User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 23
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Messaggi
    423
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Borghezio e la barzelletta delle badanti italiane

    http://www.corriere.it/politica/08_m...4f02aabc.shtml

    - "Ma ce ne sono così tante ?

    «Di badanti italiane? Ma certo. Come è certo che per la cura di un nonnetto una famiglia preferisce scegliere una donna che parla e che capisce l'italiano ».

    Cioè , fatemi capire ... secondo Borghezio una famiglia appena appena benestante si prenderebbe IN CASA una badante calabro/napoletana o siciliana ?

    Con l'onere di chiedere ai rispettivi Tribunali di residenza 20-30 certificati penali (quello della badante da assumere e quelli dei suoi parenti e affini fino al quarto grado) . E con le semplici amicizie , poi , come si risolve ? Si assume una agenzia di investigazioni e si preventivano e pagano 6 mesi di indagini e pedinamenti ?

    Quando si dice che la politica è staccata dalla realtà ...

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da canto_NordOvest Visualizza Messaggio
    - "Ma ce ne sono così tante ?

    «Di badanti italiane? Ma certo. Come è certo che per la cura di un nonnetto una famiglia preferisce scegliere una donna che parla e che capisce l'italiano ».


    Quando si dice che la politica è staccata dalla realtà ...

    Infatti. Se fosse "certo" non staremmo a discutere del problema.

    Semmai e' certo il contrario, cioe' che non ci sono abbastanza badanti padane o itagliane. Se poi uno e' cosi' accecato dall'ideologia o dalla propria stessa propaganda antistranieri, problemi suoi, ma bisognerebbe essere onesti e guardare prima di tutto ai fatti se si vuole fare qualcosa (e non solo fare proclami per raccogliere voti).

    FATTO No 1: in nessun paese occidentale c'e' sufficiente disponibilita' di badanti fra popolazione autoctona, per tutti i motivi che sappiamo. Se uno non riconosce questo fatto, tutte le considerazioni e i discorsi successivi sono senza interesse per me.

    FATTO No 2: una famiglia che deve scegliere una badante, guarda prima di tutto al fatto che abbia voglia di lavorare senza lamentarsi anche per i compiti piu' ingrati (che ragazze padane o itagliane non accetterebbero neppure), ad ore ingrate e con una paga di merda. Puo' piacere o non piacere ma e' un fatto. Per i compiti che deve svolgere, la conoscenza di 50 parole toscane e la voglia di lavorare sono sufficienti. Conoscere Dante Foscolo e Manzoni non e' un requisito indispensabile.

    FATTO No 3: se si dovessero alzare i salari delle badanti al livello tale da invogliare ragazze padane a spendere le giornate per pulire il culo a un vecchietto anziche' andare all'universita' o a lavorare o a uscire con gli amici, il costo richiesto sarebbe talmente alto che nessuna famiglia di operai o piccola e media borghesia (quelli che votano lega) potrebbe permetterselo. E questo poterebbe molti piu' problemi della presenza di badanti straniere.

    FATTO No 4: a questo punto arriva sempre qualcuno a dire "ma in Austria... Germania... Danimarca... Liechtenstein... Carinzia....e' lo stato che si assume la cura degli anziani, ci sono le belle case di cura con giardini fontane e 72 infermiere autoctone per anziano ecc". Ok, benissimo, ma per fare questo bisogna AUMENTARE le tasse per lo stato sociale. E' ESATTAMENTE l'opposto di quello che promettevano i legusconi in campagna elettorale. Non solo come bilancio tecnico, ma proprio come filosofia. L'ideologia del pdl (esplicitamente dichiarata) e' quella di "lasciare i soldi nelle tasche delle famiglie e lasciare che le famiglie li spendano nel modo che preferiscono." Ed e' esattamente quello che le famiglie fanno, assumendo badanti straniere che offrono il miglior rapporto qualita'/prezzo. Votando con il proprio portafoglio. Libero mercato, quello che ai legusconi piace tanto in ogni altro settore sociale (e spesso con ragione).

    [Nota: certamente anche diminuire gli sprechi pubblici aiuterebbe...ad esempio, quante infermiere e badanti potrebbero essere pagate dallo stato per accudire anziani (che se lo sono meritati) al posto di pagare forestali che accudiscano alberi in calafrica (che crescono felici per i cazzi loro). Ma stiamo ancora aspettando il commissario calderoli...
    Ma non basta, anche diminuendo gli sprechi lo stato attuale non puo' accollarsi le spese di assistenza e allo stesso tempo diminuire le tasse.]


