User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22
  1. #1
    Osservatore del teatrino
    Data Registrazione
    28 May 2009
    Messaggi
    14,089
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Largo... arrivano i libbbbberisti...

    Professioni, la svolta di Alfano
    «Tornano le tariffe, ma eque»
    Il ministro invita gli Ordini: basta trattamenti punitivi della Bersani

    Ordini - La riforma

    Professioni, la svolta di Alfano
    «Tornano le tariffe, ma eque»

    Il ministro invita gli Ordini: basta trattamenti punitivi della Bersani

    ROMA — «L’abolizione delle tariffe minime, senza dare alcun beneficio ai cittadini, ha tutelato i più forti. Ed in generale ha danneggiato i professionisti italiani». Il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, torna su uno degli argomenti che più sta a cuore al mondo delle professioni, dai commercialisti agli architetti, dai notai agli avvocati. Le tariffe minime erano state abolite da Pierluigi Bersani quando era ministro dello Sviluppo economico nell’ultimo governo Prodi. Un intervento deciso con le cosiddette lenzuolate, come lo stesso Bersani aveva ribattezzato i suoi interventi di liberalizzazione che avevano riguardato anche altri settori, come le assicurazioni e le banche.

    Perché proprio adesso si torna a parlare di tariffe minime? Il ministro Alfano ha convocato per la prossima settimana gli stati generali delle professioni. Il 15 aprile i rappresentanti di 24 ordini si riuniranno proprio nel palazzo del ministero, in via Arenula a Roma. Dalle dieci del mattino e per tutta la giornata discuteranno dei problemi che la loro categoria sta affrontando. E, soprattutto, chiederanno al governo di intervenire per risolverli. Al primo posto dell’agenda c’è proprio la questione delle tariffe minime, che dopo il decreto Bersani sono stata sostituite dalla possibilità per il cliente di negoziare la parcella. Cosa succederà? Tornerà una soglia al di sotto della quale non sarà più possibile scendere? «Quello che bisogna garantire — dice Alfano — sono prestazioni efficaci e tariffe che siano semplici, comprensibili, eque e trasparenti. Sul come raggiungere questo obiettivo avremo modo di discutere. Ma lo faremo con regole moderne, al passo con la globalizzazione dei mercati». Si comincia, quindi, con un esame dei problemi sul tavolo: «Ascolterò le voci di tutti gli ordini—dice ancora il ministro della Giustizia—e dopo un’attenta analisi proporremo delle riforme che siano in grado di tenere insieme la dignità ed il prestigio delle professioni insieme agli interessi del singolo cittadino. Come già abbiamo fatto per l’avvocatura».

    Nel dettaglio è forse ancora troppo presto per capire quali saranno le riforme che il governo varerà nei prossimi mesi. Ma il minimo comune denominatore è chiaro già adesso: «Il nostro scopo —annuncia il ministro Alfano— è un riordino della legislazione che elimini il tratto punitivo impresso da Bersani, durante il governo Prodi, nei confronti dei professionisti italiani». Tratto punitivo, sottolinea Alfano che la prossima settimana aprirà i lavori degli stati generali. È quindi arrivato, per il governo, il momento di fare marcia indietro sulle lenzuolate di Bersani, che nel frattempo è pure diventato segretario del Pd? «Con il finto intendimento di proteggere i cittadini— dice il ministro della Giustizia— le lenzuolate hanno penalizzato i professionisti italiani. E questo è un mondo che va rispettato, non punito. Perché è composto da oltre un milione di lavoratori che contribuiscono in modo decisivo a costruire la ricchezza del Paese». Proprio contro le misure volute da Bersani, i professionisti erano scesi in piazza a Roma il 12 ottobre del 2006. Un lungo corteo che — con la colonna sonora della banda di Mondragone, arruolata dall’ordine degli avvocati di Santa Maria Capua Vetere — aveva portato fino a piazza Venezia la protesta di un mondo di solito misurato e composto. Una rabbia che il Popolo delle libertà ha deciso di intercettare fin dalla campagna elettorale che due anni fa ha portato Silvio Berlusconi a Palazzo Chigi. Solo pochi giorni fa, sempre a proposito delle professioni, era stato lo stesso Alfano ad annunciare «l’intenzione di togliere tutte quelle regole che non servono ma creano solo ostacoli alla libertà e alla crescita dei cittadini» perché la «democrazia non è una serie di divieti e di obblighi tra i quali fare slalom».

