User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 27

Discussione: Il Ponte sullo Stretto

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,326
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Il Ponte sullo Stretto

    Apro questa discussione mettendola in rilievo, in quanto ritengo che nei prossimi mesi del ponte sullo stretto si parlerà molto.
    Invito i favorevoli ed i contrari alla sua costruzione ad esprimere, motivandolo, il loro parere.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Sicilia nazione!
    Data Registrazione
    23 Jan 2008
    Località
    Catania - Sicilia
    Messaggi
    1,058
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Assolutamente contrario!
    1) Non risolve i problemi di passaggio da e per la Sicilia, non esistono vie di comunicazione degne di tal nome né in Sicilia né in Calabria, un attraversamento veloce dello stretto verrebbe frustrato dalle cattivissime condizioni delle strade su entrambe le sponde, la situazione non é mai cambiata nei decenni, non vedo come il ponte possa cambiare le cose. E poi il risparmiare pochissime ore non significa niente nei viaggi da e per Milano, Torino, ecc. La storia che il ponte sarebbe la madre di tutte le infrastrutture la raccontino ai creduloni, alla mia etá non credo alle favole!
    Piuttosto migliorare i collegamenti interni, oggi per spostarsi in treno da Trapani a Catania ci vogliono 14 ore!!! Ci sono ancora linee ferroviarie a diesel, (CT- PA), lo stesso dicasi per le autostrade: la CT PA é sempre in pessimo stato.
    Piuttosto che costruire il ponte sarebbe meglio rivalutare i porti, che languono nell'abbandono, e gli aereoporti.
    Una impresa che deve far avere i propri prodotti in America o Asia deve utilizzare gli aereoporti di Milano o Roma, con costi di tempo e denaro che potrebbero essere evitati con un aereoporto intercontinentale.
    Penso a compagnie come la ST Microelectronics che ha una sede a Catania, potrebbe inviare i chip che produce a Singapore, Taipei e altre parti del mondo in modo piú celere e cost-effective, e non c'é solo la ST, anche spedire semplicemente prodotti agricoli in Europa si avvantagerebbe di migliori aereoporti per inviare le derrate alimentari (meno spese, meno rischi di rovinare le derrate).
    Il ponte servirebbe solo a Berlusconi, per nutrire il suo ego, ai vari politici che hanno le mani in qualche modo nelle varie imprese coinvolte nella costruzione del ponte e ovviamente alla mafia, la Impregilo incaricata di costruirlo é giá stata coinvolta in uno scandalo di connessione con la mafia e nessuno ha pensato di toglierle l'onere!

    2) Produrrebbe ingenti danni ambientali, le escavazioni per costruire i piloni, alti ciascuno 400 metri dal suolo piú altri 50 nel sottosuolo, produrrebbero un enorme ammasso di detriti che verosibilmente verrebbero buttati a mare, distruggendo le praterie di Poseidone piú importanti e belle d'Europa, oltre a distruggere per sempre un paesaggio stupendo e mitico, e un paesino sulla costa Calabra.

    3) La situazione tellurica sconsiglia la costruzione del ponte: la placca africana spinge sia la Sicilia che la Calabria con spostamenti non nella stessa direzione, la Sicilia si sposta verso nord-ovset e la Calabria verso nord-est, questa spinta é di 1 cm. all'anno, esistono peró varie faglie che corrono parallele alla costa che ne assorbono l'energia che peró non puó essere tenuta in eterno, quando viene rilasciata provoca violentissimi terremoti, come quello del dicembre 1908, che portó all'allontanamento delle due sponde di 70 cm. e lo sprofondamento di entrambe, sono passati quasi 100 anni da allora e se avvenisse ora e il ponte fosse giá lí, i piloni si sposterebbero di 1 metro (verso n-o e verso n-e) con susseguente tensione pericolosa che verrebbe applicata a tutta la struttura.

    4) Come indipendentista vedo il ponte come ulteriore schiavizzazione della Sicilia, che verrebbe legata a una terra che non ci appartiene e alla quale non vogliamo appartenere e toglierebbe alla Sicilia la peculiare e suggestiva condizione di isola, ci sono molte isole che vivono senza alcun ponte e sono molto floride (UK, Singapore, ecc.).

