User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    19 Feb 2008
    Messaggi
    31
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Un aiuto disperato riguardante la morte di mia madre

    Salve, sono un 30enne di Roma che dalla scorsa settimana ha perso la propria madre per un insufficienza renale a seguito di un arresto cardiaco. La mia coscienza è ancora sconvolta per alcuni avvenimenti drammatici che si sono svolti durante il tempo di malattia di mia madre. Mia madre è stata ricoverata al ''Fatebenefratelli'' di Roma una settimana prima dell'accaduto con edema polmonare ed è entrata in arresto cardiaco la sera dopo il ricovero. Portata in rianimazione, inizialmente i medici avevano esculo danni celebrali permanenti e le speranze di vita erano abbastanza cospicue. Nei giorni seguenti gli si arrestarono i reni e non fu sottoposta a dialisi, ma, miracolosamente i reni si riattivarono da soli l'indomani. Nei giorni successivi esami neurologici e una TAC, davano una risposta negativa e mostravano secondo gli stessi medici danni al cervello per il 90%(?). Nei giorni seguenti i suoi reni riiniziarono a bloccarsi e i suoi fratelli cercarono di prendere decisioni (firmare una non-dialisi) senza il mio consenso. Tirato in causa chiesi prima di tutto notizie relative alla faccenda ad una sua sorella che lavora come ostetrica nella stessa struttura che sembrò confermarmi i dati drammatici circa i danni celebrali. Il suo fratello più grande fece verso il sottoscritto pressioni psicologiche verso il non ricorso a dialisi e la stessa sua sorella probabilmente in accordo con i medici sembrò nettamente contraria a questa soluzione. Chiuso tra incudine e martello cercai una soluzione disperata e scongiurai i medici di apportare la massima attenzione all'eventualità dialisi, ricevendo quasi sempre risposte negative, la maggior parte di esse con i suoi fratelli presenti. Dalla seconda volta in cui gli si ribloccarono i reni lasciai passare un giorno come previsto dai medici e restai la notte nella struttura per seguire gli avvenimenti. La mattina seguente i medici notarono che i reni erano ancora bloccati, il medico donna della prima mattinata mi disse che avrebbero fatto esami nefrologici per determinare se era possibile effettuare dialisi o meno. In seconda mattinata un medico chiamò dentro suo fratello, me e sua sorella e ci disse che la dialisi la avrebbe portata a emorragie mortali causa scoauguli troppo persistenti. Suo fratello minacciò la mia persona in quel momento visto che spingevo ancora per salvare la vita di mia madre e le ore passarono inesorabili. Assolutamente deciso rientrai nella struttura e parlai insieme ad un altra sua sorella con un altro medico donna che confermò il fatto che la dialisi in quel momento era impossibile. La sera me ne tornai sconsolato a casa e dormii tutta la mattina perché troppo esausto della notte prima L' indomani arrivato in ospedale mi diedero la notizia della morte di mia madre due minuti prima che fossi giunto nella struttura; addolorato per la morte di una donna debole e troppo buona chiedo chiarezza e un aiuto disperato perché chi si sia preso responsabilita illegalmente paghi e resti in prigione per il resto dei suoi giorni. Un caro saluto
    MANRICO BIANCHI, Roma.

    manrico.bianchi@yahoo.it

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Nov 2006
    Località
    Difendi, Conserva, Prega!
    Messaggi
    15,330
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Purtroppo non ho conoscenze legali, ma mi informerò. Intanto ti porgo le mie condiglianze: la perdita della madre è sempre un dolore immenso e non paragonabile ad altri. In una società come questa - dove la vita non è vista come sacra - è stupendo vedere ancora chi si batte per difenderla, senza mettersi problemi di come essa sia. Purchè sia.

    Buona giornata, Daniele.

  3. #3
    oro e porpora
    Data Registrazione
    15 Dec 2006
    Messaggi
    5,473
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sentite condoglianze.

  4. #4
    MMDCCLXII Ab urbe condita
    Data Registrazione
    28 Feb 2006
    Località
    Bruto dormi?
    Messaggi
    1,874
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Scusa, innanzitutto condoglianze. Ti chiedo un po' di chiarezza perchè non è che si capisce granchè del decorso:

    allora, tua madre è stata ricoverata per un edema polmonare, è stata trattata la fase acuta e riverata in una terapia intensiva o sub-intensiva. Giusto?

