User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: per i veneti

  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,966
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito per i veneti

    Cosa ne pensate di Galan? che idee strane ha in testa? a che cosa sta pensando realmente? dal suo libro leggermente megalomane "Il Nordest sono io" (alla faccia), alla volontà solo un pò velleitaria di far fuori la Lega dal Veneto , alle polemiche ridicole e pretestuose con la regione Lombardia, che non mi pare gli abbia torto mai un capello, adesso si scopre che Galan non è nemmeno d'accordo con un federalismo fiscale che metta nero su bianco DI QUANTO le regioni del nord devono contribuire al fondo perequativo, perchè così "si penalizza il sud" (apperò). Cioè, per anni chi davvero vuole il federalimo si è lamentato del fatto che un federalismo fiscale senza limiti e paletti è assolutamente INUTILE, e adesso arriva Galan a insegnare a tutti che sbagliavano e che non avevano capito una cippa...

    Adesso ci manca solo di vedere il governatore della regione Veneto far fronte comune con le "povere" regioni del sud contro il suo stesso governo, tutto mi aspettavo ma non questo....

    Leggo un'intervista come questa e rimango SCONCERTATA


    http://www.astrid-online.it/il-siste...o_15_05_08.pdf

    IL MATTINO - 15 MAGGIO 2008

    Galan: «Caro Bossi stai sbagliando il tuo federalismo è
    contro il Sud»


    Intervista a Giancarlo Galan di Marco Esposito


    Il federalismo in salsa lombarda non è digeribile. E non solo dal Sud. E’ il presidente del Veneto Giancarlo Galan a bocciare senza appello la proposta della Lombardia e del ministro delle Riforme Umberto Bossi, che contiene un tetto di solidarietà limitato al 50%.

    Presidente, siete la regione più leghista d'Italia: non applaudite la proposta di federalismo fiscale di Bossi?

    «Noi veneti abbiamo scosso l'albero del federalismo fiscale e i frutti li ha raccolti la Lega. Ma è discutibile un federalismo che parte da una sola regione. Noi siamo per un federalismo davvero solidale, che vada bene a Cortina come ad Agrigento».

    Dal punto di vista del Nord, il testo della Lombardia non è comunque un passo avanti rispetto a quello di Tommaso Padoa-Schioppa?

    «Con la bozza di Padoa-Schioppa si voleva solo allungare il brodo. Noi restiamo però alla proposta fatta dalle Regioni e in più chiediamo, come prevede già la Costituzione all'articolo 116, che le Regioni più forti possano ampliare i propri spazi di autonomia».

    Cos'è che non va nel testo della Lombardia?

    «Il federalismo non è una gara per mantenere sul territorio la quota più alta di entrate fiscali. Non è nemmeno una rivalsa contro il Sud. Cosa ci guadagnamo noi se peggiora la sanità in Calabria o in Campania?» (Galan dovrebbe spiegare come caspita fa la sanità di Calabria e Campania a peggiorare più di così, dal momento che costa uno sproposito al nord e i cittadini calabresi e campano vengono a farsi curare in Lombardia, non pagando ).

    Secondo lei, un ospedale efficiente di Benevento deve ricevere le stesse risorse di uno di Belluno, indipendentemente dalla tasse raccolte nel territorio?

    «Certo. Ma è ovvio che deve essere così. Se il malato si cura a Benevento non verrà ad allungare le file della sanità del Veneto».

    Quindi solidarietà al 100% in cambio di efficienza?

    «Sì».

    Solo per la sanità?

    «Non solo. Anche per l'istruzione, la cultura... per tutti i servizi essenziali».

    Tuttavia nel programma del Pdl, che è il suo partito, c'è scritto proprio approvare il disegno di Legge della Lombardia e cioè solidarietà ferma al 50%.

    «E ci provino. Vediamo dove arrivano. Il federalismo fiscale è la madre di tutte le battaglie ma non può essere fatto così, contro una parte d'Italia. Nel centrodestra ci sono tanti meridionali. Al Sud dobbiamo chiedere di partecipare all'impresa, certo abbandonando posizioni negative come
    quelle di Loiero, che mischia secessionismo con federalismo».

    Sia franco, la crisi dei rifiuti indebolisce in questa fase le ragioni del Mezzogiorno?

    «Ma no. Sono stato in Campania di recente e devo dire che non tutto è come certe zone del Casertano e del Napoletano. Ci sono posti dove la raccolta differenziata funziona. Ripeto: un Sud che va in malora non conviene a nessuno. Quello che non è sopportabile del Sud è l'inutile
    gigantismo della macchina amministrativa. In Veneto siamo quasi cinque milioni e la Regione ha 2.800 dipendenti mentre in Sicilia sono 18.000».

