User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    Osservatore del teatrino
    Data Registrazione
    28 May 2009
    Messaggi
    14,089
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Brunetta dovrebbe dimettersi...

    con la sua idea "geniale" di pubblicare gli stipendi, ha messo molti uffici nel caos..

    In molte aziende i dipendenti cominciano a chiedere un aggiustamento della propria paga per “pareggiare” il collega. Per un direttore del personale su due quanto accaduto complicherà il clima aziendale e rischia di influenzare negativamente le trattative sindacali. I risultati dell’indagine di Gidp. L'ESPERTO: "Sì, ma elaborati con rigore". BUSTA PAGA: come leggerla. STIPENDIO NETTO: calcola

    di FEDERICO PACE

    Fino ad oggi se ne parlava, quando se ne parlava, solo in segreto. Se ne sussurravano appena alcune cifre, quasi sempre generiche e poco dettagliate. Solo agli amici più fidati e sempre di nascosto. Quello che c’era scritto sulla busta paga era l’enigma irrisolto, la cosa di cui si taceva davvero. Ora questo inconfessabile segreto è stato svelato. E, pure se oscurati nel giro di poche ore, i dati hanno continuato a girare in rete e molti sono quelli che hanno dato una sbirciatina. Per capire quanto guadagnava il suo collega. Senza dire di quelli che si sono ritrovati con il reddito del 2005 pubblicato sui giornali. Con gli inevitabili confronti. Tanti si sono accorti con dispiacere di essere tra quelli che in azienda prendevano meno. Tanti quelli che d’improvviso hanno capito con rabbia che tra i propri colleghi c’era chi guadagnava molto di più. E non sempre con apparente ragione.

    L’intero mondo chiuso delle imprese sembra esserne uscito stravolto. Forse in maniera radicale. A pensarlo sono soprattutto loro: i direttori del personale, quelli che, insieme al top management, decidono la paga di ciascuno, con premi ed emolumenti vari. Sì, perché il 64 per cento dei responsabili del personale ritiene che ci saranno ripercussioni sulle politiche retributive ora che le persone conoscono, in qualche modo, le retribuzioni dei colleghi. Un terzo ha già ricevuto delle lamentele. A dirlo è l'indagine di Gidp, l’associazione di direttori delle risorse umane, che ha cercato di capire qualcosa su quello che sta succedendo e, forse più importante, su quello che succederà al cuore delle imprese.

    A loro, a quelli che decidono le politiche retributive, come forse non era così scontato, le cose non sono piaciute per niente. Il 68 per cento non è d’accordo con la divulgazione dei dati e il 46,7 per cento pensa che questo fatto complicherà il clima aziendale con il rischio anche di influenzare le trattative sindacali. Ma come si è detto in Italia è solo accaduto quello che già succede in altri paesi. Si dice che gli statunitensi al momento di stringerti la mano dicano, prima ancora del nome, quanto guadagnano. Tanto sono abituati a farsi misurare sulla base del reddito, tanto sono abituati a non aver timore di mostrare quanto è il valore che essi attribuiscono al denaro.

    “La divulgazione delle retribuzioni – dice Paolo Citterio, presidente di Gidp – ha portato con sé inaspettate e spesso sgradite sorprese per tutti coloro che, pur ricoprendo ruoli strategici per il successo e lo sviluppo delle aziende, si sono visti superare da colleghi che svolgono mansioni oggettivamente meno vitali ma che, all’atto pratico, percepiscono stipendi più elevati”. Ma queste scoperte come agiscono sul difficile equilibrio interno dell’impresa? Secondo due docenti dell’University of California il venire meno della segretezza non è particolarmente benefico per la retribuzione dei lavoratori. Anzi. I risultati empirici dei due hanno mostrato che, in un’azienda dove la paga dei dipendenti è nota a tutti, i lavoratori protestano con il superiore quando sono pagati meno dei colleghi e la loro produttività non varia al variare dello stipendio del collega.

    Sempre secondo lo studio americano, quasi per anticipare le reazioni dei lavoratori, le aziende tendono a comprimere gli stipendi di tutti o della gran parte quando gli stipendi sono noti a tutti. Mentre i profitti dell’azienda non diminuirebbero. L’indagine, così, anche un poco a sorpresa, smentirebbe sia che la segretezza sullo stipendio è un modo per tenere bassi gli stipendi e massimizzare i profitti aziendali. La segretezza invece ridurebbe l’insoddisfazione che è inevitabilmente associata alle differenze salariali.

