Un mega-striscione di 6 metri con la scritta a caratteri cubitali "imbavagliati come De Magistris" e una decina di attivisti (silenti) dei "Grilli nisseni" con tanto di bavaglio alla bocca. Cosí il ministro della Giustizia, Clemente Mastella, è stato accolto oggi in tarda mattinata a Gela (Caltanissetta) - durante gli incontri con le autorità locali in Tribunale ed al Municipio - dagli "Amici di Beppe Grillo" nisseni. Nessuno slogan da parte degli "imbavagliati" ma solo solidarietà al sostituto procuratore di Catanzaro, Luigi De Magistris, che è stato trasferito su richiesta del ministro Mastella a causa della sua inchiesta "Why Not"sulla commistione fra politica, affari e illegalità. I "Grilli nisseni, con questa iniziativa, hanno voluto denunciare che la magistratura è stata fermata dalla politica, esprimendo stima e solidarietà nei confronti di quanti si stanno impegnando nella lotta al crimine in tutte le sue forme ed estensioni. I "Grilli nisseni" sostengono il lavoro dei magistrati che, per aver avuto il coraggio di portare avanti senza condizionamenti e senza timore indagini che portano direttamente al cuore del sistema delle corruttele, si ritrovano ad essere quotidianamente oggetto di gravi attacchi e di delegittimazioni intollerabili (red).

Tratto da www.asgmedia.it