User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 25
  1. #1
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,167
    Mentioned
    134 Post(s)
    Tagged
    48 Thread(s)

    + Commissione Affari Costituzionali - I Seduta +

    Convoco la Commissione Affari Costituzionali del Congresso di Politica Online


    *** ATTENZIONE *** SI PREGANO GLI ONOREVOLI CONGRESSISTI COMMISSARI DI LEGGERE E COMMENTARE QUESTE MISURE PROVVISORIE
    (perchè ancora allo studio) SULLA GESTIONE DELLA COMMISSIONE PER IL LORO STESSO INTERESSE E PERCHE' POSSANO ESSERE RIVISTE SE NECESSARIO

    4. Le Commissioni si riuniscono in sede referente per l'esame delle questioni sulle quali devono riferire alla Assemblea; in sede consultiva per esprimere pareri; in sede legislativa per l'esame e l'approvazione dei progetti di legge. Esse si riuniscono inoltre per ascoltare e discutere comunicazioni del Governo nonché per esercitare le funzioni di indirizzo, di controllo e di informazione.
    Interpretazione che arrischio di questo comma (sperando che venga comoda agli altri presidenti e non sia sbagliata) è la seguente:
    Differenti riunioni della Commissione
    • sede referente: quando il Congresso di POL chiede un parere alla commissione su una questione ed essa deve consultarsi per riferire
    • sede consultiva: quando la commissione stessa su iniziativa di uno dei suoi membri si consulta per decidere quale parere esprimere su una questione nella quale ritiene di intervenire
    • sede legislativa: quando la commissione riceve dall'ufficio di presidenza PDL assegnati per la discussione e approvazione
    • sede di dibattito sulle comunicazioni del governo: quando la commissione ascolta le indicazioni del Governo da un suo membro in merito alla priorità dei disegni di legge (ad esempio) o altro e discute su di esse
    Differenti funzioni della Commissione
    • funzione di indirizzo: il Presidente la commissione ha il dovere di comunicare pubblicamente e fedelmente le decisioni assunte dalla commissione in fase consultiva
    • funzione di controllo: il Presidente si fa portavoce della Commissione in Congresso in merito ad atti ad esso inviati o richiesti dalla Commissione sulla base delle deliberazioni della Commissione stessa assunte in sede consultiva.
    • funzione di informazione: la Commissione con deliberazione ha il potere di audire chiunque sia necessario all'acquisizione di informazioni di rilevante interesse per la propria competenza, in ogni tipo di riunione, e di rappresentare nella persona del suo Presidente ad ogni altra istituzione le informazioni rilevanti per gli Affari Costituzionali
    Articolo 12
    1. Il Presidente della Commissione la rappresenta, la convoca formandone
    l'ordine del giorno
    , ne presiede le sedute; può convocare qualora lo ritenga opportuno i rappresentanti designati dai Gruppi.
    2.In caso di assenza o impedimento del Presidente, esso viene sostituito dal membro della Commissione corrispondente di maggior età forumistica.
    quindi il presidente ha i seguenti compiti:
    • Rappresentazione: il Presidente deve riferire fedelmente le decisioni prese dalla commissione
    • Presidenza: il Presidente presiede l'assemblea, concede e toglie la parola assicurando a tutti i componenti pari opportunità di espressione, apre o chiude i lavori, ed è il primo interprete delle leggi che ne regolano il funzionamento
    • Convocazione: il Presidente convoca la commissione e ne forma l'ordine del giorno secondo le esigenze
    --------

    Annuncio le modalità operative che intendo seguire come Presidente di questa Commissione e che sono state discusse con l'On. Centro-Laico le quali andranno ovviamente seguite anche da chi dovesse essere il più anziano in mia assenza

    N.B. Premetto che
    • le disposizioni di legge presenti sono vaghe, poco dettagliate, poco specifiche e molto programmatiche
    • ci sono poche disposizioni applicabili perchè la funzione delle commissioni non è quella del congresso ma è diversa e ausiliaria e nella legge mancano rinvii e spiegazioni chiare di essa
    • ci sono molte funzioni da assolvere fra le quali la legislativa è la più seria e va annunciata almeno indicativamente prima a livello procedurale
    quindi mi rifarò alle seguenti regole di buon senso, democrazia ed efficienza, l'eventuale compatibilità o no di esse con le quasi inesistenti regole per gestire le commissioni del regolamento la valuteranno oltre a me il presidente del congresso con cui ho discusso queste regole e la Giunta per il Regolamento che detiene il potere di interpretare in modo vincolante la matassa ingarbugliata in questione in un modo diverso dal mio e che anzi è invitata a farlo lei stessa

