User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: riforme al sindacato

  1. #1
    AnarcoLiberale ''egoista'
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    2,894
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito riforme al sindacato

    Assegnato in commissione Lavoro, stampato il 2 aprile a pochi giorni dal verdetto delle regionali, è piombato come un missile su palazzo Madama il disegno di legge di Emma Bonino e dei radicali (a firma Donatella Porretti e Marco Perduca) di riforma dei sindacati. Missile vero per Cgil e Cisl e Uil perché oltre a obbligare tutte le confederazioni sindacali a una certa democrazia interna e a una trasparenza di bilancio identica a quella delle società per azioni il ddl radicale stabilisce il divieto “di ogni trattenuta sindacale, anche se derivante da contratto di lavoro”. Alla Cgil e a tutte le altre confederazioni quindi si potrà aderire come a un partito politico o a un club: solo su base volontaria e con versamento diretto. Una tragedia per tutti i sindacati, visto che i loro bilanci custoditi gelosamente nel segreto delle confederazioni (salvo sintetiche note pubblicate) si reggono in gran parte proprio su quelle trattenute sindacali automatiche contrattate più che con i lavoratori con i datori di lavoro. Nel bilancio 2008 della Uil i proventi da tesseramento ammontavano a 11,2 milioni di euro, oltre a 2,3 milioni di crediti da tesseramento. Nel documento contabile della Cisl per lo stesso anno sono indicati 19,7 milioni di euro di ricavi per “quote di tessere annuali di competenza confederazioni” e nello stato patrimoniale fra le attività 28,5 milioni di euro di “crediti per tessere”. In quello Cgil del 2006, l’ultimo reso pubblico i ricavi da tessere erano in tutto 22,9 milioni di euro e i crediti alla stessa voce verso le strutture ammontavano ad altri 3,9 milioni di euro.

    Un miliardo
    Ma tutte queste somme sono da considerare per grande difetto, perché quelle poche note inserite nei prospetti di bilancio resi pubblici non fotografano la verità sindacale. Potrebbe farlo un eventuale bilancio consolidato che non esiste, ma che così comprenderebbe tutte le strutture territoriali e di categoria dei sindacati. Si pensi che il reale fatturato della Cgil e spa secondo stime rese pubbliche e non smentite ufficialmente è assai più vicino al miliardo di euro che non a quella trentina di milioni indicati nei prospetti del bilancio nazionale. Più della metà di quel giro di affari dovrebbe arrivare proprio dalle trattenute sindacali dirette sui 5,7 milioni di iscritti Cgil dichiarati nel 2009. Abolire la trattenuta sindacale automatica è proprio come togliere il bancomat ai sindacati, Cgil in testa. Così invece della cassa continua da cui prelevare rischierebbero davvero la bancarotta. Perché la volontarietà del contributo diretto costringerebbe ogni volta i tesserati anche più affezionati a riflettere su cosa possano ricevere in cambio di quel gettone generosamente erogato.
    Il disegno di legge Bonino prevede il riconoscimento della personalità giuridica dei sindacati in cambio della quale si stabiliscono norme per la democrazia interna e obblighi di trasparenza.
    Nello statuto dei nuovi sindacati debbono essere indicati “gli organi dirigenti e le relative competenze, le procedure per l’approvazione degli atti che impegnano il sindacato, i diritti e i doveri degli iscritti, la previsione di un bilanciamento delle presenze di genere negli organi collegiali nella misura massima dei due terzi e la garanzia di presenza delle minoranze negli stessi, le misure disciplinari adottabili e le corrispondenti procedure di ricorso”.
    Si stabilisce l’obbligo di redazione e pubblicazione del bilancio annuale del sindacato, corredato di nota integrativa secondo quanto stabilisce il codice civile per le società per azioni. È obbligatoria la pubblicazione del bilancio entro il 30 giugno di ogni anno “su almeno tre quotidiani a diffusione nazionale e corredato da una sintesi della relazione sulla gestione e della nota integrativa”.

