francamente non capisco perche' molti stiano a farsi le pippe a vicende (scusate il francesismo) .

da un lato si sostiene che le riforme le si approva in congresso coi voti del congressisti e le premesse di questa legislatura erano appunto quelle di vedere un congresso rivalutato nel dialogo politico rispetto a quando successo fino a pochi mesi fa.

dall'altro si dice che il governo tramite il ministero delle riforme ha il diritto di presentare le proprie idee tramite un proprio testo circa questo complesso delle riforme.

il tutto mischiato tramite l'ambiguo ruolo delle commissioni, creato da una mente politica abbastanza perversa come il portavoce dell'attuale presidente.

sapete cosa vi dico? che non me ne frega di questa discussione.. e si' adesso faccio il fascio ..

in aula partecipero' ai lavori e votero' per la migliore riforma.

da liberale invece dico che mi fa pure piacere che vi siano testi alternativi per la riforme... viva la competizione... votero' per il migliore dei due magari con la speranza che la competizione porti a una convergenza di molte forze politiche attraverso una sintesi dei vari testi.

insomma meno pippe e presentateli tutti assieme questi testi delle riforme.. prima si inizia a discuterne comparandoli meglio e'

saluti