User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    26 Nov 2009
    Messaggi
    4,808
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito vendetta!! iL CONIGLIO MANNARO PARLA DI VENDETTA

    IMMIGRAZIONE. LA VENDETTA
    3 Novembre 2007


    Firenze, 3 Novembre 2007. Riportiamo un articolo pubblicato oggi sul settore specifico "Immigrazione" del sito dell'Aduc. Pietro Yates Moretti commenta i fatti recenti in cui sono coinvolti immigrati rumeni.

    Armati di coltelli, dieci criminali, sicuramente italiani, sono andati a caccia di rumeni. E cos'altro potevamo aspettarci?

    "In Southfolk, N.Y., un uomo che urlava 'lo faccio per il mio Paese' ha cercato di investire una donna pachistana con la sua auto. In Gary, Indiana, un uomo con una maschera da sci ha fatto fuoco con il suo fucile d'assalto su un benzinaio di origine yemenita". Questo e molto altro battevano le agenzie di stampa americane il 13 settembre 2001. In molti allora si resero conto che alzare i toni della retorica anti-araba era un gioco pericoloso che non poteva rimanere senza conseguenze. Sicuramente non se ne accorsero a sufficienza.

    Oggi, per un fatto orribile, ma che certo non e' paragonabile in niente alla tragedia delle torri gemelle, in Italia si alimenta quella stessa fobia, stavolta diretta agli immigrati. Lo si fa un po' perche' da popolo di emigranti ci stiamo ancora faticosamente trasformando in popolo di immigrati, e un po' di piu' perche' cosi' si attraggono lettori ed elettori. Il giorno dopo l'aggressione, quando la donna era ancora in coma, un quotidiano aveva aperto dandola gia' per morta, "uccisa", cosi' da poter titolare "Sicuri da morire" -un ovvio riferimento al "pacchetto sicurezza" appena approvato dal Governo. E cosi' si apre l'odiosa pantomima di accuse reciproche fra schieramenti politici e di provvedimenti d'urgenza, spettacolo da prima pagina che affoga ogni genuino sentimento ispirato dall'insensata tragedia.

    In questo baccano, il rumeno violento ed assassino -sempre che sia stato lui, non piccolo particolare- diviene emissario di un nemico ben piu' potente, che ci invade e ci aggredisce ogni giorno. Non importa che egli abbia agito da solo, senza apparente motivo se non quello che spinge molti, moltissimi italiani a commettere crimini altrettanto violenti. Come il benzinaio arabo agli occhi dell'improvvisato cittadino-soldato, ogni rumeno diventa parte della stessa minaccia. E' in questo cruciale passaggio di trasformazione della colpa individuale in collettiva che si consuma uno dei fenomeni piu' pericolosi per lo Stato di diritto. E che questo passaggio stia gia' avvenendo non ce lo dimostrano solo i dieci pugnalatori, o il linguaggio di una certa parte politica interessata, ma anche le parole di coloro che apparentemente invitano alla pacifica convivenza.

    "No alle vendette", ha dichiarato il sindaco di Roma, Walter Veltroni, forse convinto di dire cosa buona e giusta. Ma la vendetta, per definizione, e' la rivalsa delle vittime sugli aggressori. Definire "vendetta", seppur per condannarla, l'aggressione di quei dieci balordi, significa riconoscere loro uno status di vittime che non c'e', se non per una forma perversa di solidarieta' nazionalista. Vendetta che puo' essere tale solo se rivolta contro il carnefice, ma che in questo caso non ha legame alcuno con i tre connazionali attaccati se non -appunto- la provenienza.

    La colpa individuale e' gia' colpa collettiva, e non solo agli occhi di qualche rumoroso xenofobo.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 May 2006
    Messaggi
    38,310
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    COME CI ARRIVANO LE NOTIZIE: QUAL'È QUELLA VERA???

