User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Ciociaria Felix Chiamami al 348-3406101
    Messaggi
    29,654
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Intervista a Giorgia Meloni

    Meloni: «Resto per coerenza Chi lascia fa troppi calcoli»
    di Emanuela Fontana - lunedì 03 dicembre 2007

    «In politica la lealtà paga, questa è la mia casa. La responsabilità è andare avanti e fare manovalanza in umiltà»

    da Roma

    Vicepresidente Giorgia Meloni, le donne di Alleanza nazionale se ne vanno con Storace. E lei?
    «Io non vado via. Alleanza nazionale è la mia casa, la comunità in cui sono cresciuta. Credo che la coerenza faccia la differenza nell’impegno politico».
    Le sue colleghe lasciano per incoerenza?
    «Rispetto i percorsi di chiunque, ma in questo caso non li ho compresi. Mi sembrano scelte mosse, per modalità e tempistica, più da calcoli personali che non da grandi passioni ideali».
    Ma se ne vanno.
    «Daniela (Santanchè, ndr) sa benissimo che anche grazie al suo lavoro abbiamo fatto tante rivendicazioni. Spiace che certe critiche siano mosse da chi nel partito ha avuto la responsabilità di valorizzare le donne».
    Che succede in An?
    «Io non parlerei di fuga di donne. Il fatto è che Alleanza nazionale ha dato sempre centralità al ruolo delle proprie militanti, e quindi ci sono numerose donne che hanno incarichi di rilievo».
    È vero che siete costrette alla «bassa manovalanza»?
    «Cos’è la bassa manovalanza? Distribuire volantini? Chi pensa così ha scelto il partito sbagliato. Bisogna saper distribuire volantini e stare in Parlamento con la stessa dedizione. Manovalanza e onori. Uomini e donne. Io ho fatto la mia “manovalanza”, e continuo a farla. La politica non è una vetrina dove se sei donna puoi permetterti di insultare tutti, e tutti ti devono trattare come se fossi una specie in via di estinzione».
    Che cos’è la politica per una donna?
    «Per fare politica ci vuole voglia e umiltà. “Io ho quel che ho donato”, come scriveva D’Annunzio».
    Perché queste lacerazioni in Alleanza nazionale?
    «Bisogna chiederlo a chi va via. Nel partito non è cambiato niente in questi anni che possa spiegare scelte simili».
    Niente?
    «Niente eccetto il fatto che fino a due anni fa eravamo al potere. Per questo rimango. Io non potrei mai fare una scelta politica per una ricerca di un potere maggiore».
    È questo il motivo di certi recentissimi cambiamenti nel partito? La Russa l’ha definito «opportunismo».
    «Queste ultime scelte fatte così, con un certo astio, si prestano a essere considerate scelte di opportunismo. Io credo che chi non ha vissuto una dimensione di comunità, di militanza politica, sia più facilmente attratto dal trasformismo e dall’inciucio».
    E lei? Rischia di rimanere, a trent’anni, l'unica bandiera femminile del partito.
    «Io ho una mia visione del mondo, e i miei valori si rispecchiano in Alleanza nazionale, che li ha mantenuti immutabili. Ho condiviso un percorso nel partito».
    Storace potrebbe davvero spaccare Alleanza nazionale?
    «Non sono particolarmente spaventata».
    E i dissidi nella Casa delle libertà le fanno paura?
    «Sono convinta che in Italia ormai il bipolarismo sia molto radicato. Credo che alla fine tutti coloro che sono alternativi alla sinistra costruiranno un percorso insieme. Dico però che nessuno è disposto a rinunciare alla propria dignità e alla propria identità per la paura di non avere sufficiente potere».
    Lei, ma altri?
    «In Alleanza nazionale chi ha fatto militanza non ha la brama del potere nel sangue».

    http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=224787

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Natural psiconano killer
    Data Registrazione
    23 Jul 2007
    Località
    Vlaams Belang
    Messaggi
    5,060
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dottor Zoidberg Visualizza Messaggio
    Meloni: «Resto per coerenza Chi lascia fa troppi calcoli»
    di Emanuela Fontana - lunedì 03 dicembre 2007