    Sul tavolo degli stati generali, infatti, non ci sarà soltanto la questione delle tariffe minime. Ma anche il recepimento della cosiddetta direttiva Zappalà, la normativa di Bruxelles sul riconoscimento delle professioni nel territorio dell’Unione europea. «Ci giungono echi di un recepimento distorto—dice Alfano—che ne ha alterato i connotati e le intenzioni originarie ». Anche di questo si parlerà la prossima settimana durante l’incontro al ministero della Giustizia. E anche su questo sembra più che probabile un nuovo intervento del governo.

    Lorenzo Salvia
    06 aprile 2010



    Professioni, la svolta di Alfano «Tornano le tariffe, ma eque» - Corriere della Sera
    X

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    100% Radicale
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    3,866
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Largo... arrivano i libbbbberisti...

    alfano il libberista ostridicolo:

  3. #3
    Radicale!
    Data Registrazione
    13 Mar 2010
    Messaggi
    80
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Largo... arrivano i libbbbberisti...

    Bravo Alfano!

  4. #4
    Osservatore del teatrino
    Data Registrazione
    28 May 2009
    Messaggi
    14,089
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Largo... arrivano i libbbbberisti...

    Citazione Originariamente Scritto da gianmarcobondi Visualizza Messaggio
    Bravo Alfano!
    sei comunista come lui? :mmm:
    X

  5. #5
    ********** ***** Radicali
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    http://www.radicali.it/
    Messaggi
    5,427
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Largo... arrivano i libbbbberisti...

    Citazione Originariamente Scritto da gianmarcobondi Visualizza Messaggio
    Bravo Alfano!
    Citazione Originariamente Scritto da alexeievic Visualizza Messaggio
    sei comunista come lui? :mmm:
    Per la prima volta non sono d'accordo col nostro nuovo amico e compagno radicale Gianmarco, ma quoto Alex hefico:

  6. #6
    repubblicano perciò di Sx
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    dove il dubbio è impossibile la certezza è sempre eguale
    Messaggi
    12,169
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Largo... arrivano i libbbbberisti...

    credo che l'abolizione delle tariffe minim non sia solo, e non tanto, un problema di liberismo , ma altresì di lotta al privilegio cosa che non necessariamente coincide con il liberismo stesso.
    Ma cosa volete nella sola Roma abbiamo più avvocati che in Francia, vengono fatti ricorsi, da avvocati d'ufficio, anche per pochi euro eventualmente da rimborsare da parte di persona introvabile. Se le professioni non tornano ad essere compiutamente corporazioni, addio privilegi .
    "E' decretato che ogni uomo il quale s'accosta alla setta dei moderati debba smarrire a un tratto senso morale e dignità di coscienza?" G. Mazzini

    http://www.novefebbraio.it/

  7. #7
    Radicale!
    Data Registrazione
    13 Mar 2010
    Messaggi
    80
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Largo... arrivano i libbbbberisti...

    Eliminare le tariffe minime taglia le gambe ai nuovi avvocati, non aiuta concretamente il singolo cittadino e anzi riduce la qualita del servizio. Se si vuole regolamentare l' accesso all' albo forense questo non e affatto il sistema.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    3,164
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Largo... arrivano i libbbbberisti...

    Citazione Originariamente Scritto da gianmarcobondi Visualizza Messaggio
    Eliminare le tariffe minime taglia le gambe ai nuovi avvocati, non aiuta concretamente il singolo cittadino e anzi riduce la qualita del servizio. Se si vuole regolamentare l' accesso all' albo forense questo non e affatto il sistema.
    sostenggo invece che l'eliminazione delle tariffe minime aiuterebbe assai i nuovi (ad esempio) avvocati, se io mi trovo davanti uno appena entrato nell'albo sono molto più in difficoltà a dargli tutti quei soldi (la tariffa minima) e magari preferisco rivolgermi ad uno che magari mi fa lo stesso prezzo ma ha più esperienza.
    con l'abolizione di questo scoglio invece, io potrei rivolgermi ad un avvocato anche giovane che potrebbe mettere le tariffe più basse e mi invoglierebbe ad andare da lui.
    è semplicementa la legge del mercato e non capisco perchè alcune categorie dovrebbero essere esentate...
    il governo si conferma di Cumpà ignoranti
    Il socialismo mi fa schifo

  9. #9
    Radicale!
    Data Registrazione
    13 Mar 2010
    Messaggi
    80
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Largo... arrivano i libbbbberisti...

