User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: votate

Partecipanti
7. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Democrazia Popolare Veneta

    1 14.29%
  • Partito Repubblicano Veneto

    0 0%
  • Partito Socialista Progressista Veneto

    4 57.14%
  • Federazione dei Liberali

    1 14.29%
  • Verdi per la Nazione

    0 0%
  • Alleanza della Sinistra - Ven(e)to Popolare - Sinistra Cristiana Veneta

    0 0%
  • Movimento Decima Regione

    1 14.29%
Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito PIC - 1° stato - repubblica serenissima veneta (2008)

    Nella grande Repubblica Serenissima Veneta che va dall'adda alla dalmazia abbiamo avuto, dalla rinascita del 1860 e adesione alal confederazione italiana, un lento procedere in senso patriottico italiano.
    La larga autonomia non ha consentito lo sfruttamento di nessuno e la regione si è sviluppata sulla base di un maggior coinvolgimento della borghesia e ad uno sviluppo industriale iniziato negli anni 10 del 900. Non vi è stato alcun "miracolo del nordest" ma semplicemente un adeguamento abbastanza rapido nel livello di sviluppo al resto d'europa.
    LA regione serenissima è una delle piu ricche del paese ma è superata dalla ricchissima Lorena (italia centrale) ed è allo stesso livello della regione occidentale cisalpina.
    Nel 1919 un vasto blocco sociale-politico ha imposto al doge la revisione delle strutture della repubblica, creando una struttura, sostanzialmente confermato anche dopo la guerra, basata su un bicameralismo imperfetto con un senato stle camera dei lord britannici e una camera con la maggior parte dei poteri. Esiste un primo ministro che necessita del voto della camera. Il doge è nominato dal senato, che non è appunto elettivo, e dura fino alla morte a meno che non vi siano dimissioni. Il doge è principalmente una carica rappresentativa che cura i rapporti con la federazione. Anche in questa funzione, però, è stato superato dal Primo Ministro a partire dal 1976. Da allora il Doge è in pratica solo un simbolo. Ascoltato e rispettato.
    Venezia in questa ucronia si è espansa sulla terraferma come centro abitativo e se l'isola è diventata meta turistica come nella realtà, non esistono ne mestre ne marghera ma esiste una grande città terrafermina che occupa tutta la costa della laguna.Jesolo e Chioggia sono i limiti della città, e sono suoi quartieri, non comuni autonomi. Venezia ha 1.200.000 abitanti.
    le lingue ufficiali sono 2: italiano e veneto(unificato nel 1863 e insegnato nelle scuole da quando esiste la scuola elementare obbligatoria, ossia il 1865). riconosciute insegnate e parlate anche friulano in friuli e croato e sloveno in istria e dalmazia.
    I partiti politici presenti sono 7, 3 dei quali sono fortemente radicati e 4 sono minoritari.

    Democrazia Popolare Veneta: nasce come forza politica completamente autonoma nel 1872 con il nome di Cattolici della Serenissima (CdS) evolutosi poi in Centro, imitando il modello del Zentrum. Ha rappresentato una forza di maggioranza relativa nei momenti delle grandi contestazioni sociali di fine 800 e inizio 900, epoca anche della grande emigrazione. E' riuscita a prendere la guida della Camera Bassa del Popolo Veneto nel 1907 (139 deputati su 245), alle prime elezioni a suffragio universale della storia del veneto. Negli anni a seguire perse piano piano presa nella società. Dopo la fine della II GM riusci' per tutti gli anni 40 e 50 ad imporre il vice-premier. Nel 1963, però, con il minimo storico di consensi (22.3%) concesse di fatto la possibilità a PRV e PSPV di formare il primo governo senza cattolici-democratici da quando ci sono elezioni a suffragio universale. Nel 1992 è tornato al governo. Nel 2003, ultime elezioni, ha ottenuto un risultato entusiasmante, ossia il 44.1% (secondo massimo risultato).
    Le sue posizioni sono quelle di un liberismo moderato, di un rispetto per il solidarismo cattolico e di un sistema welfaristico da rivedere in favore degli enti cattolici, cosa riuscita in parte tra la fine del 900 e l'inizio del nuovo millennio. Non contrario alla forte immigrazione, per la quale chiede una maggiore regolamentazione. E' un partito federato alla Democrazia Popolare Confederale, è un partito patriottico veneto e poco solidale con le altre zone del paese.
    Dal punto di vista economico ha lanciato la necessità, come sostiene anche la DPC a livello federale, di una flat-tax o per lo meno di una diminuzione della progressività delle imposte.
    In merito al tema dell'ambiente sta lentamente cambiando posizioni, dopo una fase industrialista che gli ha permesso di recuperare consensi dopo la grande crisi degli anni 60.
    Per ciò che riguarda i diritti civili è favorevole alla regolamentazione delle coppie di fatto e si può dire assomigli abbastanza alla CDU tedesca in questo.
    E' fortemente europeista
    In breve: liberista moderato, liberal sui diritti civili, poco ambientalista, patriottico veneto, laicizzato e contro il razzismo, preferisce la solidarietà sociale al welfare-state.

