User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 26
  1. #1
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Dopo quindici anni di impegno politico Alessandra Guerra rompe con il movimento feder

    «Cara Lega, ecco perchè ti lascio»
    «La vita di partito non è mai stata semplice, si fanno proclami sulla famiglia e ci si vendica sulle donne»

    Ho deciso di scrivere per dare alcune spiegazioni su quanto recentemente accaduto alle numerosissime persone che in queste settimane mi hanno chiesto di parlare e mi hanno dimostrato affetto e solidarietà.
    La mia vicenda politica inizia per caso, grazie ad una serie di coincidenze verificatesi nel corso del 1993. Allora ero laureata da pochi anni, insegnante, giovane sposa e madre da pochi mesi. Figlia di uno stimato piccolo imprenditore che, negli anni '60-'70 aveva creduto con convinzione alla causa autonomista e dedicato molte energie al Movimento Friuli.
    La Lega Nord, appena nata a quel tempo in regione, si era costituita attraverso l'aggregazione di molti personaggi provenienti dalle file dell'ex Movimento Friuli ed aveva bisogno di persone da presentare nelle liste per le elezioni politiche ed amministrative. Fu così che si rivolse anche a mio padre che, non essendo interessato, declinò a favore di un amico. Questi rinunciò alla candidatura regionale poche ore prima che si chiudessero le liste e così, cometappa buchi, fui inserita io.
    Venni eletta per il cognome che portavo e per la novità che la Lega rappresentava. Ciò che accadde in seguito alla mia figura pubblica è noto. Sconosciuti sono invece i risvolti personali, le sofferenze, le difficoltà che il peso dei ruoli da me ricoperti ha comportato durante questi quindici anni.
    Grandi soddisfazioni, studio, crescita, ma anche fatica, orari interminabili, lotte, rivalità, invidie, difficoltà a conciliare la vita personale, il desiderio di costruire ed allargare la famiglia con la vita di partito e il ruolo istituzionale. Mi sono stati di grandissimo aiuto la famiglia, che ha condiviso il mio impegno, pochi ma veri amici e la mia passione, unita ad una buona dose di testardaggine e di orgoglio. Troppi incarichi, troppo presto! Una carriera al contrario.
    Sull'Olimpo a trent'anni con una dose di grandissima incoscienza che mi ha consentito di reggere il "palcoscenico" nazionale alla conferenza dei presidenti e di affrontare con dignità il rapporto con istituzioni, partiti, mass media nazionali e regionali. Un rapporto bello, autentico, affettuoso con la gente comune, mi ha costantemente fornito l'energia per andare avanti. Per vivere il mio impegno come una missione.
    La parte più difficile di questo percorso è stata, sin dall'inizio, il rapporto con la Lega. Pur essendomi comportata sempre all'insegna della correttezza(mai mancato un pagamento mensile per finanziare il partito; mai trasgredito agli ordini imposti, mai utilizzato mass media per scatenare polemiche), ho avuto costantemente problemi con la dirigenza. Per anni mi è stato detto che avevo "la faccia da Forza Italia", che ero un'infiltrata di Berlusconi. Recentemente sono invece stata definita troppo "illiana".
    Mai una leghista vera, nonostante le critiche mi avessero costretta a modificare i miei atteggiamenti, a maturare un'aggressività maschile e a sbandierare quasi con violenza il verbo di partito. La vita partitica nella Lega non è stata semplice. Oltre al lavoro istituzionale in Consiglio regionale, che richiedeva presenza e preparazione, era indispensabile partecipare a comizi serali, trasferte, manifestazioni, cortei, etc. Non ho mai protestato perché costretta a guidare di notte, ci fossero pioggia, neve o vento, a parlare in qualsiasi contesto pubblico, a sacrificare domeniche e spazi privati.
    C'è stato un periodo soltanto in cui ho chiesto di potermi sottrarre a tali incombenze. È avvenuto quando ero incinta della mia seconda bambina. Si trattava di una gravidanza a rischio, attesa per dieci lunghi anni e arrivata dopo diverse difficoltà incontrate in precedenza