    PRINCIPI
    • l'assenza non comporta decadenza, quindi la partecipazione è un onere e non un diritto, dunque la convocazione sarà snella
    1. la riunione della commissione sarà aperta 120 minuti dopo il post di convocazione
    2. sarà data comunicazione via pvt della convocazione all'atto della stessa
    • la commissione non è un fine ma un mezzo, quindi deve lavorare in termini tali da aiutare i lavori del Congresso, non come meccanismo di ostruzionismo
    1. saranno accorpati tutti gli emendamenti differenti solo nella formulazione linguistica e identici pienamente nella sostanza
    2. sarà dichiarato inammissibile ogni emendamento contraddittorio (intendo: Emo comma1 dice "a" Emo comma2 dice "b" dove "a" non può stare assieme a "b" proveniente dallo stesso congressista) lasciando ovviamente facoltà di correggere l'emendamento tempestivamente al congressista
    3. riunioni molto estese (fino a sei giorni) saranno considerate come un caso estremo legato alla dimensione dei dibattiti effettivamente da svolgere, cercando sempre di far rientrare entro un totale contenuto di giorni i lavori della commissione.
    • i tempi della discussione e votazione devono essere congrui con il diritto di ognuno di dire quel che ritiene opportuno e proporre quel che ritiene migliore, questo non vuol dire che si deve sprecare del tempo
    1. la fase di discussione avrà durata variabile secondo le dimensioni della questione da analizzare e soprattutto del numero di ordini del giorno da analizzare
    2. i tempi medi indicativi della discussione sono un minimo di 48 ore ed un massimo di 96 ore.
    3. la fase di votazione durerà 48 ore, in fase singola o divisa in due
    • dobbiamo anticipare e snellire il lavoro del congresso migliorando le proposte di legge, quindi il diritto di emendamento e la procedura di approvazione vanno resi funzionali al massimo senza pregiudicare la coerenza dei testi
    1. (diritto) ogni commissario potrà presentare emendamenti modificativi su ogni proposta all'ordine del giorno della commissione nella quantità e con il contenuto preferito
    2. (forma) ogni emendamento dovrà avere lo stesso formato estetico e una numerazione convenzionale come nell'esempio (es. "Emendamento Ronnie 1/25" significa "emendamento di Ronnie all'ordine del giorno numero 1 all'articolo 25", in caso di più articoli citarli tutti separati da trattino) ed essere presentato su un apposito 3d permanente da tenere sgombro chiamato "archivio emendamenti commissione affari costituzionali" e richiamato con link negli interventi su esso in commissione
    3. (votazione per fasi) in presenza di emendamenti preclusivi, da analizzare parallelamente, la votazione fra uno o più testi emendati dalla commissione ed il testo originario avrà luogo in una seconda fase della votazione
    4. (prima fase) vengono posti in votazione per 24 ore tutti gli emendamenti, a maggioranza semplice, avendo cura di indicare le preclusioni degli uni rispetto agli altri. In assenza di emendamenti preclusivi si porrà in votazione anche il testo originario della proposta e si applicheranno i criteri di cui ai commi 5 e 6 articolo 18 Reg.Congr. votando per 48 ore.
    5. (emendamento preclusivo) se un emendamento è contraddittorio con un altro emendamento e i due risultano entrambi approvati essi potranno giungere alla seconda fase di votazione come alternativi preclusivi
    6. (subemendamento) se due o più emendamenti non alternativi preclusivi risultano entrambi approvati in prima fase il testo licenziato dalla commissione per la seconda fase di voto sarà il risultato dell'integrazione degli emendamenti, compiuta dal Presidente, nel rispetto delle preclusioni
    7. (preclusione) se due o più emendamenti alternativi preclusivi risultano entrambi approvati in prima fase il testo licenziato dalla commissione per la seconda fase di voto sarà il risultato dell'integrazione solo fra gli emendamenti tra loro non contraddittori ed avrà quindi un numero di versioni coincidente con il numero di emendamenti preclusivi approvati ognuna integrata con tutti gli emendamenti approvati non contraddittori con essa
    8. (seconda fase) sono posti in votazione per 24 ore tutti i testi derivanti dall'applicazione della preclusività e dall'integrazione degli emendamenti rispetto al testo originario della proposta, la votazione seguirà i criteri di cui al comma 5 dell'articolo 18 del Reg. Congr. quivi riportato:
      5. Qualora vengano approvati sia il Progetto di legge originario sia quella emendato, avrà valore di legge quella che avrà ottenuto maggiori voti favorevoli. A parità di voti favorevoli avrà valore di legge la proposta emendata. A parita di voti favorevoli tra Leggi emendate prevarrà la legge emendata il cui emendamento è stato presentato per primo.
      la data dell'emendamento preclusivo padre della versione alternativa fa fede quanto all'ultima parte.
    9. (invio al congresso) sono comunicati all'Ufficio di Presidenza gli esiti delle votazioni e l'approvazione o il respingimento di ogni proposta di legge sul tavolo della commissione e le eventuali modifiche intervenute
    N.B. quanto detto è indicativo e potrebbe rivelarsi non completo, comunque per qualsiasi atto in materia di emendamenti potrà essere chiesta spiegazione maggiore e fatta segnalazione al Presidente del Congresso da chi ritenesse di aver subito un torto. Questa Presidenza si adeguerà alle conseguenti decisioni del Presidente del Congresso.

