User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 32
  1. #1
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,162
    Mentioned
    133 Post(s)
    Tagged
    47 Thread(s)

    Confronto per la Presidenza: Dottor Zoidberg VS Giò91

    Anzitutto Buonasera ai due candidati e al pubblico. Abbiamo qui Dottor Zoidberg, esponente di DMN, sostenuto da Federazione Popolare e dalla lista elettorale Pol per la Libertà, e Giò91, sostenuto da Insieme per una Pol Sociale e Nazionale che si confronteranno per un dibattito chiuso, moderato da me. Non sono graditi interventi di terzi, dunque. Il dibattito si articolerà su quattro domande ai due candidati, una reciproca scelta da loro ed una eventuale seconda tornata di domande doppie.

    A fra poco per le domande.
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Ciociaria Felix Chiamami al 348-3406101
    Messaggi
    29,654
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Buonasera Signor Moderatore, Buonasera Gio'

  3. #3
    Mistica Fascista
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    116,841
    Mentioned
    481 Post(s)
    Tagged
    20 Thread(s)

    Predefinito

    Buonasera a tutti.
    Sono sicuro che questo confronto si svolgerà in modo leale e corretto.

  4. #4
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,162
    Mentioned
    133 Post(s)
    Tagged
    47 Thread(s)

    Predefinito

    Domande comuni:
    1. Giò91 è il candidato-presidente di un partito che fa riferimento ad un'area che si ritiene in continuità con il Fascismo. Dottor Zoidberg è un ex militante del MSI, partito di destra radicale neo-fascista per eccellenza. Che giudizio date dell'esperienza fascista?
    2. Dottor Zoidberg è un candidato sostenuto dal Partito Democratico di Unità Monarchica, Giò91 è candidato dal Blocco Nazionale Identitario, che comprende Rinascita Nazionale partito sicuramente monarchico, quale è l'opinione dei due candidati sulla Forma Istituzionale giudicata più opportuna?
    3. Entrambi i candidati si preparano a confrontarsi per un incarico che comporterà pesanti responsabilità, nel caso venissero eletti infatti sarebbero sottoposti all'articolo sette della Costituzione di Politica Online:

      TITOLO II. Il PRESIDENTE DELLA COMUNITA’ DI POL

      Art.7
      Il Presidente di Pol garantisce il rispetto della Costituzione e rappresenta l’Unità della Comunità di POL
      Sono sorte polemiche sul rispetto di questo articolo da parte di un Presidente di POL il quale non esitò alla fine della legislatura nel proporre una mediazione -fallita per l'intervento dell'amministrazione e la rigida opposizione di alcuni- con la sinistra aventiniana che prevedeva necessariamente la violazione esplicita di molti principi costituzionali e di legge ordinaria, come attestato in passato dal Presidente del Congresso Giò91 stesso e dal segretario generale della Presidenza della Repubblica Liberal_. Se i due candidati fossero eletti alla Presidenza di POL accetterebbero mai di firmare atti fuori-legge (extra ordinem) quali per esempio la Convocazione di una Assemblea Costituente fatta senza apposita legge Costituzionale o si riterrebbero vincolati dall'Articolo sette della Legge fondamentale*


    4. Entrambi i candidati provengono da schieramenti che si presentarono alleati tecnicamente alle passate elezioni sulla base di un programma di riforme costituzionali presidenzialiste noto come "Carta di Intenti", nel quadro del lavoro comune dei partiti venne costruita una proposta di riforma del gioco che portava anche le firme di Gianfranco e Giò91 ed era conosciuta come "bozza Ronnie", tale proposta di riforma fu votata e fu Legge Costituzionale prima di venire annullata dalla Corte Costituzionale per presunti vizi di forma. Quale è l'opinione dei due candidati su quel lavoro con riferimento:
    • alla necessità o meno di ripartire da quel testo
    • alla necessità di integrare e/o modificare quel testo
    • all'opportunità del Presidenzialismo
    *n.b. si intende, a prescindere dall'Alta Corte di Giustizia, riferirsi alla loro adesione o meno ai principi della Legalità
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

