User Tag List

Pagina 1 di 9 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 81
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,641
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Due italie e due destini?

    Due Italie e due destini?

    da il Riformista 30-01-2008)

    Napoli, Palermo e Roma, i tre vertici della ritirata italiana di questo fulmineo inizio di 2008. Un mese scarso che ci rimanda immagini ed episodi di degrado civile tra i più drammatici che il Paese abbia mai vissuto. 29 giorni che sembrano materializzare, nelle strade e nelle aule, le profezie più scure di un Paese incapace di svegliarsi, condannato a morire d’una morte senza sangue, lenta e un po’ patetica. Ma e’ proprio così? Con lo sguardo rivolto a Sud purtroppo sembra di sì.
    Napoli sommersa dalla spazzatura. Qualcosa che non ha paragoni al mondo, mentre i responsabili locali di questa ecatombe restano col culo ben incollato alla poltrona. Scene raccapriccianti nella terra più sussidiata d’Italia, nei territori in cui ogni anno si riversano miliardi di euro, raccolti altrove, al Nord attraverso la fiscalità generale o in Europa con i fondi strutturali, che ogni anno svaniscono, non si sa dove, senza lasciare traccia sul territorio. Visibili sono invece le incidenze di cancro più alte d‘Italia, la peggior qualità della vita d’Europa e la camorra ovunque. Ma al posto che l’orrore e la rabbia, dal centrosinistra altro non si ascolta che la granitica solidarietà al Governatore Bassolino o al Ministro verde, come se nulla, ma proprio nulla, potesse valere più del quotidiano giochetto di partito e di coalizione.

    Ancora poco al confronto del comportamento di un presidente di Regione che, condannato a 5 anni con interdizione perpetua dai pubblici uffici, brinda e magna cannoli insieme ai propri compari, nel conforto portato da una pronta telefonata di congratulazioni proveniente da Milano, dal capo dell’opposizione. Scena da commedia di quart’ordine, di stanca ritualità siciliana, eppure tragica, in qualche modo finale. Il simbolo di un rapporto irrimediabilmente malato tra politica e una magistratura, d’altro canto, fuori controllo, indegna di un Paese civile, che mette sotto processo con tempistiche ignobili intere classi politiche, condiziona verdetti democratici, scalza poteri non graditi. Ma la vera tragedia sta nel fatto che tutto questo è generalmente condotto sulla base di imputazioni assolutamente credibili.

    Gli stessi cannoli recapitati direttamente a Milano proprio da Cuffaro, dove l’ad di Unicredt Group,è alle prese con i tentativi di autogoverno della sua (totalmente) controllata siciliana. Il Banco di Sicilia rivendica la sua specificità isolana (sarebbe a dire?), che comprenderebbe la necessità di nominare per conto proprio un management non in grado di leggere comunicazioni interne in inglese nonostante l’appartenenza al secondo gruppo bancario europeo. Povero Profumo, proprio lui che s’era messo a studiare diligentemente persino il tedesco per dialogare con gli acquisiti di Hvb.

    Ma tutta l’immondizia precipita a Roma, allorquando, il signore feudale di un partito di nemmeno l’1,5 e del collegio elettorale che lo esprime, decide di fare cadere un Governo per l’incriminazione della di lui consorte. Politici indagati, arresti domiciliari spettacolatizzati, il Governo che cade, le intercettazioni sbattute ancora in prima pagina, un impianto accusatorio forse inconsistente, una tempistica sospetta, sono tutti ingredienti notissimi. Come notissima è la corruzione sfrenata e il familismo più sistematico in Campania, notissima la morte dello Stato (ma evidentemente non dei suoi quattrini) in quei territori. Se entrambi i piatti di una bilancia e il braccio che la regge sono truccati, come si fa a credere alla pesa? Come si fa a credere alla rinascita del Meridione?

    La domanda che il Nord si fa è proprio questa. Ma se la pone distrattamente, distante e del tutto disinteressato alla risposta se non fosse per i miliardi di euro che gli costa. Lontano dalle strade di Napoli, dai Palazzi di Palermo e di Roma, c’è un’altra Italia. Non è un paese felice, né un paradiso. Ma è un’Italia che faticosamente cerca di manteresi agganciata all’Europa, che con difficoltà cerca di affrontare le sfide continue della globalizzazione. È il Nord che negli ultimi anni ha sileziosamente capovolto le previsioni di morte certa di fronte alla doppia sfida dell’Euro e delle produzioni a basso costo provenienti da Oriente. L’ha fatto pagando prezzi salatissimi come gli effetti sociali dei giganteschi processi di riconversione industriale, una flessibilizzazione che tante volte è diventata precarietà, incertezza e spesso – troppo spesso – anche mutilazione o morte come mostrano le vittime della Thyssen a Torino e subito dopo di Marghera.

