User Tag List

Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 49
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    26 Jul 2009
    Località
    Firenze, ma vorrei tornare in Svizzera
    Messaggi
    3,049
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Cambia l'antico messale.

    Andrea Tornielli da "Il Giornale" di venerdì 18 gennaio 2008

    Benedetto XVI ha deciso di riformulare il testo della preghiera per gli ebrei contenuta nel messale tridentino liberalizzato dal recente Motu proprio «Summorum Pontificum»: la pubblicazione del nuovo testo, interamente riformulato, dovrebbe avvenire a giorni. Sparisce il riferimento all’«accecamento» del popolo ebraico. La nuova versione entrerà in vigore già nelle celebrazioni dei fedeli che seguono il rito antico della prossima Settimana Santa.
    Nel vecchio testo si pregava – in latino – per la conversione degli ebrei chiedendo a Dio di sottrarre «quel popolo... alle sue tenebre» e di rimuoverne «l’accecamento» (termine mutuato da una delle lettere di san Paolo). Come si ricorderà, dopo la pubblicazione del Motu proprio che liberalizzava la Messa preconciliare, molte voci preoccupate si erano levate dal mondo ebraico. I rabbini capi di Gerusalemme, guide spirituali delle comunità sefardita e aschenazita, avevano scritto a Ratzinger per chiedere la modifica della preghiera del Venerdì Santo.
    Va ricordato che il cammino di avvicinamento era iniziato già sotto Pio XII, il quale aveva fatto precisare dalla Congregazione dei Riti che l’antica formulazione «pro perfidis judaeis» stava a indicare «per i giudei che non hanno la fede». Papa Pacelli reintrodusse inoltre la genuflessione per quella preghiera. Giovanni XXIII, fin dal 1959, eliminò sia il «perfidis» che il successivo riferimento alla «perfidia» giudaica. Il testo emendato da Papa Roncalli, nell’edizione del 1962, l’ultima del messale antico prima della riforma post-conciliare, è stato liberalizzato da Benedetto XVI nei mesi scorsi. Nella preghiera erano rimasti riferimenti all’«accecamento» e alle «tenebre» del popolo ebraico. «Quella preghiera ci preoccupa – aveva detto al Giornale lo scorso settembre il rabbino Giuseppe Laras, presidente dell’Assemblea dei rabbini d’Italia –. Temiamo che quelli che leggono possano fare due più due e ragionare in questi termini: se noi preghiamo perché Dio tolga l’accecamento dagli ebrei significa che essi sono fuori dalla verità e questo può spingere fino all’antisemitismo».
    Vescovi e prelati impegnati nel dialogo con il mondo ebraico hanno sollecitato la Santa Sede a intervenire e un’apertura in questo senso era stata manifestata lo scorso luglio dal cardinale Segretario di Stato Tarcisio Bertone che, a Pieve di Cadore, aveva parlato della possibilità di una correzione. Benedetto XVI ha approntato una bozza per la nuova preghiera che dovrebbe essere pubblicata nei prossimi giorni dalla Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti. Secondo alcune indiscrezioni, nella nuova versione, pur essendo stati omessi i passaggi ritenuti offensivi dagli ebrei, sarebbe comunque rimasto l’accenno al vecchio impianto della preghiera, quello alla conversione. Proprio su questo argomento era intervenuto il segretario della Congregazione per la dottrina della fede (dal 2003 al 2005 vice dell’allora cardinale Ratzinger), monsignor Angelo Amato, spiegando al quotidiano Avvenire che «nella messa noi cattolici preghiamo sempre, e per primo, per la nostra conversione. E ci battiamo il petto per i nostri peccati. E poi preghiamo per la conversione di tutti i cristiani e di tutti i non cristiani. Il Vangelo è per tutti».
    La decisione di Benedetto XVI è una mano tesa alla comunità ebraica, che ha invitato il Pontefice a visitare la Sinagoga di Roma. È noto che Ratzinger desidererebbe molto potersi recare in Israele nel 2009, anche se le condizioni attuali delle trattative bilaterali tra lo Stato d’Israele e la Santa Sede per la soluzione di alcuni problemi giuridici e amministrativi non lasciano per il momento ben sperare.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    26 Jan 2008
    Messaggi
    332
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Nota della Segreteria di Stato



