User Tag List

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 21
  1. #11
    Mannaggia 'a marina
    Data Registrazione
    14 May 2006
    Località
    Castrum ad mare Stabiae - Regnum Utriusque Siciliae
    Messaggi
    1,113
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    I filosavoia odierni non sono diversi da quelli di ieri, quali esaltatori della guerra di conquista godono a guardare le carte geografiche dove il loro colore deve essere quanto più esteso possibile, che poi dentro ci siano dei popoli che magari disprezzano è un problema secondario.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    18,319
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Nessuno Visualizza Messaggio
    Soldato del re , ci risiamo. Il tuo è un problema di coerenza , ti spiego subito il perchè.
    Sei sempre il primo ad intervenire nei topic riguardanti l'invasione del regno delle due sicilie a favore dell'espansione del piemonte, apportando come giustificazione l'unità della nazione italiana sotto un'unica bandiera, e non ti risparmi di criticare chi difende l'esistenza della nazione napolitana e la sua indipendenza dall'allora meno prospero popolo settentrionale.
    Allo stesso tempo però dimostri di credere nell'esistenza di più popoli all'interno dello stato italiano, uno onesto, laborioso, illuminato, e un'altro rozzo, sporco, incapace di risolvere problemi che dalle altre popolazioni non esistono. Soldato, non ti pare di cadere spesso in contraddizione??
    ti sembra male Nessuno, perché io non credo esista un popolo rozzo e ignorante ed uno bello e buono.
    Io credo sia palese che è da quando esiste la repubblica, che si sono viste maggiormente le differenze delle varie realtà italiane e per me il processo di unificazione nella fattispecie il periodo chiamato del brigantaggio, che non é iniziato nel 1861, ma esisteva da secoli, non fu una Vandea.

    Crispi diceva che la Monarchia unisce, mentre la repubblica divide.
    Potrà egli stare simpatico o antipatico storicamente, nelle sue posizioni politiche, ma aveva assolutamente ragione.
    E' un dato di fatto che in repubblica, esistono oramai movimenti separatisti, anche privi di qualsiasi ragione storica, in ogni posto d'Italia.
    Ciò perchè é inconfutabile che 60 anni di repubblica, e la sconfitta nella seconda guerra mondiale, con la conseguente fine della Monarchia, (collante dell'unità) ci hanno diviso e inquinato moralmente come popolo, popolo che pur parlkando coninflessioni dialettali, la stessa lingua, si era cementato durante il Regno.
    Ogni anno che passiamo sotto l'istituzione repubblicana, otteniamo di peggiorare la già precaria situazione attuale in tutta la penisola, alimentando i separatismi e le divergenze politiche, perchè non c'è più un Re che unisce.
    Ora io rispetto chi ama la storia (se però è quella vera e non una opera di mistificazione) ma ribadisco la domanda che vi ho fatto nel post precedente.
    Che senso ha parlare male di Galan, quando l'immondizzia nelle strade e Bassolino stanno entrambi a Napoli?
    Come fa la maggior parte dei napoletani a votare poi per la Iervolino e per il centro sinistra da venti o trenta anni?
    Suvvia, si può parlare in merito all'opportunità di aver introdotto gli enti provincia e regione, di cui Napoli dimostra che non c'era bisogno, ma perché scatenare odio per un sorriso che considero legittimo, pure in un contesto tragico per quella minoranza di napoletani che hanno votato contro la Iervolino e contro Bassolino, perchè sinceramente, tutto il mondo sta prendendo in giro oltre a Napoli anche l'Italia, e noi del Nord, ma potrei dire anche i pugliesi ed i siciliani, questo problema non ve lo possiamo risolvere.
    Poteva farlo l'Italia quando era uno stato serio e civile, con amministratori seri e in un regime costituzionale garantito nella sua onestà verso il popolo, dalla presenza del Re.
    Ora dovete cavarvela da voi, siete già sovrani a casa vostra, avete l'ente comune, proivincia e regione, avete pure il presidente della repubblica che è napoletano, anche se vive in un altro mondo secondo molti, con la testa.