    Il caso degli infermieri/e e' significativo. In Australia (e credo anche in UK) si era cercato di aumentare il numero di infermieri/e autoctoni, cercando di far apparire questa professione piu' interessante, piu' ben pagata, piu' qualificata, ecc. Il risultato e' stato che gli infermieri locali si sono arruolati, ma non accettano piu' di fare i compiti che avrebbero dovuto fare gli infermieri di una volta. Gli infermieri locali sono diventati assistenti o consulenti sanitari, hanno scrivanie e uffici, scrivono ricette, lavorano solo a orari prestabiliti, vanno a congressi. Ma alla fine qualcuno doveva lo stesso andare a pulire il culo ai degenti di notte, e solo ragazze filippine e indonesiane lo fanno, senza lamentarsi, anzi grate dell'occasione, dunque non c'e' stato modo di rimpiazzarle.

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    29 Sep 2006
    Messaggi
    1,539
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da aussiebloke Visualizza Messaggio
    Infatti. Se fosse "certo" non staremmo a discutere del problema.

    Semmai e' certo il contrario, cioe' che non ci sono abbastanza badanti padane o itagliane. Se poi uno e' cosi' accecato dall'ideologia o dalla propria stessa propaganda antistranieri, problemi suoi, ma bisognerebbe essere onesti e guardare prima di tutto ai fatti se si vuole fare qualcosa (e non solo fare proclami per raccogliere voti).

    FATTO No 1: in nessun paese occidentale c'e' sufficiente disponibilita' di badanti fra popolazione autoctona, per tutti i motivi che sappiamo. Se uno non riconosce questo fatto, tutte le considerazioni e i discorsi successivi sono senza interesse per me.

    FATTO No 2: una famiglia che deve scegliere una badante, guarda prima di tutto al fatto che abbia voglia di lavorare senza lamentarsi anche per i compiti piu' ingrati (che ragazze padane o itagliane non accetterebbero neppure), ad ore ingrate e con una paga di merda. Puo' piacere o non piacere ma e' un fatto. Per i compiti che deve svolgere, la conoscenza di 50 parole toscane e la voglia di lavorare sono sufficienti. Conoscere Dante Foscolo e Manzoni non e' un requisito indispensabile.

    FATTO No 3: se si dovessero alzare i salari delle badanti al livello tale da invogliare ragazze padane a spendere le giornate per pulire il culo a un vecchietto anziche' andare all'universita' o a lavorare o a uscire con gli amici, il costo richiesto sarebbe talmente alto che nessuna famiglia di operai o piccola e media borghesia (quelli che votano lega) potrebbe permetterselo. E questo poterebbe molti piu' problemi della presenza di badanti straniere.

    FATTO No 4: a questo punto arriva sempre qualcuno a dire "ma in Austria... Germania... Danimarca... Liechtenstein... Carinzia....e' lo stato che si assume la cura degli anziani, ci sono le belle case di cura con giardini fontane e 72 infermiere autoctone per anziano ecc". Ok, benissimo, ma per fare questo bisogna AUMENTARE le tasse per lo stato sociale. E' ESATTAMENTE l'opposto di quello che promettevano i legusconi in campagna elettorale. Non solo come bilancio tecnico, ma proprio come filosofia. L'ideologia del pdl (esplicitamente dichiarata) e' quella di "lasciare i soldi nelle tasche delle famiglie e lasciare che le famiglie li spendano nel modo che preferiscono." Ed e' esattamente quello che le famiglie fanno, assumendo badanti straniere che offrono il miglior rapporto qualita'/prezzo. Votando con il proprio portafoglio. Libero mercato, quello che ai legusconi piace tanto in ogni altro settore sociale (e spesso con ragione).

    [Nota: certamente anche diminuire gli sprechi pubblici aiuterebbe...ad esempio, quante infermiere e badanti potrebbero essere pagate dallo stato per accudire anziani (che se lo sono meritati) al posto di pagare forestali che accudiscano alberi in calafrica (che crescono felici per i cazzi loro). Ma stiamo ancora aspettando il commissario calderoli...
    Ma non basta, anche diminuendo gli sprechi lo stato attuale non puo' accollarsi le spese di assistenza e allo stesso tempo diminuire le tasse.]