    Notazione finale... SI RICHIEDONO FIN DA SUBITO AGLI ORGANI COMPETENTI

    1) un parere pubblico della Presidenza del Congresso che confermi anche pubblicamente il concerto comune di queste disposizioni
    2) un intervento della Giunta per il Regolamento che ove ritenesse queste disposizioni non congruenti con il resto del Regolamento scegliesse di mutarle dichiarando essa stessa -con questo alto livello di dettaglio- i criteri più adeguati per lo svolgimento di tutto il lavoro delle commissioni che nella legge mancano
    3) una regolamentazione del lavoro delle commissioni che segua queste indicazioni "tecniche" o che non le segua ma che comunque costituisca una risposta a quelle che sono domande non soddisfatte dal testo della legge

    On. Ronnie
    Presidente Commissione Affari Costituzionali
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,167
    Mentioned
    134 Post(s)
    Tagged
    48 Thread(s)

    Predefinito

    Ordine del giorno:

    7) Proposta di Legge Costituzionale n°1
    Disposizioni sulla convocazione di una Assemblea Costituente

    Titolo I
    Disposizioni per la Formazione dell'Assemblea Costituente

    Articolo 1
    finalità e spirito della Costituente

    E' istituita una Assemblea Costituente con la finalità di redigere ed approvare una Costituzione che rinnovi l'ordinamento giuridico della Comunità di Politica Online ed ogni altro atto immediatamente necessario per la sua operatività nel termine stabilito dalla presente legge, tramite la discussione e votazione, nel numero di sedi che si riterrà opportuno costituire, del numero di progetti che si riterrà opportuno proporre e con l'uso pieno della disponibilità del numero di giorni che all'uopo saranno necessari e della serenità politica necessaria al compito garantita dalla presente Legge Costituzionale.

    Articolo 2
    composizione dell'Assemblea

    L'Assemblea Costituente si compone dei membri del Congresso di Politica Online in carica alla data di approvazione della presente e di personalità esterne all'Assemblea determinate nei limiti e dotate dei poteri previsti dalla presente.
    L'Assemblea Costituente elegge fra i suoi membri l'ufficio di Presidenza.

    Articolo 3
    dei Deputati Costituenti

    I membri del Congresso di Politica Online acquisiscono il titolo di Deputati Costituenti.
    I Deputati Costituenti agiscono senza vincolo di mandato ed individualmente di fronte esclusivamente alla loro coscienza, è vietata la Costituzione di gruppi in Assemblea Costituente.
    Il mandato dei Deputati Costituenti coincide con quello della Costituente stessa.
    La cessazione dall'incarico di Deputato Costituente si effettua nei modi e con le conseguenze previsti dagli articoli del Regolamento Congressuale di Politica Online vigente alla data dell'approvazione della presente.
    La cessazione eventuale dall'incarico di Congressista non comporta la cessazione dall'incarico di Deputato Costituente.

    Articolo 4
    dei Senatori Costituenti

    Le personalità esterne al Congresso di Politica Online membri della Costituente acquisiscono il titolo di Senatori Costituenti.
    I Senatori Costituenti agiscono senza vincolo di mandato ed individualmente di fronte esclusivamente alla loro coscienza, è vietata la Costituzione di gruppi in Assemblea Costituente.
    Il mandato dei Senatori Costituenti coincide con quello della Costituente stessa, non avendo limiti di tempo ma esclusivamente di risultato.
    E' di diritto Senatore Costituente colui che ha ricoperto nelle passate tre legislature una delle seguenti cariche: Presidente di Politica Online, Giudice della Corte Costituzionale.
    E' per merito Senatore Costituente colui che riceve con votazione a maggioranza qualificata dei due terzi dell'Assemblea Costituente su proposta di un membro della stessa l'incarico di Senatore Costituente per l'alta competenza o i meriti dimostrati nella vita quotidiana passata della Comunità di Politica Online.
    La cessazione dall'incarico di Senatore Costituente non determina sostituzione obbligatoria e non annulla le proposte di modifica o di risoluzione presentate dai Senatori Costituenti cessati dall'incarico.

    Articolo 5
    dell'elezione dell'Ufficio di Presidenza

    L'ufficio di Presidenza si compone di un Presidente ed un VicePresidente eletti contestualmente e può allargarsi alla Corte Costituzionale.
    L'elezione dell'Ufficio di Presidenza ha luogo senza preventivo dibattito nel thread denominato "Sessione plenaria dell'Assemblea Costituente" per indicazione nelle prime settantadue ore di apertura del 3d da parte di ogni Deputato Costituente che intendesse farlo di un singolo altro Deputato Costituente, risultano eletti i due più votati rispettivamente il primo alla carica di Presidente ed il secondo a quella di VicePresidente allo scoccare della settantaduesima ora. In caso di parità fra due o più candidati sarà Presidente chi avrà raggiunto il suo numero di voti nel minore tempo sull'arco delle settantadue ore e vicepresidente il secondo per tempo.

