User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11
  1. #1
    Forumista junior
    Data Registrazione
    22 Jan 2008
    Messaggi
    9
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito motivi diffusione cristianesimo (apostata ci sei?)

    Salve a tutti
    non so se questo sia il posto adatto,ma credo si possa far passare,per discutere di questa cosa,ma siccome ho visto che apostata_tv83 frequenta questo forum,e non posso ancora mandare pm,ho pensato di scrivere qui.
    Partendo dal presupposto che la religione cristiana ha fatto sue molte "teorie" e pratiche di altri culti,volevo chiedere quali sono storicamente i motivi che la storia delle religione attribuisce ad una così veloce e importante diffusione del cristianesimo,che purtroppoo l'ha portata ad essere quello che sappiamo oggi.
    In cosa si discostava dagli altri culti per riuscire ad emergere così prepotentemente?certo si differenziava da culti esoterici e quindi di per sè già molto più chiusi,ma non penso che questo possa essere il solo motivo,se poi invece si parla di motivi ideologici,quali la fratellanza e la salvezza,non essendo la prima a tirar fuori queste tematiche,anche lì non saprei,insomma,cosa ne pensate?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 May 2007
    Messaggi
    829
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    evangelizzazione
    facilità di culto
    superficialità e semplicità dottrinale
    teologia duale
    metamorfosi parzialmente riuscita con neoplatonismo stoicismo pitagorismo ed orfismo
    continuo trasformismo a seconda degli eventi storici politici ed etici
    continua frantumazione in mille rivoli dottrinali a volte anche antitetici tra loro
    scelta ben ponderata di un vero centro-omphalos - di emanazione (roma)
    scelta altrettanto ponderata di accaparrarsi sempre risorse umane e culturali
    attitudine a mentire prevaricando.
    sottrarsi sempre ad un confronto scevro da dogmi invalicabili

    eppure tutto ciò ancora non è servito a nulla
    il rinascimento è li nuovamente a dimostrarlo !

    saluti.

  3. #3
    Antiokos
    Ospite

    Predefinito

    La ragione principale per la quale il Cristianesimo vinse, spazzando via con la violenza gli altri culti, fu l'appoggio dello Stato (o meglio di trasversali settori di esso) da Costantino in poi (tranne Giuliano) che si servì dell'organizzazione "massonica" del nuovo culto e della sua ideologia adatta all'autocrazia orientaleggiante tardoantica e al controllo coercitivo delle masse.
    Il paganesimo era tutt'altro che in declino, era invece in salute, prova ne è il fatto che ancora nel VI-VII secolo il Paganesimo costituiva ancora un "problema" rilevante, comunque mai completamente risolto nemmeno con le intense campagne persecutorie (con provvedimenti legislativi reiterati) durate 300 anni. Il Paganesimo alla fine intorno al VII secolo si occultò (e il Cristianesimo comunque saccheggiò molto di ciò che distortamente poteva essere adattato ad esso) ma il Paganesimo non sono riusciti ad estirparlo completamente, perchè gli Dèi non si possono uccidere.

    Valete!

  4. #4
    INVICTIS VICTI VICTURI
    Data Registrazione
    21 Apr 2009
    Messaggi
    4,268
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up

    Citazione Originariamente Scritto da SolConservator Visualizza Messaggio
    evangelizzazione
    facilità di culto
    superficialità e semplicità dottrinale
    teologia duale
    metamorfosi parzialmente riuscita con neoplatonismo stoicismo pitagorismo ed orfismo
    continuo trasformismo a seconda degli eventi storici politici ed etici
    continua frantumazione in mille rivoli dottrinali a volte anche antitetici tra loro
    scelta ben ponderata di un vero centro-omphalos - di emanazione (roma)
    scelta altrettanto ponderata di accaparrarsi sempre risorse umane e culturali
    attitudine a mentire prevaricando.
    sottrarsi sempre ad un confronto scevro da dogmi invalicabili

    eppure tutto ciò ancora non è servito a nulla
    il rinascimento è li nuovamente a dimostrarlo !

    saluti.
    Sintetico ed efficace.

