Al presidente e al vicepresidente Usa i cittadini di Brattleboro e di Marlboro
contestano "crimini contro la Costituzione", in riferimento alla guerra in Iraq


Voto in due cittadine del Vermont
"Arrestate Bush e Cheney"




BRATTLEBORO (Vermont) - Il presidente americano George W. Bush e il suo vice Dick Cheney vanno arrestati con l'accusa di "crimini contro la Costituzione". Lo sostengono gli abitanti di due cittadine del Vermont, Brattleboro e Marlboro, che si attraverso un referendum locale hanno dato disposizioni precise in questo senso alla polizia.

Seppur simbolicamente, gli elettori dei due piccoli centri hanno stabilito che la polizia cittadina dovrà investire della questione "altre autorità competenti che possano ragionevolmente istruire un processo" contro Bush e Cheney.

Al presidente e al vicepresidente Usa lo Stato del Vermont - noto per il suo sciroppo d'acero e per i bei panorami da cartolina, ma anche per l'orientamento politico liberale - chiede da tempo di porre fine alla guerra in Iraq.Contro Bush e Cheney diverse città del Vermont hanno anche approvato un documento con il quale si chiede che si proceda per arrivare all'impeachment. Nessuna di queste richieste è stata in alcun modo presa in considerazione a Washington.

Bush non ha mai visitato il Vermont ufficialmente come presidente, sebbene abbia passato delle vacanze con la famiglia nel vicino Maine. A Brattleboro vivono 12.000 persone, la città è sul fiume Connecticut. Marlboro è vicina, e conta appena 1000 abitanti.

(5 marzo 2008)

http://www.repubblica.it/2008/03/sez...mont-bush.html