User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Forumista junior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    45
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Piemonte-Liguria primi (piccoli) passi d'intesa

    Le Giunte regionali di Piemonte e Liguria, riunitesi in seduta comune il 20 febbraio a Torino presso il Circolo dei Lettori, hanno sottoscritto cinque intese che segnano un altro passo importante nel percorso di unità e condivisione avviato in materia di trasporti, infrastrutture e ambiente.
    Le intese riguardano la riorganizzazione e gestione dello scalo intermodale di Alessandria, l’utilizzo dell’extragettito Iva dell’import-export delle attività di porti e interporti per il potenziamento della rete infrastrutturale e il miglioramento del collegamento tra il sistema dei porti liguri e l’entroterra piemontese con funzioni di retroporto privilegiando la modalità su ferro e il trasporto combinato (con queste somme si potrebbe in pochi anni finanziare la realizzazione del Terzo Valico, il tratto a cavallo fra le due Regioni del corridoio europeo ad alta capacità Genova-Rotterdam), l’impegno a sostenere la candidatura congiunta di Torino e Genova quale sede dell’Authority nazionale dei Trasporti, lo sviluppo di una comune strategia di presenza nell’ambito dei principali eventi fieristici internazionali di promozione della logistica coinvolgendo i porti, gli interporti e le piattaforme, la bonifica dell’ex-Acna di Cengio e lo sviluppo ambientale ed economico della valle Bormida.
    Per quanto riguarda gli aspetti costituzionali e le relative ipotesi di cooperazione, le due Giunte hanno esaminato le opportunità fornite dalle interpretazioni degli articoli 116 e 117 della Costituzione. Si è deciso di iniziare a sfruttare le possibilità offerte dall’articolo 117, che consente alle Regioni di varare intese su molte materie, che dovranno essere approvate dai rispettivi Consigli regionali con leggi distinte ma gemelle. A breve si svolgerà un incontro fra i due Consigli regionali affinché esaminino una proposta di legge comune per attuare l’articolo 117. Nel frattempo, si continua a seguire il percorso dell’articolo 116 con l’intento di proporre al Governo la richiesta di nuove competenze, sinergiche, per esempio nei campi dell’università e dell’energia. Un esempio è una legge che potrebbe stabilire il percorso di un’autostrada fra la costa e l’entroterra piemontese.

    da: www.regione.piemonte.it 22-10-08

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    19 Jan 2005
    Località
    Ormelle(TV,Veneto)
    Messaggi
    192
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ottimo! la strada da seguire è quella: macro regioni che abbiano una forte vocazione europea
    federalismo per un paese migliore

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    312
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation

    in merito inserisco un intervento del Movimento Regionalista:

    Prove tecniche di Macro Regione.

    Il venti marzo, a Torino, si sono riuniti i presidenti di Liguria e Piemonte in una seduta comune presso il Circolo dei lettori di Torino, per la firma di cinque intese volte a premettere obiettivi comuni negli ambiti di Trasporti, Infrastrutture ed ambiente; sommandosi ai precedenti, analoghi intenti in campo energetico ed universitario.
    Lo scorso due Luglio, a Noli, erano già stati conclusi accordi analoghi nel campo della ricerca scientifica, specialmente negli studi su cellule staminale ed imaging molecolare.
    Dalla visione dei verbali d'intesa, disponibili sul sito della Regione Piemonte:http://www.regione.piemonte.it/index.htm, s'intuisce lo sviluppo di una comune vocazione a Polo Logistico Europeo, ponendosi come crocevia di collegamento nord-sud, est-ovest del continente. Indicativo, in questo quadro, la candidatura congiunta di una sede bi-polare Ligure-Piemontese per l'Authority dei Trasporti. Altri accordi sono previsti dopo l'incontro dei presidenti delle Unioni industriali d'entrambe le regioni. Se da un lato, il vecchio proverbio "L'Unione fa la Forza" s'impone nei confronti di due realtà schiacciate da un lato, da un polo potente ed ingombrante come il Lombardo-veneto, dall'altro le spinte dinamiche della locomotiva spagnola, possono permanere le perplessità di un'eventuale fusione a freddo per meri interessi economici. L'impegno dei due governi regionali spinge in maniera preponderante nell'ambito economico: Il terzo valico potrebbe sicuramente dimostrarsi una boccata d'ossigeno per l'alessandrino, la cui ambizione a trasformarsi in retroguardia logistica del porto di Genova è comprensibile ed auspicabile; le fusioni delle aziende municipalizzate per l'energia possono acquisire un peso nazionale non indifferente mentre l'aumento dei numeri concorre ad aumentare l'ingombro dell'entità Ligure piemontese sullo scenario internazionale. Rimane, a mio parere un nodo importante che fin'ora non sembra esser stato preso sufficientemente in considerazione: la volontà popolare. I cittadini liguri e piemontesi come stanno affrontando questa innovazione? Fin'ora, il problema non è ancora radicato nelle coscienze e si stanno, anzi verificando diverse frizioni. Paradigmatica, a mio avviso, la presa di posizione del MIL, il Movimento Indipendentista Ligure. E' una piccola formazione politica ma rappresenta comunque un sentimento locale e la sua posizione nei confronti della ipotetica macro-regione è decisamente negativa. A prescindere dalle contrapposizioni storiche, la sensazione di un'entità che, ancora una volta viene decisa ed imposta da entità governative, a scapito di una decisione democraticamente sancita, lascia ancora una volta l'amaro in bocca.

