User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito Questa è la Notizia del giorno, altro che Veltroni e Berlusconi.

    Mentre i due signori ci ammorbano con i loro piani di rinascita, il buon Presidente del Consiglio, essendo un ardito economista, fa' siglare questo contratto alla ENI

    Eni-Gazprom, passo avanti per gasdotto da 10 mld euro
    giovedì, 22 novembre 2007 5.26
    Versione per stampa




    di Francesca Piscioneri
    MOSCA (Reuters) - Eni e Gazprom hanno firmato oggi al Cremlino un accordo per la costituzione di una società paritetica in vista della realizzazione del gasdotto South Stream, un progetto che vale oltre 10 miliardi di euro.
    La nascita della jv per il gasdotto, che porterà il gas dalla Russia all'Europa attraverso il Mar Nero in un percorso alternativo a quello attuale che tocca gli ex Paesi sovietici di Ucraina e Bielorussia, è stata annunciata oggi dall'amministratore delegato di Eni Paolo Scaroni nel corso di una conferenza stampa.
    Successivamente, al termine di un incontro bilaterale, il presidente della Federazione russa Vladimir Putin lo ha definito strategico per l'approvvigionamento e per la trasperenza nei rapporti con l'Europa mentre il presidente del Consiglio italiano Romano Prodi ha detto che consolida la partnership strategica fra i due Paesi.
    SICUREZZA ENERGETICA PER TUTTA L'EUROPA
    "Questo progetto rappresenta un importante e sostanziale contributo verso il rafforzamento della sicurezza di approvvigionamento energetico di tutta l'Europa", ha commentato in una nota il gruppo petrolifero italiano.
    Dispute sui prezzi tra gli ex stati dell'Unione sovietica hanno causato in passato rallentamenti nell'afflusso ai clienti europei del gas di Gazprom, che copre un quarto dei consumi dell'Europa.
    L'accordo è stato siglato da Scaroni e dal presidente del colosso russo, Alexei Miller, alla presenza del premier italiano Romano Prodi e del presidente russo, Valdimir Putin.
    "La società che variamo oggi è 50-50 tra Eni e Gazprom e ha lo scopo di commissionare lo studio di fattibilità e commerciabilità del progetto South Stream", ha detto Scaroni aggiungendo che "l'intera operazione sarà superiore ai 10 miliardi di euro anche se ancora non abbiamo le cifre nel dettaglio".
    Un comunicato ha precisato che i due partner hanno concordato di commissionare lo studio di fattibilità "quanto prima".
    Di 10 miliardi avevano parlato in passato fonti del governo bulgaro, uno dei paesi interessati al progetto.
    ENI CERCA SOSTEGNO POLITICO
    Scaroni non ha escluso "di far entrare nuovi partner; questo sarà uno dei temi che verranno discussi con i Paesi che saranno attraversati dalla pipeline".
    La nota ha precisato che i due partner "insieme con il governo russo e quello italiano, porteranno avanti nei prossimi mesi trattative al massimo livello con i governi dei Paesi di transito del South Stream e con le altre società e possibili partner del progetto".
    Il South Stream nel tratto offshore prevede l'attraversamento del Mar Nero dalla costa russa di Beregovaja (stesso punto di partenza del Blue Stream) a quella bulgara, con un percorso complessivo di circa 900 chilometri e profondità massima di oltre 2.000 metri.
    Il gasdotto dovrebbe attraversare 7-8 Paesi europei, ma il tracciato non è ancora definito.
    "Stiamo studiando due rotte da concordare con i Paesi interessati: una a Sud che attraverso Bulgaria, Grecia e il mar Adriatico e Jonio potrà arrivare in Puglia e una che arriverà in Italia da Nord e in Germania da Sud", ha detto Scaroni.
    Il percorso nord-ovest riguarderebbe, secondo fonti Eni, oltre la Bulgaria, Romania, Ungheria, Slovacchia, Repubblica Ceca, Austria e Germania.
    Scaroni ha poi aggiunto di aspettarsi un aiuto "per tessere i rapporti con gli altri Paesi attraverso i quali passerà il gasdotto" dai governi di Roma e Mosca nonché dall'Unione europea.
    Oggi si è tenuto al Cremlino un incontro tra il presidente del Consiglio Romano Prodi e il presidente russo Vladimir Putin.
    PUTIN: ACCORDO STRATEGICO, PRODI: RAFFORZA PARTNERSHIP
    "Voglio sottolineare l'importanza strategica che ha il progetto South Stream per garantire la sicurezza degli approvvigionamenti e la trasparenza. Poi voglio fare un riconoscimento all'Europa per il sostegno alla costruzione del gasdotto attraverso il quale si forniranno 30 miliardi di metri cubi di gas russo all'Europa", ha detto Putin nel corso della conferenza stampa.
    Secondo Prodi "la firma di Eni e Gazprom su South Stream consolida la nostra partnership strategica nel settore dell'energia".
    "Reciprocità e interdipendenza sono gli elementi chiave della nostra relazione in campo energetico e devono esserlo anche fra Europa e Russia", ha aggiunto il presidente del Consiglio italiano.
    "Eni ha utilizzato l'opportunità [dell'incontro Prodi-Putin] per avere una benedizione politica sul progetto South Stream. Si tratta di relazioni così importanti che suscitano non solo l'attenzione economica ma anche quella politica", ha detto Scaroni.
    Scaroni ha detto che con la nascita della jv, che si chiamerà South Stream e sarà di diritto olandese o svizzero, si costituisce una società con amministratore delegato e presidente.
    A chi gli chiedeve se fosse già stato scelto il presidente, Scaroni ha detto di no ma che sarà fatto in tempi brevi: "Non abbiamo deciso ma potrebbe non essere né italiano, né russo".
    Scaroni ha definito ragionevole un tempo di tre anni, dopo il via libera formale, per la realizzazione dell'opera.
    Gli analisti considerano il progetto South Stream un tentativo di Gazprom di sabotare un progetto rivale dell'Azerbaijan per rifornire l'Europa del Sud attraverso la Turchia con un gasdotto chiamato Nabucco che consentirà di diversificare le fonti di approvvigionamento di gas dell'Europa allentando la dipendenza dalla Russia.
    Su questo punto Scaroni ha mostrato cautela: "L'Europa ha approvato Nabucco e South Stream. C'è spazio per South Stream perché tutto contribuisce a fare approvvigionamento.
    Su una possibile collaborazione fra i progetti, Scaroni ha detto: "Non è in agenda ma in linea principio non vedo nessuna contraddizione".