    Da "il Giornale" risulta che erano due bande ad affrontarsi:
    http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=217821

    "....Erano passate da pochi minuti le 19.30 ieri, quando due gruppi di persone si sono affrontati a colpi di mazze da baseball, coltelli e catene davanti a un supermercato della catena «Lidl», in via Casilina, angolo via del Torraccio di Torrenova, nel quartiere di Tor Bellamonaca. Uno di loro impugnava un falcetto.
    Secondo i primi accertamenti svolti dai carabinieri della compagnia di Frascati, intervenuti sul luogo della rissa, i due gruppi di italiani e romeni erano molto numerosi ma nel parapiglia, tra urla e insulti, molte persone sono riuscite a fuggire...."
    ****************
    ...mentre per "la Repubblica" è solo un gruppo che aggredisce:
    http://roma.repubblica.it/dettaglio/...3145?ref=rephp

    "...un gruppo di circa dieci persone a volto coperto ha messo a punto un vero e proprio raid punitivo contro alcuni romeni nel parcheggio del centro commerciale Lidl di via Casilina, a Tor Bella Monaca. Quattro stranieri sono rimasti feriti, uno in modo grave. I carabinieri hanno avviato le ricerche per l'identificazione degli aggressori....".

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    04 Jan 2013
    Messaggi
    3,944
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pietro936 Visualizza Messaggio
    IMMIGRAZIONE. LA VENDETTA
    3 Novembre 2007


    Firenze, 3 Novembre 2007. Riportiamo un articolo pubblicato oggi sul settore specifico "Immigrazione" del sito dell'Aduc. Pietro Yates Moretti commenta i fatti recenti in cui sono coinvolti immigrati rumeni.

    Armati di coltelli, dieci criminali, sicuramente italiani, sono andati a caccia di rumeni. E cos'altro potevamo aspettarci?

    "In Southfolk, N.Y., un uomo che urlava 'lo faccio per il mio Paese' ha cercato di investire una donna pachistana con la sua auto. In Gary, Indiana, un uomo con una maschera da sci ha fatto fuoco con il suo fucile d'assalto su un benzinaio di origine yemenita". Questo e molto altro battevano le agenzie di stampa americane il 13 settembre 2001. In molti allora si resero conto che alzare i toni della retorica anti-araba era un gioco pericoloso che non poteva rimanere senza conseguenze. Sicuramente non se ne accorsero a sufficienza.

    Oggi, per un fatto orribile, ma che certo non e' paragonabile in niente alla tragedia delle torri gemelle, in Italia si alimenta quella stessa fobia, stavolta diretta agli immigrati. Lo si fa un po' perche' da popolo di emigranti ci stiamo ancora faticosamente trasformando in popolo di immigrati, e un po' di piu' perche' cosi' si attraggono lettori ed elettori. Il giorno dopo l'aggressione, quando la donna era ancora in coma, un quotidiano aveva aperto dandola gia' per morta, "uccisa", cosi' da poter titolare "Sicuri da morire" -un ovvio riferimento al "pacchetto sicurezza" appena approvato dal Governo. E cosi' si apre l'odiosa pantomima di accuse reciproche fra schieramenti politici e di provvedimenti d'urgenza, spettacolo da prima pagina che affoga ogni genuino sentimento ispirato dall'insensata tragedia.

    In questo baccano, il rumeno violento ed assassino -sempre che sia stato lui, non piccolo particolare- diviene emissario di un nemico ben piu' potente, che ci invade e ci aggredisce ogni giorno. Non importa che egli abbia agito da solo, senza apparente motivo se non quello che spinge molti, moltissimi italiani a commettere crimini altrettanto violenti. Come il benzinaio arabo agli occhi dell'improvvisato cittadino-soldato, ogni rumeno diventa parte della stessa minaccia. E' in questo cruciale passaggio di trasformazione della colpa individuale in collettiva che si consuma uno dei fenomeni piu' pericolosi per lo Stato di diritto. E che questo passaggio stia gia' avvenendo non ce lo dimostrano solo i dieci pugnalatori, o il linguaggio di una certa parte politica interessata, ma anche le parole di coloro che apparentemente invitano alla pacifica convivenza.

