Da tempo ero a conoscenza del Partito Operaio Comunista (POC) esistito in Italia nel secondo dopoguerra (1944-1949). Per le posizioni politiche, può essere definito come a metà strada tra sinistra comunista italiana e trozkismo. Rispetto a quest'ultimo per un breve periodo rappresentò la sezione italiana della Quarta Internazionale, da cui poi fu espulso per una serie di divergenze (principalmente sulla natura borghese dei partiti socialcomunisti e sulla natura dei paesi del blocco sovietico). Così nel 1949 i GCR di Maitan lo sostituiranno come nuova sezione italiana della quarta internazionale.

Ma che fine fece il POC (se non collettivamente, almeno come singoli militanti)? Qualcuno ne sa qualcosa? Si sciolse comunque nei GCR o diede vita ad altre esperienze? Chi sa fornirmi indicazioni per favore mi dia delucidazioni. Grazie.