User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 Jun 2004
    Località
    milano
    Messaggi
    123
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Operai E Giapponesi A Confronto.

    OPERAI E GIAPPONESI A CONFRONTO :


    - BRUNO SANTINO -

    - ANTONIO SCHIAVONE -

    - ROBERTO SCOLA -

    - ANGELO LAURINO -


    Ormai e' evidente e' un dato INELUTTABILE,
    incontestabile E PURE INSINDACABILE :

    I TAGLIANI,ORMAI,SON DIVENUTI TUTTI :

    ARCHITETTI,DOTTORI,AVVOCATI,INGEGNERI,
    INGEGNERI AERONAUTICI OLTRE CHE NUCLEARI,
    MANAGER,FUNZIONARI,ALTI DIRIGENTI AZIENDALI
    ED ANCHE IMPRENDITORI,RAMPANTI E POST-MODERNI;

    TUTTI CAPITALISTI A CUI I SOLDI,
    C'E' L'HANNO TALMENTE TANTI,
    CHE GLI ESCONO DA TUTTI GLI ORIFIZI
    (ANCHE DA LI');

    IN QUESTA SPECIE DI ALBERO-DELLA-CUCCAGNA,
    ADDIRITTURA C'E' PURE CHI E' RIUSCITO
    A SCOPRIRE COSA C'E' OLTRE LA MONTAGNA :

    ABBANDONANDO MOGLI E FIDANZATE
    SON RIUSCTI A DIVENIR BSX E
    QUALCUNO PURE RICCHIONE-CONTENTO.

    ( MA IO NON BIASIMO NESSUNO-CAZZI-LORO).

    IL BENESSERE E' DIVENUTO
    PANE QUOTIDIANO PER TUTTI
    I TAGLIANI BENESTANTI E OPULENTI.

    - CHE NON VOGLIONO PIU' FARE I LAVORI UMILI -
    ( E CI TENGO A SOTTOLINEARLO).

    TUTTI I NOSTRI INEFFABILI CAPITANI D'INDUSTRIA
    ORMAI SI SGOLANO DI CONTINUO E VERSANO LACRIME DI COCCODRILLO
    NELLE INTERVISTE RILASCIATE AL LECCHINO DI ARCORE,E.FEDE
    O A PORTA A PORTA DA VESPA.

    E SI LAMENTANO(POERINI) :

    - CHE I TAGLIANI ORMAI I LAVORI UMILI NON LI VOGLIONO PIU' FARE... -
    (ANCORA...)

    E CHE ADDIRITTURA CERCANO,DISPERATAMENTE GLI OPERAI

    E NON LI RIESCONO PIU' A TROVARE...

    MA A DO' SO' HANNATI TUTTI GLI OPERAI ?

    A FARE IN KULO ?

    -I NOMI SOPRA LE LAPIDI,PERO',NON SO' GIAPPONESI-

    IL CAPITALISMO E IL LIBERISMO-RAMPANTI
    CI SPIANANO E CI SPIANERANNO SEMPRE DI PIU'
    PER BENINO LA STRADA.


    http://it.youtube.com/watch?v=JRPD_huWxik

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,763
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Non credo che gli italiani non vogliano più fare gli operai, ma occhio che una percentuale sempre crescente di infortuni sul lavoro è detenuta da lavoratori extracomunitari in Lombardia...specie nel settore dell'edilizia, che registra il numero maggiore di infortuni.

  3. #3
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,695
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    sono tutte balle che ci propinano i neoschiavisti del nuovo millenio:

    certi lavori non sono accettati per le condizioni o per le retribuzioni basse

    la controprova è che in Canton Ticino, dove le leggi sul lavoro sono rispettate e gli stipendi di base sono pari a 3000-4000 euro, per fare il muratore o la badante c'è la coda di Varesotti e Comaschi d'oc

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 Jun 2004
    Località
    milano
    Messaggi
    123
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito LA penso come voi.

    MA quello che NON mi piace del linguaggio

    di certi ALTI DIRIGENTI della LEGA

    E' che quando lamentano il

    problema dell'immigrazione

    ATTACCCANO E ACCUSANO GIUSTAMENTE,

    MA SOLO PARZIALMENTE

    I POLITICI.

