User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Talking Carceri: Assunti al Nord, subito al sud

    Da "Il Corriere della Sera" di giovedì 7 febbraio 2008

    La storia. Gli agenti penitenziari e la corsa per essere trasferiti a casa Carceri: assunti al Nord, subito al Sud di GIAN ANTONIO STELLA Avete presente il so- gno dei galeotti di evadere verso i mari del Sud? Deve avere contagiato gli agenti penitenziari. Che stanno trasferendosi in massa nelle carceri del Mezzogiorno lasciando quelle del Centronord in condizioni insostenibili.

    Un dato per tutti: fatto il rapporto una guardia per ogni detenuto, ogni cento carcerati mancano 29 poliziotti nel Settentrione e ne crescono 14 nel Meridione.

    Quanto il disagio degli agenti penitenziari sia pesante, purtroppo, lo ricorda la cronaca.

    CONTINUA A PAGINA 22 SEGUE DALLA PRIMA Che nell`ultimo mese ha do- vuto registrare tra di loro cinque suicidi. Un`enormità, per una categoria composta da poco più di quarantamila persone.

    Cioè molto meno degli abitanti di Battipaglia. Dopo l`ultimo, quello dell`ispettore superiore Agostino De Nicola trovato impiccato giovedì scorso a casa sua a Ferrara, il segretario generale del Sappe (Sindacato autonomo polizia penitenziaria) Donato Capece, ha scritto a Giorgio Napolitano: «Presidente, è ormai una vera e propria emergenza».

    Si sta male, nei 205 penitenziari (16o case circondariali, 37 case di reclusione, 8 istituti per le misure di sicurezza) della penisola.

    Da Bolzano a Siracusa.

    Colpa della vita difficile a contatto con il dolore e la violenza, degli stipendi modesti, degli orari di lavoro, dello scarso riconoscimento sociale. Per non dire dei sentimenti contrastanti con cui è stato vissuto l`indulto, un misto di sollievo per lo svuotamento delle celle e di frustrazione per aver visto uscire certi soggetti che non lo meritavano avendo la certezza, presto confermata, che sarebbero rien- trati.

    Oltre ai problemi comuni, gli agenti meridionali assunti per le carceri del Nord devono farsi carico di un peso ulteriore: dover vivere non solo lontano da casa ma prendendo in affitto abitazioni molto più care a Carpi o Cividale che non ad Alcamo o Catanzaro. E spendendo al bar, al supermercato o in pizzeria (il ristorante se lo sognano) nettamente di più che nel Mezzogiorno.

    Risultato: appena possono cercano di tornare verso la terra di origine.

    Come da sempre accade un po` in tutte le categorie del pubblico impiego. Ma con un`accelerazione negli ultimi anni.

    E` il caso ad esempio dei pompieri, che già mesi fa denunciavano un «buco» di 1.628 persone in tutta la Lombardia (i 5o soltan to a Milano) che metteva a rischio la loro capacità di intervento. Dei conducenti dell`Atro, l`azienda dei trasporti milanese. Degli infermieri, che con il loro continuo esodo hanno messo in crisi nel capoluogo lombardo il Policlinico e l`Istituto dei tumori. E poi dei cancellieri, dei magistrati, di altri dipendenti della Giustizia.

    Lo ricorda nel libro «Fine pena mai» anche Luigi Ferrarella: «La scopertura media nazionale del 12,51/o è in realtà spalmata in maniera del tutto disomogenea sul territorio, oscillando tra picchi opposti».

    Da una parte una drammatica «carenza di personale nelle sedi del Nord Italia (come il 16,2% del distretto di Milano con uffici anche al 25-30%, 0 il 45% del caso particolare di Bolzano), generalmente meno ambite dai lavoratori del Sud che attendono il primo "interpello" ministeriale per ritornare nelle Regioni d`origine» e dall`altra, nel Mezzogiorno, «picchi di piena copertura e persino (come in alcuni uffici di Lecce o Palermo) di eccesso di personale rispetto all`organico».

    Anche nella scuola è così. Soltanto pochi giorni fa Salvo Intravaia spiegava su «Repubblica» che «con l`ultimo aggiornamento della scorsa primavera, migliaia di supplenti meridionali che nel recente passato hanno tentato la fortuna nelle Regioni del Nord si sono decisi a rientrare a casa. Parecchi di loro hanno voluto evitare il rischio di essere inseriti in coda alla graduatoria dal prossimo aggiornamento nel 2009». Risultato:

    «In appena un anno le liste dei supplenti delle Regioni settentrionali hanno perso circa io mila docenti mentre in quelle del Sud ne contano io mila in più».