    © Reuters 2007. Tutti i diritti assegna a Reuters.


    http://today.reuters.it/news/newsArt...NI-GAZPROM.XML

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    E questa è la Gazprom




    Se avete qualche soldino...investite in questa compagnia, nazionalizzata da Putin. Ha il MONOPOLIO del gas naturale, sostanzialmente, NEL MONDO.


    Largest gas company
    Gazprom is the world’s largest gas company basically focused on geological exploration, production, transmission, storage, processing and marketing of gas and other hydrocarbons. The state owns a 50.002 per cent controlling stake in Gazprom.


    N.B.:
    Notate la percentuale truffaldina che Putin si è assicurato.

  3. #3
    are(a)zione
    Ospite

    Predefinito

    Ed essendo i Cinesi furbi ed astuti come Prodi, siglano anche loro affari con Gazprom

    GAZPROM DELEGATION VISITS CHINA

    A Gazprom delegation chaired by Alexander Medvedev, Deputy Chairman of the Gazprom Management Committee paid a visit to the People’s Republic of China (PRC).
    Within the visit Alexander Medvedev met with Zhou Jipping, Vice President of China National Petroleum Corporation (CNPC).
    The parties discussed further perspectives for the execution of the Protocol for Natural Gas Supplies to PRC. Particularly, the parties discussed issues with regard to agreeing on the concrete terms and conditions for gas supplies from Russia to China via the Western and Eastern routes. The participants stated the need to speed up this work with regard of the development trends in the global and Chinese energy markets.
    Reference:
    China National Petroleum Corporation (CNPC) is the China’s largest 100 per cent-state owned oil and gas business and one of the leading integrated oil and gas companies of the world.
    CNPC and its subsidiaries supply 79 per cent of the domestic oil market, control 95 per cent and 40 per cent of the China’s natural gas and petroleum markets, respectively, and are involved in 25 international projects.
    Gazprom and CNPC sealed an Agreement for Strategic Cooperation on October 14, 2004. The Agreement covers a wide spectrum of joint businesses including scrupulous discussion of issues relative to the organization of Gazprom’s natural gas deliveries to the PRC. To steer the Agreement implementation, the parties set up a Joint Coordinating Committee.
    On March 21-22, within the official visit of the Russian Federation President Vladimir Putin to the PRC, Gazprom and CNPC inked a Protocol on Natural Gas Supply from Russia to the PRC, fixing major accords on the gas supply timing, amount and routes (Eastern and Western), and gas pricing formula principles.
    INFORMATION DIVISION, OAO GAZPROM

    http://www.gazprom.com/eng/news/2007/11/26037.shtml

  4. #4
    dubito, ricerco, costruisco
    Data Registrazione
    09 Jun 2007
    Località
    valdelsa
    Messaggi
    2,126
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    adesso come sarebebro messi, a gas la Bielorussia (che sta nel mezzo) e il resto d'europa?
    la Cina, poi, non potrebbe avere interessi per il centro asia (per capirsi, le repubbliche ex-urss zona tipo turkestan occidentale)?

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-06-13, 08:50
  2. La notizia del giorno
    Di ventunsettembre nel forum Padania!
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-01-12, 11:17
  3. La notizia del giorno
    Di ventunsettembre nel forum Padania!
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 01-11-11, 00:52
  4. Questa è la Notizia del giorno, altro che Veltroni e Berlusconi.
    Di are(a)zione nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 88
    Ultimo Messaggio: 24-11-07, 10:02
  5. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 26-06-07, 12:50

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226