    NO PONTE!!

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,326
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Riporto un post scritto da Federico III su un altro forum riguardante il ponte sullo stretto.

    Ponte sullo Stretto? Sì, come no...
    Peccato che l'opera compiuta rimarrebbe chiusa per un periodo dell'anno tale da far risultare l'opera pressoché inutile, causa le forti correnti dello Stretto che provocherebbero un'ondeggiamento di un totale di 12 m (6 a destra e 6 a sinistra) in caso di maggior potenza delle reffiche. Chi ha dato queste informazioni è un ingegnere che il ponte lo vorrebbe ed ha avuto tra le mani il progetto (di cui vorrei tener segreto il nome), visto che è uno che se ne interesserebbe direttamente. A questa eventualità mi sono sentito rispondere che il problema di flattering, il fenomento correlato a sollecitazione del ponte da parte del vento, è stato risolto con lo studio di un profilo alare della struttura (teoria di V. Karman). Un modello infatti ha dimostrato che il ponte di Messina potrà sopportare raffiche da 90m/s (324 Km/h) senza distruggersi (nonostante nello Stretto simili raffiche non ve ne siano mai state). Ma qui nessuno ha parlato di un'eventuale 'distruzione' del ponte a causa di alcuna raffica di vento, ma di un suo eccessivo ondulamento, ondulamento che, ovviamente, non permetterebbe il transito di veicoli, men che meno su rotaia. Motivo per cui esso resterebbe chiuso, e per la maggior parte dell'anno, così da richiamare in causa i traghetti. Il risultato? Miliardi di euro sputtanati, il paesaggio di Scilla e Cariddi rovinato... e per arrivare da Messina a Reggio e viceversa si dovrebbe continuare a prendere il traghetto...

    Inoltre (e cosa per nulla secondaria!), vorrei sapere, senza la Salerno-Reggio Calabria, da dove arriverebbero le famose merci che permetterebbero finalmente alla Sicilia di risollevarsi grazie al ponte...
    E' assolutamente FOLLE pretendere di iniziare un processo di evoluzione economica DALLA FINE! Il ponte, infatti, sarebbe solo la risultante di un processo economico realmente innescato, il cui risultato o, meglio, la cui ciliegina sulla torta sarebbe data proprio dal ponte. Solo in quel caso potrebbe, e dico 'POTREBBE', avere un senso la costruzione di un'infrastruttura simile (se non vi fossero anche tutti i problemi da me esposti sulla possibilità di una sua effettiva utilità, riguardanti la sua periodica chiusura). Ma il perpetuo dubbio della possibilità della sua realizzazione, il perpetuo dubbio dell'effettivo termine del resto delle infrastrutture che renderebbero il ponte funzionale ad esse è un rischio troppo grosso... APOCALITTICO, a mio parere, per poterselo accollare!

    Visti gli innumerevoli rischi, dico io, cosa, esattamente, porta il ponte sullo Stretto ad essere il PRIMO punto del Governo Berlusconi-Lombardo?? Ma qui c'è qualcosa il cui puzzo si sente da Milano, passando per Roma, fin qui a Palermo!!!

    NO AL PONTE!!!

    http://nuke.siciliaindipendente.org/...s/Default.aspx

  4. #4
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Messaggi
    6,177
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    favorevolissimo

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,326
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da don rodrigo Visualizza Messaggio
    favorevolissimo
    Ok, quali sono le motivazioni del tuo consenso ?

  6. #6
    Sicilia mia unica patria!
    Data Registrazione
    01 May 2007
    Messaggi
    611
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    NO AL PONTE! Condanna per i siciliani, sarebbe la nostra rovina!!!! Si impedirà ciò!!! LOTTA DURA SENZA PAURA! ps. spero di sbagliarmi ma secondo me in questa discussione arriverano utenti a provocare...spero di sbagliarmi ma ne sn quasi certo..ed io e siculo sappiamo il xchè....