    "No alle vendette", ha dichiarato il sindaco di Roma, Walter Veltroni, forse convinto di dire cosa buona e giusta. Ma la vendetta, per definizione, e' la rivalsa delle vittime sugli aggressori. Definire "vendetta", seppur per condannarla, l'aggressione di quei dieci balordi, significa riconoscere loro uno status di vittime che non c'e', se non per una forma perversa di solidarieta' nazionalista. Vendetta che puo' essere tale solo se rivolta contro il carnefice, ma che in questo caso non ha legame alcuno con i tre connazionali attaccati se non -appunto- la provenienza.

    La colpa individuale e' gia' colpa collettiva, e non solo agli occhi di qualche rumoroso xenofobo.
    Dalle mie parti si dice : "daghe al can che l'è rabioso"....
    Cosa ci si poteva aspettare dopo che giornali e tg a reti unificate per alcuni giorni non fanno altro che criminalizzare i Rom e i Romeni ?
    Un pò di responsabilità da parte dei media , è lecito chiederlo , senza farsi accusare di censura ?
    Sia ben chiaro , nessuno può chiedere limitazione della libertà di cronaca , ma "est modus in rebus" , ed una maggiore sobrietà nell'approccio alle cose credo che sia ragionevole chiederlo.
    Il fatto è che siamo in piena fregola mediatica Veltroniana , e quando uolter dice qualcosa , i media la amplificano all'unisono e alla massima potenza.
    Chissà dov'era uolter quando fatti simili accadevano in altre situazioni periferiche.....
    Chissà dov'era uolter , che dice che non si deve restare indifferenti quando il 75% dei reati sono commessi da romeni , quando sono ormai anni ed anni che determinati reati (spaccio di droga)sono esclusiva di altre etnie.
    Solo che uolter è andato a Bucarest a chiedere di rimpatriare i romeni.
    Ma si è ben guardato dall'andare a Tunisi o a Rabat a chiedere una simile cosa..
    Furbo uolter.......

  4. #4
    .... .....
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Nel tempo...
    Messaggi
    29,040
    Mentioned
    60 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pietro936 Visualizza Messaggio
    IMMIGRAZIONE. LA VENDETTA
    3 Novembre 2007


    Firenze, 3 Novembre 2007. Riportiamo un articolo pubblicato oggi sul settore specifico "Immigrazione" del sito dell'Aduc. Pietro Yates Moretti commenta i fatti recenti in cui sono coinvolti immigrati rumeni.

    Armati di coltelli, dieci criminali, sicuramente italiani, sono andati a caccia di rumeni. E cos'altro potevamo aspettarci?

    "In Southfolk, N.Y., un uomo che urlava 'lo faccio per il mio Paese' ha cercato di investire una donna pachistana con la sua auto. In Gary, Indiana, un uomo con una maschera da sci ha fatto fuoco con il suo fucile d'assalto su un benzinaio di origine yemenita". Questo e molto altro battevano le agenzie di stampa americane il 13 settembre 2001. In molti allora si resero conto che alzare i toni della retorica anti-araba era un gioco pericoloso che non poteva rimanere senza conseguenze. Sicuramente non se ne accorsero a sufficienza.

    Oggi, per un fatto orribile, ma che certo non e' paragonabile in niente alla tragedia delle torri gemelle, in Italia si alimenta quella stessa fobia, stavolta diretta agli immigrati. Lo si fa un po' perche' da popolo di emigranti ci stiamo ancora faticosamente trasformando in popolo di immigrati, e un po' di piu' perche' cosi' si attraggono lettori ed elettori. Il giorno dopo l'aggressione, quando la donna era ancora in coma, un quotidiano aveva aperto dandola gia' per morta, "uccisa", cosi' da poter titolare "Sicuri da morire" -un ovvio riferimento al "pacchetto sicurezza" appena approvato dal Governo. E cosi' si apre l'odiosa pantomima di accuse reciproche fra schieramenti politici e di provvedimenti d'urgenza, spettacolo da prima pagina che affoga ogni genuino sentimento ispirato dall'insensata tragedia.