    Articolo 6
    delle Commissioni e Sottocommissioni

    Possono essere formate con nomina dell'Ufficio di Presidenza della Costituente un numero non superiore a tre Commissioni della Costituente, ciascuna dotata di un Presidente eletto a maggioranza semplice dai propri membri fra di essi e incaricato di assicurare il buon andamento dei lavori disponendo dei poteri che l'Ufficio di Presidenza deciderà di concedergli per il perseguimento delle finalità di discussione, elaborazione, deliberazione parziale e provvisoria di Progetti Costituzionali o parti di essi che saranno attribuite alla Commissione dall'Ufficio di Presidenza per l'attuazione ordinata del Calendario dei lavori.
    E' possibile la formazione in seno alle Commissioni di un numero contenuto di sottocommissioni specifiche incaricate della redazione di parti specifiche e ristrette del testo Costituzionale, la dimensione, la quantità, le finalità e gli oggetti di discussione di queste sottocommissioni sono stabiliti con risoluzione adottata a maggioranza semplice dei votanti fra i membri della Commissione, la sottocommissione non può essere composta di membri estranei alla Commissione e deve essere composta per nomina del Presidente della Commissione di un numero di membri Deputati Costituenti dispari non superiore a tre e di un numero qualsiasi di Senatori, rispettando criteri esclusivamente di competenza, interesse dei singoli e merito, senza riguardo alla proporzionalità politica e con esclusivo riguardo alla specifica missione della sottocommissione (investigativa di possibili soluzioni, di redazione di un articolo, di riscrittura in buon italiano di un testo o per l'audizione di terzi autorizzati dall'Ufficio di Presidenza). Le sottocommissioni non hanno Presidente, per qualsiasi controversia sono titolari a decidere il Presidente di Commissione o l'Ufficio di Presidenza della Costituente.

    Titolo II
    Disposizioni sui lavori dell'Assemblea

    Articolo 7
    dei poteri di gestione dell'Assemblea dell'Ufficio di Presidenza

    I poteri dell'Ufficio di Presidenza sono così articolati:
    a) Il Presidente o in sua vece il VicePresidente possono richiedere ai moderatori ogni intervento necessario per il mantenimento dell'ordine nei thread della Costituente, possono richiamare all'ordine i membri, concedere prioritariamente o togliere la parola se richiesto dall'animosità del dibattito o dalla sua tendenza alla divagazione o dalla necessità di evitare eventuale ostruzionismo.
    b) Il Presidente o in sua vece il VicePresidente ricevono e danno risposta sollecita alle richieste dei membri della Costituente sull'interpretazione sommaria delle norme.
    c) E' competenza del Presidente sentito il VicePresidente la definizione del calendario dei lavori della Costituente con la fissazione di Ordini del Giorno richiesti dai singoli Deputati in modo che sia compatibile con i limiti sugli Ordini del Giorno obbligatori dettati dalla presente legge.
    d) Il Presidente o in sua vece il VicePresidente pongono (o tolgono) in discussione od in votazione a loro giudizio e nel rispetto della speditezza dei lavori dell'Assemblea e correttezza verso tutti i suoi membri tutti i punti all'Ordine del Giorno della plenaria ed attuano ognuna delle altre operazioni da compiersi -prevista o meno dalla presente legge- che sia necessaria per la funzionalità dell'Assemblea in relazione ai suoi obbiettivi.
    e) è competenza esclusiva dell'Ufficio di Presidenza l'Assegnazione dei membri alle Commissioni della Costituente secondo criteri di proporzionalità rispetto ai gruppi del congresso per i Deputati e di equità, tenendo conto delle preferenze dei singoli Deputati e Senatori.
    f) è competenza dell'Ufficio di Presidenza la valutazione di meritevolezza e conseguente autorizzazione all'intervento di terzi non facenti parte della Costituente in apposite audizioni, se richiesta da un Deputato.
    g) è competenza dell'Ufficio di Presidenza l'autorizzazione o revoca alla adozione di atti di gestione con delega generale o specifica dell'Ufficio di Presidenza della Costituente agli eventuali Presidenti di Commissione, nonchè la revisione di essi in caso di controversia.

    Articolo 8
    dei poteri interpretativi e giurisdizionali dell'Ufficio allargato di Presidenza

    L'Ufficio di Presidenza riunito insieme alla Corte Costituzionale esercita a maggioranza semplice il potere di interpretazione vincolante per tutta la Comunità di POL delle disposizioni della presente legge e di ogni conseguenza giuridica derivante da essa stessa o dal combinato disposto di essa ed altre disposizioni dell'Ordinamento per i fini propri della Costituente. L'Ufficio di Presidenza decide -secondo criteri di equità, speditezza dei lavori e rispetto dei diritti dei membri- ogni controversia su qualsiasi atto interno alla Costituente adottato dai Presidenti, sollevata dai Deputati o presentata all'attenzione dell'Ufficio allargato dallo stesso Presidente dell'Ufficio. Le decisioni dell'Ufficio in questa composizione sono insindacabili, immediatamente esecutive e possono avere valore retroattivo e costitutivo di effetti giuridici. La Presidenza dell'Ufficio allargato spetta al Presidente della Corte Costituzionale.

