User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Messaggi
    465
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Giustizia vò cercando...

    #1 BIG LUCIANO GUSTA FREDDA LA SUA VENDETTA - LA DIFESA DI MOGGI SETACCIA 170.000 CONTATTI TELEFONICI E SCOVA LE TELEFONATE AGLI ARBITRI DEL PRESIDENTE DELL’INTER, DI FACCHETTI E DI GALLIANI #2 UN SITO JUVENTINO PUBBLICA LA TELEFONATA BERGAMO-MORATTI

    LE TELEFONATE SFUGGITE... ANZI NO: MORATTI...
    Emilio Cambiaghi (aka Dr.Zoidberg) per Juventinovero (www.ju29ro.com)

    Ci avevano detto che non esistevano telefonate di dirigenti interisti ai designatori e le dichiarazioni di Paolo Bergamo, che sostenevano l'esatto contrario, erano state bollate come deliri di un uomo disperato.

    Ma, come già anticipato, la realtà si sta dimostrando assai diversa. "Volevo chiamarLa io". Così esordisce Massimo Moratti, in una telefonata intercorsa con il designatore, subito dopo Inter-Sampdoria, 3-2, del 9 gennaio 2005, quello della rimonta immortalata da un dvd della Gazzetta dello Sport.

    Il numero di telefono quindi ce l'aveva e lo usava, la confidenza con le giacchette nere, pare, anche: "Guardate, proprio bravi" dice il presidente ai guardalinee nel post-partita, talmente bravi che "mi hanno strizzato l'occhio".

    Stessi complimenti rivolge a Bertini, arbitro di quella gara: "Sono andato dal ragazzo, che si è comportato benissimo, io pensavo poi che era domenica e riceve sempre le telefonate di chi è contento e di chi non è contento...".

    Moratti sapeva quindi dell'usanza di chiamare gli arbitri al termine di ogni match. Aveva un Meani anche l'Inter?

    E Bergamo, a contraccambiare l'entusiasmo dell'eccellentissimo interlocutore, si produce in un augurio assai poco cupolistico: "Vediamo di fare dieci risultati, partite utili di fila, eh!".

    Uno slancio decisamente singolare, così come singolari sono gli accordi presi per un incontro dal vivo tra i due. Moratti desidera un tête-a-tête e Bergamo, affettuosamente, ricambia:

    "Anch'io, perché ci tenevo, per farLe una confidenza".

    Ascoltate e, nella vostra mente, provate a sostituire il petroliere con un qualsiasi ex-ferroviere.

    Bergamo: Presidente Moratti sono Bergamo..
    Moratti: Volevo chiamarLa io per dirle che poi ho visto anche stò ragazzo (Bertini) che si è comportato benissimo durante la partita che poteva finire in un pestaggio ben grave...
    Bergamo: Era diventata la più difficile Inter-Sampdoria, hanno lavorato bene anche gli assistenti...
    Moratti: L'ho detto a loro alla fine, guardate proprio bravi, perché era già due volte... bravi a beccarli, come cazzo fate voi a beccarli... mi hanno strizzato l'occhio...

    Bergamo: Vediamo di fare dieci risultati partite utili di fila, eh!
    Moratti: Pensavo di chiamarLa ieri sera perché poi sono andato dal ragazzo (Bertini); dopo che sono andato dal ragazzo, che si è comportato benissimo, io pensavo poi che era domenica e riceve sempre le telefonate di chi è contento e di chi non è contento...

    La partita in oggetto è dunque Inter-Sampdoria 3-2 del gennaio 2005.
    Con la Samp in vantaggio per 2-0 fino al 38' del secondo tempo, ci saranno 4 minuti di recupero e l'Inter segnerà all'88', al 91', e al 93'.

    Bergamo-Moratti, dicembre 2004.

