User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Süd Tirol über alles

  1. #1
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Localitŕ
    Lothlorien
    Messaggi
    50,971
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Süd Tirol über alles

    Scritte sui muri e minacce: il Sud Tirolo riscopre l'irredentismo. «Togliete i simboli fascisti»
    Bolzano, riparte la campagna anti-italiani
    La Provincia: «I terroristi degli anni Sessanta? Erano combattenti». Candidature solo tedesche nelle fila dell'Svp
    Dal nostro inviato MARCO IMARISIO

    Piazza Walter, nel centro di Bolzano (Ansa)
    BOLZANO — A occhio nudo č tutto perfetto. In piazza Vittoria, sulle rive dell’Adige, tra aiuole fiorite e auto di grossa cilindrata parcheggiate con geometrico rigore, la nuova scintilla che si č accesa nel paradiso chiamato SudTirolo non manda alcun bagliore. Ma appena girato l'angolo č scritta in tedesco su un muro, con spray moderno e storia antica. «Via dall’Italia ». Qualunque cosa sia, sta succedendo in fretta. Con brusche accelerate, come il voto nel parlamento della Provincia, che ieri ha consegnato una vittoria storica a Eva Klotz, pasionaria dell'autodeterminazione tirolese. Adesso č ufficiale, gli uomini condannati negli anni Sessanta per aver messo bombe contro gli italiani sono «combattenti per la libertŕ», attivisti e non piů terroristi. E anche nelle valli, in paesi come Montagna (Montan in tedesco) e Termeno (Tramin), i voti di Südtiroler Volkspartei, il partitone di maggioranza, vengono usati per cancellare la denominazione Alto Adige da docu*menti, timbri e cartelli comunali, accontentando la Klotz e le altre formazioni di estrema destra, per le quali la denominazione presentava una «connotazione fascista».

    «Il nostro partito-anima ha perso la bussola», dice sconsolato lo storico Leopold Steurer. Dopo un paio di sconfitte elettorali a vantaggio dell’estrema destra tedesca, spiega, la Svp si č messa a rincorrerne le pulsioni. «Senza tenere conto degli effetti della scelta su una gioventů imbevuta di irredentismo e nazionalismo». L’inizio del guaio gira naturalmente intorno al 25 aprile. Oswald Ellecosta č un dirigente della Svp, modi garbati e idee persino troppo chiare. «L’unica cosa che mi interessa č difendere i diritti della popolazione tedesca della mia terra». Dal dicembre 2008 č vicesindaco di Bolzano, coronamento di una quarantennale militanza nel Consiglio comunale. Un uomo che parla come al bar, e pazienza se le parole non si abbinano alla fascia tricolore. «Non č la nostra festa» dice per l'occasione. «Noi sudtirolesi siamo stati liberati nel 1943 dalla Wehrmacht».

    Il sindaco di Bolzano, si chiama Luigi Spagnolli, guida una risicata maggioranza di centrosinistra. Tronca, sopisce, nel nome della pace sociale. Questa volta non basta. Comincia una corsa al peggio, tra sfilate, cartelli, dichiarazioni deliranti e scuse di maniera. Gli Ecosociali, compagine formata da sinistra estrema e Verdi, alzano la posta e chiedono le dimissioni di Ellecosta, infrangendo il tabů che vede l’intangibilitŕ dei leader di lingua tedesca. Il centrodestra italiano cavalca la situazione, presenta denunce in Procura ipotizzando il vilipendio della nazione. «L’Italia — dice Maurizio Vezzali, consigliere provinciale del Pdl — dŕ ai sudtirolesi piů libertŕ di quelle che avrebbero dal governo austriaco. Stiano buoni».