    Articolo 9
    delle posizioni dell'Ufficio di Presidenza

    Le questioni controverse fra i due membri della Presidenza vengono discusse pubblicamente su apposito thread e quando ambo le parti abbiano espresso la loro opinione il Presidente in caso di perdurare della controversia interna all'ufficio, sugli atti di cui ai punti a, b, c dell'articolo 7, ha l'ultima parola e decide la questione. Sugli altri atti può adeguarsi alla linea del VicePresidente o ricorrere obbligatoriamente all'allargamento dell'Ufficio perchè esso decida.
    La posizione dell'Ufficio di Presidenza una volta espressa è unitaria e stabile su ogni questione, costituisce quindi precedente di prassi e può venire successivamente mutata solo in conseguenza di errore materiale o mancata consultazione del Presidente da parte del VicePresidente sulla posizione espressa o di decisione interpretativa dell'Ufficio allargato in senso contrario.
    La decisione interna all'Ufficio allargato è sempre personale per i membri dell'Ufficio di Presidenza e non unitaria, risultando esclusivamente unitaria ma non stabile per l'intero Ufficio allargato.

    Articolo 10
    delle sanzioni per l'Ufficio di Presidenza e della sua cessazione dall'incarico

    E' facoltà della Corte Costituzionale salvo ratifica a maggioranza semplice della Costituente la rimozione del Presidente o del VicePresidente che senza credibile motivo e con intento dilatorio ostacolassero gravemente i lavori dell'Assemblea tramite l'abuso palese dei loro poteri o la deliberata astinenza dal loro esercizio.
    La sospensione amministrativa del nickname è causa di cessazione immediata dalla carica di Presidente o VicePresidente, così come le dimissioni comunicate in aula o la rimozione.
    In caso di cessazione dall'incarico di Presidente o Vicepresidente si ripete la procedura di elezione del membro mancante dell'ufficio, scadendo le settantadue ore per votare a decorrere dalla data della notizia di sospensione postata sul 3d della Costituente o da quella della comunicazione delle dimissioni.

    Articolo 11
    dei poteri dei Deputati e Senatori Costituenti

    I poteri dei membri Costituenti sono così articolati:
    a) è competenza esclusiva dei Deputati Costituenti l'espressione scritta, palese e non modificabile successivamente di un consenso o di un rifiuto su quanto posto in votazione dall'Ufficio di Presidenza. L'astensione è considerata contrarietà, salvo che si dichiari di non voler contribuire alla formazione del quorum dei votanti e si autorizzi a non conteggiare la propria presenza al momento del voto l'Ufficio di Presidenza della Costituente.
    b) è competenza esclusiva dei Deputati e dei Senatori Costituenti: la presentazione di Progetti Costituzionali articolati; la proposta di articoli aggiuntivi a Progetti esistenti; la proposizione di risoluzioni di indirizzo politico aventi forza preclusiva nei confronti di qualsiasi proposta o richiesta di intervento sul medesimo Progetto Costituzionale che ne violi il contenuto sostanziale a giudizio dell'Ufficio di Presidenza; la proposizione innovativa di modifica di articoli anche già discussi in precedenza su progetti Costituzionali esistenti se giustificata dalle necessità di coerenza del dettato degli stessi; la proposta di riorganizzazione dei testi dei Progetti Costituzionali fermo il dettato normativo in differenti configurazioni letterali (spostamento di titoli, divisione in parti, ad esempio).
    c) è competenza esclusiva dei Deputati e Senatori Costituenti la presentazione di richieste di interpretazione sommaria della legge all'Ufficio di Presidenza, di adozione di atti di competenza dell'Ufficio di Presidenza, di ricorsi all'Ufficio di Presidenza nella composizione allargata ai membri della Corte Costituzionale e di ricorsi per la sanzione di cui all'articolo 9 comma 1.

    Articolo 12
    della calendarizzazione e della struttura della Costituente, delle procedure di voto

    Ogni termine di tempo previsto dalla Calendarizzazione dei lavori della Costituente o dalla presente legge non prevede la sospensione del suo decorso per la pausa di mezzanotte o delle quattro del mattino dei server di POL, ma prevede la sospensione del decorso per qualsiasi altro tipo di interruzione attesa o inattesa del servizio nella misura del tempo che l'Amministrazione su richiesta dell'Ufficio di Presidenza della Costituente certificherà intercorso in essa.
    Entro quarantotto ore dall'entrata in vigore della presente legge è aperto ad opera del Presidente di Politica Online un thread denominato "Sessione plenaria dell'Assemblea Costituente" riservato a Deputati e Senatori.
    L'apertura di ogni altro thread necessario ai lavori della Costituente è competenza esclusiva dell'Ufficio di Presidenza.
    L'Assemblea Costituente rimane permanentemente convocata fino al suo termine così come le sue Commissioni.
    Le votazioni dell'assemblea Costituente si tengono con l'apertura del voto recante la proposta oggetto di voto su apposito thread dedicato e riservato ai soli deputati dal titolo "Votazioni dell'Assemblea Costituente" che le riassume tutte ed è obbligatoria per l'espressione del voto la citazione in esso della proposta che si intende votare e della sede in cui è stata presentata (plenaria, commissione) e dell'orario della presentazione.
    Nessun voto su alcuna proposta può tenersi prima di ventiquattro ore dal post di presentazione della versione sottoposta al voto dell'aula o prima di settantadue ore dal post di presentazione della prima versione della proposta.

