User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    www.pnveneto.org - PNV
    Data Registrazione
    18 Aug 2006
    Località
    Trevixo - Venetia
    Messaggi
    1,133
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Duello Italia-Vaticano: la Chiesa ora difenda l’identità veneta

    Duello Italia-Vaticano: la Chiesa ora difenda l’identità veneta

    L’attacco al Pontefice dimostra la natura intollerante della classe dirigente italiana. Ora forse la Santa Sede comprenderà meglio anche le ragioni della Causa Veneta.
    _____________________

    Treviso, lì 16 gennaio 2008

    Solo l’Irak aveva dimostrato altrettanta protervia dell’Italia nei confronti del Pontefice. La cosa curiosa è che però ora il terreno per il Papa diventa poco sicuro anche se solo oltrepassa il Tevere.

    In realtà solo gli osservatori poco attenti possono sorprendersi di ciò. Le relazioni Italia-Vaticano si sono sempre basate sull’esclusivo tornaconto reciproco testimoniato da accordi “speciali” che in nessun altro stato al mondo sarebbero stati possibili. Ora questi interessi reciproci vengono a cadere come naturale conseguenza del processo di avanzata marcescenza dello stato italiano e della crisi valoriale evidente nel tessuto sociale.

    Per noi veneti ciò potrebbe rivelarsi una novità sorprendente e inedita da un punto di vista politico.

    Se forse ancora non siamo alla non expedit, per una classica ironia che solo la storia dimostra di avere, di sicuro lo spirito non è nemmeno quello che ne permise la revoca da parte di Benedetto XV e oggi don Sturzo sarebbe forse un leader del Fronte Nazionale Siciliano.

    Infatti, in gran parte del mondo la Chiesa ha sempre difeso le identità nazionali represse dagli stati coloniali anche al punto di essere perseguitata assieme ai propri uomini da regimi più o meno autoritari, ma accomunati dal disconoscimento delle culture, delle storie e delle giuste aspirazioni delle popolazioni locali sottomesse.

    La Chiesa si è sempre schierata dalla parte del Popolo: in Catalogna, nei Paesi Baschi, in Austria, nell’ex Unione Sovietica, per citare solo qualche esempio. Ora che la vera faccia autoritaria italiana sembra svelarsi, il nostro auspicio è che anche la Causa Veneta trovi maggiore attenzione e comprensione presso gli uomini di fede della Venetia. Comprensione e alleanza, nel rispetto reciproco, così come testimoniato dalla tradizione millenaria della Serenissima Repubblica di San Marco, che, pur essendo uno stato che ha sempre difeso con orgoglio la propria laicità, non scordiamolo, riporta nella propria simbologia e nel nome il Santo protettore dei veneti.

    Gianluca Busato

    Comitato per la fondazione del
    Partito Nazionale Veneto

    Web: www.pnveneto.org
    E-mail: [email protected]

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Militante di Italia Dei Valori
    Data Registrazione
    15 May 2007
    Località
    Valdagno (VI)
    Messaggi
    513
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Secondo voi quindi il Veneto (e a quanto pare il vostro partito) si presenta come nuovo socio del Vaticano?? Una nuova politica indipendentista che usa la religione??? E' forse una nuova macchinazione mixer politica-religione o semplicemente è stata un'altra buona occasione (della serie ogni scusa è buona) per richiamere l'indipendenza del Veneto???

    Chiariscimi questo dubbio ti prego ...

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    15 Dec 2005
    Località
    Verona
    Messaggi
    710
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Wink

    A me risulta che il cardinale Ratzinger aveva tenuto delle lezioni in quell'università e che si era espresso a difesa di scienziati perseguitati dalla chiesa in passato.... ad ogni modo non penso che siano queste le vere motivazioni della protesta e nemmeno penso che ci siano motivi religiosi... infatti se fosse venuto il Dalai Lama... nessuno avrebbe protestato (a parte il governo solo per paura di far dispiacere alla Cina) anche se penso che quasi nessuno sia di quella religione..... io credo piuttosto a una certa quantità di pregiudizi e intolleranza.... poi .. la Chiesa sostenere la causa Veneta? Non vedo perché no... certo non finché l'unico partito che si arroga il diritto di difendere i Veneti (facendo poi il contrario) sarà la lega.... ma quando ce ne sarà uno serio e onesto...... allora sarà così....