    Moratti: E' andata abbastanza bene fino adesso, non c'è stata polemica o casini...
    Bergamo: Per fortuna sì, ma si può e si deve fare meglio...
    Moratti: Senta, io ci tenevo ad incontrarLa...
    Bergamo: Anch'io, perché ci tenevo per farLe una confidenza...
    Moratti: Quando Lei aveva un minuto quando passa da Milano...
    Bergamo: Lei verrà a Livorno a vedere la gara o la vedrà come?
    Moratti: Non lo so, io evito sempre di venire fuori casa...
    Bergamo: La settimana successiva...
    Moratti: Io sono qua, io sono da quelle parti a Forte eh... sentiamoci un giorno prima del Livorno, se lei ci ha tempo, o due giorni prima...
    Bergamo: Ci mancherebbe... io sono a Coverciano che riuniamo gli arbitri...
    Moratti: Se vengo su, Lei mi dice ci troviamo qui o...

    Proviamo a fare un po' il punto della situazione. La notizia di questi giorni è che, a quanto pare, Paolo Bergamo non era pazzo. L'ex designatore aveva più volte dichiarato che aveva frequenti contatti con tutti i dirigenti di serie A e che si meravigliava che queste telefonate non fossero agli atti.

    Ed infatti, come confermato dagli avvocati di Moggi, sono stati rinvenuti centinaia di contatti riconducibili proprio ai rapporti cui faceva riferimento l'ex designatore. La domanda che da più parti si pone, e alla quale finora nessuno ha dato una risposta circostanziata, è perché questa notizia sia uscita solamente adesso, a molti mesi dalla chiusura delle indagini e dai rinvii a giudizio. La questione è molto semplice. L'indagine di Napoli e le relative trascrizioni effettuate dai carabinieri si basano solo su un limitato numero di telefonate.

    Come più volte ammesso dal tenente colonnello Auricchio in aula, la Juventus e il suo Direttore Generale Moggi erano i principali obiettivi dell'indagine. Chi ha raccolto il materiale audio ha quindi tralasciato di segnalare come "interessante" tutto quello che si discostava dal filone che stavano seguendo gli investigatori.

    Questo atteggiamento degli inquirenti è stato oggetto anche della testimonianza in aula a Napoli del guardalinee Rosario Coppola, il quale denunciò proprio agli uomini di Auricchio di avere avuto pressioni per modificare un referto arbitrale in senso favorevole all'Inter, ottenendo in cambio una lapidaria risposta: "L'Inter non ci interessa!".


    Il dubbio che qualcosa fosse stato tralasciato ha quindi convinto le difese di Moggi e i suoi consulenti che bisognava investigare nel "mare magnum" del materiale intercettatorio, composto da oltre 170.000 contatti, e la cui preparazione è costata circa 25.000 euro. Il materiale così ottenuto è stato sezionato per molti mesi dai consulenti, i quali hanno tenuto riservato, giustamente, il risultato del quadro che andava via via formandosi.

    Ecco quindi il motivo per cui la notizia è stata diffusa solo in questi giorni. E' ragionevole dunque pensare che nelle prossime settimane, forse nei prossimi mesi, gli esiti di questa attività di analisi possano essere utilizzati nel corso del dibattimento a Napoli, dove, non dimentichiamolo, gli imputati hanno il difficile compito di lottare contro l'infamante accusa di "associazione a delinquere".


    Un'accusa pesante, che nell'Italia di oggi è sufficiente per farti indicare come un appestato. Ed infatti molti degli imputati hanno avuto gravi problemi di salute e abbiamo notizia che, lontani dalla ribalta mediatica del mondo del calcio, si sono consumati numerosi drammi familiari.

    Ecco perché il silenzio della Gazzetta dello Sport, che in questi giorni sta facendo finta di nulla, stride in maniera atroce con il sensazionalismo colpevolista della stessa testata nel maggio del 2006. Quello stesso sensazionalismo, alla base del "sentimento popolare", fu il fattore decisivo attraverso il quale vennero elargite le condanne dello pseudo-processo sportivo.