    Titolo III
    Stato giuridico, mandato e obbiettivo dell'Assemblea Costituente

    Articolo 13
    garanzie di indipendenza

    L'Assemblea Costituente è organo indipendente e sovrano, non risponde del suo operato al Governo, al Congresso od alla Presidenza di Politica Online ed è esclusa con la presente legge dal potere di garanzia dell'Ordinamento Costituzionale di cui all'articolo 7 della Costituzione di POL.
    L'Assemblea Costituente è organo autonomo, nessun atto di alcun membro della Costituente nell'esercizio delle sue funzioni derivanti da questa legge potrà essere anche solamente preso in considerazione per qualsiasi tipologia di ricorso finalizzato al giudizio di fronte alla Corte Costituzionale.
    Qualsiasi ricorso inerente l'Assemblea Costituente è manifestamente inammissibile per la Corte Costituzionale.
    Qualsiasi ricorso all'Ufficio di Presidenza della Costituente presentato da altri che un Deputato o Senatore della Costituente medesima è manifestamente inammissibile per esso.
    L'unico tribunale competente a conoscere di ogni cosa che attenga a questa legge è l'Ufficio di Presidenza della Costituente allargato ai membri e con la Presidenza della Corte Costituzionale secondo il suo regolamento, opportunamente adattato dall'Ufficio stesso alle nuove esigenze.

    Articolo 14
    potere di revisione

    L'Assemblea Costituente è organo titolare del potere di legislazione Costituzionale. E' in sua facoltà alterare o sostituire l'intero Ordinamento Giuridico Costituzionale di Politica Online senza la necessità di sottoposizione al voto popolare o ad alcun genere di ratifica Congressuale o firma Presidenziale della sua deliberazione. L'Assemblea Costituente può esercitare questo potere solamente nei limiti di cui all'articolo 13 e per l'approvazione di un Progetto di Riforma, la quale preclude ogni altro lavoro. Ogni altra competenza in tema di revisione Costituzionale dell'attuale Costituzione o di questa Legge Costituzionale nei limiti della vigenza di questa legge spetta al Congresso con voto a maggioranza dei 2/3 dei componenti e firma del Presidente di Politica Online. Tutte le competenze legislative subcostituzionali, salvo quella per l'eventuale adozione a maggioranza semplice di un regolamento interno della Costituente attuativo della presente, rimangono in capo al Congresso ed al Governo.

    Articolo 15
    termine della Costituente, entrata in vigore della Costituzione e clausola di salvaguardia

    I lavori della Costituente terminano con l'approvazione o respingimento finale a maggioranza dei due terzi dei Deputati Costituenti di ogni Progetto di Costituzione fra quelli sviluppati entro il limite massimo di durata della Costituente, fissato in sei mesi dall'inizio della vigenza di questa legge.
    La pubblicazione della Costituzione sulla gazzetta ufficiale è competenza del Presidente dell'Assemblea o in sua vece del VicePresidente dell'Assemblea o di un Amministratore.
    Nel caso per cui entro il termine previsto da questa legge la Costituzione di Politica Online non venga sostituita da un Progetto di Riforma cessa retroattivamente la vigenza di questa legge a far data dal momento della sua entrata in vigore e rivive ogni disposizione da essa esplicitamente o tacitamente abrogata.

    articolo 16
    della sospensione del Governo

    Per il mandato dell'Assemblea Costituente è sospeso il Governo. Sono inefficaci gli articoli 11, 14, 18, 19, 20, 27 commi due e tre, 29, 32, 33, 34 della Costituzione. Ogni attribuzione subcostituzionale di doveri, competenze o poteri al Governo si considera riferita alla Presidenza di POL. La Corte Costituzionale può decidere secondo equità ed insindacabilmente di ogni controversia determinata dalla presente disposizione.



    Presentatori:

    On. Ronnie - Presidente Progetto Liberale
    [email protected] - Presidente Blocco Nazionale Identitario
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

  3. #3
    Liberaldemocratico
    Data Registrazione
    21 Oct 2006
    Messaggi
    4,218
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    le direttive che l'On ronnie ha postato sono totalmente concordate con me. è apprezzabile l'impegno di ronnie che si è prodigato da ottimo giurista qual'è a prevenire black-out in commissione. qualora però si troveranno altre beghe giuridiche sarò il primo a sollevare la questione alla Giunta del Regolamento.

    On.centro-laico
    Presidente del Congresso

  4. #4
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,167
    Mentioned
    134 Post(s)
    Tagged
    48 Thread(s)

    Predefinito

    La riunione ha carattere legislativo, dispongo che la discussione durerà 48 ore in considerazione del singolo ordine del giorno di dimensioni pur corpose che abbiamo da commentare.

    Alle 00.07 ora italiana si aprirà la seduta che proseguirà fino alle 00.07 di dopodomani

    prego di astenersi dal postare sul 3d per due ore e di spostare i post di chi postasse
    , in considerazione della inopportunità di chiuderlo per la possibile assenza di moderatori a riaprirlo fra due ore

    Questo post è stato richiesto, quindi non va spostato:

    le direttive che l'On ronnie ha postato sono totalmente concordate con me. è apprezzabile l'impegno di ronnie che si è prodigato da ottimo giurista qual'è a prevenire black-out in commissione. qualora però si troveranno altre beghe giuridiche sarò il primo a sollevare la questione alla Giunta del Regolamento.

