I politici dei governi Berlusconi scompaiono e riappaiono. Qualche nome lo si ritrova sempre (tipo Maroni) ma uno solo (fino a prova di errore personale) è stato sempre Ministro: ALTERO MATTEOLI. 3 volte all'ambiente ora ai trasporti e infrastrutture (maliziosamente si può pensare che in fondo faccia le stesse cose = concessioni per "grandi opere" dovunque e comunque).

Non è strano? Insomma ma chi è sto qui? Non è che si distingua mai molto eppure (giovani o non giovani) lui c'è sempre! Ma perchè?

I Governo Berlusconi - (10.05.1994 - 17.01.1995)

Ministero dell' Ambiente
Altero Matteoli


II Governo Berlusconi (giugno 2001- aprile 2005)

Ambiente e tutela del territorio
Ministro:
Altero Matteoli (invariato)



III Governo Berlusconi (23.04.2005 - 17.05.2006)

Ambiente e tutela del territorio
Ministro: Altero MATTEOLI



IV Governo Berlusconi (07 maggio 2008 - ......)

Ministero per le Infrastrutture
Ministro: Altero Matteoli


Profilo:

Altero Matteoli (Cecina, 8 settembre 1940) è un uomo politico italiano.

Ragioniere, dirigente di azienda, aderisce ad Alleanza Nazionale. Esponente del Movimento Sociale Italiano, ne è stato segretario regionale per la Toscana. Porta lo stesso primo nome del nonno Altero Luigi, primo veterinario della provincia di Livorno.

È stato consigliere comunale di Castelnuovo di Garfagnana (LU) e di Livorno per quattro legislature.

È deputato dal 1983 (IX Legislatura) al 2006 (anno in cui è eletto in Senato). Fra le attività parlamentari, è stato membro della Commissione parlamentare d'inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle associazioni criminali e similari, redigendo una relazione sulla collusione tra mafia e politica.

Primo firmatario di sette proposte di legge in materia di: Istituzione dell'Ente per la valorizzazione del litorale pisano; istituzione in Pisa di una sezione distaccata del Tribunale amministrativo regionale della Toscana; legge quadro in materia di cave e torbiere; istituzione in Pisa di una sezione distaccata della Corte d'Appello di Firenze; assegnazione di alloggi agli appartenenti alle forze dell'ordine da parte degli Istituti autonomi case popolari; istituzione del consorzio Comuni della Garfagnana; obbligo delle Ferrovie dello Stato di istituire sui treni viaggiatori a lunga percorrenza un servizio di assistenza sanitaria. Cofirmatario di 36 proposte di legge, ha presentato 43 interrogazioni.

Alle ultime elezioni politiche del 2001 è stato eletto alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Lucca per la coalizione della Casa delle Libertà.

Dall'11 giugno 2001 ricopre la carica di Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio (Governi Berlusconi II e III). Al termine delle elezioni politiche del 2006 conquista un seggio al Senato e viene nominato capogruppo a Palazzo Madama di AN.

È stato eletto sindaco di Orbetello il 29 maggio 2006.

Nel governo Berlusconi IV è Ministro dei Trasporti.