    Quindi, nel decorso pre mortem è subentrata un'insufficienza renale (anuria, non produceva pipì per intenderci?). Primo o dopo è andata in coma? Perchè parli di deficit neurologici?

    Pietro
    (Infermiere)

  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    29 Jul 2006
    Località
    nel cuore dell'antica tradizione d'oriente
    Messaggi
    1,109
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Pietro966 Visualizza Messaggio
    Scusa, innanzitutto condoglianze. Ti chiedo un po' di chiarezza perchè non è che si capisce granchè del decorso:

    allora, tua madre è stata ricoverata per un edema polmonare, è stata trattata la fase acuta e riverata in una terapia intensiva o sub-intensiva. Giusto?

    Quindi, nel decorso pre mortem è subentrata un'insufficienza renale (anuria, non produceva pipì per intenderci?). Primo o dopo è andata in coma? Perchè parli di deficit neurologici?

    Pietro
    (Infermiere)
    Scusate tutti se rispondo solo ora ma questa situazione ha rischiato di rovinarmi seriamente la vita. Pensare che solo ora ricevo la cartella clinica della mia povera madre. Mia madre è stata ricoverata con codice giallo in reparto di medicina e intubata con ossigeno, il giorno dopo è andata in arresto cardiocircolatorio, il coma è pervenuto (penso epatico o comunque forte encefalopatia epatica) subito dopo il massaggio cardiaco e conseguente ripresa delle funzionalità cardiache. Nei giorni successivi c'è stata appunto anuria e i medici hanno consultato esclusivamente i suoi fratelli che hanno fatto pressione psicologica su di me e hanno fatto il cattivo gioco delle parti per optare per la non-emodialisi. Che altro aggiungere? La cartella clinica che ho avuto 2 giorni fa parla appunto di ''accordo con i parenti'' per aspettare riguardo la emodialisi. A 3 mesi dalla morte di mia madre quest'ospedale mi fornisce cartella clinica solo oggi e io ho bisogno ancora di un disperatissimo aiuto. Un grazie di cuore.

    Ps: sono sauzer
    PpS: se non dovessi vedere questo messaggio ti mando un pm, con grazie enorme, ciao.

  6. #6
    MMDCCLXII Ab urbe condita
    Data Registrazione
    28 Feb 2006
    Località
    Bruto dormi?
    Messaggi
    1,874
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da shuren Visualizza Messaggio
    Scusate tutti se rispondo solo ora ma questa situazione ha rischiato di rovinarmi seriamente la vita. Pensare che solo ora ricevo la cartella clinica della mia povera madre. Mia madre è stata ricoverata con codice giallo in reparto di medicina e intubata con ossigeno, il giorno dopo è andata in arresto cardiocircolatorio, il coma è pervenuto (penso epatico o comunque forte encefalopatia epatica) subito dopo il massaggio cardiaco e conseguente ripresa delle funzionalità cardiache. Nei giorni successivi c'è stata appunto anuria e i medici hanno consultato esclusivamente i suoi fratelli che hanno fatto pressione psicologica su di me e hanno fatto il cattivo gioco delle parti per optare per la non-emodialisi. Che altro aggiungere? La cartella clinica che ho avuto 2 giorni fa parla appunto di ''accordo con i parenti'' per aspettare riguardo la emodialisi. A 3 mesi dalla morte di mia madre quest'ospedale mi fornisce cartella clinica solo oggi e io ho bisogno ancora di un disperatissimo aiuto. Un grazie di cuore.

    Ps: sono sauzer
    PpS: se non dovessi vedere questo messaggio ti mando un pm, con grazie enorme, ciao.

    Allora, io penso (ripeto, io faccio l'infermiere non il medico, quindi prendila con le dovute cautele):

    1. che se il coma è intervenuto dopo un arresto cardio-circolatorio sia dovuto al fatto che il circolo è rimasto fermo per troppo tempo (prima del ripristino) quindi è relativo ad un danno neurologico dovuto alla mancata ossigenazione del cervello in quella fase.
    2. l'anuria sia semplicemnte uno dei sintomi che precedono la morte del paziente, quindi la dialisi sarebbe stata, in effetti, inutile.

    Pietro

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 26-07-18, 19:49
  2. Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 08-04-13, 15:58
  3. Qualcuno ha già aperto un 3d riguardante...
    Di LIBERAL_ nel forum Fondoscala
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 27-04-08, 18:47
  4. disperato aiuto...
    Di concorde nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 27-02-05, 18:05

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226