    On.centro-laico
    Presidente del Congresso
    Grazie mille Congressista Presidente, per la conferma pubblica e per il complimento gentile. Era comunque mio dovere, spero che sia d'aiuto per gli altri presidenti di commissione comunque il lavoro di "attacco" della scoscesa parete normativa che regola le commissioni.

    Adesso invio i pvt ai commissari
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

  5. #5
    Becero Reazionario
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Königreich beider Sizilien
    Messaggi
    18,031
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    salve, sono le 00.08 al mio pc

  6. #6
    Classical Liberal
    Data Registrazione
    26 Jan 2004
    Località
    GEORGE: Ringraziate zio Silvio, vi rimanda a casa e ve la detassa pure
    Messaggi
    21,674
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Vorrei fare 2 appunti (per ora) alla proposta del Presidente Ronnie.

    1) L'amministrazione ha fatto presente che le sedute del congresso non possono iniziare prima di un lasso di tempo ragionevole dalla convocazione (non è fiscale ma diciamo che un tempo ragionevole ci vuole, direi 24 ore). Visto che le commissioni si trovano in una situazione analoga suggerisco la stessa procedura in commissione.

    2) Con la soluzione della divisione per fasi ci troveremmo a dover votare in 24 ore che ritengo un tempo troppo ristretto. Ci vogliono almeno 48 ore. Io sono d'accordo sul fatto che le commissioni e la giunta debbano avere una certa elasticità nei tempi ma non si può scendere sotto un certo livello. Se in una commissione non si vuole arrivare a dare 72 ore di tempo si può scendere a 48 ore ma 24 sono poche.

    Faccio un ulteriore appunto sulla seduta.

    Dobbiamo interrogarci sulla validità di questa seduta visto che il testo non è ancora stato assegnato a questa commissione.

  7. #7
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,167
    Mentioned
    134 Post(s)
    Tagged
    48 Thread(s)

    Predefinito

    intanto ho valutato alcune questioni emerse in relazione alla presidenza del congresso annuncio dunque che:

    1) l'odg della seduta è annullato
    2) l'odg della seduta sarà trattato nella prossima, che convocherò 120 minuti dopo l'approvazione in ufficio di presidenza delle decisioni necessarie per poterlo trattare
    3) la seduta muta natura e sarà consultiva interna e rimarrà aperta finchè non ci sarà da fare la seduta legislativa

    in altre parole discuteremo un po' di queste regole tutti insieme, che mi pare sia anche quello che l'On. Liberal_ indirettamente propone con il suo intervento

    non ci sarà alcuna votazione alla fine, trattandosi di una mera discussione fra me come e voi sulle regole
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

  8. #8
    Liberaldemocratico
    Data Registrazione
    21 Oct 2006
    Messaggi
    4,218
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    perfetto. ritengo che i 2 vice si faranno vedere domani quindi il termine di 24 ore dell'admin sarebbe cmq rispettato. auspico che la commissione trovi un regolamento comune preciso e chiaro; mi auguro che le altre commissioni facciano lo stesso.

    centro-laico
    Presidente del congresso

  9. #9
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,167
    Mentioned
    134 Post(s)
    Tagged
    48 Thread(s)

    Predefinito

    A proposito di quel che diceva l'On. Liberal_
    Citazione Originariamente Scritto da LIBERAL_ Visualizza Messaggio
    Vorrei fare 2 appunti (per ora) alla proposta del Presidente Ronnie.
    Intanto un chiarimento, non è una "proposta", è una "misura" sia pure provvisoria che sarà valida fino a ulteriori decisioni mie o della giunta o del presidente se riterrò di seguire le sue indicazioni ma comunque per ora quelle sono le regole che stiamo usando.
    1) L'amministrazione ha fatto presente che le sedute del congresso non possono iniziare prima di un lasso di tempo ragionevole dalla convocazione (non è fiscale ma diciamo che un tempo ragionevole ci vuole, direi 24 ore). Visto che le commissioni si trovano in una situazione analoga suggerisco la stessa procedura in commissione.
    in ogni caso la legge non mi impone termini e l'amministrazione dovrà dichiarare, cosa che ancora non ha fatto, che intende imporre questo termine perchè esso abbia vigore in quanto suo provvedimento o esso non ci sarà, perchè il mio convincimento come presidente è differente e così le misure che ho adottato. Ovviamente ho segnalato la questione così come le mie opinioni alla Amministrazione, la quale deciderà quel che crede.