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    e io che nn sono cattolico e voglio l'indipendenza del veneto posso sentirmi rappresentato dall'ennesimo partito che cala la testa di fronte alla chiesa?

  5. #5
    Militante di Italia Dei Valori
    Data Registrazione
    15 May 2007
    Località
    Valdagno (VI)
    Messaggi
    513
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Kekko io non metto in dubbio le tue buone intenzioni o quelle di qualsiasi altro forumista, chiedo semplicemente a quello che ha postato (che a quanto pare è aderente o comunque decisamente appassionato del PNV) di fare luce su questo dubbio. Le cose sono 2 : o il PNV ha deciso di agire come fanno i più infami partiti d'Italia dagli anni 60 a oggi (dalla vecchia DC agli attuali Udeur-UDC-Lega Nord...) di sfruttare la fede cattolica degli elettori per accappararsi voti e propaganda dal vaticano anche se per "la causa Veneta" oppure se il PNV ha usato questa ennesima occasione (della serie ogni scusa è buona) per rilanciare la differenza tra Veneto e Italia (anche se comunque sempre sfruttando la fede delle persone a scopi politici !!!)

    Politica E Religione devono essere separate come avviene in tutti gli stati occidentali sviluppati !!!!!!!

    Citazione Originariamente Scritto da Apostata_tv83 Visualizza Messaggio
    ps. cioppi89, non credo proprio che si presenteranno come "soci" del Vaticano. Probabilmente il pnv vuole semplicemente sentire il parere di una voce comunque forte nel nostro territorio che non per questo ha diritto ad imporre la propria etica al prossimo. Ho molta fiducia nel pnv e ti assicuro che sono decisamente laicista, credente politeista, omosessuale, amante dell'umanismo e delle scienze, studioso di lettere antiche, filologia et similia. Lotto per portare la Venezia agli standard europei anche a livello sociale.. se sospettassi che il pnv si possa alleare per garantire privilegi al Vaticano (e quindi negare diritti ai cittadini) osteggerei in toto la loro azione invece che dichiararmi semplicemente disorientato dal comunicato.

  6. #6
    Alberto Dal Molin
    Data Registrazione
    18 Dec 2007
    Messaggi
    161
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da giane Visualizza Messaggio
    Duello Italia-Vaticano: la Chiesa ora difenda l’identità veneta

    L’attacco al Pontefice dimostra la natura intollerante della classe dirigente italiana. Ora forse la Santa Sede comprenderà meglio anche le ragioni della Causa Veneta.
    A me risulta che sono stati meno di 70 i professori che hanno firmato la carta contro la visita del papa, su migliaia che insegnano alla Sapienza. E meno di 100 i studenti che protestavano...ma perchè questa vicenda dovrebbe mostar la natura intollerante della classe dirigente italiana?

  7. #7
    www.pnveneto.org - PNV
    Data Registrazione
    18 Aug 2006
    Località
    Trevixo - Venetia
    Messaggi
    1,133
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Alle varie richieste di spiegazione pervenute da qualcuno, vogliamo mettere in rilievo come le entità "Vaticano" e "Italia" e tutte le loro ramificazioni di potere, compresa "La Sapienza" di Roma sono entità terze rispetto alla Venetia. Per tale ragione vi ci raffrontiamo come ci raffronteremmo ad Austria, o Germania.

    Questi due stati ora sono alleati anche contro la Venetia, visto che entrambi la disconoscono, così come avveniva ai tempi della Lega di Cambrais, quindi è nostro interesse strategico operare sulle cause di divisione, per l'esclusivo tornaconto della nostra aumentata influenza geopolitica de facto che ne deriva.

    Traducetelo pure in realpolitik veneta, che ci va benissimo. E a cominciate ad abituarvi alla cosa, perché da qui a poco i veneti si riprenderanno la sovranità che è loro ed esclusivamente loro, interrompendone la temporalmente limitata pausa storica.

    Per quanto riguarda le cose di religione, ognuno ha la propria se ce l'ha e non è affar nostro né tantomeno intenzione pronunciarvisi.

  8. #8
    Militante di Italia Dei Valori
    Data Registrazione
    15 May 2007
    Località
    Valdagno (VI)
    Messaggi
    513
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Da quel che dici spero allora che sia stata un'altra scusa per richiamare "la vostra causa", almeno è sempre meno umiliante che dover pendere dal mantello del papa e dalle sue parole approfittando dei bauchi tra i credenti per rilanciare una battaglia....