    Pax Deorum,
    Atlantideo

  5. #5
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    5,810
    Mentioned
    23 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Per Mezzocorso

    Ci fa piacere che tu sia con tutti noi, vorremo da te una presentazione.

  6. #6
    Forumista junior
    Data Registrazione
    22 Jan 2008
    Messaggi
    9
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Principio ringraziando tutti per le risposte e per il contributi che avete portato alla discussione.
    Sostanzialmente leggo nelle vostre spiegazioni tutte motivazioni che definirei "negative",id est mi pare di capire che escludiate a priori una qualche forza nel messaggio stesso di Gesù,o comunque nel modo in cui è stato interpretato e in seguito tramandato.
    Mi farebbe quindi piacere un vostro commento su queste parole di Augias,tratte dal libro Inchiesta su Gesù,scritto in collaborazione con Mauro Pesce
    cap XVIII,pg 209:
    Soprattutto,per la prima volta in una religione,gesù si china verso i poveri,gli emarginati,gli ammalati,gli ultimi,erigendoli a protagonisti della storia umana come mai nessuno aveva fatto prima.
    Concordo le vostre analisi,soprattutto il riferimento di Antiokos all'appoggio importante dello Stato,ma se a partire da Costantino,gli imperatori capirono di poter sfruttare a loro vantaggio queste masse,è indubbio che comunque l'ideologia cristiana,anche se forse non ancora maggioritaria,trovava sempre più consensi tra la popolazione,quindi l'appoggio del potere politico,prima ancora della veloce commistione con quello temporale,lo vedo forse più come una conseguenza che non una delle cause scatenanti,o potrei meglio dire che interviene in un rafforzamento ulteriore ma solo posteriormente,rispetto allo sviluppo iniziale del cristianesimo stesso,che da "superstitio" marginale e minoritaria,diviene già nel II sec d.C. un fenomeno importante.
    Ps:Sideros,penso tu ti rivolga a me,chiedendo la presentazione,quindi volentieri spendo due parole sui motivi che mi han condotto fin qui;
    scorrendo tra i vari forum di politica on line,ho trovato una discussione tra un tale Don camillo e Apostata,sulle persecuzioni dei cristiani,leggendo i loro interventi mi è sorto il dubbio che mi ha portato alla domanda che ho scritto in questo vostro forum.
    Per completare l'informazione,mi pare giusto riferirvi i miei "orientamenti" in materia di credo e religione,ebbene io mi definisco un agnostico,che vive lunghi e lucidi momenti di ateismo.
    Grazie a tutti voi

  7. #7
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    5,810
    Mentioned
    23 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Sei il benvenuto nel forum

    Mezzocorso
    sei il benvenuto nel forum!

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    21 Apr 2005
    Località
    urbe quadrata
    Messaggi
    67
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SolConservator Visualizza Messaggio
    evangelizzazione
    facilità di culto
    superficialità e semplicità dottrinale
    teologia duale
    metamorfosi parzialmente riuscita con neoplatonismo stoicismo pitagorismo ed orfismo
    continuo trasformismo a seconda degli eventi storici politici ed etici
    continua frantumazione in mille rivoli dottrinali a volte anche antitetici tra loro
    scelta ben ponderata di un vero centro-omphalos - di emanazione (roma)
    scelta altrettanto ponderata di accaparrarsi sempre risorse umane e culturali
    attitudine a mentire prevaricando.
    sottrarsi sempre ad un confronto scevro da dogmi invalicabili

    eppure tutto ciò ancora non è servito a nulla
    il rinascimento è li nuovamente a dimostrarlo !