    Dovete porre rimedio voi con il vostro voto a questa situazione, oppure facendo come ho visto fare in Kenya nelle baraccopoli, scendendo sulle strade a raccogliere quelle schifezze da voi, magari non andando a protestare insieme con chi la camorra manda in piazza contro la polizia ed i pompieri che portano via i rifiuti, o contro la costruzione del termovalizzatore per cui l'UE ha già sborsato soldi intascati da qualcuno.
    NOI SIAMO LA VERA ITALIA !
    RICOSTRUIAMO LA NOSTRA PATRIA !

  3. #13
    NO PASARAN
    Data Registrazione
    09 Sep 2007
    Messaggi
    319
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da dechristen Visualizza Messaggio
    Tutto ciò è molto bello...se fosse vero.
    Mi spiego.
    E in atto un tentativo di riciclo orchestrato da Gerardo Marotta, noto risorgimentalista e filogaridaldese nonchè "allievo" di Croce.
    Questo dottore Marfella è uno dei suoi primi uomini lanciati nel firmamento napoletano, nel tentativo di scalzare l'attuale classe politica campana, classe politica orchestrata ad opera sua cioè di Marotta e degli altri suoi cari amici di Napoli e del Sud intero cioè Galasso e Scirocco.
    Hanno messo in circolo un'azione che sta raccogliendo attorno a loro docenti,medici, avvocati e quant'altro per ricambiare Bassolino e co.
    L'operazione si chiama "Assise di Marigliano", stanno operando il cambiamento perchè tutto resti uguale.
    Sotto la falsa operazione neomeridionalista orchestrano il da farsi per non perdere potere.
    Quese persone sono quelli che hanno esaltato , allestito e festeggiato il decennio murattiano, e per decenni hanno sostenuto Bassolino e tutto l'entourage che ha dominato economicamente e politicamente tutta la Campania.
    Adesso che hanno intuito che sta cambiando il vento anche loro si stanno adeguando alla cosa.
    Arapite l'uocchie guagliù.
    Viene voglia di dire " A volte ritornano" ma in realtà questi non se ne sono mai andati.
    forza e onore
    fiore marro
    Inoltre la lettera attacca solo Galan e tutto il nord in generale,non che ciò sia sbagliato,ma il problema è che non propone nulla per risolvere il problema rifiuti,concentrandosi su di un attacco che lascia il tempo che trova (cosa c'entra il riferimenta a giulietta......)si vuol solo confermare,o meglio stringere l'occhio,allo stereotipo del napolitano furbo o meglio + furbo di tutti gli altri....
    Qui si evince chiaramente e bene fà Fiore a metterlo in rilievo, che la lettera è indirizzata a Galan solo nominalmete,in realtà il vero bersaglio di ritorno sono i napolitani,di cui questo signore si erge a (furbo e forse interessato)paladino............
    Personalmente non lo conosco, per cui non mi permetto di dare giudizi,però mi sembra che alcune cose si possano facilmente ricavare dalla lettura della sua missiva........
    Dando comunque per scontata la buona fede,non credo che si senta ,in questo momento la necessità di inasprire i rapporti con il resto d'italia,la necessità contingente è che chi ha sbagliato paghi o almeno se ne vada,ed inoltre riuscire ad essere propositivi per uscire dalla emergenza attuale, in caso contrario la credibilità che avremo come napolitani (già scarsa grazie ai signori che hanno governato la città..)scenderà sotto zero e Galan e tutti quelli come lui continueranno a sorridere.
    A quel punto non dovremo prendercela con chi sorride , ma solo con noi stessi.......