  5. #5
    Mistica Fascista
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    116,841
    Mentioned
    481 Post(s)
    Tagged
    20 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ronnie Visualizza Messaggio
    Domande comuni:[*]Giò91 è il candidato-presidente di un partito che fa riferimento ad un'area che si ritiene in continuità con il Fascismo. Dottor Zoidberg è un ex militante del MSI, partito di destra radicale neo-fascista per eccellenza. Che giudizio date dell'esperienza fascista?
    Il mio è sicuramente un giudizio positivo.
    Credo che il Fascismo per l'Italia, ma direi per l'Europa, ha rappresentato un momento di rinascita in un periodo di decadenza spirituale, morale, politica ed economica.
    Con il Fascismo in Italia è stato creato lo Stato sociale. Se oggi l'Italia ha ancora uno Stato sociale lo deve al Fascismo, perchè i governi anti-fascisti che si sono succeduti dal 28 Aprile 1945 ad oggi non hanno fatto altro che smantellare o peggiorare quel che aveva creato il Fascismo in campo sociale.
    Con la DC abbiamo avuto la deriva assistenzialista clientelare dello stato sociale, che lo ha snaturato, ora invece abbiamo il liberismo economico di un centro-sinistra che a parole si dice "sociale" e dalla parte dei più deboli, con la solita retorica plebea e demagogica, per poi attuare liberalizzazioni che favoriscono "gli amici degli amici" mettendolo nel frattempo in culo ai lavoratori.
    Con il Fascismo in Italia abbiamo avuto un Codice civile e un Codice penale ben strutturati e che tuttora sono la base del nostro ordinamento giuridico, prodotti dalla mente dell'insigne giurista Alfredo Rocco.

    Sempre col Fascismo il sistema scolastico italiano venne rivoluzionato e perfezionato all'insegna di parole d'ordine che oggi sembrano essere dimenticate nell'ambito della scuola italiana, plagiata sempre di più dalla malattia sessantottina: istruzione, preparazione, tenace selezione, premio del merito e realizzazione piena di se stessi.

    Però il Fascismo è stato anche di più, molto di più: il Fascismo ha costruito uno Stato Organico che non aveva timore ad affermare che aveva dei solidi principi sui quali si basava interamente ed erano i principi eroici e gerarchici della Roma arcaica. Il "mito di Roma antica" non fu solo una mera riesumazione ma un vero e proprio modello preso dal Fascismo, poichè sulla romanità si basa la nostra italianità.
    Il Fascismo, pur guardando all'avvenire e proiettandosi verso il futuro, ha rievocato dei principi spirituali ancestrali in opposizione a quelli materialisti e laicisti della Rivoluzione Francese.
    Il Fascismo è stato semplicemente l'ultimo baluardo della civiltà italiana ed europea contro la tenaglia del liberalcapitalismo e del bolscevismo.



    [*]Dottor Zoidberg è un candidato sostenuto dal Partito Democratico di Unità Monarchica, Giò91 è candidato dal Blocco Nazionale Identitario, che comprende Rinascita Nazionale partito sicuramente monarchico, quale è l'opinione dei due candidati sulla Forma Istituzionale giudicata più opportuna?