    saluti.
    Concordo pienamente nella maggior parte delle tue affermazioni ma mi chiedo cosa tu intenda per superficialità e semplicità dottrinale. Il Cristianesimo ha una validissima base sapienziale e lo capisci dalla sintesi che hanno fatto i fondatori della sua mitologia. Il cristo (figura incompleta perchè manca dell'elemento di cui purgarsi come il Remo della tradizione romana) nasce da una vergine in un antro paragonabile alla grotta di Mithra o al canneto di Oro. Il mistero della morte e della resurrezione avviene su un colle alla cui cima si pongono tre croci... tutti simboli alchemici insomma.
    E poi aggiungerei: Intolleranza

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    21 Apr 2005
    Località
    urbe quadrata
    Messaggi
    67
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mezzocorso
    In cosa si discostava dagli altri culti per riuscire ad emergere così prepotentemente?certo si differenziava da culti esoterici e quindi di per sè già molto più chiusi,ma non penso che questo possa essere il solo motivo,[...]
    Cosa intendi per differenza dai culti esoterici? Anche il cristianesimo, come ho già scritto, nasce da una base sapienziale, quindi base esoterica. Paolo stesso afferma che il Cristo viene per rivelare la verità ma rivelare significa velare due volte, cioè mascherare quella verità che era già velata una volta (riferimenti al velo di Maia?) dalla mitologia classica. Da questa frase potrei dedurre che il cristianesimo si afferma non tanto nell'anno zero (anno in cui dubito perfino della nascita di Gesù stesso) quanto in un periodo (dopo il 300 e.v.) in cui si insinuava una decadenza religiosa in Roma stessa. Lo scorrere dei tempi è ciclico ed i romani sapevano che esisteva un termine alla dimensione saturnia. Del resto sul capitolium il dio Terminus fu l'unico che non si riuscì a smuovere.

    Citazione Originariamente Scritto da mezzocorso
    Sostanzialmente leggo nelle vostre spiegazioni tutte motivazioni che definirei "negative", id est mi pare di capire che escludiate a priori una qualche forza nel messaggio stesso di Gesù,o comunque nel modo in cui è stato interpretato e in seguito tramandato.
    Il punto è che il messaggio (se è esistito) non può essere attribuito a Gesù. Nei vangeli leggiamo che Egli stesso si rivolgeva agli ebrei, al popolo eletto e non al mondo intero (Odifreddi, per quanto parziale e fazioso riporta degli stralci al riguardo nella sua ultima opera). Il messaggio urbi et orbi fu costruito ad hoc da Paolo di Tarso il quale si definiva cives romanus (mannaggia a Caracalla) e che adeguò la nuova teologia alla preesistente "pagana". Fu proprio Paolo a rendere cattolico, universale cioè, il messaggio originario ma non originale.

    Citazione Originariamente Scritto da mezzocorso
    Mi farebbe quindi piacere un vostro commento su queste parole di Augias,tratte dal libro Inchiesta su Gesù,scritto in collaborazione con Mauro Pesce
    cap XVIII,pg 209:
    Soprattutto,per la prima volta in una religione,gesù si china verso i poveri,gli emarginati,gli ammalati,gli ultimi,erigendoli a protagonisti della storia umana come mai nessuno aveva fatto prima.
    Non concordo con l'analisi di Augias. Tu stesso hai ammesso che l'appoggio del potere politico fu importante. I pagani di oggi si chiamano tali perchè i villani, gli abitanti dei villaggi, furono gli ultimi ad essere convertiti (che diabolica parola: conversione), furono i resistenti. Ad essere convertiti per prima furono proprio le classi senatorie, le classi detentrici del potere. Non a caso il cristianesimo fu ufficializzato da un Imperatore come Costantino. E poi, come affermare che prima del cristianesimo non ci si volgeva verso i poveri, gli emarginati, gli ammalati, gli ultimi? I poveri a Roma, se cittadini, avevano diritto alla razione gratuita di carne e farina presso i luoghi come il foro Boario. L'ospitalità e la carità verso i mendicanti o i pellegrini rientravano nella legge di Giove Ospitale e quindi erano un obbligo. Gli ammalati? Come non ricordare gli studi medici da Ippocrate in poi? Sufficie studiare il giuramento per comprendere quanto in considerazione fossero tenuti i sofferenti. Ma non è il caso di andare oltre con le risposte in negativo come giustamente hai categorizzato (che brutta espressione ) anche se vorrei farti una domanda. Realmente la Storia chi l'ha fatta?

