User Tag List

Pagina 13394 di 16136 PrimaPrima ... 1289413294133441338413393133941339513404134441349413894 ... UltimaUltima
Risultati da 133,931 a 133,940 di 161359
Like Tree37174Likes

Discussione: Tomisti per caso

  1. #133931
    cinica matura
    Data Registrazione
    19 May 2004
    Messaggi
    15,831
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Tomisti per caso

    Citazione Originariamente Scritto da Troll Visualizza Messaggio
    no è dalla bacheca
    non hai neanche notato la simpatia

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #133932
    .
    Data Registrazione
    22 Jul 2010
    Messaggi
    58,675
    Mentioned
    659 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Tomisti per caso

    Siamo tutti marionette dei poteri forti. Come le equazioni sono il risultato di un ragionamento sensato sulla base dell'osservazione dei fenomeni, così le frasi fatte e i modi di dire sono il frutto dell'esperienza di vita di ciascuno di noi in società.

    Sono contraria alle diseguaglianze economiche e, quindi, sociali. Ciascuno deve avere il diritto a una casa, a un lavoro, alla pensione. In una società giusta ciascuno guadagna il giusto. La nostra società è ingiusta. Non è normale che un imprenditore quale Agnelli o un politico quale Berlusconi guadagni miliardi, al di là delle differenze di professione, di ideali, di obiettivi tra i due. Non è giusto che un operaio FIAT guadagni ottocento euro al mese; per il lavoro che fa, per la fatica che spende, per il sudore che scorre, per i rischi che corre, meriterebbe molto di più.

    Si parla tanto delle responsabilità che i manager dell'alta finanza hanno nei confronti dell'economia tutta, della salute dei mercati, della sanezza delle banche. Che cosa significa che i mercati sono in salute? Che cosa significa che le banche sono sane? Significa che i ricchi diventano sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri. E noi chi siamo? Siamo i ricchi o siamo i poveri? Dipende dai parametri che impostiamo per delineare il discrimine tra ricchezza e povertà. Se diciamo che è ricco chi guadagna oltre cento euro al mese, difficilmente qualcuno di noi, gentili lettori, è povero. Ma se spostiamo il discrimine verso cifre più elevate, diciamo a cinquemila euro, allora probabilmente moltissimi di noi sono poveri, me compresa.

    Ecco il nocciolo della questione: i ricchi sono abituati a un tenore di vita che noi non possiamo permetterci. Noi ci accontentiamo di un po' di pane, di un po' di pasta, di un po' di frutta; poche volte mangiamo la carne, ancor meno il pesce (al di là dei gusti personali di ciascuno). I ricchi no. Essi sono abituati a mangiare cibi più raffinati, a bere bevande più pregiate, insomma a condurre uno stile di vita diverso dal nostro, a viaggiare di più, a leggere libri più rari, costosi e specifici. I ricchi possono garantire ai propri figli un futuro migliore grazie alla propria disponibilità economica. Ecco il punto: nella nostra società, solo chi ha i soldi ha accesso garantito all’istruzione migliore e al lavoro più qualificante. Pazzesco: istruzione e lavoro sono i cardini attorno ai quali ruota il benessere per ciascun essere umano, e dovrebbero essere garantiti a tutti, indipendentemente dal reddito. Invece, nella nostra società malata e – senza timore di sbagliare – in tutte le società cosiddette “avanzate” o “civili” dell’Occidente capitalizzato, l’istruzione e il lavoro migliori sono appannaggio dei ceti socialmente più elevati, mentre al contrario l’istruzione e il lavoro meno qualificanti sono appannaggio dei ceti socialmente più bassi. Avete mai visto il figlio di un imprenditore lavorare all’altoforno? Avete mai visto il figlio del direttore di una multinazionale lavorare in miniera? No.