    SICILIA INDIPENDENTE1

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,326
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da w la trinacria Visualizza Messaggio
    NO AL PONTE! Condanna per i siciliani, sarebbe la nostra rovina!!!! Si impedirà ciò!!! LOTTA DURA SENZA PAURA! ps. spero di sbagliarmi ma secondo me in questa discussione arriverano utenti a provocare...spero di sbagliarmi ma ne sn quasi certo..ed io e siculo sappiamo il xchè....

    SICILIA INDIPENDENTE1
    Tranquillo w la trinacria, in questa discussione, come per le altre, tutte le idee sono bene accette, ma ai provocatori ....non sarà concesso di provocare !

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,326
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La società che dovrebbe costruire il ponte: L 'Imprengilo

    E' notizia di oggi che il ponte sullo stretto si farà.. La società Impregilo costruirà il ponte.. Vediamo chi c'è dietro...
    Certe questioni italiane continueranno sempre a ripetersi... Sembrerò noioso, ma arrivate sino alla fine...
    La società Impregilo costruirà il ponte sullo stretto di Messina, perchè questo è il volere del nuovo governo (Vedi agenzia ANSA e Agi).
    Quello che molti non sanno - o ricordano - è che la Impregilo è indagata per truffa nell'ambito delle inchieste dei rifiuti in Campania da tempi ancora non sospetti, giugno 2007....
    La Impregilo non è una holding qualsiasi nell'edilizia e nello smaltimento dei rifiuti. Proprietà della famiglia Romiti (Pier Giorgio Romiti è uscito recentemente, ma papà Cesare resta presidente) è stato il principale contractor della fallita operazione del ponte di Messina. Curiosamente la Impregilo ha quindi grandi affari proprio nelle due regioni, Sicilia e Campania, dove i governatori sono - od erano perchè Cuffaro non c'è più - entrambi sotto processo. Uno per concorso in associazione mafiosa e uno per truffa aggravata, uno di centrodestra e uno di centrosinistra. Il pacchetto di maggioranza del gruppo è attualmente nelle mani delle famiglie Benetton, Gavio....
    Vediamo chi fa parte del CDA di Impregilo. Tra i tanti, Nicola Fallica (Immobiliare Lombarda), Antonio Talarico (Immobiliare Lombarda, Fondiaria Sai, Milano Assicurazioni), Alberto Sacchi (Autostrada To-Mi SPA, SIAS società iniziative autostrade e servizi - vedi più in fondo poi - ), Andrea Novarese (MeliorBanca, Gemina SPA).
    Già fra il 1976 e il 1982 Impregilo (allora Impresit-Cogefar) partecipò alla costruzione della diga Chixoy in Guatemala, un progetto il cui costo finale di 800 milioni di dollari si rivelò del 300% superiore alle previsioni e determinò un'espansione del debito pubblico del paese centroamericano nell'ordine del 45% del suo intero ammontare. I finanziamenti provennero dalle casse della Banca Mondiale e della Banca Interamericana di Sviluppo....
    Fra il 1983 ed il 1994 Impregilo insieme alla francese Dumaz partecipò alla costruzione della diga di Yacyretà che sorge sul fiume Paranà al confine fra Argentina e Paraguay sulla base di un contratto da 1,4 miliardi di dollari. I costi del progetto aumentarono di 4 volte per la parte ingegneristica e di 7 volte per quella amministrativa ....
    Nel 1997 Impregilo partecipò in Nepal al Consorzio deputato alla costruzione della diga di Kaligandaki grazie ad un finanziamento dell'Asian Development Bank. L'opera si distinse soprattutto per le gravi irregolarità del progetto...
    Sempre negli anni 90 Impregilo partecipò in qualità di capofila all'associazione d'imprese che costruì la diga Katse in Lesotho. Lo scopo dell'opera fu quello di deviare l'acqua del fiume Malibamats'o. Le conseguenze della diga Katse furono oltremodo devastanti ll bacino cancellò 2000 ettari di terra coltivata e 4500 ettari adibiti a pascolo.
    In Italia Impregilo sta procedendo alla costruzione delle tratte TAV, nonché imputata in quanto parte del consorzio Cavet, nel processo che si sta tenendo a Firenze a causa dei gravissimi danni ambientali provocati dai cantieri dell'alta velocità nel Mugello. Impregilo ha anche partecipato alla costruzione delle metropolitane di Milano, Roma, Napoli e Genova, alle infrastrutture aeroportuali di Fiumicino e Capodichino, è artefice di larga parte della rete autostradale nazionale - vedi CDA - ha ottenuto l'appalto per la realizzazione di un villaggio residenziale per gli addetti della base aeronavale di Sigonella in Sicilia, risulta General Contractor nel progetto del ponte sullo Stretto di Messina ed ha provveduto a costruire perfino l'Istituto Europeo di Oncologia creato nel 1994 dall'ex ministro della Salute Umberto Veronesi che recentemente si è distinto per la propria "crociata" in favore degli inceneritori.....
    Che dire altro? non è meglio sapere chi lavora onestamente in Italia?
    www.beppegrillo.it

