User Tag List

Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 59
  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    28 Nov 2011
    Messaggi
    704
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Nessun Edificio in Milano può essere più alto della MADONNINA !!!!

    La guglia maggiore [modifica] tratto da wikipedia enciclopedia

    Nel XVIII secolo il duomo era ancora quasi privo di guglie e in continuo stato di lavorazioni riprese, interrotte e mai completate. L'arcivescovo Giuseppe Pozzobonelli decise di fare innalzare la guglia maggiore. L'opera, che era teoricamente in discussione da molti anni, venne progettata (1765) e poi realizzata (1769) dall'architetto Francesco Croce e raggiunse la vertiginosa altezza di 108,50 metri.
    Sulla cima della guglia, secondo un piano che risale probabilmente alle origini stesse del Duomo, venne posta una statua dell'Assunta (alta 4,16 metri[2]) con lo sguardo e le braccia tese verso il cielo ad implorare la benedizione di Dio verso la città. La statua venne realizzata dallo scultore Giuseppe Perego e dall'orafo Giuseppe Bini e fu inaugurata il 30 dicembre 1774.

    L'altezza [modifica]

    La tradizione vuole che nessun edificio in Milano possa essere più alto della Madonnina.
    Una legge prima non scritta, poi resa ufficiale negli anni '30, lo impedì per la torre del Parco Sempione (108 metri) di Giò Ponti e per la Torre Velasca (106 m). In tutti i casi il progetto si fermò prima dei fatidici 108,5 m per rispetto della Madonnina.
    Sentimenti religiosi celano principalmente problemi strutturali: pochi metri sotto la superficie della città c'è una falda freatica. Questa esercita una forte pressione sugli strati rocciosi del sottosuolo. L'aumento della popolazione nell'ultimo secolo e il conseguente aumento dell'estrazione dell'acqua ha abbassato la linea della falda, aumentando vertiginosamente la fragilità del sottosuolo. Ergo, una costruzione più alta, e quindi più pesante, del Duomo, potrebbe non essere sopportata dal terreno e rovinare su se stessa.
    Il Pirellone, così i milanesi chiamano il grattacielo della Pirelli, dove attualmente ha sede la Regione Lombardia, è più alto della Madonnina: conta 127m.
    Sul suo tetto il sentimento religioso ha fatto costruire un'altra Madonnina in oro, copia della sorella che sovrasta i marmi di Candoglia. Cosicché è proprio vero: nessun edificio a Milano può essere più alto della Madonnina.


    La Madonnina sul DUOMO ordinata e Commissionata dalla
    Grande Imperatrice MARIA TERESA
    d'Austria posata il 30.12.1774.....
    La Tradizione Vuole che nessun altro
    Edificio di Milano sia piu' alto della
    MADONNINA

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Lombardei mein Vaterland
    Data Registrazione
    30 Jul 2007
    Località
    Brèsa
    Messaggi
    1,421
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da terry-volpe Visualizza Messaggio
    La Madonnina sul DUOMO ordinata e Commissionata dalla
    Grande Imperatrice MARIA TERESA
    d'Austria posata il 30.12.1774.....
    La Tradizione Vuole che nessun altro
    Edificio di Milano sia piu' alto della
    MADONNINA
    Nessun problema, vorrà dre che la giunta cementificatori-progressisti Moratti costruirà "per il bene dei milanesi" qualche bel grattacielo di 150 m. Siamo nel 2008, la "civiltà" va avanti

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    28 Nov 2011
    Messaggi
    704
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    non si annienta la cultura dei lombardi per un misero grattacielo

    Citazione Originariamente Scritto da el Doge 91 Visualizza Messaggio
    Nessun problema, vorrà dre che la giunta cementificatori-progressisti Moratti costruirà "per il bene dei milanesi" qualche bel grattacielo di 150 m. Siamo nel 2008, la "civiltà" va avanti
    Ma che non pensino di annientare la storia, la cultura e la gente che vive
    in questa terra. dove i nostri genitori ci hanno lasciato bellissimi ricordi, ed
    una valida educazione, ed un reciproco rispetto per anche per culture diverse
    ma che non ci devono assolutamente comandare

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    01 Jun 2004
    Messaggi
    3,135
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da terry-volpe Visualizza Messaggio
    Ma che non pensino di annientare la storia, la cultura e la gente che vive
    in questa terra. dove i nostri genitori ci hanno lasciato bellissimi ricordi, ed
    una valida educazione, ed un reciproco rispetto per anche per culture diverse
    ma che non ci devono assolutamente comandare
    Lo dovresti andare a dirlo a qualche giovane rampante belleriano
    che ieri in radio sosteneva il progetto dei tre grattacieli
    da costruire in occasione dell'EXPO.
    Dovevi sentirlo: " ... ho visto il plastico ... son bellissimi ...
    architetti internazionali ... "
    Bellerio 2008.
    Ed è solo l'inizio.