  4. #14
    Forumista
    Data Registrazione
    30 Sep 2010
    Messaggi
    460
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Soldato del Re Visualizza Messaggio
    ti sembra male Nessuno, perché io non credo esista un popolo rozzo e ignorante ed uno bello e buono.
    Io credo sia palese che è da quando esiste la repubblica, che si sono viste maggiormente le differenze delle varie realtà italiane e per me il processo di unificazione nella fattispecie il periodo chiamato del brigantaggio, che non é iniziato nel 1861, ma esisteva da secoli, non fu una Vandea.
    Io invece ti dico che la nazione italiana non esiste e per motivi storici in Italia non è mai esistito un unico popolo con lingua, cultura, costumi e tradizioni uguali.In secondo luogo bisogna fare una netta distinzione tra quello che era chiamato brigantaggio prima del 1861 e quello battezzato tale dopo. Non mi pare che i così detti briganti prima del 1860 avessero l'abitudine di occupare paesi al grido di viva re Francesco e che issassero la bandiera del Regno Delle Due Sicilie sui municipi, cosa che facevano i "briganti" dopo il 1861, evidentemente combattevano per un ideale e non erano semplici delinquenti come la storia risorgimentale ha fatto credere.

    Citazione Originariamente Scritto da Soldato del Re Visualizza Messaggio
    Crispi diceva che la Monarchia unisce, mentre la repubblica divide.
    Potrà egli stare simpatico o antipatico storicamente, nelle sue posizioni politiche, ma aveva assolutamente ragione.
    E' un dato di fatto che in repubblica, esistono oramai movimenti separatisti, anche privi di qualsiasi ragione storica, in ogni posto d'Italia.
    Ciò perchè é inconfutabile che 60 anni di repubblica, e la sconfitta nella seconda guerra mondiale, con la conseguente fine della Monarchia, (collante dell'unità) ci hanno diviso e inquinato moralmente come popolo, popolo che pur parlkando coninflessioni dialettali, la stessa lingua, si era cementato durante il Regno.
    Ogni anno che passiamo sotto l'istituzione repubblicana, otteniamo di peggiorare la già precaria situazione attuale in tutta la penisola, alimentando i separatismi e le divergenze politiche, perchè non c'è più un Re che unisce.
    Ora io rispetto chi ama la storia (se però è quella vera e non una opera di mistificazione) ma ribadisco la domanda che vi ho fatto nel post precedente.
    Rispetto questa tuo pensiero, ma non lo condivido per niente. Secondo me uno stato costruito sul tradimento, sulla corruzione, sulla massoneria, sull'aggressione ad una popolazione e alla sua storia, non si può tenere assieme serenamente. Direi che non si sfascia perchè ci sono tutt'oggi grossissimi interessi economici.
    Citazione Originariamente Scritto da Soldato del Re Visualizza Messaggio
    Che senso ha parlare male di Galan, quando l'immondizzia nelle strade e Bassolino stanno entrambi a Napoli?
    Come fa la maggior parte dei napoletani a votare poi per la Iervolino e per il centro sinistra da venti o trenta anni?
    Suvvia, si può parlare in merito all'opportunità di aver introdotto gli enti provincia e regione, di cui Napoli dimostra che non c'era bisogno, ma perché scatenare odio per un sorriso che considero legittimo, pure in un contesto tragico per quella minoranza di napoletani che hanno votato contro la Iervolino e contro Bassolino, perchè sinceramente, tutto il mondo sta prendendo in giro oltre a Napoli anche l'Italia, e noi del Nord, ma potrei dire anche i pugliesi ed i siciliani, questo problema non ve lo possiamo risolvere.
    Poteva farlo l'Italia quando era uno stato serio e civile, con amministratori seri e in un regime costituzionale garantito nella sua onestà verso il popolo, dalla presenza del Re.
    Ora dovete cavarvela da voi, siete già sovrani a casa vostra, avete l'ente comune, proivincia e regione, avete pure il presidente della repubblica che è napoletano, anche se vive in un altro mondo secondo molti, con la testa.

    Dovete porro rimedio voi con il vostro voto a questa situazione, oppure facendo come ho visto fare in Kenya nelle baraccopoli, scendendo sulle strade a raccogliere quelle schifezze da voi, magari non andando a protestare conchi la camorra manda a protestare contro la polizia ed i pompieri che portano via i rifiuti, o contro la costruzione del termovalizzatore per cui l'UE ha già sborsato soldi intascati da qualcuno.
    A parte questi consigli banali, credo che anche tu ti opporresti all'apertura di una discarica a poca distanza da casa tua, forse non ci hai pensato. Forse non hai nemmeno pensato che l'unico modo per impedire che la discarica venga aperta è quello di bloccare le arterie che permettono il transito dei mezzi, e forse non hai nemmeno preso in considerazione che la polizia e i pompieri stanno lavorando nel verso opposto.

