User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17
  1. #1
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    5,535
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Politeismo nel cristianesimo?

    Riporto parte dell’intervento di Giorgio Galli nell’apertura del Colloquium internazionale di Aquileia sul tema:<< Le reliquie e il potere>>. Queste righe sicuramente stimoleranno una serie di riflessioni anche accese. Il pensiero di Galli, porta inevitabilmente a delle riflessioni su certi passi che trova il mondo pagano con idee contrastanti.

    Unica delle tre religioni monoteistiche dell’area euro-meditterranea, il cristianesimo ha adottato il culto dei santi e delle reliquie dalle origini del II secolo sino ai nostri giorni (La contraria variante “protestante” non concerne la presente trattazione). Si può supporre, con parte degli studiosi, che si tratti di una espressione di continuità del politeismo che aveva, in vario modo, nella stessa area, caratterizzato le religioni pre-cristiane. Vanno nello stesso senso la stessa concezione della trinità (“santissima”) e di un culto di Maria , “madre di Dio”, volto a temperare il forte impatto androcentrico della religione di “Dio padre”.
    La tendenza politeistica sembra propria della maggior parte dei sistemi di credenze che l’umanità ha conosciuto, nella sua storia sul pianeta. Appare una tendenza tanto forte da riproporsi in una religione come il cristianesimo, che deriva dall’ebraismo maturo la sua struttura monoteistica (politeista era l’ebraismo originario, addirittura con una “compagna” di Jahvè).
    Se si suppone che il passaggio dal politeismo al monoteismo sia una prova del processo di razionalizzazione del fenomeno religioso, si può dire che il cristianesimo manterrebbe, nel suo sforzo di razionalizzazione, caratteristica marcate del supporto “primitivo” irrazionale del politeismo . La trattazione di Peter Brown- dalla quale muovono le presenti considerazioni – è volta a modificare una storiografia tradizionale secondo la quale i santi e le reliquie sarebbero la traduzione in termini cristiani (inizialmente i “martiri”) di una religiosità popolare, con impronta, si può dire, politeista, che si sarebbe imposta allo sforzo di razionalizzazione dell’intellettualità cristiana (i “padri della chiesa”). L’aproccio di Peter Brown è diverso ; e condivisibile come impostazione sociologica. Ci troviamo di fronte non a una religiosità che “dal basso” influisce sull’”alto” di un sistema di credenze importato alla razionalità, ma a forme di gestione e redistribuzione del potere nella fase di passaggio dell’Impero Romano in dissoluzione alla costruzione della “grande Chiesa di Roma”. In questa fase di passaggio, “basso” e “alto” si intersecano e si confondono, nell’elaborazione di una nuova religiosità, nella quale santi e reliquie(che riteng, appunto, elementi di politeismo ) divengono simboli e strumenti della altrettanto nuova organizzazione del potere sociale . Mi pare significativo rilevare (a conferma di una tesi da me esposta in altra sede) che nelle originarie comunità cristiane, secondo gli esempi adotti da Brown. Le donne (soventi benestanti e colte) avevano un ruolo (anche per quanto concerne la gestione di santi e di reliquie come simboli di potere) avevano un potere superiore a quello che sarebbe stato loro riconosciuto, in una religione che avrebbe sottratto loro la gestione del sacro(sacerdozio), in precedenza detenuto……

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Amore vince la morte
    Data Registrazione
    22 Sep 2006
    Località
    In prossimità, desidero, del Santo dei santi
    Messaggi
    6,292
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Penso che si possa incrociare questo thread, con alcuni post (in particolar modo n41, 46,47,50,51,52,53,56,57,58, 59), che si sono sviluppati (secondo me in maniera magistrale), nel forum Won Clausewitz.

    http://www.politicaonline.net/forum/...d.php?t=404536

    Insomma, io propongo questo incrocio forumistico, poi, valuterà ognuno di voi in base al proprio interesse e disponibilità di "perdere tempo".


    Saluti a voi e in primis al moderatore

  3. #3
    Amore vince la morte
    Data Registrazione
    22 Sep 2006
    Località
    In prossimità, desidero, del Santo dei santi
    Messaggi
    6,292
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

  4. #4
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    5,535
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Riporta le tue osservazioni

    pfjodor, riporta le tue osservazioni, gli aspettimo. Nell'Incontro di Aquileia (organizzato dal prof. Reneto Jacumin, che ha interpretato in maniera innovativa e sorprendente i pavimenti musivi, della prima cattedrale di Aquileia. Il messaggio nascosto e mai "letto" fin d'ora è un messaggio lontano dal cristianesimo di Roma)è stata messa parecchia carne sul fuoco.

  5. #5
    Amore vince la morte
    Data Registrazione
    22 Sep 2006
    Località
    In prossimità, desidero, del Santo dei santi
    Messaggi
    6,292
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Fuori dal contesto, da sole qui le mie considerazioni non hanno alcun senso, davvero.