    «In politica la lealtà paga, questa è la mia casa. La responsabilità è andare avanti e fare manovalanza in umiltà»

    da Roma

    Vicepresidente Giorgia Meloni, le donne di Alleanza nazionale se ne vanno con Storace. E lei?
    «Io non vado via. Alleanza nazionale è la mia casa, la comunità in cui sono cresciuta. Credo che la coerenza faccia la differenza nell’impegno politico».
    Le sue colleghe lasciano per incoerenza?
    «Rispetto i percorsi di chiunque, ma in questo caso non li ho compresi. Mi sembrano scelte mosse, per modalità e tempistica, più da calcoli personali che non da grandi passioni ideali».
    Ma se ne vanno.
    «Daniela (Santanchè, ndr) sa benissimo che anche grazie al suo lavoro abbiamo fatto tante rivendicazioni. Spiace che certe critiche siano mosse da chi nel partito ha avuto la responsabilità di valorizzare le donne».
    Che succede in An?
    «Io non parlerei di fuga di donne. Il fatto è che Alleanza nazionale ha dato sempre centralità al ruolo delle proprie militanti, e quindi ci sono numerose donne che hanno incarichi di rilievo».
    È vero che siete costrette alla «bassa manovalanza»?
    «Cos’è la bassa manovalanza? Distribuire volantini? Chi pensa così ha scelto il partito sbagliato. Bisogna saper distribuire volantini e stare in Parlamento con la stessa dedizione. Manovalanza e onori. Uomini e donne. Io ho fatto la mia “manovalanza”, e continuo a farla. La politica non è una vetrina dove se sei donna puoi permetterti di insultare tutti, e tutti ti devono trattare come se fossi una specie in via di estinzione».
    Che cos’è la politica per una donna?
    «Per fare politica ci vuole voglia e umiltà. “Io ho quel che ho donato”, come scriveva D’Annunzio».
    Perché queste lacerazioni in Alleanza nazionale?
    «Bisogna chiederlo a chi va via. Nel partito non è cambiato niente in questi anni che possa spiegare scelte simili».
    Niente?
    «Niente eccetto il fatto che fino a due anni fa eravamo al potere. Per questo rimango. Io non potrei mai fare una scelta politica per una ricerca di un potere maggiore».
    È questo il motivo di certi recentissimi cambiamenti nel partito? La Russa l’ha definito «opportunismo».
    «Queste ultime scelte fatte così, con un certo astio, si prestano a essere considerate scelte di opportunismo. Io credo che chi non ha vissuto una dimensione di comunità, di militanza politica, sia più facilmente attratto dal trasformismo e dall’inciucio».
    E lei? Rischia di rimanere, a trent’anni, l'unica bandiera femminile del partito.
    «Io ho una mia visione del mondo, e i miei valori si rispecchiano in Alleanza nazionale, che li ha mantenuti immutabili. Ho condiviso un percorso nel partito».
    Storace potrebbe davvero spaccare Alleanza nazionale?
    «Non sono particolarmente spaventata».
    E i dissidi nella Casa delle libertà le fanno paura?
    «Sono convinta che in Italia ormai il bipolarismo sia molto radicato. Credo che alla fine tutti coloro che sono alternativi alla sinistra costruiranno un percorso insieme. Dico però che nessuno è disposto a rinunciare alla propria dignità e alla propria identità per la paura di non avere sufficiente potere».
    Lei, ma altri?
    «In Alleanza nazionale chi ha fatto militanza non ha la brama del potere nel sangue».

    http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=224787

  3. #3
    Natural psiconano killer
    Data Registrazione
    23 Jul 2007
    Località
    Vlaams Belang
    Messaggi
    5,060
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Santanchè: «An è monarchica ma lo dicono solo in privato»

    ‘Il Giornale’ di oggi, a pagina 6, pubblica questa intervista di Adalberto Signore a Daniela Santanché.