    A proposito di regioni a statuto speciale, il tema è rimosso in ogni riforma, anche in quella lombarda.

    «Ed è la prova che loro non capiscono cosa abbiamo vissuto noi: in questi anni trenta comuni hanno chiesto di lasciare il Veneto, tra i quali centri come Cortina. Un fatto destabilizzante e devo ringraziare il presidente Napolitano, ma anche la Lanzillotta e Amato, se il problema non è
    degenerato in una secessione».

    Se il Veneto si ritroverà risorse in più, come le spenderà?

    «Ci stiamo appunto lavorando. Intanto si restituiranno un po' di soldi ai cittadini perché federalismo è anche spendere meno oltre che spendere meglio. E poi punteremo su servizi sociali di nuovo tipo, che migliorino la qualità della vita».

    In campagna elettorale tutti hanno assicurato che ci sarebbero stati del ministri veneti. Ma non è un pò ridicolo chiedere le quote venete, come le quote rosa?

    «E chi le ha chieste? Mi fa piacere che ci siano tre ministri veneti, peraltro competenti come Zaia, Brunetta e Sacconi. Ma sono andato avanti per anni senza ministri e ho ottenuto quanto ci spettava, da governi di tutti i colori, da Prodi come da Berlusconi. Cosa che forse non possono dire tante regioni del Sud che pure avevano una forte rappresentanza a Palazzo Chigi.

    Non doveva essere lei uno dei ministri di questo governo?

    «I miei progetti sono in Veneto. Penso a un partito territoriale che superi le barriere tra destra e
    sinistra».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Pensiero Libero
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    2,341
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    I Veneti sono di destra (piuutosto della sinistra) e un terzo sono leghisti (i me schei a casa mia), nonostante decenni di immobilismo il meno peggio è continuare a votare quelli...

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,966
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MirkoPNE Visualizza Messaggio
    I Veneti sono di destra (piuutosto della sinistra) e un terzo sono leghisti (i me schei a casa mia), nonostante decenni di immobilismo il meno peggio è continuare a votare quelli...
    certo, lo so che la maggioranza dei veneti vota per Galan come il meno peggio (trend confermato dalle elezioni politiche del resto), esattamente come i lombardi votano Formigoni e il cdx come il meno peggio, questo non si discute e immagino anche che Galan sia un buon amministratore.

    Solo che Galan si sta esprimendo contro il federalismo fiscale con dei paletti, e credo che il presidente di una regione come il Veneto questo non possa farlo, qualsiasi siano le ragioni che l'abbiano portato a rilasciare certe interviste. Vorrei capire che tipo di disegno ha in mente, che lo porti a indebolire in qualsiasi circostanza sui media il "fronte del nord", e soprattutto cui prodest?

  4. #4
    Pensiero Libero
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    2,341
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da novis Visualizza Messaggio
    certo, lo so che la maggioranza dei veneti vota per Galan come il meno peggio (trend confermato dalle elezioni politiche del resto), esattamente come i lombardi votano Formigoni e il cdx come il meno peggio, questo non si discute e immagino anche che Galan sia un buon amministratore.

    Solo che Galan si sta esprimendo contro il federalismo fiscale con dei paletti, e credo che il presidente di una regione come il Veneto questo non possa farlo, qualsiasi siano le ragioni che l'abbiano portato a rilasciare certe interviste. Vorrei capire che tipo di disegno ha in mente, che lo porti a indebolire in qualsiasi circostanza sui media il "fronte del nord", e soprattutto cui prodest?
    il brutto è che non ci si capisce niente..sembra che faccia il finto autonomista e chi lo appoggia stà a guardare senza dire nulla...
    In Veneto lo sport preferito è fregarsi fra veneti, il primo che frega gli altri e occupa una poltrona vince...

  5. #5
    La mia autorità morale SONO IO
    Data Registrazione
    30 Oct 2004
    Località
    Martesana, Insubria, Europa.
    Messaggi
    1,355
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non son veneto e non conosco bene la politica veneta, ma intervengo comunque perchè questo si può applicare anche a casi simili che potrebbero capitare in altre regioni:

    Il governatore del Veneto dovrebbe essere eletto per fare gli interessi dei Veneti... SE galan vuole fare gli interessi di tutti gli itaGliani secondo me farebbe bene a lasciare il posto di rappresentante dei veneti a qualcun altro... lui può anche andare a roma se gli piace di più...

