04/02/2008 18.26.42
[Basilicata]

La situazione, tendente al collasso, in cui versa l'Acta impone una severa presa di posizione rispetto alla reale volontà politica dell'Amministrazione Comunale di Potenza. Lo afferma, in un comunicato stampa, il consigliere comunale Michele Napoli, de La Destra.
“Si tratta di capire a questo punto se la giunta Santarsiero e la maggioranza di centrosinistra al governo della città crede o meno nell'Azienda Comunale di Tutela Ambientale o se al contrario, come lasciano intendere le politiche dei tagli sin qui adottati, l'amministrazione comunale ha altre ipotesi al vaglio”.
“E' appena di qualche giorno fa – aggiunge Napoli - il sollecito di pagamento dei canoni relativi al servizio di raccolta differenziata. E' di oltre 350.000 euro l'importo che l'Acta deve alla Ageco Srl per questo servizio mentre gli ultimi pagamenti effettuati dalla municipalizzata risalgono ai mesi di giugno e luglio 2007 nella misura del 50% sul dovuto. Questo è il grido di allarme che proviene dall'Ageco che in una nota indirizzata al Sindaco di Potenza, al Presidente dell'Acta e alle rappresentanze sindacali, rivolge un accorato appello affinchè la situazioni si sblocchi senza creare ulteriori danni di natura economica”.
(BAS – 04)

http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=621434