  5. #5
    rural resistance
    Data Registrazione
    01 Jun 2007
    Località
    Langbardland
    Messaggi
    1,136
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Rotgaudo Visualizza Messaggio
    Lo dovresti andare a dirlo a qualche giovane rampante belleriano
    che ieri in radio sosteneva il progetto dei tre grattacieli
    da costruire in occasione dell'EXPO.
    Dovevi sentirlo: " ... ho visto il plastico ... son bellissimi ...
    architetti internazionali ... "
    Bellerio 2008.
    Ed è solo l'inizio.

    SENZA RITEGNO EH...

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    17 Jan 2013
    Località
    glüglülåndiå
    Messaggi
    1,699
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Rotgaudo Visualizza Messaggio
    Lo dovresti andare a dirlo a qualche giovane rampante belleriano
    che ieri in radio sosteneva il progetto dei tre grattacieli
    da costruire in occasione dell'EXPO.
    Dovevi sentirlo: " ... ho visto il plastico ... son bellissimi ...
    architetti internazionali ... "
    Bellerio 2008.
    Ed è solo l'inizio.
    Imparentato con l'armida?

  7. #7
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Nel 2004 a München si è svolto un referendum promosso dall'ex borgomastro Georg Kronawitter e approvato dalla popolazione: esso ha stabilito che le due torri della Frauenkirche (99 metri) costituiscono il limite di altezza per le nuove costruzioni in città.

  8. #8
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,701
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem Visualizza Messaggio
    Nel 2004 a München si è svolto un referendum promosso dall'ex borgomastro Georg Kronawitter e approvato dalla popolazione: esso ha stabilito che le due torri della Frauenkirche (99 metri) costituiscono il limite di altezza per le nuove costruzioni in città.
    in Baviera c'è la democrazia
    in itaglia la dittatura delle lobbies e dei partiti asserviti al potere romano

  9. #9
    Forumista
    Data Registrazione
    28 Nov 2011
    Messaggi
    704
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Milano, i suoi grattacieli ed il Peccato di Vanità...!!!!

    Citazione Originariamente Scritto da sciadurel Visualizza Messaggio
    in Baviera c'è la democrazia
    in itaglia la dittatura delle lobbies e dei partiti asserviti al potere romano
    Interessante articolo tratto da www.sacerdoti.it/grattacielimozzoni.htm
    Milano città infantile perché vuole andare verso il cielo con progetti che sono ormai superati

    Storia di una splendida conquista dell’intelligenza e della tecnica che oggi è assolutamente superata e diventa solo un peccato di vanità