    Ma tutto ciò non ci meraviglia, soprattutto dopo aver appreso il contenuto dei tabulati agli atti del procedimento, nato dalla querela contro ignoti dell'arbitro De Santis, per la fuga di notizie della primavera del 2006. Tale indagine avrebbe stabilito che il materiale proveniva dall'ufficio di Auricchio, ma che non si può essere certi di quale manina abbia spinto il bottone, per cui è stato tutto archiviato. Sembra che il tenente colonnello Auricchio, tra il 2004 e il 2005, abbia avuto un fitto scambio di telefonate proprio con un giornalista della Gazzetta: Maurizio Galdi.

    Ad ogni modo le prime anticipazioni sui contenuti del materiale rinvenuto dai consulenti di Moggi sembrano promettenti. C'è ad esempio una telefonata del 10 gennaio 2005 tra Bergamo e Moratti, in cui il primo comunicherebbe al suo interlocutore di aver scelto Gabriele, reduce da una lunga squalifica, per la partita di Coppa Italia Bologna-Inter e che gli manderà anche due bravi assistenti. Oppure c'è la telefonata del 3 gennaio 2005 tra Bergamo e Facchetti, con il designatore che invita a cena il dirigente nerazzurro, facendogli presente che avrebbe piacere di vederlo per fare due chiacchiere. Su cosa?

    Ed inoltre cosa hanno da dirsi Galliani e Bergamo tra il 28 aprile e il 7 maggio, proprio alla vigilia di Milan-Juventus vinta dai bianconeri per 1-0 e decisiva per lo scudetto?

    Chiediamo ai nostri lettori di continuare a seguirci. Per capire cosa potrebbe succedere prendiamo in prestito proprio le parole di Ruggero Palombo, il gran cerimoniere che sulla Gazzetta dello Sport diede il via allo scandalo del 2006: "Il quesito è il seguente: che cosa potrebbe accadere se invece, magari a campionato concluso, nella quiete che precede la grande kermesse dei Mondiali, spuntassero fuori dei bei fascicoloni che ci raccontano di questa e quella telefonata, di come il calcio viveva la sua quotidianità, non il secolo scorso ma appena un anno fa? Sia chiaro, non si tratta necessariamente di scoperchiare chissà quale pentola maleodorante, di scoprire veri e propri reati sportivi.


    DERBY INTER MILAN
    Uno «spaccato» di un certo modo di vivere il calcio tra prestigiosi addetti ai lavori potrebbe anche bastare (e avanzare) per rendere la prossima estate, destinata a essere priva dei tradizionali gialli finanziari relativi alle iscrizioni ai campionati, comunque rovente. Fantacalcio? Nel dubbio, suggeriamo alla Federcalcio e al Coni di attrezzarsi per ogni evenienza. Sarebbe infatti disdicevole scoprire che tutti sapevano tutto. E che nessuno s' era mosso (oltre il minimo indispensabile), nella speranza che certe marachelle restassero chiuse nei cassetti di qualche Procura. In talune circostanze, spalancare le finestre può essere molto più utile che ostinarsi a tenerle serrate. Ps. Avviso ai naviganti. D' ora in avanti, al posto dei subdoli cellulari, si suggerisce il ritorno ai vecchi e cari pizzini."


    2 - MORATTI: "NON TEMO LE INTERCETTAZIONI"
    Luca Ubaldeschi per "La Stampa"

    «E' incredibile. Di più, è ridicolo». Massimo Moratti non alza il tono di voce. Anzi, accenna un sorriso, che non basta però a mascherare l'amarezza per il riemergere di un argomento - Calciopoli - che in casa Inter viene considerato una storia da non dimenticare, certo, ma da lasciar giacere negli archivi del calcio.

    Ecco invece rimbalzare le notizie dal processo napoletano su Calciopoli, gli annunci dell'avvocato Prioreschi, difensore di Luciano Moggi, su tante telefonate all'ex designatore arbitrale Paolo Bergamo non trascritte dagli investigatori. Fra le quali ci sarebbero anche colloqui con Massimo Moratti e lo scomparso Giacinto Facchetti. «Che tristezza», commenta il presidente nerazzurro, «forse non si rendono conto di quello che è successo veramente».