    E se questo è un grosso problema per le scuole, figuratevi per le carceri. Se si tiene conto non sola dei vuoti strutturali ma anche degli agenti «distaccati» che «provvisoriamente» (provvisorietà all`italiana) stanno in sedi diverse, i numeri ufficiali del Dap, il Dipartimento dell`amministrazione penitenziaria, dicono che sono sotto organico, spesso drammaticamente, tutti ma proprio tutti i Provveditorati delle carceri del Centro-Nord.

    Mancano 825 persone in Piemonte e Val d`Aosta, 6o5 nel Nordest, 534 in Emilia-Romagna, 318 in Liguria, addirittura i.o66 in Lombardia. , Per contro, ce ne sono 84 in esubero sull`organico stabilito in Abruzzo e nel Molise, 185 in Campania, 195 in Calabria, 337 in Puglia, fino allo stupefacente dato di Roma e del Lazio. Dove in sovrappiù rispetto alla quota concordata sono addirittura 1.496.

    Fatti i conti, per fare la guardia alla loro metà dei circa 43 mila detenuti italiani equamente divisi in due fette quasi uguali, ci sono nel Centronord, Marche e Toscana comprese, circa novemila agenti in meno che nel Centrosud, Umbria e Lazio inclusi.

    Insomma: se è vero che Giuliano Amato ha concordato che nella situazione italiana il rapporto corretto (bisogna calcolare i turni, i riposi, le ferie, le malattie... ) è di un agente per ogni detenuto, oggi mancano 29 poliziotti ogni cento reclusi nel Centronord e ce ne sono i4 di troppo nel Centrosud.

    Con alcune storture regionali ancora più macroscopiche: da una parte mancano 24 guardie ogni 10o carcerati nel Veneto, 41 in Lombardia e addirittura 42 in Emilia Romagna. E dall`altra ce ne sono 20 di troppo in Abruzzo e Molise, 27 nel Lazio e la bellezza di 59 in Basilicata.

    Eppure secondo Ermete Realacci, al quale va il merito di avere sollevato per primo il problema con una preoccupata interrogazione parlamentare, le cose nella «sua» Toscana vanno perfino peggio.

    Gli risultano infatti vuoti negli organici superiori al 35 per cento in 12 su 18 delle carceri della Regione. Con baratri del 41 per cento a Firenze Sollicciano e ad Arezzo, del 44 a San Gimignano, del so a Siena e a Gorgona. Forse è il caso che qualcuno, prima che esploda tutta, getti su questa storia un`occhiata.

    Gian Antonio Stella


    http://rassegna.governo.it/testo.asp?d=28667178
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,605
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Shaytan Visualizza Messaggio


    Forse è il caso che qualcuno,
    prima che esploda tutta,
    getti su questa storia un`occhiata.

    Gian Antonio Stella

    vediamo un po',
    assunzioni tramite concorsi regionali,
    aperti solo a coloro che abitano in
    maniera stabile nella regione da
    almeno 10 anni.......

    no,
    troppo complicato........

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,809
    Mentioned
    45 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Pensiamo anche all'assurdità della scuola pubblica: attualmente le scuole del nord che hanno bisogno di supplenti (cosa che capita con una frequenza forse un pò eccessiva...forse eh), per reclutare questi supplenti sono obbligate a percorrere tutte le graduatorie nazionali indipendentemente da dove risiedano i primi in graduatoria: ergo devono contattare supplenti di Catania e Foggia, se sono primi in graduatoria (e lo sono sempre per le ragioni ben note), per una supplenza magari di tre giorni: il supplente in questione dovrebbe fare un discreto viaggetto, risiedere in hotel e quant'altro, per coprire la supplenza al nord. Ovviamente non lo fanno e si danno per malati, e il posto al nord non può essere coperto.
    Questa situazione assurda è imputabile ai sindacati nazionali e allo statalismo dilagante nel paese per 50 anni, ancor più che ai concorsi truccati del sud.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    1,215
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    [Quoto:
    Questa situazione assurda è imputabile ai sindacati nazionali e allo statalismo dilagante da più di 50 anni.."
    Soluzione:
    "Assunzioni tramite concorsi regionali.aperti solo a coloro che vivono stabilmente nella regione dapiù di 10 anni"

  5. #5
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Unica nota positiva: almeno qualcuno ritorna alle latitudini d'origine

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    20 Jul 2005
    Messaggi
    382
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    al sud il costo della vita è piu basso. e scatta il riflusso!

  7. #7
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Vorrai dire rEflusso, ovvero il vomito...

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01-04-10, 13:39
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-06-08, 14:26
  3. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 20-09-06, 19:39
  4. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20-09-06, 10:38
  5. Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 27-06-03, 22:03

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226