User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12
  1. #1
    Socialista nazionalitario
    Data Registrazione
    26 May 2004
    Messaggi
    2,348
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Campagna d'adesione al Partito Socialista Nazionalitario

    Manifesto programmatico del Partito Socialista Nazionalitario

    IL Partito Socialista Nazionalitario di POL


    Vuole essere punto di riferimento per tutti coloro che non si riconoscono nei fallimenti novecenteschi ed intende sviluppare nuove sintesi oltre il fascismo e l'antifascismo il comunismo e l'anticomunismo, mirando al superamento della vetusta dicotomia destra-sinistra e ponendo le fondamenta per la costruzione dell'alternativa politica, sociale, economica, culturale e filosofica al capitalismo ed all'imperialismo inteso come fase ricorsiva dello sviluppo della formazione sociale mondiale capitalista.


    Intende il SOCIALISMO come equa distribuzione delle ricchezze da attuare per mezzo della proprietà pubblica dei mezzi di produzione dati in gestione alle forze del lavoro(organizzativo, tecnico e manuale) in un contesto di una economia non caratterizzata da esasperata competizione interimprenditoriale ma da una produzione cooperativa e quindi pianifica e finalizzata al soddisfacimento dei bisogni umani in cui ai prodotti venga sottratto il valore di scambio e quindi non diventino merci ma siano destinati al consumo in un'ottica di graduale riduzione (grazie allo sviluppo tecnologico) delle ore di lavoro.

    Si pone come alternativa all'industrialismo espressione sia del capitalismo sia del comunismo storico novecentesco.

    Propugna l'idea della nazionalizzazione dei servizi essenziali e primari per la Comunità e lo Stato popolare ( Scuola, Sanità, ambiente, energia e comunicazioni);
    della "Socializzazione integrale della Società" (non solo da un punto di vista economico) attraverso l'autogestione ad ogni livello e l'abolizione della proprietà privata dei mezzi di produzione nel quadro di uno Stato in cui le differenze e le gerarchie non siano fondate su diritti di nascita o di censo ma sul merito.

    Auspica la supremazia della politica sull'economia; del comunitario
    sull'egoismo individualista, nell'ambito di una comunità di libere individualità; del Lavoro sul Capitale; della cooperazione sulla competizione.

    Intende proporre nuove forme di partecipazione , tra cui la democrazia diretta, affinché il popolo possa esercitare, di fatto, reali funzioni di governo per potersi riconoscere, quale attore protagonista, nello spazio nazionale e culturale cui appartiene.

    Auspica un nuovo modello di sviluppo che, rispettoso dell'ambiente naturale, miri a sostituire l’attuale, dissipatore delle risorse della terra (oggi egemonizzate da uno scarso 20% dell’Umanità). Uno sviluppo, dunque, che non sia più, come afferma Serge Latouche, la prosecuzione del colonialismo con altri mezzi, ma che possa portare, grazie ad una collaborazione inter -nazionale tra Stati sovrani, ad una più equa distribuzione delle ricchezze nel pieno rispetto delle tradizioni, culture e libere scelte politiche d’ogni popolo.

    Crede in un nuovo patriottismo nazionalitario inteso come difesa dell'identità e della sovranità nazionali in un' ottica antiimperialista e di collaborazione inter-nazionale, accompagnata dalla difesa del territorio e della natura che - coniugato con la questione dell'indipendenza nazionale intesa come lotta dei popoli per la liberazione e delle nazioni per l'indipendenza, intrecciata con la lotta delle classi dominate per l'emancipazione - rappresenta l'unica alternativa alla cosiddetta Globalizzazione che in effetti non è altro che l'imposizione politica, economica, militare e culturale del modello di convivenza umana dell'Ideocrazia imperiale americana .
    Patriottismo che utilizzi anche la Geopolitica quale strumento utile per analizzare con serietà gli scenari internazionali senza preclusioni ideologiche.