    Al patron nerazzurro non interessa sottolineare che si parli di un pugno di telefonate in un mare di 171 mila intercettazioni. E neppure che a chiamare - a quanto sembra - fosse l'allora designatore. No, la sua è un'obiezione di fondo. «Guardi - si sfoga - è davvero roba da matti, una cosa incredibile, glielo dico sinceramente. Il punto che va chiarito è uno soltanto: so come ci siamo sempre comportati noi dell'Inter e ho letto come invece si comportavano gli altri. E' tutto lì. La differenza è evidente, è emersa negli anni scorsi e non c'è altro da aggiungere».

    3 - ALEX RIVUOLE I TITOLI
    Jacopo D'Orsi per "La Stampa"

    Da una parte il vigile silenzio della Juve società, dall'altra le parole della squadra (Del Piero) e l'ansia di milioni di tifosi: e se Calciopoli non fosse finita quattro anni fa, con la retrocessione in B e la rimozione della Triade (ad eccezione di Bettega, rientrato a fine dicembre nelle vesti di vice-dg) dalle stanze del potere? «Questo è un argomento ampio, per noi è una ferita ancora aperta - ha detto ieri il capitano alla tv del club -: mi auguro che gli scudetti che ci sono stati tolti vengano riconosciuti a livello globale e non solo perché li sentiamo nostri. Fermo restando che nella mia carriera porto con orgoglio l'anno di serie B». Le sue sono frasi tutt'altro che casuali. Anche perché subito dopo ha aggiunto: «Nell'ultimo mese si stanno susseguendo articoli e dichiarazioni che fanno pensare a qualcosa di diverso dalla sentenza, anche se per il momento bisogna attenersi ai fatti».

    Del Piero si riferisce evidentemente alle nuove intercettazioni di cui ha parlato Maurilio Prioreschi, avvocato di Moggi al processo di Napoli. Riguarderebbero colloqui tra i due designatori arbitrali dell'epoca (stagione 2004/05), Bergamo e Pairetto, e i massimi dirigenti - tra gli altri - di Inter e Milan: Moratti, il compianto Facchetti, Galliani. «Non escludo che i racconti che si facevano Moggi e Bergamo siano roba da educande rispetto a ciò che pensiamo di trovare nelle conversazioni non ancora ascoltate», ha promesso Prioreschi, alle prese con 171 mila telefonate da studiare. «Ma qualcosa di interessante già c'è, ne divulgheremo i contenuti a tempo debito, forse già nella prossima udienza».

    «Aspettiamo di vedere», dice dal canto suo il pm Narducci. Musica per le orecchie del popolo bianconero, che al netto del desiderio di vendetta nei confronti dell'Inter s'è scatenato (anche) sul web nella speranza di vedere riscritta la storia. Su vecchiasignora.com, una delle community più numerose, è comparsa pure una petizione, votatissima: «Noi tifosi - vi si legge - chiediamo a proprietà e dirigenza di prendere posizione in merito agli sviluppi del processo di Calciopoli, nonché di richiedere la revisione del processo sportivo qualora venissero confermati i nuovi elementi di prova che contravvengono il sistema accusatorio che ci ha visti condannati alla retrocessione in B, alla revoca di due scudetti e a consistenti perdite economiche e di immagine».