    A diverse conclusioni è giunta invece una ricerca della Oxford University secondo cui la segretezza ridurrebbe l’efficienza della mobilità sul mercato del lavoro. Con l’effetto di spostarsi da un'azienda all'altra senza avere le informazioni giuste. Altri studiosi favorevoli alla trasparenza in ufficio dicono che l’incentivo a lavorare derivante dalle differenze salariali viene ridotto o smorzato quando gli stipendi rimangono segreti vista l’errata percezione che hanno i lavoratori degli stipendi altrui.

    Nei prossimi anni c’è da aspettarsi che in Italia gli stipendi usciranno ancora di più allo scoperto. Per questo bisognerà anche che le imprese preparino se stesse a un cambiamento. Per Citterio la trasparenza è una buona cosa e va inserita in azienda con gradualità facendo attenzione a comunicare ai diversi protagonisti (dirigenti, quadri, impiegati e operai) quali sono le norme che regolano le politiche retributive. Se così si farà si eviteranno tutte le tensioni di cui si teme l’effetto dirompente. “Se le retribuzioni erogate – spiega il direttore di Gidp (leggi l’intervista integrale) - sono studiate con metodo, se il merito viene premiato e si consultano le indagini retributive. Se si raffrontano le retribuzioni di ogni ruolo aziendale con altri ruoli identici di imprese simili per fatturato o dimensioni. Ecco quando si è fatta un'attenta analisi delle valutazioni delle prestazioni aziendali e del potenziale dei singoli, allora ritengo il clima "tenga" perché il direttore delle risorse umane o il suo amministratore delegato pesano la performance ed il valore dei singoli con strumenti conosciuti, seri e utili”.

    http://miojob.repubblica.it/notizie-...usione/3140378
    X

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    1 comunista rimasto : Silvio
    Data Registrazione
    20 May 2006
    Località
    Pescara
    Messaggi
    4,175
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Forse ho capito male, ma tale problema è stato instaurato dalla pubblicazione dei redditi online, che comunque non voleva dire niente visto che benissimo qualcuno poteva dichiarare redditi aggiuntivi....

  3. #3
    Cittadino del mondo
    Data Registrazione
    16 May 2006
    Messaggi
    102
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Confermo.. l'articolo si riferisce alla geniale mossa di Visco, non a quella di Brunetta.. che tra l'altro è legata solo ai dipendenti pubblici che percepiscono lo stesso stipendio a parità di livello.

    E meno male che quello che ha postato l'articolo è un moderatore!

  4. #4
    simposiante
    Data Registrazione
    16 Jul 2007
    Località
    abitante della terra isolata
    Messaggi
    3,117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    se non altro Brunetta ha intenzione di migliorare l'efficienza di quell'inutile e pelandrona pubblica amministrazione parassitaria che una classe sindacalista altrettanto parassitaria, demagogica e dannosa ha contribuito a rovinare negli anni

  5. #5
    padania libera (-:FASP :-)
    Data Registrazione
    18 Feb 2004
    Località
    Medhleàn Padania
    Messaggi
    4,916
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' incredibele che qualcuno riesca ad aprire un tread pensando di criticare l'operato del ministro Brunetta, e invece finisca per criticare l'operato dell'ex ministro del centro sinistra Visco...

    Visco si dovrebbe dimenttere... ops... non può lo hanno dimesso già gli elettori.



  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Feb 2008
    Messaggi
    1,168
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Tipico dei sinistri, tanta è la loro foga di scrivere roba con il punto esclamativo che poi commettono certe gaffes da manuale

  7. #7
    Vedo la mano invisibile
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Éire
    Messaggi
    29,868
    Mentioned
    140 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Alexeievic aveva testa una volta.
    Qualcosa l'ha fatto rincoglionire da qualche tempo..

  8. #8
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Messaggi
    6,178
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    chiedo ai mod di modificare il titolo...

 

 

Discussioni Simili

  1. La Boldrini dovrebbe dimettersi
    Di Venom nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 441
    Ultimo Messaggio: 05-05-13, 19:10
  2. Napolitano dovrebbe dimettersi
    Di John Galt nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-02-13, 07:56
  3. Fini dovrebbe dimettersi.
    Di BOY74 nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 145
    Ultimo Messaggio: 11-08-06, 16:07
  4. Lippi dovrebbe dimettersi?
    Di Danny nel forum Termometro sportivo
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 23-05-06, 13:42
  5. Il CDA di VBS dovrebbe dimettersi
    Di Oli nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 26-03-06, 00:23

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226