    Citazione Originariamente Scritto da Buccia Visualizza Messaggio
    sostenggo invece che l'eliminazione delle tariffe minime aiuterebbe assai i nuovi (ad esempio) avvocati, se io mi trovo davanti uno appena entrato nell'albo sono molto più in difficoltà a dargli tutti quei soldi (la tariffa minima) e magari preferisco rivolgermi ad uno che magari mi fa lo stesso prezzo ma ha più esperienza.
    con l'abolizione di questo scoglio invece, io potrei rivolgermi ad un avvocato anche giovane che potrebbe mettere le tariffe più basse e mi invoglierebbe ad andare da lui.
    è semplicementa la legge del mercato e non capisco perchè alcune categorie dovrebbero essere esentate...
    il governo si conferma di Cumpà ignoranti
    Non e cosi semplice...Prendiamo in esame la possibilita che un avvocato decida di concentrarsi su tariffe bassissime, bene, allora dovra aumentare la mole di lavoro e perdere di vista il singolo, rendendo una questione come l' incarcerazione o la multa un affare da libero mercato e, conseguentemente, offrendo un "prodotto" non all' altezza. Poi il sistema di avvocati di ufficio c e gia e funziona.


    Articolo 36 (della Costituzione)

    Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa.

    La durata massima della giornata lavorativa è stabilita dalla legge.

    Il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi.

  10. #10
    repubblicano perciò di Sx
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    dove il dubbio è impossibile la certezza è sempre eguale
    Messaggi
    12,169
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Largo... arrivano i libbbbberisti...

    Citazione Originariamente Scritto da gianmarcobondi Visualizza Messaggio
    Non e cosi semplice...Prendiamo in esame la possibilita che un avvocato decida di concentrarsi su tariffe bassissime, bene, allora dovra aumentare la mole di lavoro e perdere di vista il singolo, rendendo una questione come l' incarcerazione o la multa un affare da libero mercato e, conseguentemente, offrendo un "prodotto" non all' altezza. Poi il sistema di avvocati di ufficio c e gia e funziona.


    Articolo 36 (della Costituzione)

    Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa.

    La durata massima della giornata lavorativa è stabilita dalla legge.

    Il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi.
    quindi non può essere il mercato a stabilire il rapporto tra valore della prestazione e retribuzione; ma se è vero questo, e non ho difficoltà ad accettarlo visto che non sono liberista, allora lo stato ha anche il diritto di intervenire per modificare anche altri aspetti del rapporto tra avvocato e cliente ( e l'intervento dello stato non può che essere dalla parte del più debole). Ma poi, in concreto, quali sono le effettive possibilità di lavoro per un giovine avvocato senza santi in paradiso e studi familiari su questa terra di aprire un suo studio se non facendo concorrenza anche sul piano del prezzo ( anche perchè gran parte della sua attività iniziale ha aspetti di routine) ? Ed alla fine anche il giovine avvocato finirà col farsi difensore del sistema corporativo degli ordini professionali, non appena avrà superato la fase più difficile e questo all'insegna del "come ho dovuto sudare a causa di questo sistema lo facciano anche gli altri." I sistemi tribali finiscono col perpetuarsi a causa della tendenza a trasformarsi da vittime d un sistema a sfruttatori dello stesso.
    Quanto al problema del rapporto tra garanzie costituzionali ( salute , ferie, orario ecc. ) è di estremo interesse e credo implichi un diritto dello stato ad intervenire anche contro l'autosfruttamento ( molti professioniste hanno certamente la possibilità materiale di fare ferie e riposo settimanalema preferiscono non farlo) e questo impedimento dell'autostruttamente sarebbe la strada per creare spazi anche ai più giovini; e per fare questo non servono gli ordini professionali. E tale problema, altrimenti, diventa un mero pretesto quando si parla di togliere le tariffe minime
    Si pensi ai medici condotti che , per molti aspetti, sono assimilabili ai lavoratori dipendenti ma il cui ordine ben si guarda dal sollevare il tema delle ferie con csostituzione a carico dell s tato in cambio di minor compenso ( o minori aumenti monetari ) da parte dello stato stesso
    Ultima modifica di edera rossa; 08-04-10 alle 17:07
    "E' decretato che ogni uomo il quale s'accosta alla setta dei moderati debba smarrire a un tratto senso morale e dignità di coscienza?" G. Mazzini

    http://www.novefebbraio.it/

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. ha preso il largo...
    Di turbociclo nel forum Politica Estera
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-10-09, 18:01
  2. Fateme Largo…
    Di Secondo Premio nel forum Destra Radicale
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 16-06-06, 21:44
  3. Largo ai giovani
    Di czc81 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-06-06, 12:56
  4. Largo ai giovani!!
    Di VIVIBILITY nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-11-05, 19:39
  5. ci arrivano in ritardo, ma a volte ci arrivano.........
    Di benny3 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-06-05, 23:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226