    Auspica la realizzazione di un’alleanza continentale eurasiatica tra stati sovrani alleati con India Cina ed Iran.

    Per quanto riguarda il problema immigrazione ritiene che l’emigrazione di masse di diseredati dal sud verso il nord del mondo sia il risultato del processo di impoverimento e di sfruttamento imposto dal capitalismo nella attuale fase di globalizzazione.
    Si oppone sia alle sirene di una certa sinistra (definibile cattocomunista) che mirano ad un mondo senza differenze e senza Nazioni, sia al razzismo neofascista che vede nell'immigrato un nemico impuro, spostando così sul piano etnico conflitti che sono sociali. Entrambe posizioni funzionali agli interessi capitalistici in quanto contribuiscono alla creazione di un ulteriore "esercito industriale di riserva" (composto da immigrati da sfruttare) che si pone in concorrenza con l'"esercito industriale di riserva" rappresentato dai lavoratori autoctoni espulsi dalla catena produttiva.

    Il nostro movimento è libertario dal momento che riconosce la libertà dell'individuo di poter operare le proprie scelte in ambito politico, esistenziale,filosofico,religioso,sessuale ecc.... tenendo sempre presente però che le nostre radici affondano nella cultura greco-romana cui siamo legati.

    Auspica, inoltre la proprietà popolare della moneta

    Propone le tre proprietà:

    LA PROPRIETA’ NAZIONALIZZATA
    E’ quindi prevista la nazionalizzazione senza indennizzo di Banche (a cominciare da quella Banca d’Italia” che è tale solo di nome; solo lo Stato può e deve batter moneta) Assicurazioni, industrie del comparto energetico (con trattative dirette verso i produttori, senza intermediazioni delle multinazionali), telecomunicazioni, concentrazioni industriali di interesse nazionale e strategico (alimentari, armamento, informatica ecc…). Ovviamente scuola, salute, trasporti e simili sono priorità di assoluto interesse nazionale che non possono essere lasciate a privati.
    Insomma tutto quello che è di interesse generale deve appartenere alla Comunità popolare.

    LA PROPRIETA’ SOCIALIZZATA
    E’ la proprietà di aziende, industrie, beni e servizi che riguardano uno parte della comunità nazionale o locale, e soprattutto i diretti interessati, cioè coloro che vi lavorano e ne ricavano il sostentamento per sé e i propri familiari.
    Tutte queste saranno socializzate e cioè date in gestione ai lavoratori.
    Va da sé che nello stato nazionale non possano esistere concentrazioni industriali e/o finanziarie tali da poter minimamente influenzare, per estensione o ricchezza, le scelte politiche comunitarie. La Politica deve sempre e comunque guidare l’Economia, mai il contrario!

    LA PROPRIETA’ PRIVATA
    Lo stato deve riconoscere la piccola Proprietà privata, quella dei beni e d’uso: “la casa e le cose" per dirla sinteticamente. Ma la proprietà privata deve essere sempre e comunque anche al servizio della comunità.
    Una proprietà privata che non rispetti questo imperativo o addirittura lo contrasti non può esistere; essa viene immediatamente sequestrata senza contropartita e nazionalizzata.
    Alcuni esempi: la casa lasciata sfitta, il campo non coltivato, la piccola fabbrica a gestione familiare che inquini l’ambiente con i suoi fumi e scarichi, ecc…
    La proprietà privata può esistere SOLO se ha uno scopo sociale, un fine comunitario di sviluppo per tutti.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Socialista nazionalitario
    Data Registrazione
    26 May 2004
    Messaggi
    2,348
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito




    ADERITE AL PARTITO SOCIALISTA NAZIONALITARIO

  3. #3
    Iscritto
    Data Registrazione
    20 Feb 2006
    Località
    "O Siamo Un Popolo Rivoluzionario O Cessiamo Di Essere Definitivamente Un Popolo Libero" ERNST NIEKISCH
    Messaggi
    2,083
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO

  4. #4
    Socialista Nazionale
    Data Registrazione
    24 Feb 2008
    Località
    Non comunismo-no capitalismo, sì al socialismo nazionale!
    Messaggi
    113
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    UN' ADESIONE PER IL PSN
    UN' ADESIONE PER LA PATRIA,
    UN' ADESIONE PER IL SOCIALISMO NAZIONALITARIO

  5. #5
    Socialista nazionalitario
    Data Registrazione
    26 May 2004
    Messaggi
    2,348
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Su

  6. #6
    Kommunaktivist
    Ospite

    Predefinito

    Non mi avete ancora risposto sul vostro anti-americanismo e anti-sionismo.

  7. #7
    filippo
    Data Registrazione
    19 Jun 2008
    Messaggi
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    chiedo di aderire al Partito Socilista Nazionalitario, Filippo

  8. #8
    Socialista nazionalitario
    Data Registrazione
    26 May 2004
    Messaggi
    2,348
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Filippo Autieri Visualizza Messaggio
    chiedo di aderire al Partito Socilista Nazionalitario, Filippo

    Basta che dichiari di aderire al Manifesto programmatico del PSN e sarai il benvenuto.

  9. #9
    Kommunaktivist
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Quetzalcoatl Visualizza Messaggio
    Basta che dichiari di aderire al Manifesto programmatico del PSN e sarai il benvenuto.
    Quetzalcoatl sto ancora aspettando una risposta alle mie domande riguardo il vostro antisionismo e antiamericanismo.

  10. #10
    Socialista nazionalitario
    Data Registrazione
    26 May 2004
    Messaggi
    2,348
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kommunaktivist Visualizza Messaggio
    Quetzalcoatl sto ancora aspettando una risposta alle mie domande riguardo il vostro antisionismo e antiamericanismo.

    Ritengo che per realizzare qualsiasi forma politico-sociale-economica socialista - in un mondo dominato dal libero mercato liberista che fa della competizione interimprenditoriale e della proprietà privata dei mezzi di produzione i propri capisaldi imposti a suon di bombe dal gendarme mondiale della liberal-democrazia gli USA - il primo passo sia quello di conquistare la sovranità nazionale. Sovranità nazionale di cui siamo privi in quanto colonia proprio di quegli USA che ci impongono il loro modello di sviluppo. Per raggiungere la sovranità nazionale senza essere bombardati come è successo all'Iraq o alla Serbia (tanto per fare due esempi) ritengo necessario un cambio di alleanze geopolitiche che ci salvaguardi dalle bombe intelligenti yankee. Per ciò bisogna passare da un filo atlantismo (impostoci dai carri armati alleati fin dalla seconda guerra mondiale) ad una politica di alleanze euroasiatica che ci faccia quindi avvicinare alla Russia e a tutte quelle potenze emergenti che potrebbero farci realizzare il nostro socialismo in quanto portatori di un modello differente da quello USA ed addirittura in concorrenza geoeconimica-politica-militare con gli staates.

    Un ribaltamento di alleanze che chiaramente ci porterebbe ad occupare una posizione di ponte tra l'europa occ. ed orientale con gli stati del mediterraneo e del vicino oriente e quindi ad osteggiare gli interessi occidentali in tale zone.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Campagna d'adesione al Partito Socialista Nazionalitario.
    Di Il Valentina nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 64
    Ultimo Messaggio: 05-01-09, 12:13
  2. Campagna di adesione al PARTITO SOCIALISTA NAZIONALITARIO di Pol
    Di Quetzalcoatl nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 31-08-06, 14:02
  3. Campagna di adesione al PARTITO SOCIALISTA NAZIONALITARIO di Pol
    Di Quetzalcoatl nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-08-06, 19:55
  4. Campagna di adesione al PARTITO SOCIALISTA NAZIONALITARIO di Pol
    Di Quetzalcoatl nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-08-06, 17:58
  5. Campagna di adesione al Partito Socialista Nazionalitario di Pol
    Di Quetzalcoatl nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-02-06, 09:28

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226