    Il caso degli infermieri/e e' significativo. In Australia (e credo anche in UK) si era cercato di aumentare il numero di infermieri/e autoctoni, cercando di far apparire questa professione piu' interessante, piu' ben pagata, piu' qualificata, ecc. Il risultato e' stato che gli infermieri locali si sono arruolati, ma non accettano piu' di fare i compiti che avrebbero dovuto fare gli infermieri di una volta. Gli infermieri locali sono diventati assistenti o consulenti sanitari, hanno scrivanie e uffici, scrivono ricette, lavorano solo a orari prestabiliti, vanno a congressi. Ma alla fine qualcuno doveva lo stesso andare a pulire il culo ai degenti di notte, e solo ragazze filippine e indonesiane lo fanno, senza lamentarsi, anzi grate dell'occasione, dunque non c'e' stato modo di rimpiazzarle.
    STRAQUOTO !!!

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,748
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da aussiebloke;7888223


    [u
    FATTO No 4[/u]: a questo punto arriva sempre
    qualcuno a dire "ma in Austria... Germania...
    Danimarca... Liechtenstein... Carinzia....
    e' lo stato che si assume la cura degli anziani,
    ci sono le belle case di cura con giardini fontane
    e 72 infermiere autoctone per anziano ecc".
    Ok, benissimo, ma per fare questo bisogna
    AUMENTARE le tasse per lo stato sociale.
    con la ricchezza prodotta dalle regioni padano alpine,
    e le tasse pagate su questa, il nord potrebbe
    permettersi strutture pubbliche che si
    occupano degli anziani, da dispensare la
    richiesta di badanti da parte dei privati;
    chiaro che se i danè se ne vanno verso altri
    lidi o per fare guerre umanitarie.......

  5. #5
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maxadhego Visualizza Messaggio
    con la ricchezza prodotta dalle regioni padano alpine,
    e le tasse pagate su questa, il nord potrebbe
    permettersi strutture pubbliche che si
    occupano degli anziani, da dispensare la
    richiesta di badanti da parte dei privati;
    chiaro che se i danè se ne vanno verso altri
    lidi o per fare guerre umanitarie.......
    Si, credo che questo sia vero, lo diciamo da sempre.
    Dopotutto, oggi ogni contribuente padano fa gia' da badante (economicamente parlando) a un terrone, basta solo riutilizzare meglio la stessa somma

    Ma allora il discorso e' secessione (o federalismo fiscale totale, che e' la stessa cosa...). Non e' "cacciamo le badanti straniere in nome della difesa del popolo itagliano".

    La secessione aiuterebbe lo stato sociale non solo da un punto di vista strettamente di bilancio (basta soldi al sud, tasse spese in loco) ma anche e forse ancora di piu' perche' lo stato sociale e' piu' efficiente e anche "gradito" dagli elettori in stati/nazioni/comunita' piccole e omogenee, dove la gente si conosce e sente di appartenere allo stesso popolo. Svezia, Danimarca, Finlandia hanno alte tasse e uno stato sociale tutto sommato efficiente anche perche' culturalmente e socialmente omogenee.

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,966
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Trovare badanti italiane che fanno lo stesso lavoro delle badanti straniere attualmente è quasi impossibile, ma non perchè il lavoro sia ingrato o la paga sia particolarmente bassa: lo stipendio medio di una badante irregolare è 900- euro al mese (ma in vari casi è più alto), più vitto e alloggio, non è una paga bassa (anzi è un impegno finanziario notevolissimo per le famiglie) : chi accetta i turni in fabbrica per 1000 euro al mese farebbe senza problemi la badante, prende praticamente lo stesso stipendio (pur essendo generalmente molto più qualificata) e fa un lavoro più faticoso.
    Il problema è che la badante garantisce un'assistenza 24 ore su 24, e le donne italiane questo non lo fanno perchè hanno una famiglia.
    Perciò se si richiede un'assistenza continua, sempre da parte della stessa persona, è difficile che se ne esca.

    Bisognerebbe incentivare le figure come i badanti di condominio, che assistono più anziani di uno stesso condominio e che possono coprire l'intera giornata con i turni: la spesa per le famiglie si ridurrebbe di molto e il lavoro in questione sarebbe regolare.
    In alcuni comuni pare che questa figura abbia già preso piede, anche se certo non può funzionare per ogni contesto e per ogni esigenza .