    Tuttora mi viene rinfacciato il fatto di aver trascurato la vita di partito, nonostante i proclami che la Lega fa a proposito della famiglia! È strano, ogni volta che mi è capitata l'occasione di rappresentare degnamente la mia regione e di dare lustro alla Lega, sono stata fermata: nel '95, quando, presidente della Regione e presidente della Conferenza delle Regioni, dopo la presentazione di un programma federalista al presidente Scalfaro, sono stata immediatamente destituita senza spiegazioni.
    Da quando poi la Lega andò al governo, mi fu impedita la partecipazione a qualsiasi trasmissione televisiva nazionale. Nel 2003, quando, nonostante l'apparente sostegno del partito, devo essere stata oggetto di scambio per chissà quale interesse extraregionale. Da quella sconfitta fu difficilissimo risollevarsi. Mai mi trovai così sola! Con umiltà, pazienza e tanto lavoro, ci sono riuscita.
    Arriviamo così ad oggi. Mi è stato chiesto di rinunciare alla Regione perché il partito aveva deciso di valorizzarmi in Parlamento. Mi si è domandato un impegno per trainare non solo la campagna elettorale per le politiche, ma anche per la Regione, la Provincia, il Comune di Udine. Mi è stato offerto per questo il secondo posto alla Camera, immediatamente sotto Bossi. Ho accettato.
    Poi, il silenzio. Fino alla mattina di domenica 9 marzo, quando un sms di un collega mi annuncia di avere lo sgradito compito di comunicarmi che sono stata esclusa da qualsiasi possibilità di elezione. Nessun altro si fa più vivo. Perché? Serviva usare l'inganno per dirmi che non ero più gradita? È possibile che un movimento che si proclama federalista non consenta alla sua classe dirigente sul territorio di compiere le proprie scelte e alla popolazione regionale di scegliere i propri rappresentanti in lista dove la presenza dei candidati non debba essere gradita solo a Milano? È giusto che, con la scusa del rinnovamento, la Lega fagogiti periodicamente le persone che ottengono considerazione sui propri territori regionali, facendole prima dilaniare dalle lotte intestine interne alla "base"? Non è forse singolare che un ristretto direttorio, uguale a se stesso ormai da vent'anni, rimanga magicamente immune da tutto ciò? È strano che un grande messaggio come quello federalista non riesca a decollare adeguatamente, come meriterebbe, data la sua portata e la straordinaria attualità.
    È insolito che un movimento che afferma di essere all'avanguardia nei contenuti, sia oltremodo brutale e vendicativo con le donne. È infine singolare che avvalli i peggiori vizi della deriva oligarchica ed antidemocratica della nostra Repubblica. Mi riferisco in particolare alla volontà di mantenere una legge elettorale nazionale che consegna la scelta di deputati e senatori ad un conclave costituito da una decina di leaders. Buona parte di chi viene scelto, almeno in Lega, deve essere servile e malleabile, nonché votarsi ad una incondizionata obbedienza. Questo non è il partito che conoscevo! Un tempo aveva un'etica. Qualcuno mi avrebbe guardato dritto negli occhi e mi avrebbe detto ciò che pensava. Non avrebbe usato l'inganno per togliermi l'entusiasmo, la passione, la dignità! Ringrazio coloro che, tra tante battaglie, mi hanno accompagnata in questi quindici anni. Chi ha creduto in me e anche chi mi ha osteggiata dandomi comunque l'opportunità di crescere. Ringrazio le tante donne del partito, con le quali si era avviato un lavoro costruttivo. Addio Lega! Non sarà facile tacitare un amore, una grande idea. Abbraccio tutte le persone che in questo periodo mi hanno espresso solidarietà. Leghisti, colleghi e semplici cittadini. Sono stati una grande medicina! Ora posso riprendere per mano me stessa. L'Alessandra privata puo'riabbracciare la Guerra pubblica e non sentirla più così distante, altera, aggressiva. Riparto da me. Da dove avevo iniziato. Ho vissuto il partito e gl'incarichi pubblici come un servizio, non un'occasione di scalata sociale. Rimane una grande passione per la politica, per questa terra, per la sua gente che in questo momento ha bisogno di rinnovarsi.