    Citazione Originariamente Scritto da mezzocorso
    Concordo le vostre analisi, soprattutto il riferimento di Antiokos all'appoggio importante dello Stato,ma se a partire da Costantino,gli imperatori capirono di poter sfruttare a loro vantaggio queste masse,è indubbio che comunque l'ideologia cristiana,anche se forse non ancora maggioritaria,trovava sempre più consensi tra la popolazione,quindi l'appoggio del potere politico,prima ancora della veloce commistione con quello temporale,lo vedo forse più come una conseguenza che non una delle cause scatenanti,o potrei meglio dire che interviene in un rafforzamento ulteriore ma solo posteriormente,rispetto allo sviluppo iniziale del cristianesimo stesso,che da "superstitio" marginale e minoritaria,diviene già nel II sec d.C. un fenomeno importante.
    Ritengo (e ribadisco) che il cristianesimo si sia imposto comunque in un momento di decadenza di Roma stessa e sia stato necessario (così probabilmente pareva ai propositori) per un rafforzamento proprio di molti dei misteri. Trovata la falla nel muro è facile abbatterlo. La commistione con il potere fu importante non tanto per poi concordarlo con i movimenti delle masse ma per mettere a tacere chi non era adeguato alla nuova corrente. Al fine di analizzare un simile momento è importante studiare lo scambio epistolare avvenuto tra Ambrogio, vescovo di Milano, Simmaco, prefetto dell'Urbe e l'allora imperatore d'occidente. Si viveva in quel periodo in forte decadenza. Roma non era più sicura e sopratutto nascevano leggi fortemente intolleranti (perchè se i pagani sarebbero diventati minoranza?) al punto di prevedere la morte per chi perpretasse il culto anche in forma privata. L'esercito non vinceva più e l'ordine non era più mantenuto ed i confini venivano sempre più modificati dalle orde di barbari che calavano.

    Citazione Originariamente Scritto da mezzocorso
    Per completare l'informazione,mi pare giusto riferirvi i miei "orientamenti" in materia di credo e religione,ebbene io mi definisco un agnostico,che vive lunghi e lucidi momenti di ateismo.
    Grazie a tutti voi
    Ben per te se sei ateo: sei immune alle derive fideistiche... salvo un eventuale feticismo della scienza o dell'ateismo medesimo.

    Salute e Grazie a te

  10. #10
    Ignis
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SolConservator Visualizza Messaggio
    evangelizzazione
    facilità di culto
    superficialità e semplicità dottrinale
    teologia duale
    metamorfosi parzialmente riuscita con neoplatonismo stoicismo pitagorismo ed orfismo
    continuo trasformismo a seconda degli eventi storici politici ed etici
    continua frantumazione in mille rivoli dottrinali a volte anche antitetici tra loro
    scelta ben ponderata di un vero centro-omphalos - di emanazione (roma)
    scelta altrettanto ponderata di accaparrarsi sempre risorse umane e culturali
    attitudine a mentire prevaricando.
    sottrarsi sempre ad un confronto scevro da dogmi invalicabili

    eppure tutto ciò ancora non è servito a nulla
    il rinascimento è li nuovamente a dimostrarlo !

    saluti.
    Ottima risposta.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Gli sconfitti della storia: Giuliano l'Apostata
    Di Luca nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20-10-12, 20:38
  2. Immagini forti: apostata sgozzato
    Di Mitchell nel forum Politica Estera
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 20-09-12, 18:48
  3. Sono un apostata?
    Di Pierre Auguste Renoir nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 25-05-10, 14:50
  4. Gentilini l' apostata
    Di Furlan nel forum Padania!
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 22-08-09, 17:45
  5. benvenuto ad apostata tv83
    Di sinistra_polliana nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-06-08, 11:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226