    È un’Italia che, altrettanto silenziosamente e non senza tensioni, ha cercato e spesso trovato strade per l’integrazione di milioni di immigrati da ogni parte del mondo. E che ha visto crescere, accanto alle finte partite iva precarizzate, anche quelle vere, di persone decise ha mettersi alla prova rischiando in proprio. Un’Italia in cui le logiche di lottizzazione, pur presenti, sono quantomeno calmierate dalla intensa ricerca di efficienza e modernizzazione; dove forse ancora resiste un sostrato di capitale sociale degno d’un paese civile, come mostrano le “mappe del tesoro” di Roberto Cartocci.

    Un territorio in larghe porzioni ferito da oltre un secolo di produzioni pesanti e altissimo impatto ambientale e di urbanizzazione incontrollata. Che vive un deficit infrastrutturale cronico, che respira un’aria appestata di inquinati. Un sistema che, per reggere le sfide cui si trova di fronte, avrebbe bisogno di enormi investimenti per migliorare le prestazioni, oltre che delle infrstrutture di mobilità, del suo sitema formativo, della pubblica amministrazione, del suo sistema fiscale. Tanti problemi, tutti complicati, ma che sembrano alla portata di territori comunque ricchi di saperi, capacità, competenze, voglia di lavorare e di mettersi in gioco.

    Tra tutto questo e la galleria degli orrori di cui ci investe lo Scirocco, la distanza è chiaramente siderale: due mondi, due pianeti, due universi di senso.
    Qui c’è bisogno di pensare e di agire, e in fretta, per mantenersi ben ancorati all’Europa e, con l’Europa, andare per il mondo. E servono risorse, tante risorse, per finanziare progetti e riforme, risorse abbondantemente disponibili a livello locale. Che siano buttate nella voragine che quella galleria degli orrori produce è ormai diventato economicamente insopportabile. Forse che affondando tutti insieme, avvinghiati in un concetto peloso e ingiusto di solidarietà nazionale, lo schianto farà meno male?

    http://gabriocasati.org/?p=150

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Adesso arriverà il solito simpaticone passerà a ridere, ma alle prossime elezioni si sfonda.

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,641
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da JuvSP Visualizza Messaggio
    Adesso arriverà il solito simpaticone passerà a ridere, ma alle prossime elezioni si sfonda.
    Mah, lo spero
    Sto sentendo in questo momento Leoloca Orlando Lo Cascio a Telelombardia (cosa ci fa l'ex sindaco di Palermo sempre a Telelombardia?) che ha il coraggio di dire che "c'è una crisi di valori nel nostro paese"...perchè dobbiamo sopportare questo teatrino? perchè dobbiamo sopportare questo avvelenamento della giustizia e della politica da stato sudamericano quando se fossimo lasciati a noi stessi, simili problemi insolubili non sapremmo neanche cosa sono? perchè sono insolubili, e la politica non può farci niente. perchè dobbiamo discutere del procuratore di Maria Capua Vetere, di De Franciscis, Mastella e Cuffaro? senza capirci nulla di quello che avviene laggiù

    Se si vincerà non sarà facile gestire tutto questo, la Lega abbia un unico scopo: fare tutto il possibile per far sganciare le regioni del nord da questo cancro

  4. #4
    Forumista storico
    Data Registrazione
    07 Mar 2004
    Messaggi
    42,452
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    sei tu che non capisci nulla se metti nello stesso piano persone perbene e delinquenti,antimafia e filomafiosi,Leoluca Orlando e Cuffaro,il procuratore capo Maffei e Mastella..

    Non ci sono parole poi per definire chi ha scritto quell'articolo .Mi vengono in mente : ignorante,analfabeta,cavernicolo.
    Carta da cesso il contenuto.

  5. #5
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da blob21 Visualizza Messaggio
    sei tu che non capisci nulla se metti nello stesso piano persone perbene e delinquenti,antimafia,e filomafiosi,Leoluca Orlando e Cuffaro,il procuratore capo Maffei e Mastella..

