User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    17 Feb 2006
    Località
    Sa tzitadi de is tres maris
    Messaggi
    2,390
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Cellino, scacco in tre mosse

    Cellino, scacco in tre mosse

    «Niente vendita, stadio e Borsa: ecco il mio piano»

    di IVAN PAONE
    Presidente Cellino, venderà il Cagliari o no?
    «Ho cercato di venderlo ma ho trovato solo avventurieri che lo avrebbero svuotato in men che non si dica».
    Perciò resta?
    «La risposta è complessa. Siamo all'“anno x”, il Cagliari ha di fronte a sé una chance imperdibile per fare il salto di qualità. Di fronte a me ci sono tre strade. La prima è quella di vendere al migliore offerente, chiunque esso sia. La seconda è di cedere i giocatori migliori e sperare in un'altra salvezza all'ultima o alla penultima giornata. La terza è fare il salto di qualità che prevede tre mosse: conferma dei giocatori migliori e un acquisto di spessore; nuovo stadio; ingresso in Borsa».
    E quale delle tre ipotesi ha scelto?
    «Quella di potenziare la squadra e la società ma il cammino è lungo. Da solo non ce la faccio, ho bisogno di un partner».
    Un finanziatore?
    «No, non voglio soldi da nessuno. Ho necessità di un partner perché costruire uno stadio e programmare l'ingresso in Borsa richiede una struttura che il Cagliari non ha e che, costituita ex novo, costerebbe una fortuna e non darebbe adeguate garanzie».
    Lei parla di nuovo stadio ma la scelta non è solo sua, ma anche delle istituzioni.
    «Esatto. Io vorrei che il presidente della Regione e il sindaco di Cagliari fossero con me in questo progetto di potenziamento della società. Da solo sarebbe impossibile, con le istituzioni al mio fianco sarebbe diverso. Siamo al punto di svolta, chiedo agli amministratori di aiutare tutti i tifosi del Cagliari a sognare».
    Usa parole ben diverse rispetto a qualche settimana fa. Che cosa o chi le ha fatto cambiare idea.
    «La mia famiglia e i miei giocatori che, attraverso il capitano, Diego Lopez, mi hanno impedito di andarmene. E poi, questi messaggi. Ecco, vengono da ogni parte della Sardegna, dell'Italia e persino dall'estero. Sono tifosi sardi che si dicono orgogliosi della loro squadra. E io con loro».
    Facciamo un passo indietro, alla più incredibile e bella salvezza della sua gestione.
    «Ho coronato il sogno di tutti i presidenti di calcio».
    Cioè?
    «Trovare un allenatore che costi poco e che riesca a trasformare il ferro in oro».
    E lei lo ha ringraziato sostituendolo.
    «Non ci siamo trovati d'accordo sui termini economici del contratto. Capita».
    Con Allegri, invece, ha raggiunto l'intesa in quattro e quattr'otto.
    «Massimiliano è stato furbo. Mi ha detto: “Faccia lei, presidente”. Dopo aver firmato, mi ha confessato che avrebbe accettato anche una cifra di cinquantamila euro inferiore».
    Sicuro della scelta?
    «Seguo Allegri da quando ha iniziato a fare l'allenatore. È capace, intelligente, rapido nelle decisioni. Nutro grande fiducia in lui».
    Parliamo di giocatori. Quanti acquisti?
    «Uno, di spessore, per il centrocampo».
    Quante partenze?
    «Il meno possibile e nessuna importante».
    Iniziamo dal portiere. Storari?
    «Ho trovato l'accordo con il Milan ma il giocatore non ha ancora firmato il contratto. Spero che resti, dimostrando attaccamento alla squadra che ha contribuito al suo rilancio. In caso contrario, ho due nomi sul taccuino».
    Conti?
    «Ho parlato con suo padre Bruno, ci siamo lasciati con una stretta di mano. Non aggiungo altro ma credo che Daniele resterà con noi. Sono disposto a fare un sacrificio perché so che ha ricevuto proposte importanti dal Palermo. Non posso perdere uno come Daniele. Tra l'altro, la squadra mi ha chiesto di fare ogni sforzo per trattenerlo».
    Acquafresca?
    «Con l'Inter sarà una bella battaglia, le buste non mi spaventano, anzi, mi esaltano. La mia intenzione è di tenerlo e ho sentito con piacere che anche il ragazzo vuole restare per completare la sua formazione professionale».
    In caso contrario?
    «Ho in mente un piano di emergenza. Ho previsto mosse e contromosse che, ovviamente, devono restare coperte e che saranno condizionate dagli avvenimenti».
    Foggia?
    «Sono pronto a riscattarlo, anche perché il giocatore ha mostrato disponibilità a rivedere il suo contratto che, francamente, è un po' fuori mercato per il Cagliari».
    Esposito?
    «È in comproprietà con la Roma, con la quale non ho avuto ancora contatti. Vedremo, se tornasse non mi strapperei certo i capelli. Anzi».
    Jeda?
    «L'ho riscattato sabato. Adesso, il cartellino è interamente del Cagliari».
    Ricapitolando, un portiere e un attaccante nel caso perdesse Storari e Acquafresca e un centrocampista. Sarà questa la campagna acquisti del Cagliari?
    «Esatto. Vorrei ricordare che abbiamo già riscattato Matri dal Milan e ingaggiato Astori, prelevato dalla Cremonese ma di proprietà del Milan».
    Lei prima ha parlato di “anno x”, vuole approfondire?
    Le difficoltà superate nello scorso campionato ci hanno fortificato. Ci siamo ritrovati con una squadra giovane, entusiasta e in crescita. Ho reinvestito i quattordici milioni incassati dalla cessione di Suazo e non me ne sono pentito. Sono arrivati cinque-sei giocatori giovani e di valore. Inoltre, la vendita collettiva dei diritti televisivi non ci danneggia. Tra due anni, quando dovrebbe entrare in vigore il nuovo regime, le cose potrebbero cambiare. Vorrei che il Cagliari fosse tra le cinque-sei squadre capaci di determinare le scelte. Ecco perché parlo di grande occasione da sfruttare».
    Pare che l'entusiasmo abbia preso il posto dell'amarezza.
    «È così. Guardi, io ho fatto e farò ancora molti errori ma sono una persona perbene. In tutti questi anni ho forse sfruttato il mio ruolo di presidente per costruire, che so, case, negozi, palazzi? Che cosa ho fatto, se non il presidente della squadra di calcio, ruolo che mi onora, che faccio con passione. Abito nella stessa casa di vent'anni fa, conduco la stessa vita, posseggo gli stessi soldi. Penso di essere un uomo fortunato perché ho avuto più di quanto abbia meritato. Però, ci resto male quando mi accusano di vendere i giocatori per lucro personale o mi invitano ad andare via. La più alta aspirazione che ho è quella di rendere felici i tifosi rossoblù. Cerco di fare il meglio per la squadra. Sottolineate gli errori ma non mettete in dubbio la mia buona fede».
    Lei parlava di sognare, vuol promettere qualche cosa ai tifosi?
    «No, niente di particolare. Vorrei che la società crescesse, si potenziasse, fosse una bella immagine per la Sardegna. La nostra è una terra povera ma orgogliosa, con immense ricchezze naturali sfruttate solo in parte e che in compenso ha raffinerie inquinanti e miniere chiuse che hanno prodotto disoccupazione. La nostra gente si ritrova dietro la bandiera del Cagliari, vorrei che fosse orgogliosa di essere rossoblù come lo sono stato io a Udine, quando sono uscito tra gli applausi dei tifosi che avevano appena visto la loro squadra perdere 2-0».