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,326
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Berlusconi, la Fininvest...e il Ponte sullo Stretto

    "È però la holding Italmobiliare (famiglia Pesenti) a ricoprire un ruolo da protagonista nella cosiddetta “lobby dei Signori del Ponte”. Società operante nel settore del finanziamento immobiliare, attraverso la controllata Italcementi, è a capo delle maggiori aziende produttrici nel mondo di materiali da costruzione (cemento, calcestruzzo e inerti).
    Italmobiliare è contestualmente uno dei maggiori azionisti di Rcs MediaGroup, gruppo leader nel settore dell’informazione italiana. Nelle mani della famiglia Pesenti c’è poi un cospicuo pacchetto azionario della SES, la società editrice della Gazzetta del Sud, il quotidiano più venduto a Messina e in Calabria, diretto da oltre 40 anni da Nino Calarco. Calarco è Presidente onorario della Società Stretto di Messina e Presidente del Cda della Fondazione Bonino-Pulejo, azionista di maggioranza della stessa SES.
    Le quote della famiglia Pesenti nell’organo di stampa distintosi come il maggiore sostenitore della realizzazione del Ponte, è cresciuto negli ultimi anni dal 19 al 33%

    Da qualche mese, Italmobiliare – Italcementi fa anche parte del patto di sindacato di Capitalia, principale creditore di Impregilo e azionista di rilievo di Gemina. Nel gruppo bancario, con i Pesenti, hanno fatto ingresso la Fininvest del presidente del consiglio Silvio Berlusconi, il gruppo farmaceutico Angelini e la Fineldo degli industriali Merloni "
    http://www.terrelibere.org/doc/254/C...egilo.html#2_2
    Questo è un breve estratto di un lungo articolo, se siete interessati a saperne di più cliccate sul link.
    Un ulteriore conflitto di interesse ?

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,326
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Borsellino: "Sarebbe una cattedrale nel deserto"






    PALERMO - Rita Borsellino esprime ancora una volta il suo dissenso nei confronti del ponte sullo Stretto: "Da una parte il governo Berlusconi si è affrettato a rimettere in campo il progetto, dall'altro taglia tutti i fondi destinati e già stanziati per le infrastrutture dell'Isola senza le quali il ponte rischia di essere solo una cattedrale nel deserto".

    Borsellino aggiunge che "questa scelta rischia di penalizzare fortemente l'Isola e hanno fatto bene i ministri del governo ombra del Pd a venire in Sicilia, dandole la centralità nazionale che merita. Mi auguro che tutto il Parlamento siciliano e il governatore Raffaele Lombardo sappiano fare altrettanto".

    03/06/2008
    http://www.lasicilia.it/index.php?id=5874

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Ma il Ponte sullo Stretto...?
    Di ConteMax nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 24-12-09, 08:28
  2. ponte sullo stretto.........
    Di Nazionalista Siciliano nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 23-06-07, 13:32
  3. Il ponte sullo stretto...
    Di Amy Squirrel nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 05-06-06, 13:22
  4. Il ponte sullo stretto
    Di Mr nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-11-02, 14:58
  5. Il ponte sullo stretto.
    Di XT nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 01-10-02, 10:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226