User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
  1. #1
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Sti polentoni del Nord-Est

    no...tanto perchè siamo sempre stati degli analfabeti che c'interessavano più i danè di tutto il resto, e vengono da altre parti a portarci la "cultura"




    NEWS
    5/12/2007 - INCHIESTA

    Al Nord-Est la scuola migliore




    Il rapporto Ocse: solo lì si supera la media europea Allarme Italia: uno su due non capisce quello che legge


    RAFFAELLO MASCI

    Che ci fosse un’Italia a due velocità distinte per Centro-nord e Sud anche sul fronte della scuola, non era necessario che ce lo ricordasse la ricerca Pisa-Ocse 2006 (che ogni tre anni valuta la preparazione dei quindicenni di 57 Paesi sviluppati in matematica, scienze e lettura) presentata ieri mattina a Roma. La cosa che invece colpisce è che a imprimere un passo diverso al nostro sistema di istruzione sia il valore aggiunto di ogni singola scuola a prescindere dalla sua collocazione geografica: il liceo A di Palermo è migliore (o peggiore) del liceo B, sempre di Palermo, ma può essere migliore (o peggiore) anche di un altro liceo di Vercelli o di Sondrio. E così per gli istituti tecnici e per tutto il resto: è la scuola dell’autonomia a fare la differenza. Il dato territoriale esiste, insomma, ma non impedisce che ci siano qualità (e spesso eccellenza) in aree meno fortunate del paese. I docenti contano più delle strutture e del contesto. E questo è un buon segno.

    Il territorio
    La differenza tra scuola e scuola («varianza», in termine tecnico), è anche ciò che determina un inedito divario tra Nord-Est e Nord-Ovest, 520 punti al primo (rispetto alla media Ocse di 500), 501 al secondo. Una differenza apprezzabile ma sulla quale con ogni probabilità, dicono i tecnici, influisce l’apporto qualitativo di alcune singole scuole del Triveneto, piuttosto che le carenze di quelle nordoccidentali.

    Differenze sociali
    Il ministro Fioroni ha più volte lamentato che la scuola italiana ha smesso di essere un ascensore sociale, e i dati Pisa lo confermano: il liceo è dei bravi e dei benestanti, e non meraviglia che il punteggio dei quindicenni in questo ordine di studi sia oltre la media Ocse, a 518 punti. Per contro, quello dei professionali (scuola di quelli che vanno così così o che vengono da famiglie modeste) non supera i 414 punti. Si tratta di due gruppi di studenti differenti ma socialmente omogenei al loro interno, per questo - rileva la ricerca - il fattore socio-economico non impatta se non per un 10 per cento, contro una media Ocse del 14,4 per cento.

    Lettura
    Ma c’è un altro dato nell’ultima indagine Pisa che salta agli occhi: quello sulla lettura. Metà dei ragazzi (50,9%) non è in grado di capire quello che legge, neppure un minimo. Il problema è serio in tutta l’area Ocse (con una media del 42,8%) ma non grave come da noi. Inoltre, in Italia - ed ecco il punto - le cose sono peggiorate rispetto al 2000, quando questa percentuale era del 44,5%. Non solo, quindi, i ragazzi non sanno leggere, ma lo sanno fare ancora meno di sei anni fa e, rispetto all’allarme lanciato allora, la scuola è rimasta sostanzialmente inerte.

    Scienze
    Se poi andiamo a vedere all’interno delle altre aree disciplinari su cui la ricerca si concentra (matematica e scienze), scopriamo che il nostro Paese, rispetto agli altri, ha un grande affollamento nella bassa classifica e uno sparuto manipolo ai vertici. Nelle scienze non solo siamo sotto la media Ocse (475 punti rispetto ai 500 della media) ma, stabiliti i gradi di apprendimento in sei livelli, e fissato nel livello 2 quello minimo indispensabile, troviamo che uno studente su quattro (25,3%) è sotto questa soglia, quindi fortemente insufficiente (contro una media Ocse del 19,6%), e che appena il 5% è ai livelli 5 e 6 (i più alti), contro una media Ocse che sfiora il 9%. Detta brutalmente: abbiamo, rispetto agli altri, un 20% di somari in più e un 50% di bravi in meno.

    Matematica
    In matematica è ancora peggio. Media Ocse 492, dato italiano 469, con le studentesse che sono a quota 453. Ma ben uno studente su tre (32,8%) si trova a livelli inferiori alla sufficienza, con un distacco di quasi 12 punti percentuali rispetto alla media Ocse (pari a 21,3%). Nell’eccellenza si trovano il 6,3% dei ragazzi contro una media Ocse del 13,3%. Anche qui, analogo discorso: abbiamo un terzo di asini in più e il 50% di bravi in meno. La rilevazione Pisa 2009 è già in corso. L’Invalsi (l’istituto del ministero che si occupa della valutazione) sta approntando un nuovo check-up che sarà pronto ad aprile. Pare che sulle scienze e la matematica qualche spiraglio positivo si intraveda. Quanto al leggere... lasciamo perdere.