  5. #15
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    18,319
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Nessuno Visualizza Messaggio
    Io invece ti dico che la nazione italiana non esiste e per motivi storici in Italia non è mai esistito un unico popolo con lingua, cultura, costumi e tradizioni uguali.In secondo luogo bisogna fare una netta distinzione tra quello che era chiamato brigantaggio prima del 1861 e quello battezzato tale dopo. Non mi pare che i così detti briganti prima del 1860 avessero l'abitudine di occupare paesi al grido di viva re Francesco e che issassero la bandiera del Regno Delle Due Sicilie sui municipi, cosa che facevano i "briganti" dopo il 1861, evidentemente combattevano per un ideale e non erano semplici delinquenti come la storia risorgimentale ha fatto credere.
    vedi, la storia non si fa con gli evidentemente.
    L'italiano é una lingua colta, veniva parlata dalla gente colta, i poveretti parlavano in dialetto, era utilizzato per la scrittura.
    Oltre alla lingua comune, l'Italia aveva di comune l'orgoglio nazionale, sentito dalla Sicilia fino in Trentino, aveva la storia comune, i fasti della romanità, la tradizione cattolica, le opere d'arte, il fatto che ovunque, venissero chiamati italiani nel mondo, e non piemontesi o duosiciliani.
    Perciò ti chiedo, avete l'immondizzia sulle strade, perché offendere Galan e parlare a me ancora del Risorgimento?


    Rispetto questa tuo pensiero, ma non lo condivido per niente. Secondo me uno stato costruito sul tradimento, sulla corruzione, sulla massoneria, sull'aggressione ad una popolazione e alla sua storia, non si può tenere assieme serenamente. Direi che non si sfascia perchè ci sono tutt'oggi grossissimi interessi economici.
    Meno male che rispetti il mio pensiero.
    Io non condivido affatto il tuo, perché smentito dalla storia. L'Italia non era un paese massonico, non lo è mai stato fino ad ora almeno.
    Gli eserciti che hanno unito l'Italia, erano costituiti da italiani, decisamente cattolici per la maggior parte.

    A parte questi consigli banali, credo che anche tu ti opporresti all'apertura di una discarica a poca distanza da casa tua, forse non ci hai pensato. Forse non hai nemmeno pensato che l'unico modo per impedire che la discarica venga aperta è quello di bloccare le arterie che permettono il transito dei mezzi, e forse non hai nemmeno preso in considerazione che la polizia e i pompieri stanno lavorando nel verso opposto.
    tenetevi la spazzatura sotto casa allora, se i miei consigli sono banali, vi ho suggerito di fare un sacco di cose che potrebbero risolvere il vostro problema, partendo da quello che di norma si farebbe in un paese civile fino a come risolvono o contrastano tale problema nel terzo mondo....se non va bene niente, fate vobis, ma perchè mandarla da noi?

    Tralasciando ciò, in Veneto é pieno di inceneritori e comunque io vi consiglio il termovalizzatore, che non è per nulla inquinante, ed anzi, è una risorsa energetica eccellente.
    In più l'UE vi ha già fatto pervenire i fondi per realizzarlo. Dove sono finiti i soldi?
    NOI SIAMO LA VERA ITALIA !
    RICOSTRUIAMO LA NOSTRA PATRIA !