    Che cosa serve allora? Un cambiamento radicale della società. Un cambiamento non violento, pacifico. Questo cosa comporta? Comporta che i più ricchi decurtino anche solo del 10% i loro introiti a favore dei più bisognosi. Se venisse applicata e rispettata, questa regola cambierebbe il mondo. Non è più accettabile la differenza abissale tra ricchi e poveri. Ad esempio, che cosa costa a un parlamentare pagare venti euro per un piatto di spaghetti all’aragosta con tartufo bianco al posto dei tre euro attuali? Miei cari lettori, un gesto come questo non deve essere visto come un simbolo, ma deve diventare un dovere morale di ciascuno. Ecco qui il cuore della questione: la morale ci insegna che chi ha di più dà di più, ma non perché qualcuno lo obbliga a farlo, quanto perché un sentimento innato ci spinge a sentirci in debito con chi ha meno di noi. E questo sentimento oggi, nel mondo, dov’è? Avete mai visto un milionario fare la carità a un diseredato? Avete mai visto un potente della Terra ospitare bambini del terzo mondo in casa propria o in strutture adeguate da lui stesso commissionate? No. Io vedo che solo i poveri si capiscono tra di loro. Solo i poveri, proprio in quanto poveri, sanno cosa significa essere privati di un tetto, di una famiglia, di un lavoro. E solo loro hanno un cuore grande, perché sanno cosa sia la sofferenza.

    I ricchi tendono e pretendono con ingordigia di avere sempre di più, più di quanto serve loro non solo per sopravvivere, ma anche per vivere degnamente e serenamente. Loro non sopravvivono, né vivono degnamente: vivono nella ricchezza più schifosa, più ripugnante, più ributtante. Non sono soldi guadagnati col sudore della fronte: sono soldi che noi, la società civile tutta, regala loro, ora con le accise, ora con le tasse, ora con il nostro lavoro. Ricordatevi che noi siamo il motore dell’economia, non le banche. Noi siamo i piccoli produttori, i piccoli artigiani, i piccoli contadini. Noi siamo i motori primi del sistema, noi facciamo girare i soldi; noi acquistiamo, noi paghiamo, noi vendiamo, noi offriamo. L’intera società, banchieri e imprenditori compresi, si reggono grazie a noi. Possono privatizzare tutto, possono comprare tutto, possono vendere tutto, mai non noi. E se noi ci uniamo, possiamo cambiare la società. Noi siamo molti, loro sono pochi. Si stanno dando la zappa sui piedi: la gente soffre sempre di più. Ma arriverà il giorno in cui perderemo la pazienza, che a quel punto cederà il posto alla rabbia. Allora faremo festa.

    Sono stanca di scrivere; finisco qui, sebbene il discorso meriterebbe una trattazione più ampia e approfondita. Io non so che opinione avete di me, dell’Italia, dei nostri politici e dell’Occidente... ma spero che le mie parole possano non dico avervi fatto riflettere, ma quanto meno aver lasciato un segno in voi. Studiate e riflettete criticamente, non su quanto da me detto finora, ma in termini generali. Buona continuazione

  3. #133933
    cinica matura
    Data Registrazione
    19 May 2004
    Messaggi
    15,831
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Tomisti per caso

    Citazione Originariamente Scritto da Troll Visualizza Messaggio
    Ma un ragazzo che parla per ore e ore di sé al telefono e che si sente offeso se gli fai notare che esisti anche tu e che anche tu avresti qualcosa da dire; un ragazzo che non ti aiuta a rialzarti da terra quando scivoli sotto la pioggia; un ragazzo che non ha il tatto di aspettare che tu sia pronta per il primo bacio e che per la prima volta ti infila nella tua bocca la sua lingua inaspettatamente; un ragazzo che si offende quando tu, per studio, ti trovi all'estero e non puoi stare con lui; un ragazzo che dopo una storia d'amore passata con te ti chiede di sparire, e per di più senza che tu ne abbia colpa; un ragazzo che non è disposto a stringere con te nemmeno il più leggero vincolo d'amicizia; un ragazzo così, merita il mio rispetto, la mia stima, il mio dolore? No. Merita un vaffanculo. E i suoi auguri di buona fortuna li rispedisco al mittente, giacché di fortuna per convivere con uno così ce ne vuole tanta.
    anche in questo caso potrebbe essere capitato a lei ma anche no

  4. #133934
    .
    Data Registrazione
    22 Jul 2010
    Messaggi
    58,675
    Mentioned
    659 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Tomisti per caso

    c'era un punto dopo buona continuazione

  5. #133935
    Supreme Gentleman
    Data Registrazione
    15 Jul 2013
    Località
    725 Fifth Ave
    Messaggi
    37,686
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    797 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Re: Tomisti per caso