    In questo baccano, il rumeno violento ed assassino -sempre che sia stato lui, non piccolo particolare- diviene emissario di un nemico ben piu' potente, che ci invade e ci aggredisce ogni giorno. Non importa che egli abbia agito da solo, senza apparente motivo se non quello che spinge molti, moltissimi italiani a commettere crimini altrettanto violenti. Come il benzinaio arabo agli occhi dell'improvvisato cittadino-soldato, ogni rumeno diventa parte della stessa minaccia. E' in questo cruciale passaggio di trasformazione della colpa individuale in collettiva che si consuma uno dei fenomeni piu' pericolosi per lo Stato di diritto. E che questo passaggio stia gia' avvenendo non ce lo dimostrano solo i dieci pugnalatori, o il linguaggio di una certa parte politica interessata, ma anche le parole di coloro che apparentemente invitano alla pacifica convivenza.

    "No alle vendette", ha dichiarato il sindaco di Roma, Walter Veltroni, forse convinto di dire cosa buona e giusta. Ma la vendetta, per definizione, e' la rivalsa delle vittime sugli aggressori. Definire "vendetta", seppur per condannarla, l'aggressione di quei dieci balordi, significa riconoscere loro uno status di vittime che non c'e', se non per una forma perversa di solidarieta' nazionalista. Vendetta che puo' essere tale solo se rivolta contro il carnefice, ma che in questo caso non ha legame alcuno con i tre connazionali attaccati se non -appunto- la provenienza.

    La colpa individuale e' gia' colpa collettiva, e non solo agli occhi di qualche rumoroso xenofobo.
    Credo che Veltroni..volendo anticipare l'onda xenofoba ci si è messo a capo..e che Fini..vedendosi scavalcato..abbia voluto rincarare la dose..
    D'altro canto sono proprio i democratici..che.. democraticamente anticipano il vento che tira..con le conseguenze che vediamo..pure una crisi diplomatica con la Romania..
    Immaginiamoci se all'epoca un italiano avesso ucciso una svizzera e il giorno dopo ..onesti lavoratori fossero stati sprangati..
    Già vedrei i titoli dei giornali...
    Ottimo articolo comunque...equilibrato..cosa rara di questi tempi..
    Bisogna dare all'uomo non ciò che desidera..ma ciò di cui ha bisogno...
    (la via diretta non è la più breve)

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    29 Aug 2005
    Località
    Ranco, Italy
    Messaggi
    21,000
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    VEdo che ancora si confonde la xenofobia con la necessità di rispettare le leggi e salvaguardare la sicurezza dei citadini oensti.

    In Italia abbiamo una moltitudine di immigrati da diverse parti del mondo, nessuno si è chiesto come mai sono solo i Rom ad attirare mazzate?

    Il modo di vivere dei Rom e l'idiota atteggiaento di chi li difende non fa altro che far aparire come cretini gli immigrati che si sono spaccati il culo per vivere onestamente nel nostro paese, ma si vede che ai sinsitrati razzisti piace questa situazione.

  6. #6
    .... .....
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Nel tempo...
    Messaggi
    29,040
    Mentioned
    60 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da medsim Visualizza Messaggio
    VEdo che ancora si confonde la xenofobia con la necessità di rispettare le leggi e salvaguardare la sicurezza dei citadini oensti.

    In Italia abbiamo una moltitudine di immigrati da diverse parti del mondo, nessuno si è chiesto come mai sono solo i Rom ad attirare mazzate?

    Il modo di vivere dei Rom e l'idiota atteggiaento di chi li difende non fa altro che far aparire come cretini gli immigrati che si sono spaccati il culo per vivere onestamente nel nostro paese, ma si vede che ai sinsitrati razzisti piace questa situazione.
    Veramente parlano tutti di romeni..mettendo nel calderone anche onesti lavoratori..e creando quell'atteggiamento che vediamo in giro..
    Diciamo la verità..il problema non sono gli immigrati..ma chi delinque...e se la polizia non ne viene a capo..perchè dare la colpa agli immigrati onesti..?
    Sembra che qualcuno spinga a criminalizzare le etnie per pararsi il culo..
    se la colpa è dell'immigrazione la polizia non ha colpa..
    Cerchiamo di spostare l'attenzione su cosa fanno politici e magistrati e dare la colpa a loro..che gli immigrati si muovono come gli è consentito fare..
    Bisogna dare all'uomo non ciò che desidera..ma ciò di cui ha bisogno...
    (la via diretta non è la più breve)

