User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Tusculum
    Messaggi
    3,831
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Unhappy Una repubblica fondata sul tumore: Brescia come Napoli, come fare l'itaglia...

    Dal blog www.beppegrillo.it

    Brescia è il luogo santo dei piazzisti degli inceneritori. Vi si recano in pellegrinaggio per respirare l'aria salubre direttamente dal camino. Bevono il latte locale e fanno un giro in bicicletta nei dintorni. E' la vittoria della scienza contro le tenebre.
    Per saperne di più su questo miracolo dell'innovazione ho deciso di aprire una piccola inchiesta. Oggi pubblico la prima parte del viaggio nell'inceneritore. Tenetevi forte.

    "A Brescia vi sono inquietanti analogie con la Campania: nel latte di aziende dei dintorni della città si è recentemente scoperta una presenza di diossine fuori norma; si nota inoltre un’elevatissima incidenza di tumori al fegato.
    Ma il Registro tumori dell’Asl, rassicurante, sostiene, senza dati verificabili, che ciò è imputabile all’eccesso di epatiti e di consumi di alcol (Giornale di Brescia, 10 novembre 2007). Va segnalato che l’ing. Renzo Capra, presidente di Asm, fa parte del Comitato scientifico del Registro tumori dell’Asl, di cui è anche finanziatore.
    Si sostiene che vengono risparmiate 470 mila tonnellate l’anno di emissioni di CO2. ma non si dice che il confronto viene fatto con la discarica e non con il riciclaggio, che consente risparmi di emissioni di CO2 tre volte superiori (AEA Technology. Waste management options and climate change, European Commission, 2001).
    A Brescia si finge di fare la raccolta differenziata. Ma questa viene annullata dal continuo aumento dell produzione dei rifiuti, assimilando gli speciali. In 10 anni, da quando funziona l’inceneritore, il rifiuto indifferenziato da smaltire è sempre rimasto pari a 1,1 Kg/giorno/pro capite, esattamente come la Campania, 5-6 volte superiore a quello indifferenziato dove si fa la RD “porta a porta” con tariffa puntuale (es. Consorzio Priula Treviso). L’inceneritore del resto ha bisogno di rifiuti ed Asm è riuscita a compiere il “miracolo” di mantenere le stesse quantità in 10 anni!
    Per gonfiare i risultati Asm dà i numeri in chilowattora ( 570 milioni ), facendo finta di non sapere che l’unità di misura, fuori dal domicilio privato, è il gigawattora (milioni di KWh) o il terawattora (miliardi di KWh). In verità il megaimpianto di Brescia ( 800.000 tonnellate/anno ) ha una potenza pari ad un decimo di una normale centrale turbogas; il costo impiantistico per MW installato è 5-6 volte quello di una centrale turbogas; la resa è di circa 20% del potere calorifico presente nei rifiuti contro un 55% di una centrale turbogas; la poca energia ricavata è annullata dallo spreco di altri materiali preziosi ( 5-6 mila tonnellate di ferro; 6 mila tonnellate di alluminio; centinaia di tonnellate di rame, ogni anno nelle ceneri, nel caso di Brescia ). Insomma nell’inceneritorista Lombardia, con 13 impianti, il contributo di questi alla produzione di energia elettrica è pari al 2%!
    E’ una macchina dello spreco e antieconomica che si regge solo sugli scandalosi contributi Cip6 (leggi il post) - per l’inceneritore di Brescia, oltre 60 milioni di euro l’anno, per 8 anni, il doppio dell’investimento impiantistico!.
    Nel 2006 l'inceneritore Asm è proclamato "campione del mondo", avendo vinto il "Wtert 2006 Industry Award". Sennonché l'Ente premiatore, Wtert, della Columbia University ha tra gli sponsor la Martin GmbH, Germany, produttrice dello stesso impianto Asm." Marino Ruzzenenti, www.ambientebrescia.it

    Tabella estrapolata dalla relazione "Effetti sulla salute associati alla residenza in prossimità degli inceneritori" del dr. Pietro Comba e della dr.ssa Lucia Fazzo del Dipartimento Ambiente e Connessa Prevenzione Primaria dell'Istituto Superiore di Sanità, e del dr. Fabrizio Bianchi dell'Istituto di Fisiologia Climatica, Sezione di Epidemiologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa, presentata al workshop "Gli impianti di termovalorizzazione dei RSU: aspetti tecnologici ed impatto sulla salute" tenutosi a Torino il 29 e 30 novembre 2007 ed organizzato da Arpa Piemonte



    Inceneritori, perché no.
    1 - L’incenerimento dei rifiuti li trasforma in nanoparticelle tossiche e diossine
    2 - L’incenerimento necessita di sostanze come acqua, calce, bicarbonato che aumentano la massa iniziale dei rifiuti
    3 - Da una tonnellata di rifiuti vengono prodotti fumi e 300 kg di ceneri solide e altre sostanze
    - le ceneri solide vanno smaltite per legge in una discarica per rifiuti tossici nocivi, rifiuti estremamente più pericolosi delle vecchie discariche
    - i fumi contengono 30 kg di ceneri volanti cancerogene, 25 kg di gesso
    - l’incenerimento produce 650 kg di acque inquinate da depurare
    4 - Le micro polveri (pm 2 fino a pm 0,1) derivanti dall’incenerimento se inalate dai polmoni giungono al sangue in 60 secondi e in ogni altro organo in 60 minuti
    5 - Le patologie derivanti dall’inalazione sono: cancro, malformazioni fetali, Parkinson, Alzheimer, infarto e ictus. Lo comprovano migliaia di lavori scientifici
    6 - Gli inceneritori, detti anche termovalorizzatori, sono stati finanziati con il 7% della bolletta dell’Enel associandoli alle energie rinnovabili insieme ai rifiuti delle raffinerie di petrolio al carbone. Senza tale tassa sarebbero diseconomici. Nell’ultima Finanziaria è stato accordato il finanziamento, ma solo agli inceneritori già costruiti
    7 - In Italia ci sono 51 inceneritori, sarebbe opportuno disporre di centraline che analizzino la concentrazione di micro polveri per ognuno di essi, insieme all’aumento delle malattie derivate sul territorio nel lungo periodo
    8 - I petrolieri, i costruttori di inceneritori e i partiti finanziati alla luce del sole da queste realtà economiche sono gli unici beneficiari dell’incenerimento dei rifiuti