    Sicuramente fra la forma istituzionale monarchica e quella repubblicana scelgo la prima perchè storicamente la Monarchia ha rappresentato una forma istituzionale tipica di uno Stato Organico al cui vertice vi è un monarca che trae legittimazione da un qualcosa di superiore.
    Il mio modello è quello della monarchia universale europea dantesca.
    Storicamente questo tipo di monarchia che io auspicherei s'è presentata solo in un passato piuttosto remoto rispetto a noi: penso all'Impero Romano e al Sacro Romano Impero, non a caso il secondo nacque in continuità col primo.
    L'Impero italiano del Ventennio si ispirò a tali modelli e lo stesso Nuovo Ordine Europeo aveva come riferimento questi grandi esempi del passato.
    Però, purtroppo, ad oggi non vedo come sia attuabile un tale modello seppur in un'ottica moderna come tentarono di fare i fautori del Nuovo Ordine Europeo (ossia l'Asse).
    Pensando al presente, purtroppo il panorama è desolante.
    A parte le monarchie assolute e oscurantiste della penisola arabica, che sarebbero inconcepibili in Europa per motivi culturali vari, abbiamo oggi o dittature militari repubblicane o repubbliche democratiche parlamentariste o repubbliche democratiche presidenziali o monarchie costituzionali parlamentariste, e quindi monarchie de facto azzoppate poichè il prestigio del monarca e di un suo eventuale "subordinato" (com'era il Duce durante il Ventennio, se proprio volessimo fare un esempio storico più recente) sono sminuite o sottoposti al controllo della "massa".
    Personalmente non ritengo la democrazia una soluzione, poichè la democrazia al governo dei migliori oppone il governo dei più e la massa per definizione non è detto che sia in grado di scegliersi i governanti migliori.
    E' per questo che le monarchie parlamentari sono monarchie azzoppate.
    Se dovessi scegliere oggi per l'Italia, preferirei una repubblica presidenziale, poichè vedo come ipotesi molto remota il ritorno ad una monarchia, magari con Amedeo d'Aosta re.
    Del resto, si tratta di scegliere fra il meno peggio con il naso montanellianamente turato.


    [*]Entrambi i candidati si preparano a confrontarsi per un incarico che comporterà pesanti responsabilità, nel caso venissero eletti infatti sarebbero sottoposti all'articolo sette della Costituzione di Politica Online:

    TITOLO II. Il PRESIDENTE DELLA COMUNITA’ DI POL

    Art.7
    Il Presidente di Pol garantisce il rispetto della Costituzione e rappresenta l’Unità della Comunità di POL
    Sono sorte polemiche sul rispetto di questo articolo da parte di un Presidente di POL il quale non esitò alla fine della legislatura nel proporre una mediazione -fallita per l'intervento dell'amministrazione e la rigida opposizione di alcuni- con la sinistra aventiniana che prevedeva necessariamente la violazione esplicita di molti principi costituzionali e di legge ordinaria, come attestato in passato dal Presidente del Congresso Giò91 stesso e dal segretario generale della Presidenza della Repubblica Liberal_. Se i due candidati fossero eletti alla Presidenza di POL accetterebbero mai di firmare atti fuori-legge (extra ordinem) quali per esempio la Convocazione di una Assemblea Costituente fatta senza apposita legge Costituzionale o si riterrebbero vincolati dall'Articolo sette della Legge fondamentale*

    Innanzitutto ritengo che l'Assemblea Costituente debba essere convocata tramite un PDL che dovrà essere sottoposto al parere e al voto del Congresso. Per quanto riguarda la mancata promulgazione di sentenze della Corte costituzionale et similia ritengo che un Presidente debba sempre seguire la Costituzione e vadano evitati atti "eversivi". Tuttavia, sappiamo bene che talvolta può capitare che vengano approvate e promosse anche sentenze incostituzionali. In tal senso non mi sento di condannare il gesto che fece l'allora Presidente Gianfranco e anzi non rinnego affatto il sostegno che gli diedi allora anche perchè quell'episodio ha avuto il merito di sollevare una questione importante a cui il Blocco Nazionale Identitario ha dato ampia risposta con la sua proposta di riforma costituzionale presentata davanti agli occhi dei propri elettori, dimostrando serietà e trasparenza: infatti abbiamo deciso di inserire un articolo che permetta al Presidente di POL di non promulgare le sentenze della Corte costituzionale qualora le ritenesse palesemente incostituzionali a patto che lo faccia con una relazione dettagliata. Ovviamente tale potere vi sarà con dei limiti e dei paletti affinchè il Presidente non ne abusi.
    Questa soluzione stroncherebbe alla radice qualsiasi possibilità di ripetizione dell'episodio.
    Comunque io, se verrò eletto, mi atterrò alla Costituzione di POL e ne seguirò le, seppur confuse e in attesa di essere riviste, norme.