    Multe salate
    In caso di violazione di questi obblighi di trasparenza oltre a una sanzione amministrativa pecuniaria compresa fra 50mila e 500mila euro ai sindacati inadempienti con decreto verranno sospese le “contribuzioni a favore del sindacato o dell’associazione”. Dopo norme di agevolazione fiscale per le libere contribuzioni detraibili dalla dichiarazione dei redditi dei contribuenti fra 100 e 100 mila euro e l’esenzione fiscale per le attività sindacali proprie, arriva la mazzata dell’articolo 5 sulle trattenute sindacali: “A decorrere dalla data di entrata in vigore della presente legge è vietata ogni forma di trattenuta sindacale, anche se derivante da contratto di lavoro. Il pagamento delle quote associative ai sindacati da parte del lavoratore dipendente o autonomo avviene attraverso diretto versamento volontario. La legge 4 giugno 1973, n. 311, è abrogata”.
    Un testo chiaro e netto, che sicuramente risulterà indigesto al Pd, ma che farà convolare a nozze il Pdl rischiando così grazie ai radicali di fare trovare in Parlamento la stessa maggioranza che si è trovata in commissione di vigilanza per applicare radicalmente al par condicio in questa campagna elettorale facendo sospendere tutti i talk show.

    La vendetta della Bonino - Bonino, lazio - Libero-News.it
    Liberalizzare la produzione di Moneta ORA!
    http://www.lucidamente.com/wordpress...nostre-monete/

    Autogestione delle reti idriche!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: riforme al sindacato

    Mi sembra una battaglia abbastanza superflua, quando i partiti politici sono messi ben peggio dei sindacati: frutto della solita uggia antisindacale e confindustriale boniniana. Vedendo la situazione, comunque, sono lieto che ci rimetterà di più sia la CISL
    ***Bratstvo i jedinstvo***
    Socialismo Gollista

  3. #3
    ********** ***** Radicali
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    http://www.radicali.it/
    Messaggi
    5,427
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: riforme al sindacato

    Citazione Originariamente Scritto da Manfr Visualizza Messaggio
    Mi sembra una battaglia abbastanza superflua, quando i partiti politici sono messi ben peggio dei sindacati: frutto della solita uggia antisindacale e confindustriale boniniana. Vedendo la situazione, comunque, sono lieto che ci rimetterà di più sia la CISL
    Mah, sai, più che uggia si vorrebbero fermare alcuni privilegi, come per esempio il fatto che i sindacati, unico esempio in Italia, non abbiano obbligo di redigere bilanci né di trasparenza fiscale.
    hefico:

  4. #4
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: riforme al sindacato

    Citazione Originariamente Scritto da Burton Morris Visualizza Messaggio
    Mah, sai, più che uggia si vorrebbero fermare alcuni privilegi, come per esempio il fatto che i sindacati, unico esempio in Italia, non abbiano obbligo di redigere bilanci né di trasparenza fiscale.
    hefico:
    per carità, è una disfunzione non da poco, ma non mi sembra la battaglia adeguata per rilanciare la vostra immagine nè una priorità del paese ... tantopiù che proprio la funzione sindacale è oggi pesantemente sotto attacco.
    Ultima modifica di Manfr; 06-04-10 alle 16:23
    ***Bratstvo i jedinstvo***
    Socialismo Gollista

  5. #5
    AnarcoLiberale ''egoista'
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    2,894
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: riforme al sindacato

    Citazione Originariamente Scritto da Manfr Visualizza Messaggio
    per carità, è una disfunzione non da poco, ma non mi sembra la battaglia adeguata per rilanciare la vostra immagine nè una priorità del paese ... tantopiù che proprio la funzione sindacale è oggi pesantemente sotto attacco.
    si tratta di attaccare la casta, s'inizi soprattuto con la CGIL. dell'immagine perosnalmente me ne fotto, voglio solo veder i sindacalisti andare tutti a fanculo o tornare nelle fabbriche accanto ai veri lavoratori.
    Liberalizzare la produzione di Moneta ORA!
    http://www.lucidamente.com/wordpress...nostre-monete/

    Autogestione delle reti idriche!