    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tm...5&sezione=News

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    iscritto ma annoiato
    Data Registrazione
    05 Sep 2006
    Messaggi
    10,660
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pensiero Visualizza Messaggio
    no...tanto perchè siamo sempre stati degli analfabeti che c'interessavano più i danè di tutto il resto, e vengono da altre parti a portarci la "cultura"




    NEWS
    5/12/2007 - INCHIESTA

    Al Nord-Est la scuola migliore




    Il rapporto Ocse: solo lì si supera la media europea Allarme Italia: uno su due non capisce quello che legge


    RAFFAELLO MASCI

    Che ci fosse un’Italia a due velocità distinte per Centro-nord e Sud anche sul fronte della scuola, non era necessario che ce lo ricordasse la ricerca Pisa-Ocse 2006 (che ogni tre anni valuta la preparazione dei quindicenni di 57 Paesi sviluppati in matematica, scienze e lettura) presentata ieri mattina a Roma. La cosa che invece colpisce è che a imprimere un passo diverso al nostro sistema di istruzione sia il valore aggiunto di ogni singola scuola a prescindere dalla sua collocazione geografica: il liceo A di Palermo è migliore (o peggiore) del liceo B, sempre di Palermo, ma può essere migliore (o peggiore) anche di un altro liceo di Vercelli o di Sondrio. E così per gli istituti tecnici e per tutto il resto: è la scuola dell’autonomia a fare la differenza. Il dato territoriale esiste, insomma, ma non impedisce che ci siano qualità (e spesso eccellenza) in aree meno fortunate del paese. I docenti contano più delle strutture e del contesto. E questo è un buon segno.

    Il territorio
    La differenza tra scuola e scuola («varianza», in termine tecnico), è anche ciò che determina un inedito divario tra Nord-Est e Nord-Ovest, 520 punti al primo (rispetto alla media Ocse di 500), 501 al secondo. Una differenza apprezzabile ma sulla quale con ogni probabilità, dicono i tecnici, influisce l’apporto qualitativo di alcune singole scuole del Triveneto, piuttosto che le carenze di quelle nordoccidentali.

    Differenze sociali
    Il ministro Fioroni ha più volte lamentato che la scuola italiana ha smesso di essere un ascensore sociale, e i dati Pisa lo confermano: il liceo è dei bravi e dei benestanti, e non meraviglia che il punteggio dei quindicenni in questo ordine di studi sia oltre la media Ocse, a 518 punti. Per contro, quello dei professionali (scuola di quelli che vanno così così o che vengono da famiglie modeste) non supera i 414 punti. Si tratta di due gruppi di studenti differenti ma socialmente omogenei al loro interno, per questo - rileva la ricerca - il fattore socio-economico non impatta se non per un 10 per cento, contro una media Ocse del 14,4 per cento.

    Lettura
    Ma c’è un altro dato nell’ultima indagine Pisa che salta agli occhi: quello sulla lettura. Metà dei ragazzi (50,9%) non è in grado di capire quello che legge, neppure un minimo. Il problema è serio in tutta l’area Ocse (con una media del 42,8%) ma non grave come da noi. Inoltre, in Italia - ed ecco il punto - le cose sono peggiorate rispetto al 2000, quando questa percentuale era del 44,5%. Non solo, quindi, i ragazzi non sanno leggere, ma lo sanno fare ancora meno di sei anni fa e, rispetto all’allarme lanciato allora, la scuola è rimasta sostanzialmente inerte.

    Scienze
    Se poi andiamo a vedere all’interno delle altre aree disciplinari su cui la ricerca si concentra (matematica e scienze), scopriamo che il nostro Paese, rispetto agli altri, ha un grande affollamento nella bassa classifica e uno sparuto manipolo ai vertici. Nelle scienze non solo siamo sotto la media Ocse (475 punti rispetto ai 500 della media) ma, stabiliti i gradi di apprendimento in sei livelli, e fissato nel livello 2 quello minimo indispensabile, troviamo che uno studente su quattro (25,3%) è sotto questa soglia, quindi fortemente insufficiente (contro una media Ocse del 19,6%), e che appena il 5% è ai livelli 5 e 6 (i più alti), contro una media Ocse che sfiora il 9%. Detta brutalmente: abbiamo, rispetto agli altri, un 20% di somari in più e un 50% di bravi in meno.

    Matematica
    In matematica è ancora peggio. Media Ocse 492, dato italiano 469, con le studentesse che sono a quota 453. Ma ben uno studente su tre (32,8%) si trova a livelli inferiori alla sufficienza, con un distacco di quasi 12 punti percentuali rispetto alla media Ocse (pari a 21,3%). Nell’eccellenza si trovano il 6,3% dei ragazzi contro una media Ocse del 13,3%. Anche qui, analogo discorso: abbiamo un terzo di asini in più e il 50% di bravi in meno. La rilevazione Pisa 2009 è già in corso. L’Invalsi (l’istituto del ministero che si occupa della valutazione) sta approntando un nuovo check-up che sarà pronto ad aprile. Pare che sulle scienze e la matematica qualche spiraglio positivo si intraveda. Quanto al leggere... lasciamo perdere.