    Per il momento, i vertici bianconeri attendono che vengano scoperte le carte, e non potrebbe essere altrimenti. Nessun commento, nessuna mossa. Almeno fino alla prossima udienza di martedì 13 aprile: le cose cambierebbero se dovessero emergere prove concrete del coinvolgimento di altre società all'interno del cosiddetto sistema-Moggi. Nell'attesa, ci pensa Del Piero a solleticare l'appetito della tribù. L'uomo che in bianconero ha giocato (626 presenze) e segnato (271 gol) più di tutti rivendica, come ha sempre fatto, i due scudetti confiscati dalla giustizia sportiva (revocato e non assegnato quello del 2004/05, perso per retrocessione all'ultimo posto e assegnato all'Inter quello del 2005/06), ma per la prima volta si basa su elementi, sia pure tutti da verificare, che per sua stessa ammissione «fanno pensare a qualcosa di diverso». Il salto di qualità riassume benissimo l'ansia e le speranze dell'universo bianconero. Per la prima volta si va oltre a quel «li abbiamo vinti sul campo» già sentito anche di recente da parte di quasi tutti i protagonisti, da Capello («Dicano quello che vogliono, ma sono nostri: io non ho visto tutti questi favori»), Cannavaro («Ho gioito per loro, nessuno me li toglierà»), Buffon, Emerson e tanti altri.

    Perfino da chi, come Vieira e Ibrahimovic, saltò il fosso verso l'Inter a macerie ancora calde. Lo stesso presidente Blanc, prima che la stagione prendesse una piega disastrosa, aveva parlato di «terza stella» come obiettivo («Se vincessimo il campionato gli scudetti diventerebbero 30»), rimediando un esposto alla procura federale del Coni. Del Piero ora spera di avere un motivo più forte per richiedere quei titoli, «anche a livello globale», cioè ufficialmente, dalla Figc, dopo un'eventuale revisione del processo sportivo che portò alla B. In pratica si tratta di un «restituiteceli»: solo sussurrato dal capitano, ma fa rumore.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    27 May 2009
    Messaggi
    105
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Giustizia vò cercando...

    Avevo ragione! Avevamo ragione!
    Molte squadre corrompevano gli arbitri, in particolare le milanesi.
    Cosa potevano fare i dirigenti della Juve all’epoca?
    Primo: Non corrompere nessun arbitro e perdere sempre. Questa cosa è inaccettabile per la Juventus una squadra che vince spesso. Noi dobbiamo vincere per forza, perché siamo una squadra blasonata.
    Allora rimaneva la seconda opzione adeguarci.

    Ma calciopoli ovvero falsopoli è stata un inquisizione contro la vecchia signora guidata da giudici fazioni che in nome dell’invidia per i successi ripetitivi dei bianconeri e mossi dall’odio verso la Vecchia Signora hanno ordito un vero complotto per eliminare in modo mafioso la magna Juventus.

    L’Inter si è avvantaggiata e si sta tuttora avvantaggiando da falsopoli.
    E’ ora che paghi!
    Inter in serie B!
    La mia famiglia è cilentana da prima della fondazione di Elea.
    Io sono di estema destra e juventino
    mio padre era di estema destra e juventino
    mio nonno era di estema destra e juventino
    mio figlio è di estema destra e juventino

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    27 May 2009
    Messaggi
    105
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Giustizia vò cercando...

    Quando stavano celebrando il sedicente processo sportivo di falsopoli centinaia di juventunu agropolesi ed altre centinaia provenienti dai limitrofi comuni cilentani (eravamo oltre mille) hanno manifestato per le strade di Agropoli contro la retrocessione della Juve in serie B che all’epoca ma anche oggi riteniamo un ingiustizia.
    La mia famiglia è cilentana da prima della fondazione di Elea.
    Io sono di estema destra e juventino
    mio padre era di estema destra e juventino
    mio nonno era di estema destra e juventino
    mio figlio è di estema destra e juventino

  4. #4
    Rivoluzione liberale
    Data Registrazione
    12 Mar 2010
    Località
    Terra di Mezzo
    Messaggi
    2,606
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Giustizia vò cercando...

    Citazione Originariamente Scritto da Capitan Cilento Visualizza Messaggio
    Avevo ragione! Avevamo ragione!
    Molte squadre corrompevano gli arbitri, in particolare le milanesi.
    Cosa potevano fare i dirigenti della Juve all’epoca?
    Primo: Non corrompere nessun arbitro e perdere sempre. Questa cosa è inaccettabile per la Juventus una squadra che vince spesso. Noi dobbiamo vincere per forza, perché siamo una squadra blasonata.
    Allora rimaneva la seconda opzione adeguarci.

