User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Silente
    Data Registrazione
    28 Jul 2005
    Località
    Oesterreichisch Schuler
    Messaggi
    3,072
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Agcom Appoggia I Ladri: Lo Stato Ladro

    TELECOM: CALABRO', SODDISFATTO DI RISPOSTA NUOVO MANAGEMENT SU RETE

    GIUDIZIO 'PRIMA FACIE' DECISAMENTE POSITIVO

    ascolta la notizia

    commenta 0 vota 0 tutte le notizie di ECONOMIA

    Roma, 13 feb. (Adnkronos) - ''Sono soddisfatto della risposta impegnativa, seria e concreta che il nuovo management di Telecom Italia ha dato all'esigenza da me tante volte manifestata di una nuova e separata organizzazione per le attivita' connesse alla rete di accesso di Telecom Italia''. E' il commento del presidente dell'Autorita' per le garanzie nelle comunicazioni Corrado Calabro' alla riorganizzazione delle infrastrutture di rete annunciata dal gruppo telefonico.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Silente
    Data Registrazione
    28 Jul 2005
    Località
    Oesterreichisch Schuler
    Messaggi
    3,072
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Bene se lui è soddisfatto a noi restano i dubbi.

    Ma una cosa è certa: non sarà questo fantomatico riassetto maquillage ad aprire il mercato alla concorrenza, sola forza in grado di tutelare i clienti del servizio di telecomunicazioni in Italia.

    I piani di TI sulla rete di nuova generazione non sono compatibili con un assetto concorrenziale del mercato.

    Nessuna soluzione implicante forme di di pianificazione di investimenti puo' essere consentita, altrimenti si ripeteranno le scorribande sui utili telecom che si sono viste finora.
    Complici figure imprenditoriali di grande spessore ma con qualche scheletrino negli armadi di casa.

  3. #3
    Silente
    Data Registrazione
    28 Jul 2005
    Località
    Oesterreichisch Schuler
    Messaggi
    3,072
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Telecom Italia vara una radicale riorganizzazione delle infrastrutture tecnologiche e di rete






    TELECOM ITALIA VARA UNA RADICALE RIORGANIZZAZIONE
    DELLE INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE E DI RETE

    Obiettivo di questo intervento è aumentare l’efficienza, ridurre i costi e dare maggiore trasparenza alla rete d’accesso.

    Nasce “Open Access”, la struttura che, all’interno della nuova direzione Technology & Operations, gestirà in modo indipendente e trasparente tutta la rete d’accesso di Telecom Italia.

    L’attività di “Open Access” sarà completamente autonoma e separata da quella delle funzioni commerciali del Gruppo.

    Creata la nuova figura del Chief Information Officer.




    Telecom Italia ha varato una radicale riorganizzazione delle attività dedicate alla gestione delle infrastrutture tecnologiche e di rete con l’obiettivo di aumentare l’efficienza, sviluppare l’innovazione, ridurre i costi e dare maggiore trasparenza alla rete d’accesso. La nuova direzione, chiamata a gestire questi processi, prende il nome di Technology & Operations ed è affidata a Stefano Pileri.

    Technology & Operations è articolata in quattro strutture:

    - Open Access, chiamata a garantire lo sviluppo e la manutenzione delle infrastrutture della rete di accesso, nonché il presidio dei processi di delivery (attivazione) e assurance (assistenza) dei relativi servizi;

    - Network, il cui compito è garantire l’innovazione tecnologica del Gruppo, la pianificazione tecnica e architetturale delle reti TLC, nonché le attività di sviluppo, realizzazione e manutenzione della piattaforma di backbone e delle relative piattaforme regionali;

    - Information Technology, che dovrà presidiare l’innovazione, lo sviluppo e l’esercizio delle infrastrutture e dei sistemi informativi per il business e per le operations TLC;

    - Technical Infrastructures, che si prefigge lo scopo di assicurare il presidio integrato delle infrastrutture tecniche (immobiliari e impiantistiche) del Gruppo, nonché l’erogazione dei relativi servizi tecnici di facility management.

    Dal punto di vista organizzativo e di business, la costituzione di queste nuove realtà punta a focalizzare l’attenzione su aree d’intervento di importanza strategica per il costante miglioramento dei livelli di qualità del servizio, il miglioramento delle performance e dell’efficienza della rete nonché la completa revisione dei processi di customer care e di assistenza tecnica alla clientela e agli altri operatori.