    Con riferimento alle disposizioni contenute nel Motu proprio "Summorum Pontificum", del 7 luglio 2007, circa la possibilità di usare l'ultima stesura del Missale Romanum, anteriore al Concilio Vaticano II, pubblicata nel 1962 con l'autorità del beato Giovanni XXIII, il Santo Padre Benedetto XVI ha disposto che l'Oremus et pro Iudaeis della Liturgia del Venerdì Santo contenuto in detto Missale Romanum sia sostituito con il seguente testo:
    Oremus et pro Iudaeis
    </I>Ut Deus et Dominus noster illuminet corda eorum, ut agnoscant Iesum Christum salvatorem omnium hominum.
    </I>Oremus. Flectamus genua. Levate.
    </I>Omnipotens sempiterne Deus, qui vis ut omnes homines salvi fiant et ad agnitionem veritatis veniant, concede propitius, ut plenitudine gentium in Ecclesiam Tuam intrante omnis Israel salvus fiat. Per Christum Dominum nostrum. Amen.
    Tale testo dovrà essere utilizzato, a partire dal corrente anno, in tutte le Celebrazioni della Liturgia del Venerdì Santo con il citato </I>Missale Romanum.
    Dal Vaticano, 4 febbraio 2008.

    (©L'Osservatore Romano - 6 febbraio 2008)

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,635
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sperando che adesso i moderni cultori della messa tridentina neo-con non vedano questo passo come una sconfessione della teologia della sostituzione.

  4. #4
    Forumista
    Data Registrazione
    23 Feb 2010
    Messaggi
    484
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La questione è delicata ed è inevitabile fare considerazioni retrospettive per parlare del dialogo tra cattolici ed ebrei. Tempo fa scaricai dal Web (curiosamente era integralmente disponibile, ora credo non più) e lessi alcune parti dell'interessantissimo libro di Ariel Toaff (figlio di Elio Toaff) "Pasque di Sangue", un libro edito dal Mulino e poi ritirato dal commercio per l'enorme polemica che ne seguì nell'ambiente rabbinico.
    Nel volume - scritto da un ebreo, è meglio ripeterlo ad ogni riga altrimenti scatta l'Antidefamation - si parlava degli omicidi rituali degli ebrei (come quello di san Simonino di Trento, per la verità non appurato) e delle preghiere contro gli eretici (cristiani compresi? Maurizio Blondet ha studiato la questione, si veda qui) che, in realtà, erano delle maledizioni ("cherem", che non si sa bene se avvengano ancora adesso, non conosco il Talmud. Spero vivamente di no).

    Vidi nell'opera di Toaff un coraggioso tentativo di ricerca della verità storica, di "purificazione della coscienza", che resta un passo indispensabile da compiere nella direzione del riavvicinamento e del rinsaldamento del reciproco rispetto (che, ripeto, già c'è). I rapporti con i 'fratelli maggiori' ebrei, difatti, sono e restano buoni. Ad ogni buon conto, quelle del Papa sono preghiere, non "benedizioni"...

    Una celebre maledizione rabbinica (questo è storia, come è noto) fu scagliata dai rabbini della Sinagoga di Amsterdam contro il filosofo ebreo Baruch Spinoza, che aveva pronunciato tesi eretiche nel suo trattato teologico-politico e fu, per questo bandito, dalla comunità ebraica. Era il 1656.
    Spinoza morì nel 1677 in giovane età (44 anni, allora si campava anche fino a 70 anni) per complicazioni polmonari della tisi che, dice un suo biografo, il Colerus, aveva contratto da più di vent'anni. Fate un po' i conti.
    Se fu il "cherem", nessuno lo sa. Di certo, è meglio non fare la prova.

  5. #5
    spirito libero
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Genova
    Messaggi
    1,939
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    come quello di san Simonino di Trento, per la verità non appurato)
    No, sconfessato in pieno dal vescovo che svolse il processo ( credo fosse di vercelli) e poi riconfermato a "furor di popolo"
    non sarà mai possibile con la ragione pervenire a qualche verità assoluta

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    26 Jul 2009
    Località
    Firenze, ma vorrei tornare in Svizzera
    Messaggi
    3,049
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Imperium Visualizza Messaggio
    Sperando che adesso i moderni cultori della messa tridentina neo-con non vedano questo passo come una sconfessione della teologia della sostituzione.