    Partito Repubblicano Veneto: è il partito nato e fatto crescere dalla noblità e dall'alta borghesia veneta nel finire dell'800. Partito liberale dal punto di vista economico, per un forte sviluppo industriale e tecnologico, orgogliosamente veneto e per alcuni aspetti anti-italiano riusci' a guidare la regione con il primo minsitro e un doge sempre vicino al PRV fino a tutto il 1919, quando con il cambio di sistema politico perse la carica, per poi riconquistarla a fasi alterne fino al 1948, quando la ottenne senza mai perderla fino al 1977, formando governi con i cattolici o con i socialisti o anche da solo.
    Il massimo storico fu nel 1968 quando ottenne il 55.5% dei voti, il minimo nel 1998 con il 19.7%.
    Ha avuto il ruolo di leadership del campo conservatore e borghese per la maggior parte del secolo diciannovesimo, quando i cattolici in veneto erano alleati dei socialisti oppure comunque rappresentavano una parte solidale e sociale del range politico.
    Quando la DPV si è spostata a destra e ha rappresentato sia la parte sociale cattolica (un voto per tradizione dato che molti giovani, secolarizzati e cmq non di famiglia ricca hanno votato e votano DPV perchè è una tradizioen familiare) che la parte ricca e borghese, spostando anche in senso venetista le proprie posizioni, allora il PRV ha perso consensi in maniera repentina, anche perchè le correnti piu liberal e progressiste del partito hanno preso il sopravvento trasformandolo in un partito tradizionalista nei simboli ma turbolaicista e turbo progressista nei valori che trasmette. (famoso lo slogan: "La tradizione veneta è una tradizione di ricerca e innovazione" "Il veneto del passato vuole un veneto proiettato nel futuro".
    E' rimasto cmq abbastanza liberista anche se di fatto anche in quello la DPV l'ha superato. E' favorevole, ifnatti, ad un welfare state buono e non condivide il solidarismo cattolico come alternativa al sistema welfaristico. Sul tema dell'immigrazione ha una posizione abbastanza dura e chiusa.
    Da' un appoggio esterno al governo del DPV.
    In breve: liberal, progressista, laico, venetista orgogliosissimo, abbastanza anticlericale, poco aperto agli immigrati.