  4. #4
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da daniformica Visualizza Messaggio
    A prescindere dalle contrapposizioni storiche, la sensazione di un'entità che, ancora una volta viene decisa ed imposta da entità governative, a scapito di una decisione democraticamente sancita, lascia ancora una volta l'amaro in bocca.

    Si stà andando verso una soluzione verticistica.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    312
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da JuvSP Visualizza Messaggio
    Si stà andando verso una soluzione verticistica.
    purtroppo si, ma siamo ancora ai passi iniziali.. spero si possa aprire un serio dibattito tra i cittadini. Inoltre spero che a questi progetti possano partecipare anche le attuali forze di opposizione in regione Piemonte e Liguria, in primis la Lega.. finora assente ingiustificata

  6. #6
    Forumista junior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    45
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    più che verso una decisione "verticistica" direi che si va verso una soluzione di "accordo minimo" più organizzativo che istituzionale, cosa inevitabile se i protagonisti di questo progetto restano gli attuali soggetti governanti delle due regioni e non si "estende" il dibattito a realtà diverse con una reale coscienza autonomista e federalista.
    per questo motivo e per rendere meno verticistica e più partecipato il dibattito, avevo proposto alcuni mesi fa di costituire un "comitato promotore" per la macroregione autonoma piemonte-liguria, esteso alla partecipazione di movimenti, associazioni, partiti, società civile.
    mi sembrava, sotto ogni punto di vista, la strada più efficace e corretta per perseguire un obiettivo tanto complesso e speravo che alcuni interlocutori, in primis Obiettivo Nord Ovest e Movimento Regionalista, cogliessero la sfida.
    di questo progetto non ho più saputo nulla...

  7. #7
    Registered User
    Data Registrazione
    08 Apr 2006
    Località
    Parma - " 'me ela, sior Frarén, che so' fiö al va in gir in machina e lù inveci in biciclèta?!" - "Parché me fiö l'e fiö d'un sior e mi a son fiö d'un povret".
    Messaggi
    508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Interessante...ma sbaglio o questa macroregione potrebbe interessare soprattutto Genova e il Ponente? Il Levante mi sembra sia un po' fuori da quest'area...

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    312
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da autonomista Visualizza Messaggio
    più che verso una decisione "verticistica" direi che si va verso una soluzione di "accordo minimo" più organizzativo che istituzionale, cosa inevitabile se i protagonisti di questo progetto restano gli attuali soggetti governanti delle due regioni e non si "estende" il dibattito a realtà diverse con una reale coscienza autonomista e federalista.
    per questo motivo e per rendere meno verticistica e più partecipato il dibattito, avevo proposto alcuni mesi fa di costituire un "comitato promotore" per la macroregione autonoma piemonte-liguria, esteso alla partecipazione di movimenti, associazioni, partiti, società civile.
    mi sembrava, sotto ogni punto di vista, la strada più efficace e corretta per perseguire un obiettivo tanto complesso e speravo che alcuni interlocutori, in primis Obiettivo Nord Ovest e Movimento Regionalista, cogliessero la sfida.
    di questo progetto non ho più saputo nulla...
    personalmente non ricordo, ma la tua mi sembra un ottima idea. Se organizzi qualcosa di sicuro Obiettivo Nord Ovest è disponibile ad una partecipazione attiva.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    312
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da paul_01 Visualizza Messaggio
    Interessante...ma sbaglio o questa macroregione potrebbe interessare soprattutto Genova e il Ponente? Il Levante mi sembra sia un po' fuori da quest'area...
    Io la penso diversamente; una macro regione dev essere un area complementare ed economicamente indipendente, per questo una macro regione del nord ovest potrebbe riunire il Piemonte, la Liguria e la Lombardia (come proponeva Miglio).

 

 

Discussioni Simili

  1. I piccoli passi totalitari
    Di Simone.org nel forum MoVimento 5 Stelle
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-06-11, 21:50
  2. I piccoli passi totalitari
    Di Simone.org nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-06-11, 21:48
  3. primi piccoli passi in parlamento
    Di david.zanotto nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01-10-07, 13:33
  4. A piccoli passi......
    Di Alex il Rosso nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-05-06, 08:58
  5. Secessione a piccoli passi ?
    Di Shaytan (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10-03-03, 10:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226