    Se invece queste sono solo frasi di rito politically correct ma in effetti le sue azioni vanno in un altra direzione, cioè dell'autonomismo, allora che parli quanto vuole che è giunta l'ora di guardare i fatti e non le parole.

  6. #6
    Pensiero Libero
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    2,341
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Max_s Visualizza Messaggio
    Non son veneto e non conosco bene la politica veneta, ma intervengo comunque perchè questo si può applicare anche a casi simili che potrebbero capitare in altre regioni:

    Il governatore del Veneto dovrebbe essere eletto per fare gli interessi dei Veneti... SE galan vuole fare gli interessi di tutti gli itaGliani secondo me farebbe bene a lasciare il posto di rappresentante dei veneti a qualcun altro... lui può anche andare a roma se gli piace di più...

    Se invece queste sono solo frasi di rito politically correct ma in effetti le sue azioni vanno in un altra direzione, cioè dell'autonomismo, allora che parli quanto vuole che è giunta l'ora di guardare i fatti e non le parole.
    Ma è un'attimo diverso il discorso: Galan probabilmante è stato mandato apposta per tappare la bocca ai Veneti,come Formigoni per tapparla ai Lombardi, come la lega per tappare la bocca alla gente del nord...staremo a vedere...

  7. #7
    Rifondazione Leghista
    Data Registrazione
    25 Jun 2006
    Messaggi
    1,028
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MirkoPNE Visualizza Messaggio
    Ma è un'attimo diverso il discorso: Galan probabilmante è stato mandato apposta per tappare la bocca ai Veneti,come Formigoni per tapparla ai Lombardi, come la lega per tappare la bocca alla gente del nord...staremo a vedere...
    Galan ha già un accordo con Foggiato (PNE) che infatti non lo attacca da un pezzo e che vede nel progetto di Galan la possibilità di sopravvivere alla fine del PNE dovuta alla scomparsa di Panto. Parliamo di Galan, quindi, che si butta a capofitto sui temi del federalismo inciampando a più riprese, forse perchè mal consigliato dal suo uomo della comunicazione, il meridion Franco Miracco, laurea in lettere e filosofia alla Sapienza di Roma. Se vuole prendere i voti della Lega Galan dovrebbe diventare più leghista del carroccio ma, anche se ci prova, non ci riesce, perchè nonostante le autoinvestiture infiorite di malcelata megalomania (Il Nordest sono IO) in realtà rimane profondamente itagliano dentro, senza speranza.
    Prima presenta un decalogo di richieste da primato del federalismo, al limite della secessione qualora applicato. Poi fa retromarcia su tutto, abbassando i toni, anche sulle scoasse di Napoli. Bleah!!!

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,966
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marcagioiosa Visualizza Messaggio
    Galan ha già un accordo con Foggiato (PNE) che infatti non lo attacca da un pezzo e che vede nel progetto di Galan la possibilità di sopravvivere alla fine del PNE dovuta alla scomparsa di Panto. Parliamo di Galan, quindi, che si butta a capofitto sui temi del federalismo inciampando a più riprese, forse perchè mal consigliato dal suo uomo della comunicazione, il meridion Franco Miracco, laurea in lettere e filosofia alla Sapienza di Roma. Se vuole prendere i voti della Lega Galan dovrebbe diventare più leghista del carroccio ma, anche se ci prova, non ci riesce, perchè nonostante le autoinvestiture infiorite di malcelata megalomania (Il Nordest sono IO) in realtà rimane profondamente itagliano dentro, senza speranza.
    Prima presenta un decalogo di richieste da primato del federalismo, al limite della secessione qualora applicato. Poi fa retromarcia su tutto, abbassando i toni, anche sulle scoasse di Napoli. Bleah!!!
    In pratica, se ho ben capito, Galan sta cercando di diventare il punto di riferimento di tutta la politica in Veneto, bypassando sia la Lega sia il suo stesso partito, che si chiama...ehm...FI.
    La cosa che non capisco di più sono i suoi scontri perenni con la regione Lombardia su qualsiasi tema, non mi stupirei se di fronte a un progetto di accordi tra le due regioni per costruire in tempi decenti delle infrastrutture evolute tra Verona e Brescia, Galan dicesse "al Veneto questo non serve a niente, noi guardiamo a nordest, solo a nordest"

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 18-08-07, 20:18
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-08-07, 17:35
  3. Movimento Giovani Veneti/Movimento Dhoveni Veneti
    Di Batti nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 10-05-07, 17:40
  4. Movimento Giovani Veneti/Movimento Dhoveni Veneti
    Di Batti nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-05-07, 00:13

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226