  7. #7
    duosiciliano
    Data Registrazione
    04 Nov 2007
    Località
    Città: Castelforte. Provincia: Terra di Lavoro. Stato: Due Sicilie(attualmente sotto il dominio parassitario italiota)
    Messaggi
    452
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da aussiebloke Visualizza Messaggio
    Si, credo che questo sia vero, lo diciamo da sempre.
    Dopotutto, oggi ogni contribuente padano fa gia' da badante (economicamente parlando) a un terrone, basta solo riutilizzare meglio la stessa somma

    Ma allora il discorso e' secessione (o federalismo fiscale totale, che e' la stessa cosa...). Non e' "cacciamo le badanti straniere in nome della difesa del popolo itagliano".

    La secessione aiuterebbe lo stato sociale non solo da un punto di vista strettamente di bilancio (basta soldi al sud, tasse spese in loco) ma anche e forse ancora di piu' perche' lo stato sociale e' piu' efficiente e anche "gradito" dagli elettori in stati/nazioni/comunita' piccole e omogenee, dove la gente si conosce e sente di appartenere allo stesso popolo. Svezia, Danimarca, Finlandia hanno alte tasse e uno stato sociale tutto sommato efficiente anche perche' culturalmente e socialmente omogenee.
    quella in grassetto e l'unica cosa onesta e sincera letta in qusto thread. Al diavolo il federalismo fiscale ci vuole la secessione! voi con la vostra ricchezza e noi con la nostra disoccupazione e ci riconfrontiamo fra dieci anni.

    Pero pretendetela questa benedetta secessione...avete le banche, le industrie, i fucili, NON AVETE SCUSE. Non siete ricattabili per un posto di lavoro come, purtroppo molte persone al sud.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    1,215
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maxadhego Visualizza Messaggio
    con la ricchezza prodotta dalle regioni padano alpine,
    e le tasse pagate su questa, il nord potrebbe
    permettersi strutture pubbliche che si
    occupano degli anziani, da dispensare la
    richiesta di badanti da parte dei privati;
    chiaro che se i danè se ne vanno verso altri
    lidi o per fare guerre umanitarie.......
    Quoto totalmente Maxadego. Ma con i danee che i Milanesi versano per gli itagliani tutti, devono avere assolutamente il diritto di usufruire di una vecchiaia decente. Sapete che una casa di riposo a Milano il minimo della retta è 2.500 euri? E' assolutamente immorale. Chì ha lavorato tanto, versato un sacco di contributi deve aver diritto a una assistenza decente in vecchiaia. Basta farci DERUBARE dagli itagliani.
    Se uno non ha questi 2500 euri, devono intervenire i figli, i generi, le nuore, i nipoti. Se uno ha un appartamento (acquistato con fatica e sacrificio), glielo prelevano per pagare la retta. Basta! Pensiamo alla nostra gente, come è GIUSTO!

  9. #9
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da M.A.Valsesia Visualizza Messaggio
    probabilmente non parliamo la stessa lingua e forse sei assente da troppo....
    Si, probabilmente hai ragione riguardo alle badanti dell'est. (Gran pezzi di figa pero' interessate solo a fare un po' di soldi in fretta)
    In effetti io pensavo automaticamente alle assistenti sociali (badanti, infermiere e personale di case di riposo) dal sudest asiatico, che sono quelle che vengono a lavorare in Australia. Filippine, malesi, vietnamite. Umili, sottomesse, mai nessuna ambizione personale, morale tradizionale, ecc. E' anche nella loro cultura che le donne assistono gli anziani, e che il lavoro e' piu' importante dello svago.

  10. #10
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,714
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    straquoto aussiebloke in tutti i post del tread con una sola piccola postilla: nelle regioni PADANOALPINE la tassazione è uguale o superiore ai paesi nordici, purtroppo però per colpa di roma ladrona (peccato che i legaioli hanno cambiato idea) qui tutto fa schifo e siamo costretti a ripagarci un welfare già ampliamente pagato

    la secessione o comunque un'autonomia molto forte delle nostre regioni è l'unica salvezza: peccato che ormai per i politici padani di qualsiasi partito risultato vincente dalle elezioni 2008 tutti i problemi siano rappresentati dai rom e dall'unione europea

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. la regolarizzazione delle badanti e'una bufala
    Di rediga nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 28-09-09, 12:13
  2. troppo sommerso nel settore delle badanti
    Di Sassuolo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 22-07-08, 11:16
  3. Questione badanti e interessi delle famiglie
    Di Dragonball (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 20-05-08, 15:02
  4. L'esercito delle mogli badanti In Italia 30 mila matrimoni
    Di METALLO nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-05-08, 17:57
  5. Il Grande Bluff Delle Badanti
    Di pensiero nel forum Padania!
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 16-01-03, 19:10

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226