    Open access

    Di particolare rilievo è anche la creazione di una struttura chiamata a gestire in modo ancor più indipendente e trasparente la rete d’accesso del Gruppo. “Open Access” ricopre un ruolo fondamentale nel riassetto organizzativo che l’azienda ha attuato.
    Questa divisione avrà, infatti, il compito di assicurare sia agli altri operatori sia ai clienti interni un servizio sempre più efficiente e in linea con le aspettative del mercato e con le indicazioni più volte espresse dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni all’interno di un percorso che la stessa Autorità ha già delineato.

    L’attività di “Open Access” sarà completamente autonoma e separata da quella delle funzioni commerciali del Gruppo.

    Nasce la figura del Chief Information Officer

    Oltre alla definizione del perimetro di Open Access, con questo intervento organizzativo viene istituita la figura del Chief Information Officer (CIO) che guiderà, sempre all’interno della direzione Technology & Operations, la divisione Information Technology. Le attività legate al settore dell’Information Technology stanno infatti avendo un’importanza sempre maggiore nel business delle telecomunicazioni. E’ quindi fondamentale per il Gruppo presidiare in modo specifico quest’area al fine di sviluppare servizi ad alto valore aggiunto basati su sistemi informativi sempre più innovativi.



    Milano, 13 febbraio 2008

  4. #4
    Silente
    Data Registrazione
    28 Jul 2005
    Località
    Oesterreichisch Schuler
    Messaggi
    3,072
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    a fronte del succitato comunicato telecom (stringato, senza cifre, carente nella soluzione di governace) le reazioni sono state in genere di delusione. Delusione degli osservatori ed operatori di mercato, delusione della commissaria europea Reding, delusione degli operatori alternativi e delusione persino degli utenti, come qui scrive.

    E stato scritto in merito alle decisioni assunte dal management di telecom italia che si tratterebbe di un passettino nella giusta direzione. Solo Libero Mercato si è spinto a dire,nei giorni precendenti allannuncio, che ulteriori passi nella giusta direzione sono sommamente improbabili per la decisa opposizione del socio spagnolo che non vuole lasciarsi sfuggire l occasione di diventare l unico operatore europeo a detenere una posizione di quasi monopolio su due mercati nazionali.

  5. #5
    Silente
    Data Registrazione
    28 Jul 2005
    Località
    Oesterreichisch Schuler
    Messaggi
    3,072
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ancora piu grave sarrebe se l AGCOM decidesse di allentare la sorveglianza su Telecom Italia in queste condizioni che, a detta dei documenti ufficiali della stessa AGCOM, configurano nella banda larga la situazione peggiore in europa.

  6. #6
    Silente
    Data Registrazione
    28 Jul 2005
    Località
    Oesterreichisch Schuler
    Messaggi
    3,072
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Si deve perseguire l'obiettivo di aprire la rete nelle condizioni di autonomia e trasparenza più alte possibili.
    la rete deve essere accessibile ai concorrenti che non devono subire l obbligo di infrastrutturazione e non devono essere tenuti a partecipare agli investimenti sull asset monopolitico.
    l unico attore di mercato che può fare gli invetimenti sulla rete e traghettare l attuale infrastruttura verso la NGN, in considizioni di assenza di ulteriori strumenti per offrire l'accesso a banda larga retail, può essere solo l'unità costituita dalla stessa rete di accesso locale.

    ma per fare in modo che gli investimenti vengano realizzati secondo logiche di efficienza e remunerazione (e non logiche politiche o neo-corporative, si veda il documento della consultazione pubblica realizzata da AGCOM) l'unità infrastutura e rete di accesso locale deve operare in modo assolutamente indipendente: le sue decisioni non devono assolutamente essere inquinate da direttive provinienti dall'attuale controllante che è in confilitto di interessi in quanto fornitrice del servizio oggetto della rete.

 

 

Discussioni Simili

  1. Per voi statali: Lo stato? Un ladro da cui difendersi.
    Di BlackSheep nel forum La Filosofia e il Pensiero Occidentale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 22-03-13, 10:34
  2. Lo Stato ladro si autoriduce gli affitti
    Di dedelind nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 19-09-12, 09:30
  3. Il ladro che rubò ai ladri
    Di romualdi nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-12-08, 13:09
  4. Governo ladro ... o italiani ladri ?
    Di ilgiardiniere nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 01-06-06, 14:13
  5. Lo Stato ladro ora vuole rapinarci la vita
    Di Silvioleo nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-09-05, 11:19

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226