    E' nato un interessante triangolo forumistico tra me, ulver e peucezio che non ha senso scardinare per portare dei pezzi qui. Almeno secondo me. Poi, vedi tu.

  6. #6
    la ricerca della bellezza nascosta
    Data Registrazione
    03 May 2005
    Località
    Calabria Citeriore - Regno delle Due Sicilie
    Messaggi
    1,943
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Per quanto riguarda la questione della ricollegabilità del cristianesimo ad alcune tradizioni politeistiche bisogna fare una doverosa distinzione.
    Questa ricollegabilità può valere solo per i cattolici-romani e per gli ortodossi e non per gli altri cristianesimi tipo protestanti, evangelici o anglicani.
    La distinzione penso sia doverosa

  7. #7
    la ricerca della bellezza nascosta
    Data Registrazione
    03 May 2005
    Località
    Calabria Citeriore - Regno delle Due Sicilie
    Messaggi
    1,943
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    colgo l'occasione per salutare calorosamente la riammissione in questo forum di Pfijodor

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 May 2007
    Messaggi
    829
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar Visualizza Messaggio
    Per quanto riguarda la questione della ricollegabilità del cristianesimo ad alcune tradizioni politeistiche bisogna fare una doverosa distinzione.
    Questa ricollegabilità può valere solo per i cattolici-romani e per gli ortodossi e non per gli altri cristianesimi tipo protestanti, evangelici o anglicani.
    La distinzione penso sia doverosa
    e perchè mai ? puoi inoltrarci con dovizia i motivi

    saluti.

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    23 Apr 2006
    Località
    www.sullescoglieredimarmo. wordpress.com
    Messaggi
    2,105
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L'intervento postato in apertura già pone il problema in un'ottica del tutto errata, chi può sostenere che il passaggio da politeismo a monoteismo sia un fatto di "razionalizzazzione" (nel senso proposto dall'autore)?
    Anzi vi sarebbero evidenze del contrario, ovvero del fatto che il politeismo si sia sviluppato in periodo neolitico da un precedente substrato monoteistico, come approfondimento della riflessione religiosa. Da questo punto di vista il permanere del monoteismo presso gli Ebrei sarebbe stato legato al loro status di nomadi che non li fece passare attraverso la "rivoluzione" agricola, quindi sarebbe un fattore di primitivismo, non di razionalizzazione.
    Tanto più che se osserviamo le popolazioni più primitive del pianeta, ovvero quelle che hanno conservato un modo di vivere "pre-neolitico", esse hanno una religione tendenzialmente monoteistica, caratterizzata dalla credenza in un unico Essere supremo.

    Senza contare che il monoteismo abramitico, al di là di questioni puramente estetiche e superficiali, è portatore di una visione del mondo radicalmente diversa da quella gentile. Il non riconoscere questo fatto dimostra quanto meno una grande superficialità, se non il non voler guardare agli ultimi 2 secoli di riflessione filosofica, quanto meno dal pensiero di Nietzsche in avanti.

  10. #10
    Amore vince la morte
    Data Registrazione
    22 Sep 2006
    Località
    In prossimità, desidero, del Santo dei santi
    Messaggi
    6,292
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ciao Arjuna. Felice di 'rivederti'.

    Faccio due sintetici (al massimo), interventi.

    Anzi vi sarebbero evidenze del contrario, (??????)
    ovvero del fatto che il politeismo si sia sviluppato in periodo neolitico da un precedente substrato monoteistico, come approfondimento della riflessione religiosa.


    Tanto più che se osserviamo le popolazioni più primitive del pianeta, ovvero quelle che hanno conservato un modo di vivere "pre-neolitico", esse hanno una religione tendenzialmente monoteistica, caratterizzata dalla credenza in un unico Essere supremo.



    1. Non so se lo sai, ma queste ipotesi sono state avanzate soprattutto da certi 'antropologi' (più ideologi che studiosi critici e 'scientifici'), fieramente cattolici, alla Schmidt, e in parte fatte proprio da un Rudolf Otto. Per cui già questo fatto potrebbe farti riflettere.


    2.
    Non ce oggi, (lo assicuro), nessun antropologo, storico delle religioni SERIO, nè in Italia nè da nessuna altra parte del mondo accademico (conosco quello dell'occidente io), che potrebbe sostenere queste ipotesi seriamente. NESSUNO.

    Fidati.

    Cordialmente

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Politeismo e monoteismo
    Di Otto Rahn nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 76
    Ultimo Messaggio: 06-03-07, 20:52
  2. Émile M. Cioran e il politeismo
    Di Orazio Coclite nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-01-07, 16:19
  3. Monoteismo e politeismo.
    Di Eymerich (POL) nel forum Filosofie e Religioni d'Oriente
    Risposte: 84
    Ultimo Messaggio: 24-08-06, 21:36
  4. Paganesimo e Politeismo?
    Di Arjuna nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 08-11-03, 18:56
  5. M. Manacorda - 'Dal politeismo al monoteismo'
    Di Orazio Coclite nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20-05-03, 23:29

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226