    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tm...5&sezione=News
    ma anche io non capisco quello che leggo, e credo di non essere il solo su pol

  3. #3
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marmalade Visualizza Messaggio
    ma anche io non capisco quello che leggo, e credo di non essere il solo su pol


    chiaro.......non sei del nord-est, cmq c'è poco da stare allegri, per anni ci hanno martellato i maroni dicendo che a noi interessano solo i danè che l'istruzione la lasciamo a quelli del paese du sole ed è per quello che poi loro diventano tutti dei geni laureati che occupano i posti di responsabilità statale qua da noi.....

  4. #4
    Forumista storico
    Data Registrazione
    07 Mar 2004
    Messaggi
    42,452
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    il problema non è la scuola,ma il fatto che da voi vi fermate a quella...

  5. #5
    iscritto ma annoiato
    Data Registrazione
    05 Sep 2006
    Messaggi
    10,660
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pensiero Visualizza Messaggio
    chiaro.......non sei del nord-est, cmq c'è poco da stare allegri, per anni ci hanno martellato i maroni dicendo che a noi interessano solo i danè che l'istruzione la lasciamo a quelli del paese du sole ed è per quello che poi loro diventano tutti dei geni laureati che occupano i posti di responsabilità statale qua da noi.....
    io non l'ho mai detto, io sono del centro

  6. #6
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da blob21 Visualizza Messaggio
    il problema non è la scuola,ma il fatto che da voi vi fermate a quella...
    ohooo...è arrivato il genio, quello che un giorno con la sua super-laurea verrà qui ad insegnarci a vivere....ma non devi mica studiare per prendere il massimo dei voti....oppure come molti dalle tue parti hai delle corsie preferenziali?...brucia eh vedere che ti si sgretola il castello di idiozie che avete messo su nei nostri confronti

  7. #7
    iscritto ma annoiato
    Data Registrazione
    05 Sep 2006
    Messaggi
    10,660
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pensiero Visualizza Messaggio
    ohooo...è arrivato il genio, quello che un giorno con la sua super-laurea verrà qui ad insegnarci a vivere....ma non devi mica studiare per prendere il massimo dei voti....oppure come molti dalle tue parti hai delle corsie preferenziali?...brucia eh vedere che ti si sgretola il castello di idiozie che avete messo su nei nostri confronti
    lo sapevo che qualcunosi doveva arrabbiare anche su semplici dati.

  8. #8
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marmalade Visualizza Messaggio
    lo sapevo che qualcunosi doveva arrabbiare anche su semplici dati.
    dai, speriamo che blobbino diventi un bravo avvocato e che eserciti la sua professione a napule, così aiuterà la sua società ad essere un pò meno furbetta......è di oggi la notizia che dalle sue parti vendevano tombe già occupate da altri defunti...in fondo un pò la vocazione del buon samaritano ce l'ha....io ci spero

  9. #9
    Forumista storico
    Data Registrazione
    07 Mar 2004
    Messaggi
    42,452
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pensiero Visualizza Messaggio
    ohooo...è arrivato il genio, quello che un giorno con la sua super-laurea verrà qui ad insegnarci a vivere....ma non devi mica studiare per prendere il massimo dei voti....oppure come molti dalle tue parti hai delle corsie preferenziali?...brucia eh vedere che ti si sgretola il castello di idiozie che avete messo su nei nostri confronti
    no,nessuna corsia preferenziale,che poi non si capisce quale sarebbe,magari me lo sai spiegare..E comunque il problema della gente del tuo tipo(che io ovviamente non identifico con i veneti e i settentrionali)non è la mancanza di laurea,ma un'ignoranza e una chiusura mentale totale,a prescindere dal livello istituzionale di istruzione.Basti pensare al fatto che gente come Calderoli o Castelli,o Borghezio è laureata..

  10. #10
    .
    Data Registrazione
    09 Apr 2009
    Messaggi
    55,057
    Mentioned
    25 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pensiero Visualizza Messaggio
    E così per gli istituti tecnici e per tutto il resto: è la scuola dell’autonomia a fare la differenza. Il dato territoriale esiste, insomma, ma non impedisce che ci siano qualità (e spesso eccellenza) in aree meno fortunate del paese. I docenti contano più delle strutture e del contesto. E questo è un buon segno.

    ...

    Una differenza apprezzabile ma sulla quale con ogni probabilità, dicono i tecnici, influisce l’apporto qualitativo di alcune singole scuole del Triveneto, piuttosto che le carenze di quelle nordoccidentali.
    Magari i docenti di quelle singole scuole sono terroni...

    provocazione a parte, il dato sulla lettura è allucinante...

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Quello che i polentoni non sanno
    Di ugolupo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 314
    Ultimo Messaggio: 26-10-12, 00:35
  2. Polentoni per Giggino.
    Di Juv nel forum Lega
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 03-10-11, 21:34
  3. Polentoni per Giggino.
    Di Juv nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 03-10-11, 18:20
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07-04-11, 10:43
  5. Terroni contro polentoni.
    Di blob21 nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 17-07-07, 13:00

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226