    Nelle ultime due settimane, sotto al sole quieto di Bozen le cose vanno a velocitŕ da centrifuga. Il Pdl chiede il commissariamento del comune, «perché non difende l’antifascismo». Gli Schützen marciano per l’abolizione del monumento dell’Alpino di Merano, «fascista», anche se da decenni č ridotto ad un torsolo a causa di una bomba anti-italiana. Il giorno della manifestazione a presidiarne i resti ci sono 600 poliziotti, esibizione muscolare che la comunitŕ tedesca non gradisce. I fiori alla base della statua vengono poi trafugati da due insegnanti tedeschi, denunciati per furto aggravato dai carabinieri, accusa valutata come un’altra provocazione. «La politica debole produce frutti malati» dice il presidente del Consiglio provinciale Riccardo Dello Sbarba. «Tre giorni fa — accusa — l’Svp ha modificato il proprio statuto per non permettere piů la candidatura di persone di lingua italiana. Per paura del declino, rompe la convivenza democratica, e rischia di cancellare tutto quel che č stato costruito con fatica».

    Il risultato di tanti sforzi č davvero un paradiso dove la Provincia amministra un tesoro da tre miliardi di euro annui per i suoi 430mila abitanti, due terzi di lingua tedesca, un terzo di lingua italiani, il rimanente ladini e misti. Il tasso di disoccupazione non supera il 2,5%, e alle feste comandate vengono qui a respirare ossigeno 23 milioni di turisti. Le nuvole che si affacciano ora sono legate a paure ancestrali. Ma questa volta il temporale deve essere vicino, se anche Luis Durnwalder, l’uomo della mediazione, il presidente che ha normalizzato (fino ad oggi) la vita sudtirolese, ammette la difficoltŕ. «Sono preoccupato. Č in corso un gioco al massacro. La contrapposizione tra le due etnie č sempre piů radicale. Noi moderati della Svp abbiamo sul collo il fiato della destra, e voi dovete aiutarci. L’Italia dia un segno non ostile, rimuovendo i simboli fascisti da Bolzano». Il problema č di natura politica, certo. Ma si coniuga con ten*sioni e questioni sepolte da anni solo in nome di un quieto vivere che adesso sembra ipocrita. «Avanti cosě, a sobillare, e salta la pace interetnica» dicono quasi con le stesse parole l’italiano Dello Sbarba e il tedesco Steurer. Eccola, la scintilla. Ancora qui, dove la Storia rischia di inciampare un’altra volta.


    07 maggio 2009

    http://www.corriere.it/politica/09_m...4f02aabc.shtml
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che č la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Mé rčste ü bergamŕsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Süd Tirol über alles

    Montagna (BZ), via denominazione "Alto Adige"

    http://www.ilriformista.it/stories/adnkronos/61997/

    Bolzano, 11 apr. - (Adnkronos) - Il termine Alto Adige e' scomparso dai documenti ufficiali di Montagna, piccolo comune lungo la strada che da Ora conduce verso la Val di Fiemme, nel Trentino. Lo ha decretato il consiglio comunale, su proposta del rappresentante di Südtirol Freiheit, Wener Thaler, compagno di partito di Eva Klotz. La proposta e' passata con sole tre astensioni e due voti contrari: quelli della rappresentante del Pd, Sabine Tezzele, e del vicesindaco della Svp, Georg Rizzoli. La cancellazione del termine Alto Adige e' stata motivata con il pretesto che esso sarebbe stato inventato dal senatore fascista Ettore Tolomei, la cui tomba si trova proprio nel cimitero del comune e che e' stata piu' volte oggetto di attentati dinamitardi. Il presidente del Consiglio provinciale Riccardo Dello Sbarba ha definito la decisione ''autolesionista'', dal momento che, per sostituire 'Alto Adige' con 'Provincia di Bolzano', si e' abolito anche il termine 'Suedtirol', sostituito con 'Provinz Bozen'. Il deputato del Popolo delle Liberta', Micaela Biancofiore, ha annunciato un'interrogazione parlamentare.