    Il pidocchio e il grattacielo


    L’ossessione del grattacielo è il male di una città infantile

    GUGLIELMO MOZZONI

    Il grattacielo, splendida conquista dell’intelligenza e della tecnica e rappresentante di un’era importante paragonabile a quella delle piramidi, è oggi assolutamente superato. E’ stata un’idea degli architetti della mia generazione e io, settant’anni fa, ne sono stato un fautore quando il grattacielo poteva sembrare, e in effetti lo è stato, un’idea per liberare a verde spazi metropolitani quando però l’uso delle automobili era duemila volte inferiore a quello di oggi.
    Allora era anche una giustificata ambizione, data la novità. Oggi l’ambizione deve essere un’altra, quella di riuscire a dare un’architettura in cui l’uomo possa avere a portata di mano quello che gli serve per passare una giornata di lavoro costruttivo e insieme di ricreazione senza correre di qui e di là in automobile, di essere cioè il più possibile autosufficiente. Non è più il caso di avere ambizioni effimere, non è più il caso di apparire, è il caso di essere. Guardiamo il pidocchio e guardiamo assieme il grattacielo. Il pidocchio e il grattacielo sono entrambi manifestazioni della natura, anche se una diretta e l’altra indiretta. Il pidocchio ha in sé tutte le potenzialità che l’uomo ha conquistato solo dopo milioni di anni di ricerche. Il pidocchio ha infatti in sé per natura il radar, il laser, che gli permettono di gareggiare e di vincere sia nel mondo animale che vegetale. Nessuno di noi può dimostrare, per invidia, che il pidocchio non abbia anche l’energia del pensiero che gli possa permettere di inventare le verità più gratuite alle quali l’uomo crede così facilmente. Così naturalmente potente il pidocchio non ha bisogno di farsi notare, di apparire per quello che non è perché è già tutto e non ha quindi bisogno di inventare niente. Il desiderio dell’amministrazione di Milano di avere un grattacielo, non può essere che dovuto all’infantile desiderio di un bambino di essere più alto di un altro. Bastano mille metri quadri di terra. Senza dubbio un peccato di vanità. E’ difatti per vanità che oggi un architetto, sfruttando l’intelligenza e la capacità di fanatici calcolatori, si fa bello disegnando il grattacielo più alto dell’altro, non curandosi minimamente del disastro urbanistico che combina.
    Oggi che la vita è soprattutto in automobile e quindi in orizzontale, è urbanisticamente sbagliato abitare ad oltranza in verticale: difatti si arriva all’assurdo che, dove bastano mille metri quadri di terreno per alloggiare in verticale quarantamila abitanti, occorrono ottocentomila metri quadri di terreno per parcheggiare le automobili. E non vengano a raccontare che si devono usare i mezzi pubblici. L’automobile è troppo legata all’individuo ed è troppo in scomodo lasciarla ad un posteggio lontano dall’abitazione. Da queste considerazioni e da queste assurdità, nasce l’immagine dell’architetto-pavone. Purtroppo la
    vanità non ha limiti, come il grattacielo e l’architetto-pavone può piacere ad un committente che, nella fretta di arrivare al potere, non ha fatto in tempo ad educarsi. E così il cittadino finisce col trovarsi ad abitare una città invivibile. L’assurdità del grattacielo è anche dimostrabile in termini economici; difatti mentre un edificio normale alto 5 piani perde in superficie abitabile solo un ventesimo per la superficie strutturale e di impianti, un edificio al di sopra dei 5 piani ne perde sempre di più fino ad arrivare, oltre i 100 metri di altezza, a perderne più della metà, perdendo la metà del valore commerciale. Ma il committente non fa questi conti, inebriato dall’architetto-pavone.
    Costruire oggi un grattacielo è costruire senza un pensiero adeguato ai tempi. L’urbanistica, e in particolare l’architettura, sono per definizione spazi abitabili. Ma l’abitazione, per essere confortevole, deve essere progettata con tanta intelligenza da permettere una cosa difficilissima ma possibile: la fantasia unita alla razionalità. Con incredibile superficialità, giustificata e solleticata forse da una sconcertante arcaica vanità, illustri membri dell’estetica e della cultura hanno preferito far perdere l’onesta faccia di Milano, preferendo a progetti illuminati quello di un grattacielo scomodissimo per gli abitanti, pericoloso per gli aerei, costosissimo ed emergente da forme sedicenti ispirate alle Prealpi varesine, ma che sembra molto più voler continuare l’erotica simbologia delle necropoli primordiali.
    Dall’esame delle piante del progetto è facile capire che un cittadino al quale necessita avere un’informazione, dovrà fare centinaia di metri per raggiungere gli uffici desiderati, dislocati per di più in ambienti malamente abitabili, in quanto o prospicienti su una piazza coperta, o situati in ambienti raggiungibili solo in ascensore, ammesso che per la velocità dell’ascensore quel povero cittadino non venga preso prima da infarto. Forse un sondaggio tra milanesi con il cuore in mano potrebbe persuadere l’amministrazione di Milano a riflettere sulla malaugurata scelta e ad agire di conseguenza. «Oh mia bella Madonnina, fa che Milano non perda la faccia».

    LO SKYLINE DI MILANO


    Grattacielo Pirelli 127 metri
    Grattacielo Repubblica 117 metri
    Madonnina Duomo 109 metri
    Grattacielo Galfa 102 metri
    Torri Garibaldi 98 metri
    Torre Viale Filippetti 89 metri
    Torre Velasca 87 metri

  10. #10
    Forumista senior
    Data Registrazione
    19 Oct 2009
    Messaggi
    2,857
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ho letto da qualche parte che anche a Roma pare ci sia un vecchio vincolo, non si può superare l'altezza del Vittoriano di piazza Venezia.

 

 
Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 21-09-12, 09:27
  2. 'La Madonnina' del Cavaliere che sapeva essere 'tigre'
    Di famedoro nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 04-02-08, 13:15
  3. 'La Madonnina' del Cavaliere che sapeva essere 'tigre'
    Di famedoro nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-02-08, 09:38
  4. Risposte: 77
    Ultimo Messaggio: 29-12-07, 12:40
  5. L'edificio più alto del mondo è a Toronto
    Di FdV77 nel forum Fondoscala
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 16-03-07, 21:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226