User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Sep 2007
    Messaggi
    779
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito A che piano siamo arrivati?

    Da quindici anni a questa parte, in Italia la libertà s’è sempre più allontanata dall’individuo. Eppure, nel 1992 sembrava stesse per esplodere una rivoluzione. La scure di Tangentopoli falciava ogni corrotto in circolazione. La Lega Nord imbarcava voti quanto la falla di una nave ingoia acqua nel bel mezzo di una burrasca. L’Urss era miseramente crollata sotto le sue stesse miserabili macerie. Si respirava un’aria che pareva pura e frizzante. In Lombardia si credeva nel federalismo, quello di Miglio, e/o nella secessione. In tutta la Padania forse. Invece…

    Nel 2007, la pressione fiscale è aumentata di parecchi punti, la tassazione locale s’è sovrapposta a quella regionale e nazionale, sputtanando ogni sorta di decentramento. Anzi, i separatisti con l’ampolla oggi masticano voracemente ai bordi della pastoia romana. La burocrazia è un cancro inestirpabile e i parassiti che la compongono sono talmente inamovibili che verrebbe da dire sia stato Dio in persona ad averli assunti. Per aprire un’azienda, ci vuole qualche giorno in più rispetto ad un tempo. E le aziende statali privatizzate si chiamano Poste, Trenitalia e Alitalia. Sul Mezzogiorno preferisco stendere un velo pietoso.

    Che dire dei protagonisti di questo tracollo? Certo, ora tutti sanno che il loro nome è Casta, ma per un cinghialone che se ne è andato a morire in esilio da pregiudicato (a cui dedicheranno presto vie, piazze e persino vicoletti), ne sono comparsi a decine che restano in parlamento con tanto di condanne passate in giudicato sul groppone. Che volete…

    Una volta c’erano i parrucconi. Insopportabili. Ora, basta che uno col parrucchino si elevi di qualche centimetro su una predella di un’utilitaria per credere che la libertà sia a portata di popolo. Dopo che la libertà, anche durante il suo governo, è stata stuprata peggio che una verginella sotto le sgrinfie di un orco. Dalla bocca dei nani e delle ballerine odierni gronda tanta e più demagogia di quanto grasso coli da una fetta di mortadella abbrustolita.
    E la gente comune, specialmente quella che sgobba da mattino a sera? Niente… se le è bevute tutte, durante questi ultimi tre lustri, le boutade “innovative” di destra e di sinistra. Serve il maggioritario!!! E giù voti nelle urne. Serve l’uninominale!!! E giù voti nelle urne. Serve il federalismo ficale!!! E giù voti nelle urne. Abbasseremo le tasse!!! E giù voti nelle urne. Garantiremo la sicurezza!!! E giù voti nelle urne.

    A volte, quando penso al “cittadino-votante” del recente passato mi viene in mente il racconto “i sette piani” di Dino Buzzati. Più o meno faceva così: al settimo piano, al malato veniva assicurato che il suo non era un caso grave. Ma puntualmente veniva portato al piano sotto insieme a quelli che stavano peggio. Ed ad ogni rassicurazione dei medici (i nostri politici), piano dopo piano la sua malattia si acutizzava. E’ morto a pianterreno il poverello.

    Sorry, ma a che piano siamo arrivati??? Fermate l’ascensore, voglio scendere.
    L’Argentina è fallita per eccesso di statalismo. Quando ha fatto crac spendeva il 72% del suo Pil in spese correnti. L’Italia, oggi, ne spende il 50%!
    Sissignori, vorrei tanto scendere. Oppure svegliatemi se sto sognando. Mi chiedo, vi chiedo: possiamo far cambiare rotta alla nave sulla quale ci si siamo imbarcati e che, indipendentemente dal manovratore, sta andando dritta verso un iceberg? Io alle promesse ho smesso di credere da quando a farmele non sono stati più i miei genitori. Meno ancora presto l’orecchio a quelle da marinaio.

    Sono un libertario. Non voglio cambiare il mondo, nemmeno l’Italia. Non voglio fare il bene dell’umanità. Però voglio che l’Italia mi lasci in pace, anche il mondo se possibile. Voglio fare da me. Voglio essere libero di decidere, di scegliere, di sbagliare. Basta Stato e più mercato è lo slogan che mi piace. Bruno Leoni, oltre cinquant’anni fa, si domandava: ma come è possibile che un cittadino voglia delegare le sue scelte ad un politico che dei mestieri degli altri conosce poco o nulla? Mai domanda è stata così d’attualità! Evviva la rivoluzione!

    http://www.libertari.org/

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    MANDA A CASA LA CASTA
    Data Registrazione
    26 May 2004
    Messaggi
    5,492
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    up

  3. #3
    Brotherhood of Heliopolis
    Data Registrazione
    03 Oct 2006
    Località
    L'uomo saggio è colui che interpreta la realtà in rapporto all'assoluto e non al contingente.
    Messaggi
    5,285
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da westminster Visualizza Messaggio
    ...

    Sono un libertario. Non voglio cambiare il mondo, nemmeno l’Italia. Non voglio fare il bene dell’umanità. Però voglio che l’Italia mi lasci in pace, anche il mondo se possibile. Voglio fare da me. Voglio essere libero di decidere, di scegliere, di sbagliare. Basta Stato e più mercato è lo slogan che mi piace. Bruno Leoni, oltre cinquant’anni fa, si domandava: ma come è possibile che un cittadino voglia delegare le sue scelte ad un politico che dei mestieri degli altri conosce poco o nulla? Mai domanda è stata così d’attualità! Evviva la rivoluzione!

    http://www.libertari.org/
    Ormai è una questione di vita o di morte. Questo stato và ridimensionato il prima possibile.



    "Credevamo che lo Stato potesse risolvere tutti i nostri problemi, finchè non ci siamo accorti che era proprio lo Stato il problema" Ronald Reagan

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Sep 2007
    Messaggi
    779
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Nostradamus Visualizza Messaggio
    Ormai è una questione di vita o di morte. Questo stato và ridimensionato il prima possibile.
    già, peccato che la tendenza sia opposta...

  5. #5
    Brotherhood of Heliopolis
    Data Registrazione
    03 Oct 2006
    Località
    L'uomo saggio è colui che interpreta la realtà in rapporto all'assoluto e non al contingente.
    Messaggi
    5,285
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da westminster Visualizza Messaggio
    già, peccato che la tendenza sia opposta...
    Dopo le parole di Reagan la quadriga sulla sommità della Porta di Brandeburgo tornò a guardare ad Occidente. La nostra ancora guarda ad est

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Sep 2007
    Messaggi
    779
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Nostradamus Visualizza Messaggio
    Dopo le parole di Reagan la quadriga sulla sommità della Porta di Brandeburgo tornò a guardare ad Occidente. La nostra ancora guarda ad est
    direi che l'intero mondo è vicinissimo al baratro, nonostante la vista sia maestralmente "distratta".

 

 

Discussioni Simili

  1. Siamo arrivati a quota 3.000!!!
    Di codino nel forum Destra Radicale
    Risposte: 37
    Ultimo Messaggio: 05-01-07, 14:02
  2. Siamo arrivati
    Di MiLeSsA nel forum Fondoscala
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 02-01-07, 23:59
  3. siamo arrivati alla dissociazione..
    Di nun63 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 25-01-06, 22:12
  4. E siamo arrivati pure a questo....
    Di Danny nel forum Fondoscala
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-09-05, 18:23
  5. dove siamo arrivati
    Di S.P.Q.R. nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 28-07-03, 03:26

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226