    Citazione Originariamente Scritto da giane Visualizza Messaggio
    Alle varie richieste di spiegazione pervenute da qualcuno, vogliamo mettere in rilievo come le entità "Vaticano" e "Italia" e tutte le loro ramificazioni di potere, compresa "La Sapienza" di Roma sono entità terze rispetto alla Venetia. Per tale ragione vi ci raffrontiamo come ci raffronteremmo ad Austria, o Germania.

    Questi due stati ora sono alleati anche contro la Venetia, visto che entrambi la disconoscono, così come avveniva ai tempi della Lega di Cambrais, quindi è nostro interesse strategico operare sulle cause di divisione, per l'esclusivo tornaconto della nostra aumentata influenza geopolitica de facto che ne deriva.

    Traducetelo pure in realpolitik veneta, che ci va benissimo. E a cominciate ad abituarvi alla cosa, perché da qui a poco i veneti si riprenderanno la sovranità che è loro ed esclusivamente loro, interrompendone la temporalmente limitata pausa storica.

    Per quanto riguarda le cose di religione, ognuno ha la propria se ce l'ha e non è affar nostro né tantomeno intenzione pronunciarvisi.

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    15 Dec 2005
    Località
    Verona
    Messaggi
    710
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Wink

    Secondo me bisogna riportare la discussione al problema originale.... se andate a rileggere gli interventi vi accorgerete che sono ben lontani dalle vostre insinuazioni e paure....
    Nè io ne Giane siamo entrati nel merito se fosse stato opportuno o meno invitare il Papa all'università, questa è una valutazione che spetta la rettore che ha agito in piena libertà..... ed eventualmente le critiche vanno rivolte a lui....
    Quello che è grave è che una persona, nella fattispecie il Papa, invitata a tenere una lezione, non abbia potuto parlare per le intemperanze di una minoranza... questa è la cosa grave che dimostra grande intolleranza... la stessa intolleranza che molti hanno verso le nostre istanze e verso il nostro essere diversi dagli italiani...
    La colpa dello stato? E' quella di non aver fatto nulla e di non aver garantito la libertà di parola.....
    Poi sperare in un appoggio della chiesa per la nostra causa non vuol dire diventare clericali... come sperare che finalmente la sinistra italiana sia più tollerante e abbandoni le posizioni nazional-socialiste che l'attraversano e che si allinei con le altre sinistre europee ... non è essere comunisti!!!