    partito socialista progressista veneto: il Partito Socialista Veneto nasce a fine 800 nello scledense e si diffonde come alternativa laica ai cattolici in tutto il territorio. Negli anni 20 e 30 governa con i cattolici, caso raro in europa, e costruisce un ottimo sistema di welfare misto tra solidarismo cristiano e intervento statale. Negli anni 60, poi, va al governo con i repubblicani e laicizza la scuola veneta.
    A livello nazionale i socialisti veneti sono sempre stati federati al partito socialista riformista di riferimento che ha cambiato piu volte nome e si è piu volte trasformato. Sono negli anni 30 non ha partecipato all'avventura dell'alleanza del popolo (vasta coalizione che andava dai comunisti ai radicali, simile ai fronti popolari francese e spagnolo), provocando una spaccatura interna, unica scissione in veneto del mondo della sinistra.
    Questa scissione sarà ricomposta nel dopoguerra quando si formeranno a livello federale due soli partiti di sinistra: il Partito socialista progressista (o federazione dei partiti socialisti progressisti, FPSP) e il fronte popolare.
    Quest'ultimo in veneto crollerà sotto il 5%(sbarramento) nel 1953 e vi rimarrà fino al 1992.
    Il PSPV ha quindi rappresentato per anni l'unico partito di sinistra in veneto e ha ottenuto grandi successi nelal secolarizzazione e nella fromazione del welfare statale (anni 70 l'ultima fase), condividendo questa con il PRV (motivo per cui quest'ultimo partito ha perso l'appoggio dell'alta borghesia).
    Le posizioni ad oggi sono di un forte laicismo anticlericale, di un forte identitarismo socialista in senso sia internazionalista che europeista che operaio.
    E' un partito riformista ma attento ancora agli operai e al mondo sindacale , a differenza degli attuali partiti di sinistra nella realtà. Il partito ha un sindacato praticamente sua diretta emissione che è fortemente aumentato da quando il DPV si è spostato a destra e ha lasciato gli interessi sindacali.
    (ilsindacato socialista si chiama Federazione Sindacale Veneta - FSV mentre quello cattolico si chiama - Sindacato Unitario Veneto -SUV)
    Negli ultimi anni è all'opposizione e si mantiene dal 1992 tra il 27.3 e il 33.9 ...
    In quanto ad ambientalismo e laicità e paragonabile ad un partito socialista normale della realtà in europa occidentale.
    Per maggiori opere di integrazione dei migranti. Ha avuto fasi di forte venetismo e fasi di forte italianismo. E' comunque meno venetista del PRV e piu dell'APV. E' fortemente radicato in friuli, istria e dalmazia in quanto ha sempre mirato a rappresentare le minoranze etniche non venete nella serenissima. Grazie al PSPV il furlan, il croato, lo sloveno sono seconda lingua obbligaoria nelle regioni in cui sono parlate.

    In breve: socialista, attento al sistema welfaristico, laico, europeista, venetista moderato, integrazionista delle minoranze etniche friulana,dalmata,istriana, lombarda


    ... CONTINUA...

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    PSPV, per una allenaza di ferro col Partito Repubblicano Veneto

  3. #3
    michelef
    Ospite

    Predefinito

    fra tutti...Federazione dei Liberali...

  4. #4
    Pasdar
    Data Registrazione
    25 Sep 2004
    Località
    Padova
    Messaggi
    46,770
    Mentioned
    106 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito

    Movimento Decima Regione, non c'è nemmeno bisogno di sentirne il programma.
    «Non ti fidar di me se il cuor ti manca».

    Identità; Comunità; Partecipazione.

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    14,734
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Partito Socialista Progressista Veneto

  6. #6
    Federalista Europeo
    Data Registrazione
    27 Apr 2009
    Località
    IN UNITATE ROBUR
    Messaggi
    2,448
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico1987 Visualizza Messaggio
    Venezia in questa ucronia si è espansa sulla terraferma come centro abitativo e se l'isola è diventata meta turistica come nella realtà, non esistono ne mestre ne marghera ma esiste una grande città terrafermina che occupa tutta la costa della laguna.Jesolo e Chioggia sono i limiti della città, e sono suoi quartieri, non comuni autonomi. Venezia ha 1.200.000 abitanti.
    Evvai: niente interramenti, niente canali per superpetroliere, niente acqua alta!

 

 

Discussioni Simili

  1. 2007 Elezioni nella Serenissima Repubblica Veneta
    Di franco.tiratore nel forum FantaTermometro
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 08-07-08, 21:35
  2. 2009 - Elezioni nella Serenissima Repubblica Veneta
    Di franco.tiratore nel forum FantaTermometro
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-09-07, 21:53
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-06-07, 20:05
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-06-07, 11:38

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226