  6. #16
    Forumista
    Data Registrazione
    30 Sep 2010
    Messaggi
    460
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Soldato del Re Visualizza Messaggio
    vedi, la storia non si fa con gli evidentemente.
    L'italiano é una lingua colta, veniva parlata dalla gente colta, i poveretti parlavano in dialetto, era utilizzato per la scrittura.
    Oltre alla lingua comune, l'Italia aveva di comune l'orgoglio nazionale, sentito dalla Sicilia fino in Trentino, aveva la storia comune, i fasti della romanità, la tradizione cattolica, le opere d'arte, il fatto che ovunque, venissero chiamati italiani nel mondo, e non piemontesi o duosiciliani.
    Perciò ti chiedo, avete l'immondizzia sulle strade, perché offendere Galan e parlare a me ancora del Risorgimento?
    Quello che dici è falso, tanto è vero che i tuoi amati savoia parlavano in francese. Secondo, i vari popoli ed in particolare gli abitanti del regno delle Due Sicilie avevano una denominazione ben precisa, noi eravamo i Napolitani ad esempio. Terzo , non mi risulta che stiamo puntando l'indice contro il risorgimento per trovare una causa a questo problema, certamente questa è una delle conseguenze indirette. Sappiamo tutti che i colpevoli diretti sono i poitici che hanno gestito la regione in questi anni.

    Citazione Originariamente Scritto da Soldato del Re Visualizza Messaggio
    Meno male che rispetti il mio pensiero.
    Io non condivido affatto il tuo, perché smentito dalla storia. L'Italia non era un paese massonico, non lo è mai stato fino ad ora almeno.
    Gli eserciti che hanno unito l'Italia, erano costituiti da italiani, decisamente cattolici per la maggior parte.
    La storia dice precisamente il contrario, increibile che pensi ancora queste cose. E' assodato che la massoneria inglese pagò una somma pazzesca al piemonte e a garibaldi per la realizzazione della spedizione (questa è storia), davvero pensi che gli invasori dello stato pontificio potevano essere cattolici?
    Citazione Originariamente Scritto da Soldato del Re Visualizza Messaggio


    tenetevi la spazzatura sotto casa allora, se i miei consigli sono banali, vi ho suggerito di fare un sacco di cose che potrebbero risolvere il vostro problema, partendo da quello che di norma si farebbe in un paese civile fino a come risolvono o contrastano tale problema nel terzo mondo....se non va bene niente, fate vobis, ma perchè mandarla da noi?

    Tralasciando ciò, in Veneto é pieno di inceneritori e comunque io vi consiglio il termovalizzatore, che non è per nulla inquinante, ed anzi, è una risorsa energetica eccellente.
    In più l'UE vi ha già fatto pervenire i fondi per realizzarlo. Dove sono finiti i soldi?
    Parli come se avessi gestito io la questione dei rifiuti, ti faccio notare che coloro che stanno subendo la vicenda siamo SOLO noi napoletani.

  7. #17
    Forumista
    Data Registrazione
    27 Jul 2010
    Messaggi
    753
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Visto che noi siamo piu' civili dei padani, ti lasciamo esporre le tue idee malsane nel nostro forum...ma nun te n'approfitta'

    Continui a vedere unito un paese che non c'e' e forse non lo e' mai stato, i trentini dell'altoadige si sentono sudtirolesi e austriaci e parlano in tedesco, i valdostani in un dialetto francese, i siciliani e i sardi hanno una loro lingua e la usano piu' dell'italiano, i napoletani pure, i veneti parlano un dialetto lontanissimo da quelli piemontesi e lombardi (alla faccia della comune Padania che non e' mai esistita....).

    Non vedere che questo non e' il paese dei massoni, dei ruffiani, degli imbroglioni e' coprirsi gli occhi...e questo caro soldato del re non e' una caratteristica del Sud ma una caratteristica del bel paese risorgimentale.

    L'Italia unita costruita dal 1860 al 1918 e' fallita, ci e' costata il fascismo, assurde e fallimentari avventure coloniali, due guerre mondiali perse e poi vinte cambiando alleato, in generale anche le guerre di indipendenza sono state tutte perse e poi vinte con l'aiuto di qualche alleato forte (vedi la Francia nella 2 guerra d'indipendenza), i nostri generali hanno dimostrato la loro bravura solo quando si trattava di bombardare paesi inermi o massacrare civili ma di fronte ad un altro esercito organizzato in genere sono scappati (vedi Caporetto) o subito sconfitte pesanti...leggiti "Maledetti Savoia" di Lorenzo Del Boca, piemontese serio (ce ne sono...) che ricostruisce la genesi risorgimentale.