  10. #10
    www.pnveneto.org - PNV
    Data Registrazione
    18 Aug 2006
    Località
    Trevixo - Venetia
    Messaggi
    1,133
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Apostata_tv83 Visualizza Messaggio
    Il rettore ha certamente sbagliato, tanto che a lui era rivolta la lettera dei 67 docenti e non al rappresentate della gerarchia ecclesiastica. Ad ogni modo, l'inaugurazione dell'anno accademico è un avvenimento che riguarda tutti gli studenti e non solamente quelli cattolici: in una simile occasione dovrebbe essere garantito almeno il pluralismo e l'invito dei rappresentanti di altri credo che, al contrario del papato (e altri gruppi minoritari), ritengono giusta la ricerca senza "ragioni" religiose. Inoltre il discorso di Ratzinger è stato letto senza problemi, per cui non vedo dove ci sia stata la soppressione della libertà di parola dato che l'ha potuta esprimere.Diciamo più semplicemente che Ratzinger si è elegantemente sottratto alla protesta perché mi pare inverosimile che un gruppo si studenti riesca a prevalere sul "rappresentate" di un miliardo di credenti cattolici (anche se non lo hanno mai eletto) nel mondo. Ratzinger avrebbe potuto tranquillamente parlare è che non si è ancora presentato una volta a un dibattito aperto nel quale fosse possibile contestarlo (Odifreddi ha dichiarato più volte che le autorità accademiche hanno invitato più volte il "Papa" a dibattiti aperti su temi scientifici ma che egli ha preferito glissare). Non so poi che lezione possa tenere in una facoltà di fisica.. è certo laureato in teologia ma non mi pare ragionevole far presentare l'anno dei prodotti biologici per la concimazione dei campi a una persona specializzata in tecniche dell'intaglio su ebano.La cosa che ci allontana dagli altri stati europei e ci avvicina agli italiani è proprio la presenza del papato in tematiche su cui non ha competenza scientifica, nonché la forte presenza mediatica che non ha paragoni. I miei amici all'estero mi hanno fatto i complimenti perché finalmente l'Italia si è resa conto che un prelato non può presentare anni accademici, soprattutto in rappresentanza di un'istituzione che ha cercato con ogni mezzo di impedire la diffusione del metodo scientifico (del quale dobbiamo ringraziare Galilei e la Venezia)!Comprendo bene le posizioni di Giane ma dico: state attenti! Abbiamo già visto come la Chiesa tratti chi si allea ad essa. Veltroni ha ricevuto uno schiaffo davanti al pianeta per la questione romana (minimo avrei tolto il servizio di nettezza urbana al Vaticano per una cosa simile), Ratzinger tratta come subumano qualunque cosa strisci ai suoi piedi per raccogliere voti cattolici.. ma scherziamo? Sappiamo benissimo che incontrando le troppe richieste della Chiesa rischiamo di sprofondare ancora di più, che l'Italia è ridotta in questo stato anche perché è l'unica che si china davanti a un'autorità religiosa, non ha leggi chiare perché ogni volta bisogna trovare quella che non scateni le ire dei vescovi e bisogna stare sempre attenti a esprimerle nella forma che essi ritengono più opportuna. Stiamo parlando di una Chiesa che predica contro aborto, unioni civili, eutanasia, diritti civili di vario tipo, che ha sostenuto la schiavitù nel passato dicendo che non è contro le leggi di Dio, che è tra le ultime realtà in occidente ad avere la pena di morte prevista nel diritto canonico (è stata cancellata solo per lo Stato Vaticano) etc. Ha perso il favore di un altro 10% della popolazione della pensiola italica (quest'anno) ed è sempre più ignorata anche nel Nordest.Non mi pare che sia paragonabile la "censura" del "papa" a quella dei Veneti. Noi appariamo ogni tanto sul corriere della sera, le nostre manifestazioni sono sempre in sordina, ci facciamo tanto di sedere per ottenere una minima visibilità. Ci rensiamo conto che quando si parla di religione nella tv italiana è per il 98% cattolicesimo? E le altre confessioni, anche solo cristiane e non di altri credo? Protestanti? Valdesi? Anglicani?Non solamente Ratzinger ha una visibilità abnorme e mostruosa (tanto che non possiamo non conoscere le sue opinioni) ma hanno anche visibilità cardinali, arcivescovi, vescovi e patriarchi che, privi di competenze tecniche, dicono la loro su qualunque argomento come se fosseo opinionisti qualsiasi. Piuttosto Ratzinger e il Vaticano vanno ad occupare una quantità di spazi che è incredibile e che va tutta tolta a tematiche ambientali, culturali e perché no anche politiche e civili come l'indipendentismo veneto. E' un'invadenza isopportabile, tanto che per i funerali dell'ultimo Papa sono passate in secondo piano importanti manovre di governo e notizie di ogni tipo!Io spero che arrivi quest'indipendenza veneta, ma se devo trovarmi ancora con crocefissi appesi ovunque a ricordare che l'istruzione e la giustizia debbono essere cristiane, se ancora non si tuteleranno i miei diritti di cittadino omosessuale al semplice riconoscimento della mia realtà affettiva perché un uomo che ama vestirsi con sottane color porpora me lo proibisce, se ancora una volta dovrò vivere la mia religiosità di nascosto, essere deriso perché venero le divinità antiche di questa terra, non poter morire dignitosamente invece che rimanere attaccato a un macchinario che mi fa vivere peggio di un animale con le funzioni vitali al minimo e la mente assente e altro, io prendo e me ne vado a vivere nella civiltà sel resto d'Europa a guardare con disprezzo l'intera pensiola italica destinata a crollare nel maghreb.Amici miei, se essere venetiano vorrà dire essere eterosessuale per essere riconosciuto socialmente, cristiano, con etica pubblica legata alla religione, selezione dei docenti in base al rispetto per le autorità ecclesiastiche etc. io non mi sento venetiano.
    caro amico, dovresti ricordare che il pnv è contrario qualsiasi discriminazione, comprese quelle sull'orientamento sessuale e comprese anche quelle verso chi ama le scarpette prada. E dimentichi anche che è una delle precondizioni per aprire tavoli di lavoro con altre forze politiche.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 17-01-08, 08:47
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-01-08, 13:08
  3. Difendere L'identita' Veneta E' Un Reato
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03-03-05, 18:25
  4. BossiLa Lega difenda le identità e la famiglia naturale
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-02-04, 15:27

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225