    Lo sa, onorevole Santanchè, che La Russa e gli altri la considerano la reclutatrice de La Destra dentro An?
    «E questo è solo l’inizio… Quel che mi fa sorridere è che quando ho lasciato il partito erano tutti contenti». D’altra parte, la sua rottura con Fini è storia antica. «Risale al 2005, quando diventai relatrice della Finanziaria. Prima donna nella storia della Repubblica».
    Non si complimentò? «Mi fece chiamare da La Russa. Che esordì così: “Dice Gianfranco che hai cinque minuti per dimetterti. Se vuole, ci mette un attimo ad annunciare la tua espulsione dal partito”. Un dolore immenso… Ma ci vuole coraggio a dire che An è un partito che valorizza le donne…».
    Poi c’è stato lo scontro sulla procreazione assistita. «Da allora ho iniziato a non riconoscermi più in An. Vede, i valori non sono in vendita. Dalla procreazione, alla questione immigrati fino al Corano a scuola. Per non parlare dell’ingresso della Turchia in Europa, del salvataggio di Alitalia e della difesa a oltranza del pubblico impiego senza capire che il problema è il salario».
    Insomma, non è vero come dice La Russa che andate via per opportunismo? «Questi sono solo attacchi personali che dimostrano tutta la debolezza di An. La Russa trovi il buongusto del silenzio e si metta d’accordo con se stesso».
    In che senso? «Abbiamo intrapreso strade politiche diverse, ma tutto ciò che dico di An La Russa lo condivide da 12 anni. La differenza? Io sono libera di parlare e lo sono sempre stata, loro sono sinceri solo in caffetteria…».
    Ovviamente, senza alcun riferimento alla conversazione rubata da «Il Tempo» in cui Gasparri, Matteoli e La Russa ne dicevano di tutti i colori su Fini.
    «Ovviamente». A suo avviso, insomma, An è un partito monarchico. «Da cui la sintesi delle “palle di velluto”. Perché so bene che quasi tutti non condividono la politica del monarca ma non hanno il coraggio di dirlo pubblicamente».
    E perché se la prendono con lei con tanta foga? «Magari per invidia, visto che io posso parlare liberamente anche senza rinchiudermi in una caffetteria».
    Lei, De Albertis, Ciabò. Una diaspora tutta al femminile. «Anche per questo i miei ex colleghi di partito sbagliano. Quando le donne si sentono attaccate si compattano e sanno far male. Soprattutto quando hanno a che fare con delle donnine…».
    Cosa ne pensa della rottura tra Fini e il Cavaliere? «E una guerra sbagliata, soprattutto perché fatta da destra dove correttezza e riconoscenza sono dei valori. Quando Fini lo ricatta con la minaccia della Gentiloni fa solo una pessima figura».
    Riconoscenza? Non starà tirando fuori la storia delle fogne? «Dico solo che senza Berlusconi non avrebbero nemmeno immaginato di arrivare agli incarichi di prestigio avuti negli ultimi anni. Eppoi oggi il Cavaliere sta facendo quello che Fini gli ha chiesto disperatamente per mesi, un grande partito moderato che guarda al Ppe. Con tanto di primarie. Mi auguro solo che capisca al più presto che senza Berlusconi non va da nessuna parte, gli italiani non lo perdonerebbero mai».

    http://www.storace.it/2007/12/03/san...2%bb/#more-893

  4. #4
    Circolo Borsellino Perugia
    Data Registrazione
    25 May 2004
    Località
    Perugia
    Messaggi
    586
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    I "grandi pezzi" persi da AN quest'anno: Storace, Santanche', Selva.... e questi sarebbero i grandi rivoluzionari? le grandi menti perse da AN? ....


    ....meglio pochi ma buoni che tanti e beceri.....
    Massimo Decimo Meridio

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    12 Jul 2007
    Messaggi
    127
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilGladiatore Visualizza Messaggio
    I "grandi pezzi" persi da AN quest'anno: Storace, Santanche', Selva.... e questi sarebbero i grandi rivoluzionari? le grandi menti perse da AN? ....