    Citazione Originariamente Scritto da Troll Visualizza Messaggio
    Ma un ragazzo che parla per ore e ore di sé al telefono e che si sente offeso se gli fai notare che esisti anche tu e che anche tu avresti qualcosa da dire; un ragazzo che non ti aiuta a rialzarti da terra quando scivoli sotto la pioggia; un ragazzo che non ha il tatto di aspettare che tu sia pronta per il primo bacio e che per la prima volta ti infila nella tua bocca la sua lingua inaspettatamente; un ragazzo che si offende quando tu, per studio, ti trovi all'estero e non puoi stare con lui; un ragazzo che dopo una storia d'amore passata con te ti chiede di sparire, e per di più senza che tu ne abbia colpa; un ragazzo che non è disposto a stringere con te nemmeno il più leggero vincolo d'amicizia; un ragazzo così, merita il mio rispetto, la mia stima, il mio dolore? No. Merita un vaffanculo. E i suoi auguri di buona fortuna li rispedisco al mittente, giacché di fortuna per convivere con uno così ce ne vuole tanta.
    Iena chiedigli il numero!
    José Frasquelo likes this.
    "Stupratori della lingua e dell'immaginario collettivo" (Felipe su Calvino, Brecht e Moravia)
    "Scribacchini di regime." (su Nazim Hikmet e Pablo Neruda)
    "Raccapricciante. Comunismo sanguinario allo stato puro." (su "Valore" di Erri De Luca)

  6. #133936
    .
    Data Registrazione
    22 Jul 2010
    Messaggi
    58,675
    Mentioned
    659 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Tomisti per caso

    Buttiamo un terzo del cibo che acquistiamo... il dramma è che si tratta di cibo ancora perfettamente conservato e commestibile... il dramma è che migliaia di italiani mangiano alle mense per i poveri... il dramma è che, nel mondo, più di 25.000 persone muoiono di fame ogni giorno.... il dramma è che non esiste un piano di recupero del cibo a livello nazionale... il dramma è, ancora una volta, ecologico oltre che economico. Anche questa è sensibilizzazione.

  7. #133937
    .
    Data Registrazione
    02 Mar 2004
    Messaggi
    64,487
    Mentioned
    488 Post(s)
    Tagged
    39 Thread(s)

    Predefinito Re: Tomisti per caso

    Citazione Originariamente Scritto da Felipe K. Visualizza Messaggio
    Iena chiedigli il numero!
    bastardissimo

  8. #133938
    .
    Data Registrazione
    22 Jul 2010
    Messaggi
    58,675
    Mentioned
    659 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Tomisti per caso

    Ho appena ricevuto un messaggio di parte di una persona, un uomo, che non vuole stringere amicizia con me perché ho postato un messaggio di Benigni, che a suo dire è un venduto. Sarò strana, ma io sono d'accordo con Benigni, con le sue parole, con il suo pensiero, con il suo rispetto per la Costituzione... rispetto che, certamente, non ha quell'uomo che mi aveva chiesto l'amicizia.
    Felipe K. and José Frasquelo like this.

  9. #133939
    Supreme Gentleman
    Data Registrazione
    15 Jul 2013
    Località
    725 Fifth Ave
    Messaggi
    37,686
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    797 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Re: Tomisti per caso

    Citazione Originariamente Scritto da Troll Visualizza Messaggio
    Buttiamo un terzo del cibo che acquistiamo... il dramma è che si tratta di cibo ancora perfettamente conservato e commestibile... il dramma è che migliaia di italiani mangiano alle mense per i poveri... il dramma è che, nel mondo, più di 25.000 persone muoiono di fame ogni giorno.... il dramma è che non esiste un piano di recupero del cibo a livello nazionale... il dramma è, ancora una volta, ecologico oltre che economico. Anche questa è sensibilizzazione.
    Piano di recupero del cibo
    "Stupratori della lingua e dell'immaginario collettivo" (Felipe su Calvino, Brecht e Moravia)
    "Scribacchini di regime." (su Nazim Hikmet e Pablo Neruda)
    "Raccapricciante. Comunismo sanguinario allo stato puro." (su "Valore" di Erri De Luca)

  10. #133940
    cinica matura
    Data Registrazione
    19 May 2004
    Messaggi
    15,831
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Tomisti per caso

    comunque non ho capito come mai non scrive più qui

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 78
    Ultimo Messaggio: 12-09-08, 16:32
  2. quanto odiate il thread "tomisti per caso"
    Di Mr.Pelo nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 48
    Ultimo Messaggio: 12-09-08, 16:27
  3. Non sono mai entrato nel 3d "Tomisti per caso"
    Di Jaki nel forum Fondoscala
    Risposte: 59
    Ultimo Messaggio: 22-07-08, 21:50

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226