    Non esiste nessuna teologia della sostituzione.
    Il patto che Dio stipula con un popolo è per l'eternità

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,635
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Mappo Tappo Visualizza Messaggio
    Non esiste nessuna teologia della sostituzione.
    Il patto che Dio stipula con un popolo è per l'eternità
    Dove l'hai letta questa? L'Antica alleanza si è conclusa con la morte e risurrezione di Gesù Cristo, ora c'è la Nuova alleanza con il nuovo Israele che è la Chiesa cattolica.
    San Tommaso e San Giovanni Crisostomo dicono chiaramente che la rottura dell'antica alleanza è simboleggiata dallo squarcio del velo del tempio di Gerusalemme.
    San Tommaso nella Somma teologica dice chiaramente: "Allo stesso modo le cerimonie della legge antica indicavano il Cristo che doveva ancora nascere e partire. I nostri sacramenti invece indicano il Cristo già nato e immolato. Perciò, come peccherebbe mortalmente chi ora, professando la sua fede, dicesse che Cristo deve nascere, cosa che gli antichi in maniera pia e veritiera dicevano, allo stesso modo anche peccherebbe mortalmente, colui che ora osservasse le cerimonie che gli antichi osservavano con pietà e con fede."

    Quindi o si riconosce totalmente Cristo quale Salvatore di tutti gli uomini oppure si è nell'errore.

    Citami prove del Magistero (documentate) che dicono chiaramente che l'Antica Alleanza è ancora in vigore e che il giudaismo attuale è fonte di salvezza.

  8. #8
    Amore vince la morte
    Data Registrazione
    22 Sep 2006
    Località
    In prossimità, desidero, del Santo dei santi
    Messaggi
    6,292
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Caro Mappo, buona fortuna e buon cammino in questa discussione alla quale ti invita il forumista putiniano.




    Leggerò con interesse


    saluti

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    26 Jul 2009
    Località
    Firenze, ma vorrei tornare in Svizzera
    Messaggi
    3,049
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pfjodor Visualizza Messaggio
    Caro Mappo, buona fortuna e buon cammino in questa discussione alla quale ti invita il forumista putiniano.




    Leggerò con interesse


    saluti
    Caro Pfjodor, mi spiace deluderti, ma non sono minimamente portato a queste discussioni fantascientifiche, magari in buona fede Imperium ci crede pure, ma se la cosa mi interessasse, e non mi interessa, gli chiederei di fornirmi lui prove documentate che la Chiesa Cattolica ritenga valida questa "teologia"
    che a mio parere serve solo ai soliti cascami dell'antisemitismo per dare alle loro fobie un qual tocco di intellettualità. E per favore non mi porti a supporto il solito delirio blondettiano o di quelli dell'ICBM, mi porti ad esempio un testo del professor Ratzinger, tanto per fare un nome a caso, in cui si dice che esiste una teologia della sostituzione e che questa è fedele all'insegnamento della Chiesa.

  10. #10
    Amore vince la morte
    Data Registrazione
    22 Sep 2006
    Località
    In prossimità, desidero, del Santo dei santi
    Messaggi
    6,292
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ok.

    Rispetto la tua scelta.

    Devo dire però che questa visione teologica, non sono solo i 'blondettiani' a portarla avanti.

    Solitamente queste posizioni teologiche, si connettono sempre, quasi drettamente, al rifiuto dell'esperienza conciliare, letta come una rottura della Tradizione cattolico-romana.

    Fantascienza dici?

    Certo, magari la si può liquidare così, però vedo in giro molti 'cattolici' convinti di avere un argomento valido.

    Io credo che sia salutare mettere in dubbio questo argomento, più che altro per i giovani e per i forumisti che non masticano molto la teologia e cose affini.

    Però, per ora mi affido a questo tuo niet.

    Vediamo se sia la scelta più opportuna.



    ciao

 

 
Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Modifiche al messale in uso negli USA
    Di Augustinus nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 05-08-08, 11:19
  2. Ordinamento Generale del Messale Romano
    Di solozero nel forum Cattolici
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-10-06, 22:31
  3. Bolla Quo PrimumTempore e successive modifiche messale
    Di VivaMaria nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 26-12-05, 23:17
  4. Joseph Ratzinger - Messale Romano ed. 1962
    Di torquemada nel forum Cattolici
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 06-11-05, 19:57
  5. messale romano 1962 s.Pio V
    Di Hindefuns63 nel forum Cattolici
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 08-08-05, 18:18

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226