    Cosa fare con i rifiuti.
    1 - Riduzione dei rifiuti (Berlino, per fare un esempio, ha ridotto in sei mesi i rifiuti del 50%)
    2 - Raccolta differenziata porta a porta con tariffa puntuale
    3 - Riciclo di quanto raccolto in modo differenziato
    4 - Quanto rimane di rifiuti dopo l’attuazione dei primi tre punti va inviato a impianti per una selezione meccanica delle tipologie dei rimanenti rifiuti indifferenziati. La parte non riciclabile può essere trattata senza bruciarla con in impianti di bioessicazione
    5 - In termini economici non conviene bruciare in presenza di una raccolta differenziata perchè:
    - il legno può essere venduto alle aziende per farne truciolato
    - il riciclaggio della carta rende più dell’energia che se ne può ricavare
    - il riciclaggio della plastica è conveniente. Occorrono 2/3 kg di petrolio per fare un kg di plastica
    6 - La raccolta differenziata può arrivare al 70% dei rifiuti, il 30% rimanente può ridursi al 15-20% dopo la bioessicazione. Una quantità che è inferiore o equivale agli scarti degli inceneritori. Ma si tratta di materiali inerti e non tossici con minori spese di gestione ed impatti ambientali sanitari

    Se nel settore dei rifiuti non ci fossero le attuali realtà, per legge, di monopoli privati a totalità di capitale pubblico, ma una reale liberalizzazione del mercato, la concorrenza tra le aziende avverrebbe sulla capacità di recupero e l’incenerimento sarebbe superato.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2010
    Messaggi
    409
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    che fine faremo.....

  3. #3
    Non si fitta ai terroni.
    Data Registrazione
    11 Dec 2007
    Località
    Non sono razzista. Il razzismo è un crimine, e il crimine è roba da negri.
    Messaggi
    576
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Porcogiuda, tutti a fare copia incolla delle stesse monate di Grillo. Ho già risposto a queste puttanate in un altro thread. Chiedo al mod di chiudere, perchè fuorviante e demagogico, oltre che offtopic in questo forum

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Tusculum
    Messaggi
    3,831
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da NoNickName Visualizza Messaggio
    Porcogiuda, tutti a fare copia incolla delle stesse monate di Grillo. Ho già risposto a queste puttanate in un altro thread. Chiedo al mod di chiudere, perchè fuorviante e demagogico, oltre che offtopic in questo forum
    Amico mio, io avrò anche fatto il copiaincolla da Grillo, ma Grillo ha fatto il copiaincolla da:


    1) Dipartimento Ambiente e Connessa Prevenzione Primaria dell'Istituto Superiore di Sanità

    2) Istituto di Fisiologia Climatica, Sezione di Epidemiologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche

    3) Arpa Piemonte


    ...se ti permetti di liquidare il tutto come "puttanate", sicuramente lavori al MIT di Boston o al CERN di Ginevra.

    Vero?

  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Tusculum
    Messaggi
    3,831
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Come volevasi dimostrare:

    La magistratura chiude l'inceneritore di Terni: produce veleni.

    http://www.politicaonline.net/forum/...d.php?t=397634


  6. #6
    Super Troll
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Messaggi
    55,767
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non ci resta che sperare nelle nuove tecnologie.

    http://groups.msn.com/EcoEnergieVeic...to&PhotoID=898

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Tusculum
    Messaggi
    3,831
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ugolupo Visualizza Messaggio
    Non ci resta che sperare nelle nuove tecnologie.

    http://groups.msn.com/EcoEnergieVeic...to&PhotoID=898


    Già, ma ancor di più dobbiamo sperare che i costruttori di inceneritori smettano di sganciare tangenti e di finanziare le campagne elettorali dei nostri politici, che guarda caso si riempiono la bocca di stronzate per convincerci del fatto che i "termovalorizzatori" sono la soluzione più moderna, salutare ed economica per liberarci miracolosamente della merda che produciamo.



    ...quando in realtà invece avvelenano l'aria e l'acqua, costano un sacco di soldi pubblici (CIP6), non risolvono l'emergenza ed anzi contribuiscono ad aggravarla.

  8. #8
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    [quote=ugolupo;7034838]Non ci resta che sperare nelle nuove tecnologie.[/quote]

    http://www.ecodeco.it/ita_urbani/bacini2.html

 

 

Discussioni Simili

  1. L'Italia è una Repubblica fondata sul lavoro
    Di Felipe K. nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 06-10-13, 11:55
  2. La Repubblica fondata sull'Impunità
    Di AgnusDei nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-10-13, 15:07
  3. Una repubblica fondata sui tribunali amministrativi
    Di gianniguelfi nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-04-08, 14:25
  4. Brescia è stata fondata dai romani
    Di WindOfChange nel forum Padania!
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 25-06-06, 21:05
  5. L'Italia è una Repubblica fondata sul Segreto....
    Di Danny nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 07-09-05, 16:59

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226