User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    uruguayo
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    7,474
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up Dire buffone a un politico non è un reato.

    La cassazione ci permette di insultare moderatamente (...) i politici se e solo se non adempiono le promesse elettorali. Sarà possibile sfruttare questa sentenza per portare in giudizio il loro operato (e dimostrare che non corrisponde mai alle promesse elettorali)?



    POLITICO NON MANTIENE LE PROMESSE FATTE? NON E' REATO DIRGLI BUFFONE

    Se un politico non mantiene le promesse fatte ai propri elettori, non attuando ciò che si era proposto di fare durante il suo mandato, non è reato additarlo come un 'buffone'. Non si tratta, infatti, di critiche alla persona ma al suo operato politico-amministrativo.

    La Cassazione ha annullato così con rinvio una sentenza di condanna per ingiuria, del tribunale di Poggio Mirteto, per un cittadino che durante un'assemblea pubblica, aveva interrotto il discorso del sindaco chiamandolo 'ridicolo e buffone'.

    Gli ermellini infatti, nella sentenza 4129, hanno sottolineato l'esigenza di porre dei limiti alla 'continenza verbale' che un cittadino deve mantenere per non offendere una persona e compiere reato. Nel caso in esame, il signor Franco, imputato di ingiuria aveva chiamato il suo sindaco buffone, in un'assemblea convocata dallo stesso presso l'università locale, al fine di "chiarire gli equivoci sorti in merito ad una scelta amministrativa".

    Nella sentenza della Quinta Sezione penale, si ricorda che: "l'incontro era stato determinato dal clima di forte contrapposizione politica venutosi a creare tra l'amministrazione comunale e gli abitanti di una frazione a causa della mancata autorizzazione del sindaco alla chiusura della strada provinciale per lo svolgimento di alcune manifestazioni culturali". Il sindaco aveva indetto l'assemblea per dare una spiegazione delle sue scelte, e diversi cittadini tra cui l'imputato lo avevano offeso con parole non dirette al sindaco in quanto persona, ma alla sua attività politica. La Corte ha annullato la sentenza spiegando il rinvio con l'esigenza di specificare il significato della differenza che a volte alcune frasi assumono se rivolte a chi esercita pubblico potere in rappresentanza del popolo. Ricordano infatti gli ermellini che: "Il limite di continenza può ritenersi per sé superato, solo se il contesto si dimostra adottato dall'autore del fatto come pretesto per l'offesa alla persona, e di fatto dimostrando quel contesto, attraverso un'analisi compiuta, tale da consentire di ritenere superato il limite della continenza e giustificare in appello la riforma della sentenza assolutoria, che ha dato conto in dettaglio dell'accaduto"

    http://www.ansa.it/opencms/export/si..._10523793.html




    Il prossimo politico che incontro, per non sapere né leggere né scrivere io lo insulto, visto che per una volta abbiamo anche il culo parato.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Vedo la mano invisibile
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Éire
    Messaggi
    29,867
    Mentioned
    140 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    si ma la cassazione è schizofrenica...
    tra un mese è capace di decidere il contrario..
    come ha fatto per le piante di marijuana

  3. #3
    uruguayo
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    7,474
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da -Duca- Visualizza Messaggio
    si ma la cassazione è schizofrenica...
    tra un mese è capace di decidere il contrario..
    come ha fatto per le piante di marijuana
    Già. Poi ci sono deficienti come **** ****, o ** ******* o anche ******** ecc. ecc. che invocano lo stato per la certezza del diritto.

  4. #4
    danielito
    Ospite

    Predefinito

    direi che è un dovere dirlo...

  5. #5
    Anarcocapitalista
    Data Registrazione
    02 Feb 2007
    Località
    Li dove ho inalzato mura solide a difesa dell'agressore Socialista. Li dove la strada ha il mio nome. Li dove ho costruito una torre bene armata in difesa della Libertà. Li dove sono Sovrano e i messi dello Stato non sono i benvenuti.
    Messaggi
    11,362
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    A proposito bisogna farsi una domanda. Dove può avenire l'insulto??? In casa mia??? In casa mia dare del buffone a un politico è prassi e nessun giudice deve venire a rompermi gli stracazzi con le sue schizzagini. In casa del politico che riceve l'insulto?? Bene, ha diritto di caciarmi via da casa sua se non regge l' insulto, ma di certo non ha il diritto di alzarmi le mani se non lo agredisco fisicamente. In casa pubblica, ovvero in casa di multiproprietari cosa dovrebbe succedere??? Non lo so. Quà spetta come al solito alla maggioranza confusa decidere. Dobbiamo accetarlo, anche se per noi Libertarian non è giusto. Infatti l'insulto per noi non non implica reato anche se menzognero, quindi dare del buffone a un politico onesto, per noi liberi, non è comunque reato, anche in una multiproprietà.
    Il guaio è che i giudici rompono i coglioni non solo nella multiproprietà pubblica, ma anche dentro casa mia!!! Questa è la cosa pià grave!!! Non accetano il diritto Libero, il diretto dei Prorpietari!! Sono loro i buffoni! Sono loro gli schizzati! Sono loro che devono rifiutarsi di giudicare qualcuno che dentro casa sua ha una piantina di maria o che da del buffone a un politico o a un giudice anche se non lo merita!

    Per quanto riguarda se usare questo precedente, per portare ingiudizio l'operato dei politici, direi che non è giusto. Non si può citare un Politico per non aver mantenuto una promessa. Lo si può citare solo se fa un contrato con me, firmato, e risulta inadempiente.......ho detto tutto mi pare.

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    1,441
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Secondo il c.p. c'è insulto (ingiuria) solo se proferito in presenza della persona. a casa tua puoi dire ciò che vuoi, al limite è diffamazione, ma devono denunciarti. A meno che non inviti un politico, naturalmente.

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Sep 2007
    Messaggi
    779
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 19-12-09, 16:00
  2. dire VERGOGNA a un politco è reato...
    Di mystery nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-01-09, 10:12
  3. Quando un politico fa il buffone ...
    Di Ezechiele (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-03-07, 15:49
  4. Dire negro è reato.
    Di Rick Hunter nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 19-03-06, 16:14

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226