    Il Gazzettino 06.04.2008

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' la prima volta che sento un boia piagnucolare.
    Piccola donna di un piccolo partito, col dna del tradimento e della congiura.
    Chi la fa l' aspetti

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    17 Jul 2003
    Località
    laddove fabbricano la nebbia
    Messaggi
    173
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Penso che perdere una leghista della prima ora, quale Alessandra Guerra, sia l'ennesima sconfitta per la Lega. La Guerra è stata tagliata fuori, praticamente fin da quando ha iniziato ad avere troppa luce "a nordest", così come son stati eliminati altri elementi validi che si son fatti valere prima di tutto sul territorio di cui sono esponenti. La Guerra avrà fatto qualche errore nella sua carriera politica, ma non ha meritato questa nuova sconfitta morale nell'essere "segata" in fase di formazione delle liste.

  4. #4
    FumnàCioccià
    Ospite

    Predefinito

    un'altra che se ne accorge solo ora ......e che andra ad ingrossare il fiume degli "illuminati sulla via di Arcore" .

    Prima a insultare e cercare in tutti i modi di rovinare i movimenti locali non allineati alla supremazia padagna , ora novelli garibaldi ritornati a rimettere apposto le cose ...

    FATEMI SOLO UN NOME DI QUESTI SIGNORI E SIGNORE CHE DOPO IL 99 SIANO USCITI PER EVIDENTI PROBLEMI DI IDEALI E NON PERCHE NON MESSI IN LISTA DA BELLERIO!!


    Furlan, ricordatevi in futuro che le foibe sono ancora aperte per quel tipo di gente.

  5. #5
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Che fine ha fatto quella giovane leghista di Trieste (credo), istruita, preparata, giustamente ambiziosa, in grado di gestirsi un proprio sito web, bella presenza fisica.....era in basso nelle liste 2 anni fa, non ricordo piu' come si chiama....mi sembrava un tipo tosto, in qualunque partito si trovi adesso.

  6. #6
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Seganti.
    E' ancora in Lega. Nonostante i voti che riusciva a raccogliere in quel di Trieste (cioè meno dell' 1%), fu piazzata da Maroni al Covip (mi pare si chiami così), posto molto ben retribuito all' interno dell' INPS.
    Ora la trovi ancora nelle liste di camera o senato x il Friuli.Se il Silvio vince la troveremo sicuramente paracadutata in qualche cda dai gettoni d' oro.

  7. #7
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lombard Mod Visualizza Messaggio
    Carissimo,
    mi sorprende non poco la severità del tuo giudizio nei confronti di una persona che mi ha sempre ispirato fiducia e ammirazione; evidentemente, per motivi di contiguità territoriale (e magari anche di conoscenza reale) avrai degli elementi in più che a me sfuggono.
    Le apparenze troppo spesso ingannano. Hai mai sentito parlare di Crotalus atrox?

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Sep 2010
    Messaggi
    1,542
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lombard Mod Visualizza Messaggio

    Carissimo,
    mi sorprende non poco la severità del tuo giudizio nei confronti di una persona che mi ha sempre ispirato fiducia e ammirazione; evidentemente, per motivi di contiguità territoriale (e magari anche di conoscenza reale) avrai degli elementi in più che a me sfuggono.
    Citazione Originariamente Scritto da Furlan Visualizza Messaggio

    Le apparenze troppo spesso ingannano. Hai mai sentito parlare di Crotalus atrox?

    Anche io ne serbavo un buon ricordo, ma in effetti ho perso ogni sua traccia da quasi una decina d'anni.

    Ai tempi, io che Bossi non l'ho mai amato, avevo addirittura pensato -o forse sarebbe meglio dire sognato- che Alessandra Guerra potesse salire ai vertici della LN: era intelligente, preparata, presentabile e persino bella (bhé... lo ammetto che avevo un po' un debole per lei!).

    Ma, certo, per i banditi della Banda Bellerio aveva un grandissimo difetto: non è lombarda.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    furlan sa quello che so anch'io. abbiamo tutti visto il trionfo di pottino, propiziato dal lavoro della guerra, quando calderoli sembrava un genio.
    in ogni caso siamo troppo fuori tempo massimo.

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    01 Jun 2004
    Messaggi
    3,135
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Asterix Visualizza Messaggio
    Penso che perdere una leghista della prima ora, quale Alessandra Guerra, sia l'ennesima sconfitta per la Lega. La Guerra è stata tagliata fuori, praticamente fin da quando ha iniziato ad avere troppa luce "a nordest", così come son stati eliminati altri elementi validi che si son fatti valere prima di tutto sul territorio di cui sono esponenti. La Guerra avrà fatto qualche errore nella sua carriera politica, ma non ha meritato questa nuova sconfitta morale nell'essere "segata" in fase di formazione delle liste.
    Concordo.

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-01-12, 14:21
  2. La Guerra Infinita - Kosovo Nove Anni Dopo
    Di Majorana nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 14-10-10, 19:49
  3. PER LA SALVEZZA DELLA REPUBBLICA UNA SVOLTA DOPO QUINDICI ANNI
    Di Comunardo nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-10-09, 16:41
  4. La guerra infinita - Kosovo nove anni dopo (Rai Tre)
    Di L'Europeo nel forum Destra Radicale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 27-09-08, 16:59
  5. Comunicato politico numero quindici
    Di salerno69 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14-08-08, 11:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226