    [*]
    Entrambi i candidati provengono da schieramenti che si presentarono alleati tecnicamente alle passate elezioni sulla base di un programma di riforme costituzionali presidenzialiste noto come "Carta di Intenti", nel quadro del lavoro comune dei partiti venne costruita una proposta di riforma del gioco che portava anche le firme di Gianfranco e Giò91 ed era conosciuta come "bozza Ronnie", tale proposta di riforma fu votata e fu Legge Costituzionale prima di venire annullata dalla Corte Costituzionale per presunti vizi di forma. Quale è l'opinione dei due candidati su quel lavoro con riferimento:
    [/LIST]
    • alla necessità o meno di ripartire da quel testo
    • alla necessità di integrare e/o modificare quel testo
    • all'opportunità del Presidenzialismo


    *n.b. si intende, a prescindere dall'Alta Corte di Giustizia, riferirsi alla loro adesione o meno ai principi della Legalità
    Ritengo necessario ripartire da quel testo perchè effettivamente ha rappresentato il primo serio tentativo di riformare POL in modo chiaro.
    Le modifiche che il Blocco Nazionale Identitario ha proposto sono note a tutti: chiediamo l'istituzione della carica di "congressista a vita" senza diritto di voto per gli ex Presidenti di POL, il diritto di veto alle decisioni del CdM qualora vadano contro quelle del Presidente di POL e la possibilità del Presidente di POL di rinviare alla corte costituzionale delle sentenze qualora le ritenesse palesemente incostituzionali, dopo una dettagliata relazione esposta pubblicamente.
    Questi sono i punti cardine delle nostre modifiche. A questo abbiamo aggiunto qualche precisazione al testo stesso.
    Per quanto riguarda il Presidenzialismo, lo ritengo un elemento portante della Costituzione che verrà fuori dall'Assemblea Costituente.
    Infatti mi preoccupa un po' il fatto che ben due forze politiche, come la Lista Repubblicana e il VAFFA, si oppongano in ogni modo al Presidenzialismo.
    Addirittura la lista VAFFA ha proposto un'assurda abolizione del Presidenzialismo.
    Al tempo stesso però mi rincuora il fatto che i Conservatori, la Federazione Popolare, POL delle Libertà e Progetto Liberale siano favorevoli al Presidenzialismo e spero che su questo terreno ci possa essere unità d'intenti.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Ciociaria Felix Chiamami al 348-3406101
    Messaggi
    29,654
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    1- Non me ne voglia il cortese moderatore del dibattito, ma la domanda lascia un po’ il tempo che trova: “che giudizio date dell’esperienza fascista” è chiedere tutto e niente. Proviamo un po’: innanzitutto dividiamo l’esperienza fascista in tre distinti periodi, il fascismo ante-marcia, il fascismo fino al 25 luglio, il fascismo della RSI. Possiamo tranquillamente trovare numerosi aspetti positivi in tutti e tre i periodi, a titolo di esempio: il ripristino di una legalità che i propugnatori di una repubblica sovietica italiana stavano man mano sovvertendo nel primo periodo; l’innegabile ascesa dell’Italia al rango di potenza internazionale, un relativo benessere diffuso, finalmente l’amor di Patria sentito e diffuso nel secondo; il tentare di cancellare la diffusa, e giustificata, nomèa di traditori nel terzo. Va da sé che come ogni regime totalitario il fascismo ha avuto i suoi, non pochi, lati oscuri: innegabili le violenze gratuite nel biennio 1919-1921; innegabili le prevaricazioni e gli arbitrii nel ventennio come il sangue fraterno sparso durante la guerra civile.
    Detto ciò, ribadendo che trovo difficile rispondere ad una domanda sì posta, non posso certo esprimere un giudizio politico sull’esperienza fascista, compito che gli storici in un paese “normale” avrebbero già assolto; posso solo dire che era forse l’unica strada da imboccare per non finire in chissà quale tunnel senza fine, era quello che forse in cuor loro auspicavano gli Italiani. Ciò non toglie che son lieto di non vivere sotto il regime fascista, come però son lieto di non vivere sotto un altro regime che il fascismo ha impedito si realizzasse.