  6. #6
    ********** ***** Radicali
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    http://www.radicali.it/
    Messaggi
    5,427
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: riforme al sindacato

    Citazione Originariamente Scritto da Manfr Visualizza Messaggio
    per carità, è una disfunzione non da poco, ma non mi sembra la battaglia adeguata per rilanciare la vostra immagine nè una priorità del paese ... tantopiù che proprio la funzione sindacale è oggi pesantemente sotto attacco.
    Citazione Originariamente Scritto da Domenico Letizia Visualizza Messaggio
    si tratta di attaccare la casta, s'inizi soprattuto con la CGIL. dell'immagine perosnalmente me ne fotto, voglio solo veder i sindacalisti andare tutti a fanculo o tornare nelle fabbriche accanto ai veri lavoratori.
    Quoto Domenico. hefico:

  7. #7
    ********** ***** Radicali
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    http://www.radicali.it/
    Messaggi
    5,427
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: riforme al sindacato

    I soldi ai sindacati e le forbici della Bonino

    • da QN del 6 aprile 2010

    di Giuliano Cazzola

    Se avesse avuto pieno successo la congiura per estromettere la lista circoscrizionale del PdL e se Emma Bonino fosse ora il governatore del Lazio, il suo addio al Senato sarebbe contrassegnato da un disegno di legge - di chiaro contenuto antisindacale - che, tra gli altri aspetti, vorrebbe abolire le principali fonti di finanziamento delle confederazioni ovvero le trattenute in busta paga delle quote degli iscritti. Il meccanismo è noto. Il lavoratore sottoscrive una delega in conseguenza della quale il datore di lavoro effettua una ritenuta mensile sullo stipendio (in generale, pari all`1 % della retribuzione) che poi è tenuto a riversare nel conto corrente del sindacato territoriale.
    Il medesimo procedimento viene effettuato dagli enti previdenziali a carico delle pensioni. In questo caso, quasi sempre funge da intermediario il patronato a cui il pensionato si rivolge per presentare la domanda e i documenti utili ad ottenere la prestazione.
    Diversamente da quanto scritto, il disegno di legge, a firma della pattuglia radicale eletta nelle liste del Pd, è stato presentato da tempo e ha assai poche probabilità di fare strada. Si tratta, però, di una battaglia che i radicali portano avanti da almeno 15 anni. Nel 1995, furono tra i promotori di un referendum che abrogò la norma dello Statuto dei lavoratori che imponeva alle aziende di effettuare la ritenuta delle quote associative e di girarle ai sindacati. Così, tutto il sistema di esazione e versamento dei contributi associativi (che è effettivamente un costo amministrativo per le imprese) si basa adesso su vincoli unicamente di natura contrattuale, che hanno perduro il loro fondamento legislativo e che potrebbero essere legittimamente disdetti. Quanto ad eventuali interventi legislativi correttivi, sarebbe una forzatura vietare alle parti sociali, come propone il progetto radicale, la possibilità di concordare una procedura privata di finanziamento del sindacato. Basterebbe stabilire, per legge, una scadenza delle deleghe (ora a tempo indeterminato salvo revoca) trascorsi alcuni anni. I sindacati, soprattutto quelli dei pensionati, incontrerebbero parecchie difficoltà nel ricorrente impegno organizzativo richiesto per il rinnovo periodico.
    La signora Thatcher non ebbe bisogno di leggi speciali per piegare uno dei sindacati più potenti e conservatori del mondo. Le fu sufficiente introdurre alcune regole tese a sottoporre a referendum dei lavoratori le clausole - di lunga tradizione - che rendevano obbligatoria l`iscrizione al sindacato. Attaccate nella borsa le Trade Unions non riuscirono più a riprendersi.

  8. #8
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: riforme al sindacato

    Citazione Originariamente Scritto da Domenico Letizia Visualizza Messaggio
    si tratta di attaccare la casta, s'inizi soprattuto con la CGIL. dell'immagine perosnalmente me ne fotto, voglio solo veder i sindacalisti andare tutti a fanculo o tornare nelle fabbriche accanto ai veri lavoratori.
    Tra tutte le caste di questo paese, attacchiamo l'unica che fa a volte qualcosa di utile ? Mica per altro, eh, ma potevate presentare na legge contro i notai ...

    Citazione Originariamente Scritto da Burton Morris Visualizza Messaggio
    Quoto Domenico. hefico:
    Per curiosità, tu e Domenico siete lavoratori dipendenti ?

