In un post precedente raccontavo quanto segue:
<<In media, passo tre ore al giorno al telefono con persone stomizzate, prevalentemente sono telefonate provenienti dal Lazio, altre, da ogni regione Italiana. Molto dei problemi che mi raccontano e per i quali chiedono consigli ed aiuto, riguardano le ASL, le difficoltà che incontrano per avere l’erogazione dei presidi sanitari inerenti la loro condizione di stomizzati.Limitandomi alla situazione delle ASL laziali, posso affermare senza tema di smentite, che ciascuna ASL applica una “ sua politica “. Ve ne sono alcune che erogano tutto il materiale necessario, altre che ne danno la metà, altre un terzo, ed altre ancora ,chiedono un contributo all’assistito.>>
Aggiungo che alcune ASL erogano i presidi una volta al mese, altre ogni tre mesi, ed altre ancora con scadenza semestrale.La trafila di solito è la seguente:
-Andare dal medico di base, farsi fare la prescrizione.
-Andare alla ASL e consegnare la prescrizione.
- Dopo alcuni giorni tornare alla ASL per ritirare la prescrizione timbrata
-Andare in farmacia a presentare la richiesta
-Dopo uno due o tre giorni…ritornare in farmacia per prendere finalmente i presidi !
Per gli stomizzati di alcune ASL questa è una via Crucis mensile
Ebbene a quanto pare… ho… abbiamo ottenuto una piccola vittoria: dal corrente mese la MIA ASL DI ZONA EROGHERA’ TRIMESTRALMENTE I PRESIDI SANITARI !
Ancora non sono sicura, ma a quanto pare vi è una direttiva della Regione Lazio affinché tutte le ASL eroghino trimestralmente i succitati prodotti. Appena avrò notizie certe vi informerò.
Caro Rosario, brindiamo alla nostra piccola vittoria…e andiamo avanti !