    2- Non ho pregiudiziali sulla forma istituzionale che un popolo decide di darsi. Repubblica o Monarchia, purché funzionanti, per me pari sono. Certo faccio fatica a vedere in Italia un Re o una Regina in luogo del Presidente della Repubblica; la monarchia ha bisogno di regnare (mi si scusi il bisticcio) senza soluzione di continuità, per questo la vedo inattuale oggi nel nostro Paese. Non sarei però io il primo a scendere in piazza se il popolo, nel rispetto delle leggi, decidesse altrimenti.

    3- Domanda a dir poco mal posta, mi si permetta. Non mi risulta che il Presidente Gianfranco abbia mai presentato una tale proposta o compiuto tali atti eversivi. Per quanto ne sappia era una situazione molto particolare ed eccezionale , ogni proposta necessitava essere vagliata ed autorizzata dall'amministrazione che aveva già dato il suo nulla osta a proposte , magari non costituzionali , non osteggiate dalla maggioranza delle parti in campo. In quel frangente molte proposte erano “viziate”, ma era una cosa assolutamente autorizzata dall'amministrazione e non certo golpe istituzionale. L'amministrazione nominò inoltre di sua sponte una triade con il compito di vigilare sulle elezioni e sulle liste elettorali. Non mi pare che questo sia previsto in costituzione ma è avvenuto proprio per l'eccezionalità e l'emergenza riscontrate in quella situazione; situazione in cui il forum è stato sull'orlo dell'oscuramento. Il problema evidentemente è sorto tra chi guardava semplicemente al bene del gioco e ad uscire da quel blocco, a cui aveva contribuito la sinistra , e chi invece pensava solo ed esclusivamente a salvare un po’ il suo posticino e ad arroccarsi su posizioni senza alcuno spirito costruttivo. Questa è però solo una premessa: va da sé che se dovessi essere eletto mi atterrei scrupolosamente alla Costituzione di POL.

    4- E' evidente che chi ha votato e sottoscritto quella carta e quelle riforme oggi non può rinnegare quanto detto e fatto pochi mesi fa. Non intendo farlo io, non intende farlo la Federazione Popolare né , credo , Pol delle Libertà che mi appoggia. C'è la necessità di non mettere da parte quell'ottimo lavoro svolto dal costituzionalista Primoli ed integrato dall'ex Ministro Ronnie. Oggi però la situazione è modificata e non esistono più blocchi contrapposti o coalizione pre-costituite. La prossima legislatura di fatto sarà come una assemblea costituente e in quanto tale tutte le parti in campo dovranno confrontarsi e dialogare a 360° senza alcuna ottusità o giochi di potere personali. Sicuramente per noi il Presidenzialismo sarebbe un ottimo spunto per far ripartire il gioco e semplificare le cose , lo abbiamo detto e lo ribadiamo ma siamo comunque aperti , come già detto , a vagliare diverse possibilità (ovviamente il più possibili affini alle nostre se possibile). Invitiamo pertanto tutti a sedersi intorno ad un tavolo e discutere, discutere, discutere…

  7. #7
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,162
    Mentioned
    133 Post(s)
    Tagged
    47 Thread(s)