    Riconosciamo i fatti invece di cercare gloria dove gloria non c'e'....una volta scoperto la nostra vera storia e le nostre veri radici identitarie, noi duosiciliani non possiamo che chiedere una regione autonoma e staccarci dal resto del belpaese. E' l'unico modo per invertire la rotta e pensare ad un nostro sviluppo, pur se ai danni del Nord.

  8. #18
    Gaeta resiste ancora!
    Data Registrazione
    05 Dec 2005
    Località
    Nvceria Constantia
    Messaggi
    7,427
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il brigantaggio non era un male endemico, a meno che non vogliate considerare la stessa acosa quei 4 sraccioni che vivevano di estorsioni in MAREMMA, come in Sicilia, nel Napoletano come in Piemonte, ai formidabili guerriglieri di Fra Diavolo che misero alle corde il GENERALE di NAPOLEONE Hugò!
    Non si utilizzano 120 mila soldati per combattere quattro straccioni, quelli erano dati da GUERRA CIVILE o se preferite da GUERRA di OCCUPAZIONE; vd Iraq oggi.
    CI sono persone che hanno passato gli anni a consultare gli archivi sul brigantaggio, a contare i numeri dei fucilati, i paesi rasi al suolo dai fratelli di'talia, etc etc
    E qui cì'è chi viene ad ammurbarci con la solita stantia menzogna patriottarda sul risorgimento, senza aver letto mai alcun libri sul fenomeno. Forse il loro corregionale lombroso e merde razzistiche simili.
    Vi sconguiro: RISPARMIATECI questo STRAZIO !

    L'unificazione della pensiola italiana fu voluta principalmente dall'UK per motivi economici (il RDS era un concorrente degli inglesi, vd la questione degli zolfi e l'apertura di Suez), ma Londra, la massonica Londra, voleva colpire il Papato e lo fece facendo scomparire dalle cartine geografiche lo Stato Pontificio e l'"oscurantista" (leggasi cattolico tradizionalista) Regno delle Due Sicilie.

    I Siciliani si sono sempre sentiti prima di tutto SICILIANI, vd l'epopea dell'EVIS.

    In Trentino i contadini nel '66 presero letteralmente a calci nel culo le camice zozze di garibaldo, la cui appartenenza alla massoneria e il suo odio verso il cattolicesimo sono innegabili.
    Cavur era un ladro degno dei suoi successori di tangentopoli, l'altro era un rivoluzionario sullo stile "armatevi e partite". Lo spergiuro (caro cugino non c'entro nulla col garibaldo) era un puttaniere, che ebbe pessimi rapporti con San Giovanni Bosco... come mai, forse rubò alla Chiesa ?!
    Quindi questa famosa unificazione fu fatta contro il cattolicesimo (Non expedit), unico collante del 1860, contro i "beduini affricani", che furono uccisi a centinaia di migliaia, e piùin generale contro tutti i ceti più bassi, che furono contrari o indifferenti a qst espansione saboiarda.

    Ma sulla massoneria e l'unificazione, basta chiedere al Grande oriente, saranno loro a darvi dei ragguagli in meirto, cercate su google, cercate su youtube, andate nelle biblioteche e aprite i libri insoma... DOCUMENTATEVI!
    Tutto ebbe inizio con la fondazione delle prima logge massoniche nel 1730-40!

    ps
    L'Ue vi ha fatto pervenire.
    A me non mi è arrivato nulla, e nemmeno ai nostri amici del forum.
    Tali fondi sono arrivati agli ascari, i mafioncelli, messi lì per tenerci in catene. Sono gli eredi di liborio romano e dei "martiri" del 1799 (altri massoni, off course), è da 200 anni che sparano sul loro popolo e che ci svendono per meno di 30 denari.