    ....meglio pochi ma buoni che tanti e beceri.....

    beh, a leggere sotto manco quelli rimasti "sòttanto'bboni": vero?


    Viterbo, scandalo mense
    coinvolti altri esponenti di An

    VITERBO (21 novembre) - Si allarga l'inchiesta sulle mense scolastiche di Viterbo, che ha portato all'arresto per corruzione, a fine ottobre, dell'assessore ai Servizi sociali Mauro Rotelli (An). Secondo l'accusa, l'assessore, dopo aver assegnato alla Euroservice Catering la gestione delle refezioni scolastiche con una procedura illegittima, avrebbe chiesto e ottenuto dall'amministratore delegato della società Anna Telesco l'assunzione di alcune persone ed altri favori.

    Davanti al tribunale del Riesame di Roma, al quale il collegio di difesa di Rotelli ha presentato ricorso per chiedere l'annullamento del provvedimento restrittivo, il pm Franco Pacifici, titolare dell'inchiesta, ha esibito documenti finora sconosciuti, dai quali risulterebbe che oltre a Rotelli, altri esponenti di An, e non solo viterbesi, avrebbero fatto richieste analoghe alla Euroservice.

    In particolare, il pm ha esibito fax, firmati e inviati da Arianna Meloni, sorella del vice presidente della Camera di Deputati, Giorgia, nonchè segretaria del parlamentare di An Fabio Rampelli, contenenti nomi di persone «segnalate» per essere assunte dalla Euroservice nei servizi di fornitura pasti di alcune carceri.

  6. #6
    DOTTOR ZOIDBERG PRESIDENTE
    Data Registrazione
    27 Nov 2007
    Località
    AL CONGRESSO RICHARD GECKO O CONTERIO ALLA PRESIDENZA DOTTOR ZOIDBERG
    Messaggi
    127
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    grande giorgietta

  7. #7
    michelef
    Ospite

    Predefinito

    W La Meloni!!!

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    14 Dec 2005
    Località
    A pochi km da Roma
    Messaggi
    919
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Io sono sempre più convinto che non abbiamo perso nulla con la Santanchè, quando la sento parlare non vedo niente di diverso da quello che dice una deputata di Forza Italia.
    Giorgia meloni è una ragazza che viene dalla militanza, non dai salotti, da applausi la risposta evidenziata nel primo post.

  9. #9
    Siamo solo noi
    Data Registrazione
    27 Oct 2007
    Località
    ...perchè la vita è un brivido che vola via...è tutto un equilibrio sopra la follia...
    Messaggi
    3,361
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilGladiatore Visualizza Messaggio
    I "grandi pezzi" persi da AN quest'anno: Storace, Santanche', Selva.... e questi sarebbero i grandi rivoluzionari? le grandi menti perse da AN? ....


    ....meglio pochi ma buoni che tanti e beceri.....
    Sinceramente paragonare Fini,Gasparri,La Russa ,Ronchi a Storace,Santanchè,Buontempo ,Musumeci,Arrighi mi sembra improponibile.
    Ormai la classe dirigente di An ha fallito.

  10. #10
    Natural psiconano killer
    Data Registrazione
    23 Jul 2007
    Località
    Vlaams Belang
    Messaggi
    5,060
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito



    BEDDA BEDDAAAAA BEDDISSIMAAAA

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Intervista a Giorgia Meloni, ministro per le politiche giovanili.
    Di merello nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 19-05-08, 23:17
  2. Giorgia Meloni
    Di viltrio nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 12-05-08, 01:01
  3. Intervista a Giorgia Meloni
    Di Dottor Zoidberg nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-05-08, 22:09
  4. Intervista a Giorgia Meloni
    Di Dottor Zoidberg nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-02-07, 12:03
  5. intervista doppia Giorgia Meloni vs Stefano Facelli
    Di MSFT-Palermo nel forum Destra Radicale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 08-12-06, 18:32

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226