  3. #3
    Mé rčste ü bergamŕsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Süd Tirol über alles



    "L'inno provinciale deve essere qualche cosa che unisce e non che divide''

    Bolzano, Durnwalder: "Provincia non adotterŕ inno tirolese"

    Respinta la proposta di 'Südtiroler freiheit' di Eva Klotz, che aveva segnalato anche l'esistenza di una traduzione in italiano dell'inno tirolese


    http://www.adnkronos.com/IGN/Regioni/Trent...=3.0.3215566625

    Bolzano, 14 apr. - (Adnkronos) - L'inno ad Andreas Hofer non diventera' l'inno ufficiale della Provincia Autonoma di Bolzano. Lo ha annunciato il presidente della Giunta, Luis Durnwalder, in risposta alla proposta avanzata da Südtiroler Freiheit, il partito di Eva Klotz, che aveva in questo senso presentato una mozione in consiglio provinciale, segnalando anche l'esistenza di una traduzione in italiano dell'inno tirolese.

    ''L'inno provinciale deve essere qualche cosa che unisce e non che divide'', ha affermato Durnwalder e, in base a questa considerazione, ha aggiunto di non ritenere necessario istituzionalizzare con un'apposita legge un inno regionale. ''D'altro canto - ha sottolineato - in nessuna regione italiana esiste un analogo inno e non si vede perche' debba essere deciso per legge in questo senso in Alto Adige''.

  4. #4
    Mé rčste ü bergamŕsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Süd Tirol über alles


  5. #5
    Mé rčste ü bergamŕsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Süd Tirol über alles

    Alto Adige/ Fini, no a minacce pacifica convivenza

    Mercoledi, 13 Maggio 2009 - 188

    http://www.affaritaliani.it/ultimiss...r=130509185842

    Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ha ricevuto a Montecitorio una delegazione del Pdl altoatesino composta da Michaela Biancofiore; dai consiglieri regionali, Alessandro Urzi' e Maurizio Vezzali; e dai consiglieri comunali, Antonio Bova, Bruno Borin, Enrico Lillo,Daniele Inguscio, Franco Murano. La delegazione, insieme a un nutrito gruppo di cittadini altoatesini, aveva manifestato davanti a Palazzo Montecitorio per sensibilizzare il Parlamento e il governo sulla politica anti-italiana perseguita dai partiti di estrema destra sudtirolese. Il presidente Fini, nel prendere atto di tale denuncia, ha espresso sdegno per atti e affermazioni che hanno, negli ultimi tempi, offeso la veritŕ storica a fondamento dell'autonomia e minacciato la pacifica convivenza in Alto Adige. Fini ha quindi auspicato che la Camera possa quanto prima discutere della particolare condizione in cui si trova la comunita' italiana dell'Alto Adige.

    rotesto:

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    1,163
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Süd Tirol über alles

    I simboli fascisti presenti a Bolzano sono stati bellamente creati
    per essere una provocazione nei confronti della popolazione
    tirolese.
    I politici tirolesi dovrebbero sollevare un vespaio all'ONU
    e al Parlamento Europeo: "Ma come, siamo nel 2009,
    in piena ondata buonista, e si tollerano ancora monumenti
    costruiti durante il regime fascista???"

  7. #7
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Localitŕ
    Lach Magiůr
    Messaggi
    11,717
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Süd Tirol über alles

    Citazione Originariamente Scritto da Rotgaudo Visualizza Messaggio
    I simboli fascisti presenti a Bolzano sono stati bellamente creati
    per essere una provocazione nei confronti della popolazione
    tirolese.
    I politici tirolesi dovrebbero sollevare un vespaio all'ONU
    e al Parlamento Europeo: "Ma come, siamo nel 2009,
    in piena ondata buonista, e si tollerano ancora monumenti
    costruiti durante il regime fascista???"

    d'accordissimo

    inoltre le costruzioni fasciste sono un insulto all'architettura e al buon gusto

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226