    Ma calciopoli ovvero falsopoli è stata un inquisizione contro la vecchia signora guidata da giudici fazioni che in nome dell’invidia per i successi ripetitivi dei bianconeri e mossi dall’odio verso la Vecchia Signora hanno ordito un vero complotto per eliminare in modo mafioso la magna Juventus.

    L’Inter si è avvantaggiata e si sta tuttora avvantaggiando da falsopoli.
    E’ ora che paghi!
    Inter in serie B!
    Bruciate di invidia juventini, state attenti che in serie B ci finite voi anche quest'anno e per la seconda volta.

    MAI STATI IN SERIE B! FORZA INTER!

  5. #5
    Forumista
    Data Registrazione
    27 May 2009
    Messaggi
    105
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Giustizia vò cercando...

    Voi interisti siete invidiosi della Juventus che ha vinto 29 scudetti mentre voi solo 16 ergo poco più della metà.
    La Juve ha vinto 9 coppe Italia contro le 5 dell’Inter.

    La Juventus ha vinto 2 Coppe dei Campioni, 3 Coppe U.E.F,A, 2 coppe Intercontinentali 2 Supercoppe Europee ed una Coppa delle Coppe, cioè più dell’Inter a livello internazionale.
    LA JUVE HA VINTO TUTTO!
    La mia famiglia è cilentana da prima della fondazione di Elea.
    Io sono di estema destra e juventino
    mio padre era di estema destra e juventino
    mio nonno era di estema destra e juventino
    mio figlio è di estema destra e juventino

  6. #6
    Rivoluzione liberale
    Data Registrazione
    12 Mar 2010
    Località
    Terra di Mezzo
    Messaggi
    2,606
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Giustizia vò cercando...

    Citazione Originariamente Scritto da Capitan Cilento Visualizza Messaggio
    Voi interisti siete invidiosi della Juventus che ha vinto 29 scudetti mentre voi solo 16 ergo poco più della metà.
    La Juve ha vinto 9 coppe Italia contro le 5 dell’Inter.

    La Juventus ha vinto 2 Coppe dei Campioni, 3 Coppe U.E.F,A, 2 coppe Intercontinentali 2 Supercoppe Europee ed una Coppa delle Coppe, cioè più dell’Inter a livello internazionale.
    LA JUVE HA VINTO TUTTO!
    In che scuola ti sei diplomato? Guarda che gli scudetti sono 27, sulle due coppe dei campioni, stendiamo un velo pietoso di silenzio (Heysel), dimmi piuttosto quanti soldi dei contribuenti sono stati regalati alla FIAT anche per coprire i buchi juventini. Scundess (in dialetto: NASCONDITI)

  7. #7
    Vivo all'estro
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    14,318
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    11

    Predefinito Rif: Giustizia vò cercando...

    Con serenita',per cortesia:
    Qualcuno percepisce o pare intendere un certa differenza di stile,modi , toni ed infine sostanza pratica tra questa telefonata:
    YouTube - Intercettazioni sulla telefonata di MORATTI E BERGAMO

    Di Bergamo A Moratti ( e non viceversa)

    La quale pare subito INASPETTATA ,da Moratti.
    Poi:
    Un terzo dedicata a convenevoli che appaiono essere quelli tra chi non si sente da un po' , un'altra meta' almeno e' dedicata a :
    " quanto e' bello avere un clima di fiducia,tutto regolare ," non ha fischiato un fallo all'Inter ma mai c'era la sensazione di un'arbitro scorretto",il calcio pulito e' bello ,cosi' ne viene fuori una bella partita ,brava Sampdoria,bravo Novellino ,quasi stava facendo risultato,che bravo,bella partita etc."