    Predefinito

    Mi permetto di precisare il senso delle mie parole
    3- Domanda a dir poco mal posta, mi si permetta. Non mi risulta che il Presidente Gianfranco abbia mai presentato una tale proposta o compiuto tali atti eversivi.
    oggetto della domanda non era il presidente Gianfranco ma l'eventualità che nel caso di situazioni che lei riconoscesse come "non costituzionali" (e ho detto "non costituzionali", non "non opportune") lei le tolleri indipendentemente dal fatto che ci sia l'articolo sette
    Non mi risulta che il Presidente Gianfranco abbia mai presentato una tale proposta o compiuto tali atti eversivi.
    Risulta al presidente Giò91, al Segretario di Presidenza Liberal_ e al Presidente Gianfranco stesso la presentazione di un testo che se necessario potrei linkare di una fin troppo nota proposta, ci sono a proposito di quel testo ammissioni di illegalità chiare, non si intende in questa sede parlare dell'opportunità che però era in ognuna di queste ammissioni -salvo alcune di Giò91- portata come argomento, ho la netta impressione però che non c'entri nulla visto che era l'introduzione ad una domanda sul tema "polemiche sulla legalità ex art 7." con particolare riferimento alla questione della convocazione dell'assemblea costituente ossia al fatto che lei sarebbe disponibile o meno a convocare una ass. cost. senza una legge costituzionale che la preveda.
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Ciociaria Felix Chiamami al 348-3406101
    Messaggi
    29,654
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ronnie Visualizza Messaggio
    Mi permetto di precisare il senso delle mie paroleoggetto della domanda non era il presidente Gianfranco ma l'eventualità che nel caso di situazioni che lei riconoscesse come "non costituzionali" (e ho detto "non costituzionali", non "non opportune") lei le tolleri indipendentemente dal fatto che ci sia l'articolo setteRisulta al presidente Giò91, al Segretario di Presidenza Liberal_ e al Presidente Gianfranco stesso la presentazione di un testo che se necessario potrei linkare di una fin troppo nota proposta, ci sono a proposito di quel testo ammissioni di illegalità chiare, non si intende in questa sede parlare dell'opportunità che però era in ognuna di queste ammissioni -salvo alcune di Giò91- portata come argomento, ho la netta impressione però che non c'entri nulla visto che era l'introduzione ad una domanda sul tema "polemiche sulla legalità ex art 7."
    Forse ho voluto leggere qualcosa di troppo nella domanda, la risposta comunque c'è e resta quella che compare nelle ultime due righe.

  9. #9
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,162
    Mentioned
    133 Post(s)
    Tagged
    47 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dottor Zoidberg Visualizza Messaggio
    Forse ho voluto leggere qualcosa di troppo nella domanda, la risposta comunque c'è e resta quella che compare nelle ultime due righe.
    Nessun problema, l'importante è essere chiari al massimo, nell'interesse di chi ci legge Quindi la sua posizione è che nessun cambiamento della costituzione può farsi senza passare per l'articolo 52, vero Dottor Zoidberg? Mi perdoni l'insistenza ma la domanda era formulata proprio per chiarire se lei (o Giò91, che ha già risposto di no) si ritenesse una volta eventualmente proclamato presidente in diritto di legittimare con atti od omissioni una procedura di cambiamento del testo costituzionale esterna all'articolo 52 della Costituzione.
    TITOLO VIII. REVISIONE DELLA COSTITUZIONE
    Art.52
    L'iniziativa legislativa per quanto riguarda le leggi di revisione della Costituzione o delle leggi costituzionali appartiene sia al Presidente di Pol, sia ai membri del Parlamento.
    Il disegno o la proposta di revisione deve essere votata dal Congresso. La revisione è definitiva dopo essere stata approvata con referendum.
    Il progetto di revisione non è sottoposto a referendum quando viene presentato in Congresso ottenendo parere favorevole almeno dalla maggioranza dei 3/5 dei voti validi.
    le leggi costituzionale hanno pari grado delle leggi di revisione della costituzione nella gerarchia delle fonti e ne seguono la stessa procedura approvativa.
    comprenderà quanto sia importante che questo aspetto di fronte ad una legislatura che si annuncia "costituente" sia chiarito al di sopra di ogni dubbio agli elettori
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Ciociaria Felix Chiamami al 348-3406101
    Messaggi
    29,654
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ribadisco: la Costituzione di POL ha dei punti a dir poco demenziali, ma quelli sono e a quelli il Presidente (io, Giò91 o chi altri) deve attenersi.

    Condizioni eccezionali, condivise da tutti ed avallate dall'amministrazione, potrebbero essere prese in considerazione, ma ripeto la necessità di condizioni oggettivamente eccezionali, non eccezionali perchè così le definisce Dottor Zoidberg.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Confronto elettorale tra i candidati alla presidenza Rudy e Gio91
    Di Eric Draven nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 13-01-08, 11:08
  2. Risposte: 77
    Ultimo Messaggio: 10-01-08, 13:04
  3. Vorrei un confronto con Dottor Zoidberg
    Di Giò nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 05-01-08, 23:06
  4. Dottor Zoidberg
    Di pensiero nel forum Juventus FC
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 30-10-06, 15:12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226