  7. #7
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    11 Apr 2011
    Messaggi
    7,284
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da testadiprazzo Visualizza Messaggio
    Credo che Veltroni..volendo anticipare l'onda xenofoba ci si è messo a capo..e che Fini..vedendosi scavalcato..abbia voluto rincarare la dose..
    D'altro canto sono proprio i democratici..che.. democraticamente anticipano il vento che tira..con le conseguenze che vediamo..pure una crisi diplomatica con la Romania..
    Immaginiamoci se all'epoca un italiano avesso ucciso una svizzera e il giorno dopo ..onesti lavoratori fossero stati sprangati..
    Già vedrei i titoli dei giornali...
    Ottimo articolo comunque...equilibrato..cosa rara di questi tempi..
    tu prova a chiederti quanti stupri e rapine vengano fatte dagli extracomunitari, e quanti atti di razzismo o violenza vengano fatti nei confronti di immigrati.

    Vediamo se poi chiedere di chiarire la situazione è xenofobia.

  8. #8
    .... .....
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Nel tempo...
    Messaggi
    29,040
    Mentioned
    60 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da RibelleDiVandea Visualizza Messaggio
    tu prova a chiederti quanti stupri e rapine vengano fatte dagli extracomunitari, e quanti atti di razzismo o violenza vengano fatti nei confronti di immigrati.

    Vediamo se poi chiedere di chiarire la situazione è xenofobia.
    Io sono per punire i delinquenti a prescindere se sono stranieri o meno..
    Stasera un ex tiratore scelto ha ammazzato due persone e ferito altre otto..e il piombo fa male anche se a tirarlo è un italiano..
    Io vedrei meglio una manifestazione contro i carabinieri o la magistratura o i politici..che non sprangare qualche disgraziato che magari non c'entra nulla...
    Anche gli zingari..vediamoli come ladri e meno come assassini..che in genere non lo sono..
    Bisogna dare all'uomo non ciò che desidera..ma ciò di cui ha bisogno...
    (la via diretta non è la più breve)

  9. #9
    Non prevalebunt
    Data Registrazione
    28 Mar 2007
    Località
    Europe
    Messaggi
    2,736
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Criminali per vocazione

    Citazione Originariamente Scritto da testadiprazzo Visualizza Messaggio
    Io sono per punire i delinquenti a prescindere se sono stranieri o meno..
    Stasera un ex tiratore scelto ha ammazzato due persone e ferito altre otto..e il piombo fa male anche se a tirarlo è un italiano..
    Io vedrei meglio una manifestazione contro i carabinieri o la magistratura o i politici..che non sprangare qualche disgraziato che magari non c'entra nulla...
    Anche gli zingari..vediamoli come ladri e meno come assassini..che in genere non lo sono..
    Però in compenso sono rapinatori e ti danno tante di quelle legnate che manco te lo sogni.....magari fanno meno danni del piombo ma all' ospedale ci vai lo stesso e se sei sfortunato ci scappa pure la coltellata.
    Non prendiamoci in giro questi, purtroppo per loro e per noi, vengono in Italia solo per delinquere e non si vedevano tanti criminali in giro sin dal primo dopoguerra.

 

 

Discussioni Simili

  1. la vendetta...
    Di Perdu nel forum Fondoscala
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-01-11, 15:50
  2. Vendetta tremenda vendetta....
    Di T34 nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30-11-07, 01:28
  3. VENDETTA! VENDETTA! / al-Shaheed Abd'al-Aziz al-Rantisi
    Di cariddeo nel forum Destra Radicale
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 25-11-06, 23:52
  4. Vendetta tremenda vendetta....
    Di T34 nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 35
    Ultimo Messaggio: 21-08-05, 17:16
  5. V for vendetta
    Di Orazio Coclite nel forum Fumetti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-02-05, 16:16

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226