    Citazione Originariamente Scritto da Burton Morris Visualizza Messaggio
    I soldi ai sindacati e le forbici della Bonino

    • da QN del 6 aprile 2010

    di Giuliano Cazzola

    Se avesse avuto pieno successo la congiura per estromettere la lista circoscrizionale del PdL e se Emma Bonino fosse ora il governatore del Lazio, il suo addio al Senato sarebbe contrassegnato da un disegno di legge - di chiaro contenuto antisindacale - che, tra gli altri aspetti, vorrebbe abolire le principali fonti di finanziamento delle confederazioni ovvero le trattenute in busta paga delle quote degli iscritti. Il meccanismo è noto. Il lavoratore sottoscrive una delega in conseguenza della quale il datore di lavoro effettua una ritenuta mensile sullo stipendio (in generale, pari all`1 % della retribuzione) che poi è tenuto a riversare nel conto corrente del sindacato territoriale.
    Il medesimo procedimento viene effettuato dagli enti previdenziali a carico delle pensioni. In questo caso, quasi sempre funge da intermediario il patronato a cui il pensionato si rivolge per presentare la domanda e i documenti utili ad ottenere la prestazione.
    Diversamente da quanto scritto, il disegno di legge, a firma della pattuglia radicale eletta nelle liste del Pd, è stato presentato da tempo e ha assai poche probabilità di fare strada. Si tratta, però, di una battaglia che i radicali portano avanti da almeno 15 anni. Nel 1995, furono tra i promotori di un referendum che abrogò la norma dello Statuto dei lavoratori che imponeva alle aziende di effettuare la ritenuta delle quote associative e di girarle ai sindacati. Così, tutto il sistema di esazione e versamento dei contributi associativi (che è effettivamente un costo amministrativo per le imprese) si basa adesso su vincoli unicamente di natura contrattuale, che hanno perduro il loro fondamento legislativo e che potrebbero essere legittimamente disdetti. Quanto ad eventuali interventi legislativi correttivi, sarebbe una forzatura vietare alle parti sociali, come propone il progetto radicale, la possibilità di concordare una procedura privata di finanziamento del sindacato. Basterebbe stabilire, per legge, una scadenza delle deleghe (ora a tempo indeterminato salvo revoca) trascorsi alcuni anni. I sindacati, soprattutto quelli dei pensionati, incontrerebbero parecchie difficoltà nel ricorrente impegno organizzativo richiesto per il rinnovo periodico.
    La signora Thatcher non ebbe bisogno di leggi speciali per piegare uno dei sindacati più potenti e conservatori del mondo. Le fu sufficiente introdurre alcune regole tese a sottoporre a referendum dei lavoratori le clausole - di lunga tradizione - che rendevano obbligatoria l`iscrizione al sindacato. Attaccate nella borsa le Trade Unions non riuscirono più a riprendersi.
    Bravo Cazzola, si vede che qualcosa di socialista gli è rimasto ...
    ***Bratstvo i jedinstvo***
    Socialismo Gollista

  9. #9
    ********** ***** Radicali
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    http://www.radicali.it/
    Messaggi
    5,427
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: riforme al sindacato

    Citazione Originariamente Scritto da Manfr Visualizza Messaggio
    Tra tutte le caste di questo paese, attacchiamo l'unica che fa a volte qualcosa di utile ? Mica per altro, eh, ma potevate presentare na legge contro i notai ...



    Per curiosità, tu e Domenico siete lavoratori dipendenti ?



    Bravo Cazzola, si vede che qualcosa di socialista gli è rimasto ...
    Sei sicuro che Cazzola sia d'accordo con te?
    Sono di fatto un dipendente con partita IVA, senza tutele sindacali. :giagia:
    Ultima modifica di Burton Morris; 07-04-10 alle 23:42

 

 

Discussioni Simili

  1. Ma il sindacato non...
    Di mustang nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20-07-08, 18:33
  2. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 29-03-07, 11:41
  3. Il Sindacato
    Di mc0676 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 37
    Ultimo Messaggio: 20-02-07, 14:54
  4. Riforme. Dove sono le riforme?
    Di tempestosecime nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 16-01-07, 08:42
  5. Sindacato
    Di Imperium nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-12-05, 16:49

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226