
    5,699
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Mantide Visualizza Messaggio
    Placido Rizzotto, ucciso dalla mafia nel 1948, sia rappresentato come un compagnuccio del Pci, «con tanto di bandiere comuniste e di ritratto di Gramsci appeso in sezione». E invece Rizzotto era socialista, iscritto al Psi di Pietro Nenni e Rodolfo Morandi. Ma vuoi mettere la statura epica ed etica di un gramsciano con quella di un precursore di Bettino Craxi? Lo scippo è stato scoperto da Paolo Pillitteri, che ne scrive sull'Opinione. Qui il ritratto di Rizzotto su Wikipedia.

    http://aconservativemind.blogspot.com/

    quello studio sull'attività cerebrale dei conservatori deve essere autentico:



    dire che un militante PSI del 1948 è più vicino a Craxi (a Craxi!!!) piuttosto che ad un militante del PCI del 1948 significa essere nel sonno della ragione...

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 09-10-10, 09:12
  2. Amato:«Nelle fiction personaggi di colore»
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 22-09-06, 00:41
  3. Nelle fiction più personaggi di colore
    Di pensiero nel forum Padania!
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 21-09-06, 18:38
  4. Amato: più extracomunitari nelle fiction
    Di Tomás de Torquemada nel forum Fondoscala
    Risposte: 65
    Ultimo Messaggio: 20-09-06, 17:04
  5. L'invito del ministro Amato: «Nelle fiction personaggi di colore»
    Di bianconero (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 18-09-06, 22:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226