  9. #19
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    18,319
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ciao ragazzi....
    NOI SIAMO LA VERA ITALIA !
    RICOSTRUIAMO LA NOSTRA PATRIA !

  10. #20
    la ricerca della bellezza nascosta
    Data Registrazione
    03 May 2005
    Località
    Calabria Citeriore - Regno delle Due Sicilie
    Messaggi
    1,943
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Princ.Citeriore Visualizza Messaggio
    Il brigantaggio non era un male endemico, a meno che non vogliate considerare la stessa acosa quei 4 sraccioni che vivevano di estorsioni in MAREMMA, come in Sicilia, nel Napoletano come in Piemonte, ai formidabili guerriglieri di Fra Diavolo che misero alle corde il GENERALE di NAPOLEONE Hugò!
    Non si utilizzano 120 mila soldati per combattere quattro straccioni, quelli erano dati da GUERRA CIVILE o se preferite da GUERRA di OCCUPAZIONE; vd Iraq oggi.
    CI sono persone che hanno passato gli anni a consultare gli archivi sul brigantaggio, a contare i numeri dei fucilati, i paesi rasi al suolo dai fratelli di'talia, etc etc
    E qui cì'è chi viene ad ammurbarci con la solita stantia menzogna patriottarda sul risorgimento, senza aver letto mai alcun libri sul fenomeno. Forse il loro corregionale lombroso e merde razzistiche simili.
    Vi sconguiro: RISPARMIATECI questo STRAZIO !

    L'unificazione della pensiola italiana fu voluta principalmente dall'UK per motivi economici (il RDS era un concorrente degli inglesi, vd la questione degli zolfi e l'apertura di Suez), ma Londra, la massonica Londra, voleva colpire il Papato e lo fece facendo scomparire dalle cartine geografiche lo Stato Pontificio e l'"oscurantista" (leggasi cattolico tradizionalista) Regno delle Due Sicilie.

    I Siciliani si sono sempre sentiti prima di tutto SICILIANI, vd l'epopea dell'EVIS.

    In Trentino i contadini nel '66 presero letteralmente a calci nel culo le camice zozze di garibaldo, la cui appartenenza alla massoneria e il suo odio verso il cattolicesimo sono innegabili.
    Cavur era un ladro degno dei suoi successori di tangentopoli, l'altro era un rivoluzionario sullo stile "armatevi e partite". Lo spergiuro (caro cugino non c'entro nulla col garibaldo) era un puttaniere, che ebbe pessimi rapporti con San Giovanni Bosco... come mai, forse rubò alla Chiesa ?!
    Quindi questa famosa unificazione fu fatta contro il cattolicesimo (Non expedit), unico collante del 1860, contro i "beduini affricani", che furono uccisi a centinaia di migliaia, e piùin generale contro tutti i ceti più bassi, che furono contrari o indifferenti a qst espansione saboiarda.

    Ma sulla massoneria e l'unificazione, basta chiedere al Grande oriente, saranno loro a darvi dei ragguagli in meirto, cercate su google, cercate su youtube, andate nelle biblioteche e aprite i libri insoma... DOCUMENTATEVI!
    Tutto ebbe inizio con la fondazione delle prima logge massoniche nel 1730-40!

    ps
    L'Ue vi ha fatto pervenire.
    A me non mi è arrivato nulla, e nemmeno ai nostri amici del forum.
    Tali fondi sono arrivati agli ascari, i mafioncelli, messi lì per tenerci in catene. Sono gli eredi di liborio romano e dei "martiri" del 1799 (altri massoni, off course), è da 200 anni che sparano sul loro popolo e che ci svendono per meno di 30 denari.

    Ottima sintesi Citeriore

 

 
Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Marrazzo, governatore della Regione Lazio
    Di novizio nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 04-09-08, 23:08
  2. Chi vorreste Governatore della vostra regione?
    Di Cattivo nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 95
    Ultimo Messaggio: 17-05-08, 21:55
  3. Inserzione della Regione Veneto su La Repubblica
    Di Bèrghem nel forum Padania!
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 19-09-06, 08:44
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 07-08-06, 12:03
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-08-06, 12:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226