    NELLA LEGA CI SI DIMENTICA(VOLUTAMENTE ?)

    CHE L'IMMIGRAZIONE LA VOLGLIONO

    SOPRATTUTTO I NEO-SCHIAVISTI-MASSONI
    POST-ILLUMINISTI.

    NON DOVETE SOLO DIRE CHE I POLITICI-FANNO-SCHIFO

    I POLITICI SONO I BURATTINI SUL LIBRO-PAGA

    DEI BURATTINAI LIBERAL-CAPITALISTI.

    ( E SCUSATE IL LINGUAGGIO LENINISTA).

  5. #5
    PADANIA NEL CUORE
    Data Registrazione
    07 Apr 2003
    Località
    dall'amata Padania
    Messaggi
    1,731
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    imboccata la via del liberismo più idiota, del mondialismo imposto, la cancellazione di ogni forma di tutela e di rispetto per la persona e per il lavoro è l'inevitabile conseguenza.
    Gli imbecilli che non percepiscono che l'mmigrazione di massa è uno dei mezzi per arrivare all'abbattimento dei costi e degli oneri del mercato del lavoro oltre che di ogni forma di tutela dei lavoratori.
    Gli strumenti sono la precarizzazione del posto di lavoro e la virtualizzazione del reale.
    Gli economisti coglioni con i loro modelli macro e/o microeconomici dovrebbero provare a stare qualche giorno su un letto d'ospedale con il corpo devastato dalle ustioni.
    Microcefali elevati a modelli, gente che non ha mai messo piede in una fabbrica.
    Per quanto riguarda la classe politica basterebbe una scopa ed un sacco della spazzatura.
    TIOCH FAID AR LA'

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,763
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Guardate che la sicurezza sui luoghi di lavoro è costantemente migliorata dagli anni 60 ad oggi, nè mi pare che l'immigrazione abbia abbassato gli standard sulla sicurezza.
    Contate anche che tra gli "infortuni sul lavoro" in italia sono contati anche gli incidenti stradali che i lavoratori subiscono nel tragitto da casa al lavoro (che ovviamente non hanno nulla a che vedere con le condizioni di sicurezza garantite dalle aziende, assurdo), e che se si restringono le percentuali degli infortuni al nord, queste sono ancora più basse perchè qui le leggi sulla sicurezza si rispettano più che in altre regioni d'itaglia.

    http://www.governo.it/governoinforma...oro/index.html

    l Rapporto offre una visione storica che consente di capire quale sia oggi la situazione degli infortuni nel nostro Paese.
    Nel dopoguerra, cioè nella prima metà degli anni Cinquanta, si registravano ogni anno oltre 3.000 morti per infortuni sul lavoro. Questo dato si è trascinato fino alla metà degli anni Settanta.
    Dopo il 1975 il fenomeno comincia lentamente ma progressivamente a decrescere, pur mantenendosi generalmente al di sopra dei 2.000 casi per tutti gli anni Ottanta e Novanta: ancora nel 1990 i morti erano oltre 2.400.
    Si ha un più significativo decremento del fenomeno a partire dal decennio successivo: nel 2000 si contano 1.400 vittime del lavoro; nel 2005 gli infortuni mortali scendono a 1.206.

    Oggi si registrano meno vittime e conseguentemente meno drammi umani e sociali, e minori costi economici per il Paese. Se, infatti, si fa il confronto con l'Europa, si vede che negli ultimi anni l’Italia si è collocata sotto le medie europee, quanto ad infortuni con assenza dal lavoro superiore a 3 giorni e ad infortuni indennizzati, mentre i casi mortali sono 2,8 ogni 100.000 occupati in Italia, contro 2,9 della media nell’ EUROZONA.
    Fonte: INAIL

 

 

Discussioni Simili

  1. Giapponesi
    Di Venom nel forum Fondoscala
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 03-05-11, 14:18
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-04-10, 16:37
  3. Operai A Confronto.
    Di nitti63 nel forum Conservatorismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-12-07, 20:11
  4. Operai E Giapponesi A Confronto.
    Di nitti63 nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-12-07, 19:55
  5. OPERAI UCCISI PER 8 EURO L'ORA - Operai Contro
    Di Nabat nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 12-11-03, 12:43

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226