    E la marea di migliaia e migliaia e poi migliaia e migliaia di frenetiche ,costanti telefonate A... ( sottolineo A)"tutti e piu' ",spesso nascoste da schede SIM internazionali,a volte con toni minacciosi ed offensivi,altre volte.. decine di telefonate ad un singolo arbitro o designatore in poche ore,fino a poche ore prima di una singola partita,per organizzare di tutto e di piu' PRIMA ,MENTRE , dopo una partita:
    Partita ,arbitri ,guardalinee ,immagine mediatica,giornalisti,trucchi di mercato..?

    Qualuno ,qualcuno non accecato totalmente dal tifo iuventino naturalmente,puo' pensare di intravedere una certa differenza di stile e poi,finalmente, di tanta,tanta,tanta sostanza etica?
    Ultima modifica di Steppenwolf; 10-04-10 alle 05:24
    "Tanti amici tanto amore!"

  8. #8
    Vivo all'estro
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    14,318
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    11

    Predefinito Rif: Giustizia vò cercando...

    Tra l'altro,di intercettazioni nuove,c'e' pure questa,in 2 parti,la "zarina Fazi"istruisce Bergamo,davvero affascinante,eppure di questa si parla meno.
    E' su tutto il tono,falso, da tenere con Moratti,incluso il non far capire di "essere solo con juve-milan",sostanzialmente.
    E.."loro a Torino non incassano mai" parlando della iuve.
    " ma tu non dire nulla,rispondi solo alle sue domande,non fare capire nulla"..etc.
    Fa capire parecchio su quanto mantenessero un minimo di rapporti amichevoli con la dirigenza Inter..ma chi contasse davvero,poi,tra loro,la Fazi e Bergamo lo sapevano benissimo.
    Insomma lo pigliavano anche allegramente per il culo.

    YouTube - Intercettazioni Inedite: Bergamo, la Fazi e l'Inter 1

    YouTube - Intercettazioni Inedite: Bergamo, la Fazi e l'Inter 2

    Inoltre su come Moratti avesse l'impressione e ammettesse con lui,in quanto separato da "altri",che con Bergamo "potesse essere trattato un po' meglio ..RISPETTO A PRIMA".
    Insomma Bergamo ammette come prima l'Inter fosse totalmente esclusa dal potere Milan Juve ed avesse motivo di essere arrabbiato.
    Ultima modifica di Steppenwolf; 10-04-10 alle 11:53
    "Tanti amici tanto amore!"

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    381
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Giustizia vò cercando...

    Il sedicente campionato di calcio italiano è un campionato di merda e degli illeciti.
    Sono convinto da anni che le squadre di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Circondari di Cittaducale, Sora e Gaeta devono farsi la loro federazione calcistica autonoma, conseguenza di una riconquistata indipendenza politica dalla repubblica italiana.

    Tenetevi per voi il vostro campionato di imbrogli.

    La vicenda di calciopoli dove alla juventus ci hanno revocato solo due scudetti dato l’esigua pena di andare a fasi una passerella in serie B, ed il Milan solo 8 punti di penalità, è solo uno dei tanti motivi, e certamente uno dei meno importanti, che Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Circondari di Cittaducale, Sora e Gaeta devono tornate indipendenti.

    Indipendenza della Napolitania, il nostro ideale, la nostra ragione di vita.

    Noi veramente lottiamo per l’indipendenza non come fa lurida lega nord che abbaia a vuoto da trenta anni prendendo per i fondelli la sua base elettorale.
    www.duesicilie.net

    Notizie su arte, ambiente, cultura, gastronomia, luoghi, monumenti, prodotti, storia, tradizioni, simboli, cronaca e politica delle Due Sicilie

 

 

Discussioni Simili

  1. sto cercando un racconto
    Di DrugoLebowsky nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 13-03-07, 17:49
  2. sto cercando...
    Di SANDRO II nel forum Ludoteca
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-04-06, 15:50
  3. sto cercando.....
    Di marimari nel forum Fondoscala
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 22-12-05, 14:37
  4. Sto cercando una cosa...
    Di marcejap nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 23-05-04, 16:41
  5. Giustizia atlantica, giustizia italiota, giustizia criminale
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-06-03, 11:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226