    tratto da:

    L'unione sarda del 02/06/2008, pag. 19

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Tomista per caso
    Data Registrazione
    09 Jul 2009
    Messaggi
    11,337
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

  3. #3
    Tomista per caso
    Data Registrazione
    09 Jul 2009
    Messaggi
    11,337
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    se non si fosse capito, mi riferivo al fatto che vuol entrare in Borsa.... lo stadio, ben venga!!!

  4. #4
    History Lesson - Part II
    Data Registrazione
    31 Jan 2007
    Località
    Melbourne
    Messaggi
    2,159
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Insomma ...
    ricapitolando ...

    Vorrebbe
    - uno stadio nuovo
    - quotare il Cagliari in borsa
    - costruire una squadra competitiva ?

    bhò ... a chiacchere siamo tutti bravi ...
    ovviamente , staremo a vedere .

    A parte ciò , questa frase a fine intervista
    La nostra è una terra povera ma orgogliosa, con immense ricchezze naturali sfruttate solo in parte e che in compenso ha raffinerie inquinanti e miniere chiuse che hanno prodotto disoccupazione. La nostra gente si ritrova dietro la bandiera del Cagliari
    mi fa veramente schifo .

  5. #5
    Tomista per caso
    Data Registrazione
    09 Jul 2009
    Messaggi
    11,337
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    lo stadio comunque da parecchie risorse...

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Nov 2006
    Località
    Difendi, Conserva, Prega!
    Messaggi
    15,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Io qualche azione la comprerei. Sono masochista eh.

  7. #7
    Tomista per caso
    Data Registrazione
    09 Jul 2009
    Messaggi
    11,337
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Io penso propio che non rischierei...
    le azioni della Lazio sono state comprata a 1,30euro e ora valgono solo0.20... meglio non rischiare... la borsa è per gli imbroglioni...

 

 

Discussioni Simili

  1. Scacco matto al Sud in cinque mosse
    Di Sergente Romano nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 14-11-12, 13:11
  2. Scacco al Re
    Di Majorana nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-10-10, 23:25
  3. Cellino è un figo!!!
    Di Perdu nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 10-09-10, 14:29
  4. Cellino in tribunale ...
    Di Istèvene (POL) nel forum Cagliari Calcio
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-12-07, 21:48
  5. Cellino
    Di Michele64 nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-08-03, 09:45

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226