    Per me potete fare un po' quello che vi pare in casa vostra, ivi compreso farsi governare da gente in odore di mafia. In fondo sono cose e responsabilità vostre.

    L'importante è che togliete gli artigli dal nostro gettito fiscale.

  6. #6
    Forumista storico
    Data Registrazione
    07 Mar 2004
    Messaggi
    42,452
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da JuvSP Visualizza Messaggio
    Per me potete fare un po' quello che vi pare in casa vostra, ivi compreso farsi governare da gente in odore di mafia. In fondo sono cose e responsabilità vostre.

    L'importante è che togliete gli artigli dal nostro gettito fiscale.
    i mafiosi piacciono anche a voi,basti vedere le prese di posizione di novis e di editorialisti come quello riportato sul rapporto politica magistratura,laddove il piatto della bilancia è a favore della politica corrotta e filomafiosa.
    Non sono COSE NOSTRE,sono cose anche vostre perchè di quella classe politica siete parte integrante,materialmente e moralmente

  7. #7
    Forumista storico
    Data Registrazione
    07 Mar 2004
    Messaggi
    42,452
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ah,a proposito Novis,tu che attaccavi tanto la procura di Santa Maria Capua Vetere e sostenevi che l'inchiesta era strumentale,era politica,che si trattava di giudici faziosi e di una bufala,lo sai che finora tutti i provvedimenti a carico di TUTTI gli indagati richiesti dal Procuratore ed emessi dal GIP sono stati confermati ANCHE dai 3 giudici del riesame di Napoli?
    Lo sai che è rimasto immutato l'intero impianto accusatorio,ivi compreso quello a carico di lady Mastella,la cui revoca della misura è dipesa solo da questioni relative alle esigenze cautelari e non ai gravi indizi di colpevolezza(ti devo spiegare la differenza)?

    Ma tanto scommetto che manco sai che cazzo è il reato di concussione,quali sono gli elementi del reato,quando si configura,in cosa consiste la violenza o la minaccia,in cosa l'utilità promessa.
    Però si parla tanto per parlare..

  8. #8
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da blob21 Visualizza Messaggio
    i mafiosi piacciono anche a voi,basti vedere le prese di posizione di novis e di editorialisti come quello riportato sul rapporto politica magistratura,laddove il piatto della bilancia è a favore della politica corrotta e filomafiosa.
    Non sono COSE NOSTRE,sono cose anche vostre perchè di quella classe politica siete parte integrante,materialmente e moralmente

    Chi io?


    Ma se non ho mai votato nessuno che non sia originario di sopra il Magra.
    Cosa c'entro io con la tua classe politica, se non per la sfiga di essere nato sotto lo stesso stato?

  9. #9
    Forumista storico
    Data Registrazione
    07 Mar 2004
    Messaggi
    42,452
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da JuvSP Visualizza Messaggio
    Chi io?


    Ma se non ho mai votato nessuno che non sia originario di sopra il Magra.
    Cosa c'entro io con la tua classe politica, se non per la sfiga di essere nato sotto lo stesso stato?
    e cosa intendi per mia?
    io sapevo che c'era un unico Parlamento,e che le coalizioni comprendevano diversi partiti,con differenti provenienze geografiche dei vari rappresentanti...

  10. #10
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da blob21 Visualizza Messaggio
    e cosa intendi per mia?
    io sapevo che c'era un unico Parlamento,e che le coalizioni comprendevano diversi partiti,con differenti provenienze geografiche dei vari rappresentanti...

    Sei te quello che ha contribuito ad eleggere in Campania Mastella (i seggi si attribuiscono su base regionale. Il tuo singolo voto aiutato l'unione a passare il premio di maggioranza. )


    IO NO!

 

 
Pagina 1 di 9 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Massoneria: Balaustra del G.:M.:V.: f.llo Raffi sui destini d'Italia
    Di l'inquirente nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 21-12-11, 10:28
  2. I destini dell’Italia? Si giocano in Puglia
    Di future nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-08-10, 16:02
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-04-09, 22:50
  4. Destini incrociati in una tragica notte di primavera
    Di Danny nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-04-09, 22:37
  5. L'anima e i destini inegualitari
    Di Arjuna nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 18-05-05, 23:18

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226