    Comunque non condivido e nego che si tratti di una situazione analoga, porto alla sua attenzione onorevole i seguenti dati:

    La commissione è differente dal Congresso
    • non è "definitiva" come sede ma solamente preliminare, c'è sempre un secondo passaggio con ordinaria seduta nel congresso vero e proprio in cui le stesse persone dei commissari un preavviso ce lo avranno prima che si voti effettivamente
    • l'assenza in commissione non comporta decadenza dopo 4 assenze come è per il congresso ma assolutamente niente
    • è una sede ausiliaria e subordinata e i commissari sono nove, non venticinque, quindi se non si occupano di sapere quando c'è da fare seduta è anche più tollerabile che non partecipino, visto che comunque i loro diritti di congressisti li possono esercitare anche nel congresso pochi giorni dopo
    per queste motivazioni riterrei burocratico e inutile un termine di 24 ore di preavviso e ho ritenuto opportuni 120 minuti, giusto per lasciare il tempo di finire quel che si sta facendo prima di intervenire
    2) Con la soluzione della divisione per fasi ci troveremmo a dover votare in 24 ore che ritengo un tempo troppo ristretto. Ci vogliono almeno 48 ore. Io sono d'accordo sul fatto che le commissioni e la giunta debbano avere una certa elasticità nei tempi ma non si può scendere sotto un certo livello. Se in una commissione non si vuole arrivare a dare 72 ore di tempo si può scendere a 48 ore ma 24 sono poche.
    questo è un punto interessante: ritengo assolutamente irrinunciabile l'introduzione di un sistema di emendamento "raffinato" che renda utile a qualcosa il lavorare in commissione e non solo direttamente in congresso ma questo ovviamente comporta un sistema di voto particolare che non è tanto complesso, anzi in verità "lo appare più di quanto lo sia", ma richiede comunque un po' di tempo.. a mio avviso potrebbero farsi 48 ore per la prima fase e 24 per la seconda, considerando che la prima fase ha sempre più cose da votare e quindi più scelte da compiere e che la seconda è subitanea dopo la prima e quindi non occorre che abbia un "tempo di assestamento", tutti sanno che si vota se hanno votato un'ora prima altre cose e c'è una seconda fase... Faccio presente che io avevo proposto 72 ore, ma il Presidente centro-laico ha ritenuto di condividere il tutto chiedendo però che fossero 48 per mantenere breve l'arco dei lavori, se lei onorevole liberal_ coagula un sostegno sufficiente (= molti gruppi) magari sulle 72 ore divise per 48 e 24 in caso di doppia fase e le 48 in singola fase vedrò di considerare di modificare la disposizione in questione, in ogni caso escludo fin d'ora alcun mutamento "non migliorativo" ed invece teso al regresso sul sistema delle due fasi il quale arricchisce il parlamento di una dialettica sugli emendamenti (ossia i subemendamenti) che esiste in qualsiasi parlamento del mondo costituendo uno strumento in primo luogo a favore delle "minoranze competenti" interessate a miglioramenti più che a stravolgimenti dei testi e che su POL è stata negata troppe volte da un sistema fondamentalmente "sbagliato" (perchè copiato su molto tranne che su questo dalla camera italiana) pur se adottato "per semplificare". Quell'esigenza di semplificazione infatti ha senso nel congresso, non in una commissione, che ha il compito di fare un lavoro specifico e più tecnico.
    Faccio un ulteriore appunto sulla seduta.

    Dobbiamo interrogarci sulla validità di questa seduta visto che il testo non è ancora stato assegnato a questa commissione.
    La ringrazio per l'osservazione, alla quale ho dato una risposta nei fatti.. comunque nessun dubbio sulla validità, ho tempestivamente mutato la seduta legislativa in una discussione e la questione intorno a quell'odg intorno all'esclusiva validità del quale (e non della convocazione) verteva polemica l'ho stralciata rinviandolo alla prossima appena sarà chiaro il quadro
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

  10. #10
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,167
    Mentioned
    134 Post(s)
    Tagged
    48 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Centro-Laico Visualizza Messaggio
    perfetto. ritengo che i 2 vice si faranno vedere domani quindi il termine di 24 ore dell'admin sarebbe cmq rispettato. auspico che la commissione trovi un regolamento comune preciso e chiaro; mi auguro che le altre commissioni facciano lo stesso.

    centro-laico
    Presidente del congresso
    Presidente preciso ulteriormente: l'amministrazione ha posto un termine per il congresso, in assenza di un suo intervento -quindi- nuovo e specifico non considererò valido quel termine per questa commissione sulla base delle differenze che ho indicato. Reputo che prima del chiarimento dell'admin sul fatto che le formalità rituali e pesanti non previste dalla legge nè per il congresso nè per la commissione ma imposte dall'admin al congresso non vadano applicate a questa commissione.
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. V Seduta Commissione Affari Costituzionali
    Di FalcoConservatore nel forum Archivio della Comunità di Pol
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 10-11-12, 14:36
  2. IV Seduta Commissione Affari Costituzionali
    Di FalcoConservatore nel forum Archivio della Comunità di Pol
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 31-10-12, 22:27
  3. III Seduta Commissione Affari Costituzionali
    Di FalcoConservatore nel forum Archivio della Comunità di Pol
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 23-10-12, 14:25
  4. + Commissione Affari Costituzionali - III seduta +
    Di Ronnie nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 20-04-08, 18:20
  5. + Commissione Affari Costituzionali - II Seduta +
    Di Ronnie nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 68
    Ultimo Messaggio: 29-03-08, 16:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226